Utilizzo di Windows Installer e Criteri di gruppo per la distribuzione del file VPModule.msi in un dominio di Active Directory

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 887405 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

╚ possibile utilizzare VPModule.msi per installare il modulo Http Microsoft.Web.ValidatePathModule.dll in computer che eseguono ASP.NET. In questo articolo viene descritta la procedura da seguire per utilizzare Criteri di gruppo per la distribuzione del modulo Http, inclusa la creazione di punti di distribuzione, di un oggetto Criteri di gruppo per le distribuzioni di Microsoft.Web.ValidatePathModule.dll e la distribuzione di VPModule.msi

INTRODUZIONE

Il file VPModule.msi consente di installare un modulo Http denominato Microsoft.Web.ValidatePathModule.dll su computer di destinazione. Durante l'installazione vengono aggiornati anche il file o i file Machine.config con una nuova voce HttpModule. Per ulteriori informazioni su VPModule.msi, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
887289 Modulo HTTP per il controllo dei problemi di rappresentazione canonica di ASP.NET
Tramite VPModule.msi Ŕ possibile installare Microsoft.Web.ValidatePathModule.dll nei computer che eseguono ASP.NET. Se si gestiscono computer in un ambiente di Active Directory, Ŕ possibile utilizzare la funzionalitÓ Installazione e manutenzione software di Criteri di gruppo per la distribuzione di VPModule.msi ai computer di destinazione. In questo articolo viene descritto come utilizzare Windows Installer e Criteri di gruppo per installare VPModule.msi nei computer di destinazione in un dominio di Active Directory in Microsoft Windows 2000 Server o Microsoft Windows Server 2003. In questo articolo si presuppone di sapere giÓ quali sono i computer che eseguono ASP.NET nell'ambiente.

Criteri di gruppo Ŕ il metodo di gestione della distribuzione di software consigliato ai clienti che non utilizzino giÓ una soluzione di gestione aziendale degli aggiornamenti quale Systems Management Server (SMS) 2003 o Software Update Services (SUS). Per ulteriori informazioni sui Criteri di gruppo, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=14950

Informazioni

Utilizzo di Criteri di gruppo per l'assegnazione di VPModule.msi

Per utilizzare Criteri di gruppo per l'assegnazione di VPModule.msi, attenersi alla seguente procedura:
  1. Creare un punto di distribuzione.
  2. Creare un oggetto Criteri di gruppo (GPO) per le distribuzioni di VPModule.msi.
  3. Distribuire il file VPModule.msi dalla cartella di distribuzione condivisa come assegnato dal computer.
  4. Se necessario, distribuire VPModule.msi a gruppi di protezione specifici.
I computer di destinazione, ovvero i computer che riceveranno VPModule.msi, devono far parte dello stesso dominio a cui appartiene il server nel quale risiede il file msi di Windows Installer. Dopo l'assegnazione del pacchetto, VPModule.msi verrÓ installato automaticamente da Windows Installer al successivo avvio dei computer da parte degli utenti connessi in rete. Si consiglia di esaminare le proprietÓ di ciascun computer di destinazione per assicurarsi che l'aggiornamento di VPModule.msi sia stato completato. Per completare l'aggiornamento, potrebbe essere necessario riavviare pi¨ volte il computer.

Solo un amministratore di rete o un utente connesso al computer locale come amministratore potrÓ rimuovere il software assegnato, cioŔ VPModule.msi, dal computer di destinazione. Le procedure elencate in questa sezione sono descritte in dettaglio nelle sezioni che seguono.

