Gli oggetti obsoleti di Active Directory generano l'evento ID 1988 in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 870695 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Sul controller di dominio basato su Microsoft Windows Server 2003, nel registro eventi del servizio directory viene registrato l'evento di errore riportato di seguito:

Tipo: errore
Origine: Replica NTDS
Categoria: replica
ID evento: 1988
Utente: NT AUTHORITY\ANONYMOUS accesso
Computer: Computer_name
Descrizione:
Il controller di dominio locale ha tentato di replicare l'oggetto seguente dal seguente controller di dominio di origine. Questo oggetto non Ŕ presente sul controller di dominio locale poichÚ potrebbe essere stato eliminato garbage collection.

Controller di dominio di origine:
GUID-based_domain_controller_FQDN
Oggetto:
object_distinguished_name
Oggetto GUID:
object_GUID

Replica non continuerÓ con il controller di dominio di origine fino a quando la situazione Ŕ stato risolto.

Cause

Questo problema si verifica se il controller di dominio di origine Ŕ obsoleto gli oggetti che sono stati di replica per pi¨ di una durata di rimozione. Controller di dominio di origine viene identificato nel messaggio dell'evento. Questi oggetti obsoleti vengono definiti gli oggetti supplementari. Possibile che in un controller di dominio Ŕ stato non in linea per pi¨ il valore dell'impostazione della durata di rimozione definitiva siano presenti oggetti che sono stati eliminati su altri controller di dominio o server di catalogo globale. Il valore di durata di rimozione definitiva predefinito Ŕ 60 giorni. Inoltre, non esiste pi¨ oggetti contrassegnati per rimozione per questi oggetti. Quando viene portato in linea il controller di dominio non aggiornati, non pu˛ ricevere una notifica dell'eliminazione dell'oggetto.

Risoluzione

Per risolvere il problema, Ŕ possibile utilizzare lo strumento Repadmin per rimuovere oggetti supplementari da una partizione di directory. Il comando repadmin /removelingeringobjects effettua le seguenti operazioni:
  1. Designa un controller di dominio aggiornato come l'autoritÓ. Questo controller di dominio funge da replica directory autorevole.
  2. Confronta gli oggetti database servizio Directory Active Directory sul server di fiducia con gli oggetti presenti nel partner di replica di origine che contiene gli oggetti supplementari.
  3. Uno consente di rimuovere gli oggetti supplementari o si registra l'eliminazione dei potenziale il registro eventi di Active Directory. Il comportamento dipende dalla scelta di utilizzare il / advisory_mode parametro.
Per utilizzare il comando repadmin /removelingeringobjects , attenersi alla seguente procedura.

Nota Per utilizzare il comando repadmin /removelingeringobjects , sia di controller di dominio di origine e dei controller di dominio destinazione devono essere Windows Server 2003.
  1. Installare lo strumento Repadmin. Lo strumento Repadmin Ŕ incluso in Windows Server 2003 Support Tools sono inclusi il CD di Windows Server 2003. Per installare gli strumenti di supporto, fare doppio clic Suptools.msi nel CD_Drive: cartella \Support\Tools.
  2. Al prompt di comando, digitare repadmin /removelingeringobjects Destination_domain_controller Source_domain_controller_GUID Directory_partition /advisory_mode , quindi premere INVIO.

    Nota Il / advisory_mode parametro Ŕ facoltativo. ╚ possibile utilizzare questo parametro per assicurarsi che l'oggetto supplementare indicato nell'evento 1988 ID esista nel database di Active Directory sul server che si sospetta sono gli oggetti supplementari. Quando si utilizza questo parametro, gli oggetti supplementari non vengono rimossi. Invece di / modalitÓ advisory_ parametro consente di visualizzare i risultati del comando prima di eseguire l'azione per rimuovere tutti gli oggetti dalla cartella. Si consiglia sempre utilizzare il / modalitÓ advisory_ parametro prima di utilizzare Repadmin per eliminare gli oggetti supplementari.
    • Destination_domain_controllerŔ la system (DNS) di nome di dominio o l'indirizzo IP del controller di dominio che dispone di tempo di ritardo degli oggetti. Nell'evento ID 1988, questo valore Ŕ il server identificato nel campo di controller di dominio di origine.

