╚ visualizzato un messaggio di errore 1603 o un messaggio di 25619 errore quando si tenta di installare SQL Server 2000 Reporting Services

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 867872 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Quando si tenta di installare Microsoft SQL Server 2000 Reporting Services, Ŕ possibile che venga visualizzato uno dei seguenti messaggi di errore:

messaggio di errore 1
Installazione di Microsoft SQL Server 2000 Reporting Services
Il programma di installazione errore imprevisto l'installazione di questo pacchetto. Potrebbe trattarsi di un problema con questo pacchetto. Il codice di errore Ŕ 25619.
messaggio di errore 2
Errore di installazione
Si Ŕ verificato un errore durante l'installazione. Si Ŕ verificato un errore durante la seguente azione il programma di installazione. Selezionare la Guida per ulteriori informazioni su questo errore. ╚ possibile ignorare questa azione selezionando ignorare o ripetere l'azione selezionando Riprova. Annulla la selezione verrÓ terminata l'installazione di SQL Server.

Configurazione di Microsoft SQL Server

Codice di errore: 1603
Nota Nel messaggio di errore secondo la parola "si Ŕ verificato" Ŕ la errore ortografico per la parola "si Ŕ verificato."

Cause

L'installazione di SQL Server 2000 Reporting Services Setup viene utilizzato l'account IWAM_ ComputerName per la configurare Internet Information Services (IIS). Un problema pu˛ verificarsi se uno o pi¨ delle seguenti condizioni.

Nota ComputerName Ŕ un segnaposto per il nome del computer.
  • L'account IWAM_ ComputerName Ŕ disattivato.
  • Non viene sincronizzata la password per l'account IWAM_ ComputerName memorizzati in tre percorsi seguenti:
    • Internet Information Server (IIS) della metabase
    • User Manager per domini (strumento) in Windows NT o lo strumento utenti e gruppi locali in Microsoft Windows 2000
    • Microsoft Transaction Server in Windows NT o componenti servizi in Microsoft Windows 2000

Workaround

Per risolvere questo problema, installare in modo esplicito di SQL Server 2000 Reporting Services senza creare le directory virtuali e quindi creare manualmente le directory virtuali. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Installare SQL Server 2000 Reporting Services senza creare le directory virtuali utilizzando il RSDONOTCREATEVIRTUALDIRECTORIES argomento della riga di comando per il file Setup.exe. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Copiare tutti i file di installazione di SQL Server 2000 Reporting Services in una cartella locale. Assicurarsi che la directory si trova nella stessa unitÓ di SQL Server.
    2. Al prompt dei comandi, modificare di conseguenza il percorso della cartella alla cartella che contiene il file Setup.exe del programma di installazione di SQL Server 2000 Reporting Services e quindi eseguire il comando riportato di seguito.
      setup.exe /iPath\Setup\Rsrun.msi RSDONOTCREATEVIRTUALDIRECTORIES=True
      note
      • Pathrappresenta il percorso della cartella in cui copiare i file dell'installazione. ╚ ad esempio, se si copiano i file di installazione nella cartella Enterprise nell'unitÓ C, eseguire il comando riportato di seguito.
        setup.exe /iC:\Enterprise\Setup\Rsrun.msi RSDONOTCREATEVIRTUALDIRECTORIES=True
      • Non non c'Ŕ nessun spazio tra /i e Path.
      Per ulteriori informazioni sull'installazione di SQL Server 2000 Reporting Services dalla riga di comando, visitare il sito di Web di Microsoft:
      http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa179337(SQL.80).aspx
    3. Seguire la procedura di installazione di SQL Server 2000 Reporting Services visualizzati sullo schermo.

      PoichÚ Ŕ installato SQL Server 2000 Reporting Services senza creare le directory virtuali, Ŕ visualizzato un messaggio di avviso analogo al seguente verso la fine dell'installazione di SQL Server 2000 Reporting Services:
      Il programma di installazione: Impossibile inizializzare il server di report. ╚ necessario inizializzare manualmente il server di report prima di utilizzarlo per la prima volta. Per ulteriori informazioni, vedere la documentazione del programma di installazione di Reporting Services.
  2. Utilizzare Gestione servizio Internet e creare le directory virtuali seguenti:
    • Report
    • ReportServer
    Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare inetmgr e quindi fare clic su OK .
      In Microsoft Windows Server 2003, il Internet gestione Information Services (IIS) verrÓ visualizzata la finestra. In Microsoft Windows 2000 o in Microsoft Windows XP, la finestra di Internet Information Services verrÓ aperta.
    2. Nel riquadro di sinistra, fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito Web predefinito , scegliere Nuovo , quindi Directory virtuale .
    3. Nel Creazione Directory virtuale guidata finestra di dialogo fare clic su Avanti .
    4. Nella schermata Alias Directory virtuale digitare report nella casella alias per creare la directory virtuale Gestione report o digitare ReportServer per creare la directory virtuale Server report e quindi fare clic su Avanti .
    5. Nella Directory contenuto sito Web di pagina, scegliere Sfoglia .
    6. Se si sta creando la directory virtuale Gestione report, individuare la cartella di Installation drive \Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL\Reporting Services\ReportManager .

