Utilizzo del modulo ValidatePath di ASP.NET (VPModuleScanner.js)

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 887290 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Microsoft ha rilasciato il file del modulo ValidatePath di Microsoft ASP.NET (VPModuleScanner.js). Il file VPModuleScanner.js consente di controllare un computer e determinare se Ŕ installato il modulo ValidatePath di ASP.NET. Il file VPModuleScanner.js indica se una qualsiasi delle seguenti condizioni Ŕ vera:
  • Il modulo ValidatePath di ASP.NET Ŕ installato nel sistema analizzato.
  • Il modulo ValidatatePath di ASP.NET non Ŕ installato nel sistema analizzato.
  • Lo stato dell'installazione del modulo ValidatePath non pu˛ essere ottenuto per uno qualsiasi dei seguenti motivi:
    • Nel computer analizzato non Ŕ presente l'installazione di Microsoft IIS (Internet Information Services).
    • Nel computer analizzato non Ŕ presente l'installazione di ASP.NET.
    • Si Ŕ verificato un errore durante l'analisi del computer.

╚ possibile utilizzare il file VPModuleScanner.js con il file VPMultimachineWrapper.js per un'analisi di pi¨ computer. Per ulteriori informazioni sul controllo dei problemi di rappresentazione canonica di ASP.NET, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
887289 Modulo HTTP per il controllo dei problemi di rappresentazione canonica di ASP.NET
Per ulteriori informazioni su come determinare la versione di ASP.NET in uso, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
318785 Determinare se il service pack si installa nel .NET Framework

Informazioni sul download

Il seguente file Ŕ disponibile per il download dall'Area download Microsoft:

Download del pacchetto VPModuleScanner.

Data di rilascio: 14 ottobre 2004

Per ulteriori informazioni sul download di file di supporto Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
119591 Come ottenere file di supporto Microsoft dai servizi online
Il file Ŕ stato controllato e non contiene virus. Microsoft ha utilizzato il software antivirus pi¨ recente disponibile al momento della data di pubblicazione del file. Il file viene salvato su server con un livello di protezione avanzata che impedisce modifiche non autorizzate.

Limiti e problemi noti

  • ╚ necessario disporre di un accesso come amministratore per eseguire questo strumento localmente o da remoto.
  • Non Ŕ possibile specificare le credenziali per eseguire questo strumento, ma si pu˛ utilizzare il comando run as per avviare una sessione della riga di comando con le credenziali corrette. Per ulteriori informazioni sul comando run as, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    294676 HOW TO: Attivare e utilizzare il comando RunAs quando si eseguono programmi
  • Il file VPModuleScanner.js utilizza il proxy ADSI (Active Directory Service Interfaces) per connettersi a una metabase remota. Per questo motivo nel computer in cui viene eseguito lo script deve essere installato il componente secondario relativo ai file comuni di IIS. In caso contrario lo strumento indica che IIS non Ŕ installato nel computer client.
  • Questo strumento si basa su una chiave di registro per determinare se lo script interno Ŕ scaduto. Di conseguenza Ŕ necessario eseguire una sola istanza dello strumento in ogni computer.
  • Solo con la versione 6.0 di IIS il computer segnala lo stato del modulo ValidatePath anche se nell'elenco Estensioni servizio Web di ASP.NET risulta disinstallato.
  • L'analisi segnala che ASP.NET non Ŕ attivo se viene effettuata l'installazione di Microsoft .NET Framework prima di IIS. In questo caso IIS non ha alcuna connessione con ASP.NET e la funzionalitÓ di ASP.NET non potrÓ essere utilizzata.

Tecnologie utilizzate

Il file VPModuleScanner.js utilizza le tecnologie riportate di seguito che potrebbero essere disattivate o limitate in ambiente aziendale o datacenter:
  • ADSI: il file VPModuleScanner.js utilizza DCOM per connettersi alla metabase IIS.
  • Condivisioni SMB per connettersi e recuperare i file da una condivisione amministrativa remota. Devono essere attive le condivisioni amministrative remote.
  • Il componente FileSystemObject (Scrrun.dll) COM deve essere registrato nel computer in cui viene eseguito lo script. Il componente FSO Ŕ utilizzato per aprire il file Machine.config nel file system remoto. Secondo alcuni criteri di protezione Ŕ consigliabile disattivare questo componente nei server IIS di produzione. Per ulteriori informazioni su questi criteri, vedere i seguenti siti Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
    Protezione di IIS 6.0
    http://www.microsoft.com/smallbusiness/support/articles/sec_IIS_6_0.mspx

    Protezione di IIS 5.0 e 5.1
    http://www.microsoft.com/smallbusiness/support/articles/sec_IIS_5_0_5_1.mspx

Utilizzo del modulo ValidatePath di ASP.NET

Il file VPModuleScanner.js consente di eseguire l'analisi di un computer specificato per il modulo ValidatePath di ASP.NET. Negli ambienti aziendali in cui devono essere analizzati pi¨ computer, Ŕ possibile utilizzare il file VPModuleScanner.js con il file VPMultiMachineWrapper.js.

