Il client non pu˛ riprodurre un video e pi¨ messaggi di errore "401 - accesso negato" vengono registrati nei registri di servizi Windows Media

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 885168 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

questo articolo viene descritto un problema in cui Microsoft Windows Media Player o Microsoft Windows Media Center Edition potrebbe inavvertitamente negare accesso client contenuto. La causa questo comportamento pu˛ essere il modo in cui il provider di contenuti Ŕ impostare il modello aziendale. L'articolo vengono descritte possibili soluzioni per il problema.

Sintomi

Quando un utente finale tenta di riconnettersi al server per visualizzare contenuto Microsoft Windows Media per l'utente finale Ŕ visualizzato in precedenza, l'utente finale riceve un messaggio di errore "Impossibile riprodurre video" il client di Microsoft Windows Media Center Edition o di un messaggio di errore "Accesso negato" nel client di Microsoft Windows Media Player. Il client quindi rifiutato accesso al contenuto, anzichÚ essere riconnessa e autorizzato.

"Quando si verifica questo comportamento, un provider di servizi VOD (video su richiesta) noterÓ registrati che pi¨ messaggi di errore"401 - accesso negato". I messaggi di errore vengono visualizzati nei registri di servizi multimediali Windows per utenti finali che hanno acquistato di recente contenuto ed eseguito il contenuto correttamente almeno una volta.

Cause

Un provider di servizi pu˛ scrivere o possibile acquistare plug-in un'autorizzazione Servizi Windows Media per applicare un modello di sottoscrizione "Riproduci dopo" o un modello a sottoscrizione "Play N orari". Questi modelli di sottoscrizione limitano il numero di volte che un utente finale pu˛ visualizzare il contenuto.

In alcuni client, ad esempio Windows XP Media Center Edition, quando l'utente finale passa dalla modalitÓ a schermo intero alla modalitÓ con finestre mentre l'utente finale Ŕ visualizzato il contenuto, il client crea una nuova connessione al server per recuperare il contenuto. Ha abbandonato la seconda la logica dell'autorizzazione plug-in verrÓ conteggio la riconnessione al server o il decremento , il numero di riproduzione che l'utente finale. Se viene raggiunto il limite conteggio Riproduci specificato, il client non avrÓ pi¨ accesso al contenuto.

Un utente finale che utilizza Windows Media Player Ŕ possibile che quando si verifichi la stessa situazione l'utente chiude un flusso, passa a un altro URL, o si verifica un'interruzione prolungata di rete e quindi tenta di riconnettersi e per riprodurre il contenuto stesso.

Risoluzione

Per evitare il problema menzionato nella sezione "Sintomi", utilizzare uno o pi¨ dei seguenti metodi.

Configurare il server plug-in del autorizzazioni di servizi Windows Media connessione indipendente

Modificare l'autorizzazione di servizi Windows Media plug-in per tenere traccia dell'utilizzo tramite un database di registrazione o utilizzando un altro sistema di archiviazione di database. Questo metodo consente di determinare se l'utente finale Ŕ stata completata visualizzando il contenuto in un periodo specificato. Quando si utilizza questo metodo, accesso Ŕ consentito in base ai dati di rilevamento specificato ogni volta che l'utente finale si riconnette al server.

Ad esempio, il database di registrazione potrebbe rilevare se il client Ŕ riconnessione al server per richiedere lo stesso contenuto nello stesso punto di indice e all'interno stesso frame tempo relativo la connessione precedente. Se il client richiede lo stesso contenuto, il client dovrebbe essere autorizzato per accedere al contenuto.

In genere, un provider di servizi utilizza una personalizzata registrazione plug-in per facilitare l'identificazione nei registri di messaggi di errore 401. Sono disponibili diversi campi di registrazione che si desidera utilizzare per registrare ogni connessione o per registrare le azioni dai client. Ad esempio, il campo dello stato c verrÓ registrare messaggi di errore 401 se l'autorizzazione di servizi Windows Media plug-in Nega l'accesso al contenuto client. Per ulteriori informazioni, vedere il SDK di servizi Windows Media e la documentazione della Guida in linea di Windows Media.

Attivare un modello a sottoscrizione basati sul tempo

Il provider di servizi pu˛ decidere di utilizzare un modello a sottoscrizione basati sul tempo invece di un modello a sottoscrizione "Riproduci dopo" o un modello a sottoscrizione "Play N orari". Un modello a sottoscrizione basati sul tempo necessario consentire il client di riconnettersi al server per contenuti specifici di accedere a un numero illimitato di volte in un periodo specificato. Ad esempio, in un modello sottoscrizione basati sul tempo, un utente finale potrebbe visualizzare un filmato ripetutamente entro un periodo di 24 ore.

Un modello a sottoscrizione su base temporale non richiede al server di diminuire il numero di volte che si accede a un file. Di conseguenza, un modello di sottoscrizione basati sul tempo consente di evitare il problema di riconnessione all'utente. Ad esempio, diritti di autorizzazione per un filmato di due ore potrebbero consentire a un utente finale visualizzare il filmato solo un periodo di tre ore. In questo esempio, il modello a sottoscrizione basati sul tempo di tre ore sarebbe limitare la visualizzazione in un tempo limitato. Questo modello offre inoltre all'utente finale un periodo di tempo per mettere in pausa e di riprodurre il filmato ragionevole.