      Se si sta creando la directory virtuale Server report, individuare il Installation drive \Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL\Reporting Services\ReportServer cartella.
    7. Fare clic su Avanti .
    8. Nella pagina Autorizzazioni di accesso , fare clic su Avanti .
    9. Nel Creazione Directory virtuale guidata finestra di dialogo fare clic su Fine .
    Per ulteriori informazioni su come creare una directory virtuale in Internet Information Services, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    172138Come creare una directory virtuale in Internet Information Services (IIS)
  3. Impostare le proprietÓ della directory virtuale report. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. In Internet Information Services o nella finestra Gestione Internet Information Services (IIS) , nel riquadro di sinistra fare clic con il pulsante destro del mouse report e quindi scegliere ProprietÓ .
    2. Nella finestra di dialogo ProprietÓ del report , fare clic sulla scheda Protezione Directory .
    3. Nell'elenco controllo autenticazione e accesso anonimo , fare clic su Modifica .
    4. Nella finestra di dialogo Metodi di autenticazione deselezionare la casella di controllo accesso anonimo e quindi fare clic su OK .
    5. Nella finestra di dialogo ProprietÓ del report , fare clic sulla scheda Directory virtuale .
    6. Nella casella nome applicazione , digitare l'Interfaccia del server di report .
    7. Nell'elenco a discesa Autorizzazioni di esecuzione selezionare script ed eseguibili .
    8. Fare clic sulla scheda documenti .
    9. Selezionare un elemento nel Attiva predefinito documento elenco e scegliere Rimuovi . Analogamente, Ŕ necessario rimuovere tutti gli elementi nell'elenco.
    10. Fare clic su Aggiungi .
    11. Nella finestra di dialogo Aggiungi documento predefinito , digitare Home.aspx nella casella Nome documento predefinito e quindi fare clic su OK .
    12. Se si utilizza Microsoft Internet Information Services (IIS) 5.0, non Ŕ necessario seguire questo passaggio. Se si utilizza Microsoft Internet Information Services (IIS) 6.0, attenersi alla seguente procedura:
      1. Fare clic sulla scheda Intestazioni HTTP e quindi fare clic su Aggiungi nella sezione intestazioni HTTP personalizzate . VerrÓ visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi/modifica intestazioni di HTTP personalizzato .
      2. Nella casella nome intestazione personalizzata , digitare MicrosoftOfficeWebServer .
      3. Nella casella valore intestazione personalizzata , digitare 5.0_Pub .
      4. Fare clic su OK .
    13. Nella finestra di dialogo ProprietÓ del report , fare clic su OK .
  4. Impostare le proprietÓ della directory virtuale ReportServer. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:

    per Microsoft Internet Information Services (IIS) 5.0
    1. Nella Internet Information Services o nella finestra di Gestione Internet Information Services (IIS) , nel riquadro di sinistra, fare clic con il pulsante destro del mouse sul Server report e scegliere ProprietÓ .
    2. Nella finestra di dialogo ProprietÓ Server report fare clic sulla scheda Protezione Directory .
    3. Nell'elenco controllo autenticazione e accesso anonimo , fare clic su Modifica .
    4. Nella finestra di dialogo Metodi di autenticazione deselezionare la casella di controllo accesso anonimo e quindi fare clic su OK .
    5. Nella finestra di dialogo ProprietÓ del report , fare clic sulla scheda Directory virtuale .
    6. Nella casella nome dell'applicazione digitare Server Report .
    7. Nell'elenco a discesa Autorizzazioni di esecuzione , selezionare Nessuno .
    8. Fare clic su configurazione .
    9. Nella Configurazione dell'applicazione nella finestra di dialogo selezionare un elemento nell'elenco Mapping applicazioni nella scheda Mapping applicazioni e scegliere Rimuovi .
    10. Scegliere nel messaggio di avviso Mapping di script o applicazioni per rimuovere l'elemento dall'elenco.
    11. Ripetere i passaggio h e passaggio i fino a quando Ŕ necessario rimuovere tutti gli elementi nell'elenco.
    12. Fare clic su Aggiungi .
    13. Nell'elenco Aggiungi/Modifica Mapping applicazioni della finestra di dialogo fare clic su Sfoglia e individuare il file Aspnet_isapi.dll file nel percorso di installazione Microsoft .NET Framework 1.1.