VPMultiMachineWrapper.js

Opzioni della riga di comando

  • /l consente di specificare un file contenente un elenco di computer da analizzare. I nomi dei computer possono essere del tipo NetBIOS o indirizzi IP. Per ogni riga esiste una voce.
  • /d nomedominio limite consente di specificare un dominio Windows che deve essere analizzato, in cui nomedominio e? il nome del dominio e limite il limite delle voci. Il comando di esempio riportato di seguito consente di analizzare i primi 1.000 computer del dominio example.domain.com:
    VPMultiMachineWrapper.js /d example.domain.com 1000
    Nota L'analisi del dominio riguarda solo gli account dei computer che rientrano nell'unitÓ organizzativa CN=Computers, che rappresenta l'unitÓ incorporata in Active Directory in cui sono archiviati gli account dei computer. Se tuttavia gli account dei computer si trovano in un'unitÓ organizzativa come OU=Web_Servers, lo script non sarÓ in grado di rilevarli.
  • /t consente di specificare la scadenza dello script interno (VPModuleScanner.js). Alcune chiamate del file VPModuleScanner.js non hanno scadenza Ŕ ci˛ ha reso necessario collegare VPModulescanner.js con VPMultimachineWrapper.js e introdurre una scadenza che possa essere utilizzata da un amministratore per specificare il periodo di attesa del file VPModulescanner.js da parte del file VPMultimachineWrapper.js. L'esempio riportato di seguito consente di analizzare i computer elencati nel file Computers.txt. Lo script interno (VPModulescanner.js) scade dopo 30 secondi e una voce di timeout viene aggiunta al file di registro:
    VPMultiMachineWrapper.JS /t 30 /l computers.txt
  • /o consente di specificare il percorso e il nome del file registro. Se questa opzione non Ŕ specificata, lo strumento si connette al file VPModuleScanner.log nella cartella in cui si trova lo script. Il nome specificato pu˛ essere un nome di file o un percorso completo in cui deve essere collocato il file. Il file viene salvato in formato csv (comma-delimited, delimitato da virgole) per poterlo aprire in Microsoft Excel o LOGPARSER. Se l'opzione /o non Ŕ specificata, l'output (VPModulescanner.log e VPModulescanner_trace.txt) viene scritto nella cartella corrente. L'esempio riportato di seguito consente di analizzare i primi 100 computer del dominio example.com e di scrivere gli output del registro e della traccia nella directory a cui Ŕ diretta la variabile di sistema %temp%: PVMScanner.js /d example.com 100 /o %temp%\vpoutput.txt
  • /? consente di visualizzare la Guida in linea.

Funzionamento del file VPMultiMachineWrapper.js

Il file VPMultiMachineWrapper.js consente di raccogliere un elenco di computer da un file di testo o attraverso una query LDAP da Active Directory. Quando l'elenco di computer Ŕ completo, viene avviato un ciclo che richiama il file VPModuleScanner.js per ogni computer.

Debug

I messaggi di debug del file VPMultiMachineWrapper.js vengono registrati nel file VPMultiMachineWrapper_Trace.txt. Tale file pu˛ essere utilizzato se Ŕ necessario risolvere i problemi relativi al file VPMultiMachineWrapper.js.

Il file VPModulesScanner.js consente di registrare i messaggi di debug nel file VPModulesScanner_Trace.txt. Tale file pu˛ essere utilizzato se Ŕ necessario risolvere i problemi relativi al file VPModulesScanner.js.

Avvio del file VPModuleScanner.js

Di seguito Ŕ riportato un esempio del modo in cui VPMultiMachineWrapper.js avvia VPModuleScanner.js:
cscript //nologo //t:30 VPModuleScanner.js /o "c:\temp" Machine1
Nella tabella seguente sono descritte le opzioni utilizzate:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
//t:30Valore della scadenza, in questo caso 30 secondi, supportato dal motore dello script.
/o ?c:\temp?Specifica la directory di output che deve essere utilizzata.
Machine1Specifica il computer da analizzare.

VPModuleScanner.js

Opzioni della riga di comando

  • /install consente di installare l'attenuazione nel computer locale
    NOTA /install pu˛ essere utilizzata solo localmente. L'opzione /install con il nome di un computer genera un messaggio di errore. Il file VPModule.msi deve trovarsi nella stessa directory di VPModuleScanner.js.
    VPModuleScanner.js consente di utilizzare la seguente riga di comando per installare VPModule.MSI:
    MSIexec /install script_path\VPModule.msi /qn
  • /O consente di specificare la directory per il registro di analisi. Se non viene specificata una directory, il rapporto viene scritto nel file VPMultiMachineWrapper.log.
  • <machinename> specifica il nome del computer remoto che deve essere analizzato da VPModuleScanner.js. Questa opzione non pu˛ essere utilizzata con l'opzione /install.
  • /? consente di visualizzare la Guida in linea.