Utilizzare Windows Media Digital Rights Management

Windows Media Digital Rights Management (DRM) offre una soluzione affidabile e pi¨ sicura rispetto alle altre opzioni. FunzionalitÓ di Windows Media DRM contiene un insieme completo dei diritti in grado di supportare numerosi modelli di business. Questi diritti Ŕ possono determinare le azioni che i client possono eseguire sul contenuto.

Controllo di accesso sul server non consente di proteggere da registrazione o ridistribuzione del flusso di contenuto. Tuttavia, Windows Media DRM funziona indipendentemente da qualsiasi architettura di plug-in del lato server poichÚ i diritti vengono applicati al file multimediale. Di conseguenza, Windows Media DRM consente inoltre di proteggere la consegna fisica di proprietÓ intellettuale dall'utilizzo non autorizzato, di copiare non autorizzati o da un inoltro non autorizzato.

Windows Media DRM supporta diritti basata sul tempo e i diritti di riproduzione. ╚ possibile utilizzare questi diritti insieme con i metodi menzionati nella sezione "" e nella sezione "Enable a time-based subscription model" per fornire una soluzione pi¨ personalizzata.

Tuttavia, utilizzare attenzione quando si applica basato sulla riproduzione diritti di Windows Media DRM. Questo metodo pu˛ causare comportamento Ŕ simile a ci˛ che un utente finale potrebbero verificarsi quando vengono implementate sottoscrizioni basate su istanza all'interno di una plug-in di autorizzazione. In questo caso, se viene raggiunto il limite conteggio Riproduci specificato, un utente finale dovrebbe ottenere una nuova licenza per riprodurre nuovamente il contenuto.

In alcune configurazioni, le licenze di Windows Media DRM possono essere recapitate in modo invisibile all'utente a un client. Se si esegue questa operazione, Ŕ possibile che parte dell'utente finale non viene interessata.

Per ulteriori informazioni su Windows Media DRM, vedere Windows Media Rights Management SDK.

Status

Questo comportamento legato alla progettazione.

Informazioni

Plug-in di autorizzazione vengono utilizzati per determinare il client Ŕ consentito eseguire. In genere, il plug-in di autorizzazione vengono utilizzati insieme con una plug-in di autenticazione. Il plug-in di autenticazione viene utilizzato per convalidare l'identitÓ dell'utente finale. In base modello aziendale del provider di servizi e scenario di gestione delle licenze, il plug-in di autorizzazione consente di accedere di client al contenuto o nega l'accesso del client al contenuto, in base ai termini del contratto di licenza.

In genere, quando una plug-in di autorizzazione Nega l'accesso al contenuto, verrÓ registrato un messaggio di 401 Errore nel file di registro servizi Windows Media. Incorporato Media Client Windows consente di plug-in di registrazione Ŕ accedere connessioni client e i dettagli di flussi in un file sul server. ╚ possibile impostare il percorso del file registrazione utilizzando le proprietÓ del plug-in.

Se gli utenti finali sono report che si verificano problemi durante tentano di connettersi al contenuto, visualizzare il file di registro. Se sono presenti molti messaggi di errore 401, gli utenti finali possono verifica questo problema.

Per ulteriori informazioni sulla registrazione, sui plug-in di autorizzazione e sui plug-in di autenticazione, vedere il SDK di servizi Windows Media e la documentazione di Guida in linea di servizi Windows Media.

Riferimenti

Supporto tecnico per Media Center

PoichÚ Microsoft Windows XP Media Center Edition Ŕ stato incluso con il dispositivo hardware o il sistema, il produttore di hardware offre supporto tecnico e assistenza per questo software. Il produttore potrebbe avere personalizzato l'installazione con appositi componenti quali specifici driver di periferica e impostazioni facoltative per ottimizzare le prestazioni di hardware tale produttore. Se si richiede assistenza tecnica su Windows XP Media Center Edition, contattare direttamente il produttore il produttore Ŕ soggetto pi¨ qualificato per supportare il software che il produttore del Ŕ installato l'hardware.

╚ anche possibile visitare il sito Web le informazioni del prodotto Windows XP Media Center Edition il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsxp/mediacenter/
I prodotti di terze parti che in questo articolo viene descritto sono forniti da produttori indipendenti. Microsoft non rilascia alcuna garanzia, implicita o di altra natura, relativa alle prestazioni o all'affidabilitÓ di questi prodotti.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 885168 - Ultima modifica: mercoledý 23 maggio 2007 - Revisione: 1.7
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows XP Media Center Edition 2005
  • Microsoft Windows Media Player 10
  • Microsoft Windows Media Services 9 Series
  • Windows Media Services 9 Series Software Development Kit
Chiavi:á
kbmt kbprb KB885168 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 885168
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com