Come interrompere il reindirizzamento di cartelle in Windows Server 2003 e in Windows 2000 Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 888203 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come interrompere il reindirizzamento di cartelle in Microsoft Windows Server 2003 e in Microsoft Windows 2000 Server.

Informazioni

Dopo aver correttamente distribuito un oggetto Criteri di gruppo reindirizzamento cartella (GPO) nel sito, sarÓ necessario arrestare il reindirizzamento cartelle per uno o pi¨ utenti. Tuttavia, prima di interrompere il reindirizzamento cartelle, Ŕ necessario attivare l'impostazione di Reindirizza la cartella locale nel percorso del quando il criterio Ŕ rimosso profilo utente criteri di gruppo.

importante Dopo avere modificato un oggetto Criteri di gruppo e si abilita l'impostazione criteri di gruppo Reindirizza la cartella locale nel percorso del quando il criterio Ŕ rimosso profilo utente , tutti gli utenti che si desidera interrompere il reindirizzamento cartelle devono disconnettersi e accedere nuovamente. Questo Ŕ garantire che le impostazioni di GPO aggiornate vengono applicate prima di interrompere il reindirizzamento delle cartelle.

Per interrompere il reindirizzamento delle cartelle, attenersi alla seguente procedura:
  1. Attivare l'impostazione criteri di gruppo Reindirizza la cartella locale nel percorso del quando il criterio Ŕ rimosso profilo utente . Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start , scegliere programmi , Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su utenti e computer .
    2. Nella struttura di console della Active Directory Users and Computers , individuare il sito, dominio o unitÓ organizzativa contenente gli utenti che si desidera applicare il GPO aggiornato per.
    3. Fare clic sull'oggetto, ad esempio l'unitÓ organizzativa, con il pulsante destro del mouse e quindi fare clic su ProprietÓ .
    4. Fare clic sulla scheda Criteri di gruppo .
    5. Fare clic sul GPO contenente l'impostazione del criterio di reindirizzamento cartelle nell'elenco Collegamenti oggetti Criteri di gruppo e quindi fare clic su Modifica .
    6. Nella struttura della console Criteri di gruppo espandere Configurazione utente espandere Impostazioni di Windows e infine Reindirizzamento cartelle .
    7. Fare clic con il pulsante destro del mouse Dati applicazioni e quindi fare clic su ProprietÓ .
    8. Fare clic sulla scheda Impostazioni .
    9. Nella casella Rimozione criteri , fare clic per selezionare l'impostazione del criterio Reindirizza la cartella locale nel percorso del quando il criterio Ŕ rimosso profilo utente e quindi fare clic su OK .
    10. Ripetere i passaggi g tramite i per gli oggetti del desktop , Documenti e Menu Start .
    11. Chiudere la finestra di dialogo Criteri di gruppo e chiudere la finestra di dialogo ProprietÓ per l'oggetto selezionato nel passaggio c.
    importante Tutti gli utenti che sono interessati dalla modifica di GPO Ŕ necessario accedere disattivare e tornare a qualsiasi computer in cui sono connessi prima di applicare le modifiche. ╚ necessario applicare le modifiche nel computer dell'utente prima di passare al passaggio successivo.
  2. Quando tutti gli utenti sono disconnesso e quindi rieseguito l'accesso e l'oggetto aggiornato per Reindirizzamento cartelle Ŕ stato applicato, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito per interrompere il reindirizzamento delle cartelle:
    • Metodo 1: Rimuovere l'utente dall'unitÓ organizzativa in cui il reindirizzamento della cartella GPO viene applicato in una diversa unitÓ organizzativa che non vengono reindirizzate le cartelle. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
      importante Spostare gli account utente, non eliminare l'oggetto Criteri di gruppo.
      1. Nella struttura della console di Active Directory Users and Computers , fare clic con il pulsante destro del mouse su DomainName, quindi Trova .
      2. Fare clic su utenti, contatti e gruppi nella casella Trova .
      3. Digitare il nome dell'account utente e quindi fare clic su Trova .
      4. Nella casella Risultati ricerca , fare clic con il pulsante destro del mouse sull'utente account e quindi scegliere Sposta .
      5. Nella casella contenitore per spostare l'oggetto per individuare un gruppo di protezione non criterio di reindirizzamento cartelle attivato e quindi fare clic su OK .
    • Metodo 2: Modificare le proprietÓ di protezione dell'oggetto per negare l'utente o il gruppo autorizzazioni di lettura e Apply Group Policy autorizzazioni a tale oggetto Criteri di gruppo. In questo modo altri GPO da applicare per l'utente, durante il assicurandosi che l'impostazione di criterio di cartella reindirizzamento non viene applicata. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
      1. Fare clic su Start , scegliere programmi , Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su utenti e computer .
      2. Nella struttura della console Active Directory Users and Computers fare clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto unitÓ organizzativa o oggetto di dominio che dispone di criteri di gruppo oggetti la cui proprietÓ di protezione desiderate per modificare e quindi scegliere ProprietÓ .
      3. Nella finestra di dialogo ProprietÓ per l'oggetto, scegliere la scheda Criterio gruppo , selezionare l'oggetto che si desidera modificare dall'elenco e scegliere ProprietÓ .
      4. Nella finestra di dialogo ProprietÓ dell'oggetto Criteri di gruppo , fare clic sulla scheda protezione e modificare le autorizzazioni in modo che solo gli utenti necessari dispongono di autorizzazioni in lettura e Apply Group Policy. Assicurarsi che per gli utenti in cui non viene applicato l'oggetto Criteri di gruppo, fare clic su per selezionare la casella di controllo Nega per le autorizzazioni lettura e Apply Group Policy. Fare clic su OK due volte.

