Il server virtuale SMTP si blocca a intermittenza dopo aver registrato un event sink con prioritÓ bassa in Exchange 2000 Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 836549 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato archiviato. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando si registra un event sink che implementa l'interfaccia ISmtpInCommandSink e che gestisce le risposte del server e il contenuto del messaggio che segue, il server virtuale SMTP potrebbe bloccarsi a intermittenza quando Microsoft Exchange 2000 Server Ŕ sottoposto a un carico pesante.

In questo scenario, l'evento sink Ŕ configurato per gestire le seguenti risposte del server e il contenuto del messaggio:
  • Risposte del server:
    ISmtpInCommandContext::QueryResponse
    ISmtpInCommandContext::QueryNativeResponse
  • Contenuto del messaggio:
    IMailMsgProperties::ReadContent
    IMailMsgProperties::WriteContent
Quando si risolve il problema, si verifica una violazione di accesso quando si utilizza l'interfaccia IMailMsgProperties . In questo scenario, la violazione di accesso si verifica in genere quando si utilizza il metodo WriteContent .

Cause

Questo problema pu˛ verificarsi se il sink di evento Ŕ registrato alla fine del comando SMTP di dati ( _EOD ) con una prioritÓ inferiore rispetto alla prioritÓ predefinita. Ad esempio, questo problema pu˛ verificarsi se si registra l'event sink con prioritÓ di 30.000. Se si registra l'event sink con prioritÓ maggiore la prioritÓ predefinita, questo problema non si verifica.

Workaround

Per aggirare il problema, aumentare la prioritÓ del sink di evento a un livello maggiore la prioritÓ del gestore EOD. Il gestore EOD Ŕ il l'ultimo passaggio del flusso di trasporto di messaggi. Dopo l'evento di gestore EOD, il messaggio accodato per il recapito e non esiste pi¨ nel sistema di SMTP. Se si assegna una prioritÓ al sink di evento Ŕ inferiore al gestore EOD, i messaggi potrebbero essere rimossa prima tale sink di evento completa le operazioni. In questo scenario, se il messaggio Ŕ recapitato o gestito prima il sink di evento completa le operazioni, il sink di evento avrÓ a un oggetto mailmsg di eliminare . Per assicurarsi che il sink di evento viene generato prima che il messaggio venga inviato per l'accodamento, Ŕ necessario assegnare una prioritÓ maggiore rispetto alla prioritÓ predefinita sink di evento.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 836549 - Ultima modifica: giovedý 6 febbraio 2014 - Revisione: 1.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Exchange 2000 Server Standard Edition
Chiavi:á
kbnosurvey kbarchive kbmt kbprb KB836549 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 836549
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com