Interpretazione dei file di registro

Nei file di registro Ŕ utilizzato il formato seguente:
DATETIME,SERVERNAME,NETFX_VERSION_STRING,MACHINESTATUS,PATCHSTATUS
The following items describe the elements of this format:
  • DATETIME specifica la data e l'ora della voce di analisi.
  • SERVERNAME Ŕ il nome NetBIOS o l'indirizzo IP del sistema analizzato.
  • NETFX_VERSION_STRING Ŕ la versione runtime di .NET installata nel sistema analizzato. Questa voce Ŕ impostata su Unknown se non Ŕ possibile rilevare il computer.
  • MACHINESTATUS Ŕ lo stato del computer. Sono possibili le stringhe di stato del computer riportate di seguito:
    • IIS installed (Installazione di IIS) IIS e .NET Framework sono installati e ASP.NET Ŕ attivato.
    • IIS not installed on client computer (IIS non installato nel computer client) L'analisi da parte del computer (client) non pu˛ essere eseguita perchÚ non Ŕ installato il componente relativo ai file comuni di IIS.
    • Errore (numeroerrore: descrizione dell'errore) ╚ stato segnalato un errore durante la connessione a IIS o durante l'analisi.
    • Config file not found (File di configurazione non rilevato) Lo script determina il percorso UNC remoto, ma non Ŕ in grado di connettersi alla condivisione amministrativa del sistema remoto. Si verifica ad esempio se si disattiva il servizio server nel computer remoto o se le condivisioni di amministrazione sono disattivate.
  • PATCHSTATUS specifica se Ŕ stato installato l'aggiornamento. Sono possibili le stringhe dello stato dell'aggiornamento seguenti:
    • Module not installed (Modulo non installato) Nel computer non Ŕ installato il modulo ValidatePathModule.
    • Module installed (Modulo installato) Nel computer Ŕ installato il modulo ValidatePathModule.
    • Unknown status (Stato sconosciuto) Impossibile ottenere lo stato dell'aggiornamento.
Di seguito sono riportati esempi di voci del registro:
  • 10-5-2004 12:00:05 PDT,SERVER1,Unknown, Unknown,Error(0x800A0046: Permission denied),Unknown status
    L'utente che ha eseguito lo script non ha diritti amministrativi relativi al server.
  • 10-5-2004 12:00:06 PDT,SERVER2,v1.1.4322,IIS installed,Module installed
    Il modulo VPmodule Ŕ installato in SERVER2.
  • 10-5-2004 12:00:07 PDT,SERVER3,v1.1.4322,IIS installed,Module not installed
    Il modulo VPmodule non Ŕ installato in SERVER3.
╚ possibile utilizzare il file VPModuleScanner.js come script SMS. I codici di ritorno riportati di seguito sono utilizzati per la compatibilitÓ con SMS:
  • 20000 Il modulo VPmodule non Ŕ installato nel sistema.
  • 20001 Impossibile trovare il file Machine.config. IIS non Ŕ installato.
  • 0 Il modulo VPmodule Ŕ installato.
  • <other> Si Ŕ verificato un errore che non fa parte dei codici riportati.
Quelli riportati di seguito sono messaggi di errore del file registro in MACHINESTATUS:
  • Errore(0x800A01CE: Il computer server remoto non esiste o non Ŕ disponibile) IIS non Ŕ installato nel computer analizzato o il computer specificato non risponde.
  • Errore(0x800A0046: Autorizzazione negata) L'utente che esegue l'analisi non ha diritti di amministratore per il computer analizzato.
  • Errore(0x80070424: ) Solo il componente dei file comuni di IIS Ŕ installato nel computer analizzato.
  • Unknown,Error(0x80070422: ) Il servizio di amministrazione di IIS Ŕ disattivato.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su LOGPARSER, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
840671 Gli strumenti del Resource Kit di IIS 6.0
Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
887405 Utilizzo di Windows Installer e Criteri di gruppo per la distribuzione del file VPModule.msi in un dominio di Active Directory
887404 Utilizzo di Systems Management Server 2003 per la distribuzione del modulo ValidatePath
887787 Dopo l'installazione del modulo ValidatePath ASP.NET potrebbero essere visualizzati dei messaggi di errore di Reporting Services

ProprietÓ

Identificativo articolo: 887290 - Ultima modifica: lunedý 3 dicembre 2007 - Revisione: 2.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft ASP.NET 1.1
  • Microsoft ASP.NET 1.0
  • Microsoft .NET Framework 1.0
  • Microsoft .NET Framework 1.0 Service Pack 1
  • Microsoft .NET Framework 1.0 Service Pack 2
  • Microsoft .NET Framework 1.0 Service Pack 3
  • Microsoft .NET Framework 1.1
  • Microsoft .NET Framework 1.1 Service Pack 1
  • Microsoft .NET Framework Software Development Kit 1.0 Service Pack 2
  • Microsoft .NET Framework Software Development Kit 1.0 Service Pack 1
  • Microsoft .NET Framework Software Development Kit 1.0 Service Pack 2
Chiavi:á
kbsecurity atdownload KB887290
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com