        Nota Assicurarsi che Administrators dispongono di lettura e scrittura autorizzazioni per l'oggetto Criteri di gruppo.
    Dopo avere utilizzato uno di questi metodi, reindirizzamento cartelle verrÓ interrotta la volta successiva che l'utente elabora questo GPO. Per impostazione predefinita, l'oggetto viene memorizzato nella cache computer dell'utente e non verrÓ aggiornata a meno che non viene rilevata un'altra modifica. Per forzare un aggiornamento, Ŕ necessario eseguire questi passaggi aggiuntivi:
    1. Creare o modificare un GPO che si applica a quali utenti interessati dal reindirizzamento delle cartelle Criteri accedono il computer.
    2. Modificare il GPO.
    3. In Configurazione Computer espandere Modelli amministrativi .
    4. In Modelli amministrativi , espandere sistema .
    5. Selezionare il sistema , Criteri di gruppo .
    6. Fare doppio clic sull'elaborazione di impostazione del criterio di reindirizzamento cartelle
    7. Selezionare l'opzione Enabled e quindi per selezionare la seconda casella di controllo. (Processo anche se gli oggetti Criteri di gruppo non sono stati modificati.)
    8. Chiudere l'Editor oggetti Criteri di gruppo. Assicurarsi che questo nuovo oggetto viene applicata a account di computer per il quale gli utenti utilizzino il reindirizzamento delle cartelle.
    Dopo avere applicato la modifica dei criteri, i computer possono rilevare il criterio di reindirizzamento cartella aggiornata e rispetta le modifiche apportate per non utilizzare il reindirizzamento delle cartelle.

    Nota Una volta applicato un GPO di reindirizzamento cartelle in un profilo utente, tali impostazioni verranno mantenute in locale sul computer dell'utente. Le impostazioni di criteri di gruppo vengono modificate soltanto quando un oggetto nuovo o modificato viene applicato all'utente o al computer.

    Per ulteriori informazioni sul reindirizzamento cartelle, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    232692FunzionalitÓ di reindirizzamento cartelle di Windows

Supporto tecnico per le versioni x 64 di Windows

Il produttore dell'hardware offre supporto tecnico e assistenza per le versioni x 64 di Microsoft Windows. Il produttore dell'hardware supporta poichÚ una versione x 64 di Windows Ŕ stato inclusa con l'hardware. Il produttore dell'hardware se si potrebbe avere personalizzato l'installazione della versione x 64 di Windows con particolari componenti. Componenti univoci possono includere specifici driver di periferica o impostazioni facoltative per ottimizzare le prestazioni dell'hardware. Microsoft fornirÓ assistenza impegna a caso di problemi con la versione x 64 di Windows. Tuttavia, potrebbe essere necessario contattare direttamente il produttore. Quanto soggetto pi¨ qualificato per supportare il software preinstallato sull'hardware.

Per informazioni su Microsoft Windows XP Professional x 64 Edition, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsxp/64bit/default.mspx
Per informazioni di prodotto su Microsoft Windows Server 2003 x 64, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsserver2003/64bit/x64/editions.mspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 888203 - Ultima modifica: mercoledý 19 marzo 2008 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Datacenter Server
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Web Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter x64 Edition
Chiavi:á
kbmt kbgpo kbgrppolicyinfo kbhowto KB888203 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 888203
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com