Creare un punto di distribuzione

Per l'assegnazione di software Ŕ necessario creare un punto di distribuzione sul server. Per creare un punto di distribuzione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Accedere al computer server come amministratore.
  2. Creare una cartella di rete condivisa nella quale verrÓ inserito il file VPModule.msi che si desidera distribuire. Questa cartella sarÓ il punto di distribuzione del pacchetto software.
  3. Impostare le autorizzazioni sulla cartella condivisa in modo da consentire l'accesso al pacchetto di distribuzione. Assegnare autorizzazioni di accesso a:
    • Amministratori
    • Utenti autenticati
    • Utenti di dominio
    ╚ possibile configurare facoltativamente DFS (Distributed File System) per il punto di distribuzione. Si consiglia di procedere in questo modo per disporre di maggiore flessibilitÓ. Questa maggiore flessibilitÓ si ottiene assicurando la disponibilitÓ continua del punto di distribuzione in caso di sostituzione del server. Con DFS, inoltre, Ŕ pi¨ facile impostare punti di distribuzione in pi¨ siti. Per ulteriori informazioni su DFS, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
    http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=34229
  4. Copiare il file VPModule.msi nel punto di distribuzione.

Creare un GPO per la distribuzione del software

╚ possibile creare un GPO e collegarlo a qualsiasi contenitore di Active Directory nel quale risiedano i computer di destinazione del file VPModule.msi. Ad esempio, un contenitore di Active Directory pu˛ essere un sito, un dominio o un'unitÓ organizzativa (UO). Nelle istruzioni che seguono viene indicato di utilizzare un dominio come contenitore, quindi di utilizzare un filtro di protezione per indirizzare il GPO a computer specifici. Per l'ambiente corrente potrebbe essere necessario collegare il GPO a un contenitore diverso, quale una UO. Il collegamento pu˛ essere effettuato a un qualsiasi contenitore di Active Directory. ╚ inoltre possibile modificare un GPO esistente anzichÚ crearne uno nuovo solo per la distribuzione di VPModule.msi. Si sconsiglia tuttavia di modificare l'oggetto Criterio dominio predefinito o l'oggetto Criterio controller di dominio predefinito.

Creare un GPO per la distribuzione di VPModule.msi

Per creare un GPO per la distribuzione di VPModule.msi, utilizzare uno dei metodi seguenti.

Se Ŕ installata la console Gestione Criteri di gruppo (GPMC), attenersi alla seguente procedura:
  1. Su una workstation amministrativa aprire la console Gestione Criteri di gruppo (GPMC).
  2. Nella struttura della console fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome di dominio nell'insieme di strutture nel quale si desidera creare e collegare un oggetto Criteri di gruppo (GPO).
  3. Fare clic sull'opzione per creare e collegare un GPO nel punto specificato.
  4. Nella finestra di dialogo relativa alla creazione di un nuovo GPO specificare il nome da assegnare al GPO, quindi scegliere OK.
Se non Ŕ installata la console Gestione Criteri di gruppo (GPMC), attenersi alla seguente procedura:
  1. Su un controller di dominio o una workstation amministrativa aprire Utenti e computer di Active Directory.
  2. Individuare la UO contenente i computer ai quali si desidera distribuire VPModule.msi.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla UO, quindi scegliere ProprietÓ.
  4. Scegliere la scheda Criteri di gruppo quindi fare clic su Nuovo.
  5. Nella finestra di dialogo relativa alla creazione di un nuovo GPO specificare il nome da assegnare al GPO, quindi scegliere OK.

Modificare un GPO per la distribuzione del software

Dopo la creazione di un punto di distribuzione e di un GPO per distribuire VPModule.msi, sarÓ necessario modificare il GPO utilizzando la funzionalitÓ Installazione e manutenzione software di Criteri di gruppo. Per distribuire VPModule.msi, Ŕ necessario utilizzare il nodo Configurazione computer nell'Editor oggetti Criteri di gruppo.