      Nota ╚ possibile utilizzare il parametro dc_list se si desidera specificare pi¨ controller di dominio destinazione dispone di tempo di ritardo degli oggetti. PoichÚ supplementari rimozione oggetto non viene replicato in altri controller di dominio, Ŕ necessario eseguire il comando repadmin /removelingeringobjects in tutti i controller di dominio di destinazione e i server di catalogo globale che dispone di tempo di ritardo degli oggetti. Per ulteriori informazioni sul parametro dc_list , digitare repadmin /listhelp al prompt dei comandi e premere INVIO.
    • Source_domain_controller_GUIDŔ il GUID del codice sorgente controller di dominio che sta utilizzando come il server di fiducia dell'oggetto. Per ottenere il GUID del controller di dominio di origine dell'oggetto, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito.

      Metodo 1

      Al prompt dei comandi, digitare repadmin /showrepl /v name of the authoritative server e quindi premere INVIO. Il GUID del controller di dominio dell'oggetto Ŕ elencato nel campo GUID oggetto DC .

      Metodo 2

      Utilizzare lo strumento di Active Directory Sites and Services per individuare il GUID del controller di dominio di origine dell'oggetto. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
      1. Fare clic su Start , scegliere Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su siti e servizi .
      2. Espandere siti , espandere il sito in cui si trova il controller di dominio attendibile, espandere il nodo server e quindi espandere il controller di dominio.
      3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Impostazioni NTDS e quindi fare clic su ProprietÓ .
      4. Visualizzare il valore nella casella dell' Alias DNS casella. Il GUID che viene visualizzata davanti _msdcs. forest_root_name. .com Ŕ il GUID del controller di dominio dell'oggetto. Lo strumento Repadmin richiede solo il GUID. Non includere il componente COM di forest_root_domain_name _msdcs. nella sintassi di Repadmin.
    • Directory_partitionŔ il nome distinto (DN) della partizione di directory che contiene gli oggetti supplementari. Questo fa parte del object_distinguished_name nel messaggio dell'evento.
  3. Ripetere la procedura per le partizioni seguenti, se necessario:
    • Partizione di directory di dominio (dc = domain_DN)
    • Partizione di directory di configurazione (cn = Configuration, dc = forest_root_DN)
    • Partizione di directory applicativa o partizioni
      (cn = Application_directory_partition_name, dc = domain_DN)
      (cn = Application_directory_partition_name, dc = forest_root_DN)
    • Partizione di directory dello schema (cn = schema, cn = Configuration, dc =, dc = forest_root_DN)

Informazioni

Esempio di sintassi comando

Le seguenti operazioni Ŕ un esempio di sintassi del comando repadmin /removelingeringobjects per il dominio esempio.com fittizio:
C:\ > repadmin /removelingeringobjectsdomain_controller. esempio.com A0AE6093-15F5-4DB8-836B-4495E3A15396 dc = example, dc = com /advisory_mode
Se il comando viene eseguito correttamente, verrÓ visualizzato il seguente messaggio:
RemoveLingeringObjects sulla domain_controller_name. .com domain_name


Nota Per accedere allo strumento Repadmin avanzati della Guida in linea, Ŕ possibile utilizzare il / experthelp parametro.

Eventi associati a tempo di ritardo rimozione dell'oggetto

Quando si elimina gli oggetti supplementari, il controller di dominio con i record degli oggetti supplementari tutte le informazioni di rimozione. Queste informazioni includono controller di dominio di origine, gli oggetti che sono state rimosse e un numero totale di tutti gli oggetti che sono state rimosse. Durante il tempo di ritardo rimozione dell'oggetto vengono registrati i seguenti eventi il registro servizio directory:

ID evento: 1937
Origine evento: NTDS
Categoria: replica
Descrizione:
Tempo di ritardo rimozione dell'oggetto Ŕ stato iniziato nel controller di dominio (DC). Tutti gli oggetti su questo controller di dominio verranno dispongono di loro esistenza verificato il seguente DC di origine. Gli oggetti che sono stati eliminati e garbage raccolti dall'origine che DC verrÓ eliminata da questo controller di dominio se sono ancora presenti. I registri eventi successivi verranno elencati tutti gli oggetti eliminati.
DC di origine: forest_rootSource_domain_controller_GUID. _msdcs.