      Nota Per impostazione predefinita, il percorso di installazione di .NET Framework 1.1 Ŕ windir%\Microsoft.NET\Framework\v1.1.4322 %.
    14. Nella casella estensione , digitare un asterisco ( * ).
    15. Nell'elenco verbi , fare clic su tutti i verbi .
    16. Selezionare la casella di controllo modulo script e quindi fare clic su OK .
    17. Nella Configurazione dell'applicazione finestra di dialogo fare clic su OK .
    18. Nella finestra di dialogo ProprietÓ Server report , fare clic su OK .
    per Microsoft Internet Information Services (IIS) 6.0
    1. In Internet Information Services o nella finestra Gestione Internet Information Services (IIS), fare clic con il pulsante destro del mouse ReportServer nel riquadro di sinistro e quindi scegliere ProprietÓ .
    2. Nella finestra di dialogo ProprietÓ Server report fare clic sulla scheda Protezione Directory .
    3. Nell'elenco controllo autenticazione e accesso anonimo , fare clic su Modifica .
    4. Nella finestra di dialogo Metodi di autenticazione deselezionare la casella di controllo Abilita l'accesso anonimo e quindi fare clic su OK .
    5. Nella finestra di dialogo ProprietÓ del report , fare clic sulla scheda Directory virtuale .
    6. Nella casella nome dell'applicazione digitare Server Report .
    7. Nell'elenco a discesa Autorizzazioni di esecuzione , fare clic su Nessuno .
    8. Fare clic su configurazione .
    9. Nella Configurazione dell'applicazione nella finestra di dialogo fare clic su una voce di elenco estensioni applicazioni nella scheda mapping e scegliere Rimuovi .
    10. Quando viene visualizzato il seguente messaggio di avviso, fare clic su per rimuovere l'elemento dall'elenco.
      Rimuovere il mapping di script selezionato?
    11. Ripetere i passaggio h e passaggio i fino a quando Ŕ necessario rimuovere tutti gli elementi nell'elenco.
    12. Fare clic su Inserisci .
    13. Nella finestra di dialogo Aggiungi/Modifica Mapping estensioni applicazioni , fare clic su Sfoglia e quindi individuare il file Aspnet_isapi.dll nel percorso di installazione di .NET Framework 1.1.

      Nota Per impostazione predefinita, il percorso di installazione di .NET Framework 1.1 Ŕ windir%\Microsoft.NET\Framework\v1.1.4322 %.
    14. Fare clic per deselezionare la casella di controllo Verifica esistenza del file e quindi fare clic su OK .
    15. Nella Configurazione dell'applicazione finestra di dialogo fare clic su OK .
    16. Fare clic sulla scheda Intestazioni HTTP e quindi fare clic su Aggiungi nella sezione intestazioni HTTP personalizzate .

      VerrÓ visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi/modifica intestazioni di HTTP personalizzato .
    17. Nella casella nome intestazione personalizzata , digitare MicrosoftOfficeWebServer .
    18. Nella casella valore intestazione personalizzata , digitare 5.0_Pub .
    19. Fare clic su OK .
    20. Nella finestra di dialogo ProprietÓ Server report , fare clic su OK .

Informazioni

Procedura per riprodurre l'errore 25619

  1. Fare clic su Start , scegliere programmi , Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su Gestione Computer . Il Computer Management verrÓ visualizzata la finestra.
  2. Nella finestra Gestione Computer , nel riquadro di sinistra individuare la cartella utenti e quindi fare clic su utenti .
  3. Nella finestra Gestione Computer , nel riquadro di destra, individuare il IWAM_ ComputerName account.
  4. Modificare la password dell'account IWAM_ ComputerName. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su IWAM_ ComputerName, quindi Imposta Password .
    2. Nella finestra di dialogo Imposta Password digitare una password nella casella nuova password e quindi fare clic su OK .
    3. Nella casella Conferma password digitare la stessa password e quindi fare clic su OK .
    4. Nella casella finestra di dialogo di messaggio utenti e gruppi locali selezionare OK .
  5. Installare SQL Server 2000 Reporting Services.
Viene visualizzato l'errore 25619 menzionato nella sezione "Sintomi" sezione.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulla risoluzione di un'installazione di Reporting Services, visitare il seguente Microsoft Developer Network (MSDN) siti Web:
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa179315(SQL.80).aspx
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa179312(SQL.80).aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 867872 - Ultima modifica: venerdý 28 dicembre 2007 - Revisione: 9.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Reporting Services
Chiavi:á
kbmt kbpackage kberrmsg kbsetup kbtshoot kbprb KB867872 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 867872
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com