Per modificare un GPO per la distribuzione di software, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nuovo GPO, quindi scegliere Modifica.
  2. Nell'Editor oggetti Criteri di gruppo fare clic su Configurazione computer, su Impostazioni software, quindi su Installazione software.
  3. Scegliere Nuovo dal menu Azione, quindi Pacchetto.
  4. Nella finestra di dialogo Apri digitare nella casella Nome file il percorso UNC (Universal Naming Convention) completo del pacchetto del programma di installazione condiviso che si desidera distribuire. Immettere il percorso nel seguente formato:
    \\NomeServer\CartellaCondivisa\VPModule.msi o \\IPServer\CartellaCondivisa\VPModule.msi
    Assicurarsi di utilizzare il percorso UNC del pacchetto del programma di installazione condiviso.
  5. Selezionare il pacchetto di Windows Installer, quindi scegliere Apri.
  6. Nella finestra di dialogo Distribuisci applicazione fare clic su Assegnata, quindi scegliere OK. Il pacchetto di installazione condiviso selezionato viene visualizzato nel riquadro destro dell'Editor oggetti Criteri di gruppo.
Nota NomeServer e IPServer sono segnaposto per il nome del server o l'indirizzo IP del computer in cui si trova la cartella condivisa. CartellaCondivisa Ŕ un segnaposto per la cartella condivisa sul computer server.

Distribuire il software a gruppi di protezione specifici

╚ possibile utilizzare un filtro di protezione in Criteri di gruppo per distribuire VPModule.msi solo ai computer membri di un particolare gruppo di protezione. Ad esempio, se si crea un GPO a livello di dominio utilizzando la procedura descritta in questo articolo, sarÓ possibile utilizzare il filtro di protezione per indirizzare il GPO solo ai computer desiderati. Prima di tutto Ŕ necessario creare il gruppo di protezione e aggiungervi i computer di destinazione come membri.

Per creare un gruppo di protezione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul dominio o sul contenitore di Active Directory che si desidera utilizzare come destinazione, scegliere Nuovo, quindi Gruppo.
  2. Assegnare un nome al gruppo di protezione.
  3. Scegliere la scheda Membri e fare clic su Aggiungi.
  4. Digitare i nomi dei computer, quindi scegliere OK.

Indirizzare VPModule.msi utilizzando il filtro di protezione

  1. In GPMC fare doppio clic sull'opzione relativa agli oggetti Criteri di gruppo.
  2. Selezionare il GPO al quale si desidera applicare il filtro di protezione.
  3. Nel riquadro dei risultati scegliere Aggiungi nella scheda Ambito.
  4. Nella casella Immettere il nome dell'oggetto da selezionare digitare il nome del gruppo, dell'utente o del computer che si desidera aggiungere al filtro di protezione, quindi scegliere OK.
  5. Se nella sezione relativa al filtro di protezione della scheda Ambito viene visualizzato Authenticated Users, selezionare il gruppo e scegliere Rimuovi. In questo modo viene specificato che solo i membri del gruppo o dei gruppi aggiunti possono ricevere le impostazioni indicate nel GPO.
Nota Le impostazioni contenute in un GPO si applicano solo agli utenti e ai computer indicati di seguito:
  • Utenti e computer presenti nel dominio, nella UO o nelle UO a cui Ŕ collegato il GPO.
  • Utenti e computer specificati nel filtro di protezione o che fanno parte di un gruppo specificato nel filtro di protezione.
Nel filtro di protezione Ŕ possibile specificare pi¨ gruppi, utenti o computer per un unico GPO.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito (il contenuto potrebbe essere in inglese):
887404 Utilizzo di Systems Management Server 2003 per la distribuzione del modulo ValidatePath
887459 Controllo a livello di programmazione dei problemi di rappresentazione canonica di ASP.NET
887787 Dopo l'installazione del modulo ValidatePath ASP.NET potrebbero essere visualizzati dei messaggi di errore di Reporting Services
887290 Utilizzo del modulo ValidatePath di ASP.NET (VPModuleScanner.js)

ProprietÓ

Identificativo articolo: 887405 - Ultima modifica: martedý 26 ottobre 2004 - Revisione: 1.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows XP Professional
Chiavi:á
kbhowto kbactivedirectory kbgrppolicyinfo kbsecurity kbgpo kbdirservices kbdeployment kbpermissions KB887405
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com