ID evento: 1945
Origine: NTDS replica
Categoria: replica
Descrizione:
Oggetto supplementare rimozione verrÓ DELETE il seguente oggetto. Si Ŕ rilevato l'eliminazione e garbage collection sul controller di dominio (DC) di origine senza replicare l'eliminazione di questo controller di dominio.
Oggetto: DC = DN_of_lingering_object
GUID oggetto: object_GUID
DC di origine: forest_rootSource_domain_controller_GUID. _msdcs.

ID evento: 1939
Origine: NTDS replica
Categoria: replica
Descrizione:
Tempo di ritardo oggetto rimozione Ŕ stato eseguito correttamente su questo controller di dominio (DC). L'esistenza verificato il DC di origine sono stata da tutti gli oggetti su questo controller di dominio. Gli oggetti che sono stati eliminati e garbage raccolti dall'origine controller di dominio sono stati eliminata da questo controller di dominio. I registri eventi precedenti elencare tutti gli oggetti.
DC di origine: forest_rootSource_domain_controller_GUID. _msdcs.
Oggetti supplementari eliminata 23

Per ulteriori informazioni sull'oggetto supplementare rimozione in Windows Server 2003, vedere l'argomento "Rimozione di oggetti sospeso" sul seguente sito Web Microsoft:
http://technet2.microsoft.com/windowsserver/en/library/1465D773-B763-45EC-B971-C23CDC27400E1033.mspx

Erroneamente segnalato supplementari di oggetti

Se si archivia il controller di dominio con lo strumento di Repadmin con la sintassi removelingeringobjects in modalitÓ advisory, potrebbe risultare che alcuni oggetti che sono stati eliminati vengono segnalati come tempo di ritardo nel Registro di eventi del servizio directory seguente:

Tipo evento: informazioni
ID evento: 1946
Origine evento: NTDS
Categoria: replica
Descrizione:
Descrizione MyDC: Active Directory ha identificato il seguente oggetto supplementare sul controller di dominio locale in modalitÓ advisory. L'oggetto Ŕ stato eliminato e garbage collection sul controller di dominio di origine seguente ancora si esiste ancora sul controller di dominio locale.
Oggetto: DC = MyObject\0ADEL: object_GUID, CN = Deleted
Gli oggetti, DC = Contoso, DC = com GUID oggetto: object_GUID
Source_domain_controller_GUID. _msdcs. forest_root

Questo evento pu˛ essere registrato quando un oggetto eliminato Ŕ giÓ sottoposto a garbage collection sul controller di dominio di origine, ma l'oggetto eliminato non Ŕ ancora sottoposto a garbage collection sul controller di dominio di destinazione. In questo caso, lo strumento Repadmin rileva il GUID dell'oggetto e segnala come un oggetto supplementare. Inoltre, il GUID dell'oggetto Ŕ ancora presente sul controller di dominio di destinazione, ma il GUID dell'oggetto non Ŕ presente sul controller di dominio di origine. PoichÚ questo oggetto sarÓ possibile rimuovere durante il successivo ciclo di Garbage Collection, Ŕ possibile ignorare tutti gli eventi 1946 replica NTDS contengono l'oggetto GUID.

Quando viene eliminato un oggetto, Ŕ impostare l'attributo isDeleted su TRUE . Questa modifica dell'attributo isDeleted Ŕ l'ultima modifica oggetto che viene replicata. Procedura di Garbage collection si riferisce alla rimozione di un oggetto dal database di NTDS. Procedura di Garbage collection Ŕ un processo locale sul controller di dominio. Questa modifica finale non viene replicata. In alcuni casi, un oggetto viene segnalato come tempo di ritardo quando Ŕ stato creato sul controller di dominio di destinazione, ma l'oggetto non sia stato ancora replicato al controller di dominio di origine. ╚ possibile controllare questo utilizzando lo strumento di Repadmin con la sintassi removelingeringobjects , dopo il ritardo di replica tipica span. Se l'oggetto non viene segnalato come tempo di ritardo, si potrebbe inoltre ignorarlo come un oggetto supplementare erroneamente segnalato.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 870695 - Ultima modifica: martedý 5 febbraio 2008 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
Chiavi:á
kbmt kbactivedirectoryrepl kbactivedirectory kbhowto kbprb KB870695 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 870695
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com