Diagnostica in SQL Server 2000 SP4 e versioni successive consentono di rilevare operazioni di I/O bloccate e bloccate

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 897284 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

Un sistema di gestione di database (DBMS), ad esempio server SQL, si basa sulla tempestività di file di input e output (I/O) delle operazioni. Uno dei seguenti elementi può creare bloccato o bloccato problemi di I/O. Questi problemi rapidamente possono avere un effetto negativo sulla risposta di SQL Server e delle prestazioni:
  • Hardware difettoso
  • Hardware che non è configurato correttamente
  • Impostazioni del firmware
  • Driver filtro
  • Compressione
  • Bug
  • Altre condizioni del percorso I/O
Questi problemi di I/O possono causare il seguente comportamento si verifica:
  • Blocco
  • Conflitto di latch e i timeout
  • Tempo di risposta lenti
  • Allungamento dei limiti di risorse
A partire da SQL Server 2000 Service Pack 4 (SP4), SQL Server include la logica che consente di rilevano bloccato e bloccati di condizioni per database I/O letture e scritture e letture di I/O di file di registro e scrittura. Quando un'operazione di I/O è stato in sospeso per 15 secondi o più, SQL Server esegue le seguenti operazioni:
  1. Rileva che l'operazione è stata in sospeso.
  2. Scrive un messaggio informativo nel log degli errori SQL Server. Il testo del messaggio è simile al seguente:

    2004-11-11 00:21:25.26 spid1 è verificati/192 e occorrenza/e di richieste di I/O richiedono più di 15 secondi per completare in [E:\SEDATA\stressdb5.ndf] del file nel database [stressdb] (7). L'handle di file del sistema operativo è 0x00000000000074D4. L'offset dell'IO lungo più recente è: 0x00000000022000 ?.

SPIEGAZIONE messaggio informativo

Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Testo del messaggioDescrizione
Number numero/e di occorrenza/eIl numero di richieste di I/O non ha completato la lettura o l'operazione di scrittura in meno di 15 secondi.
Informazioni sui fileIl nome completo, il nome del database e il numero di identificazione (DBID) del database.
HandleL'handle del file del sistema operativo. È possibile utilizzare l'handle del sistema operativo con i debugger o con altre utilità per tenere traccia delle richieste (IRP) del pacchetto di richiesta I/O.
OffsetL'offset dell'ultimo bloccato l'operazione di I/O o l'ultima operazione di I/O di bloccato. È possibile utilizzare l'offset con i debugger o con altre utilità consente di tenere traccia delle richieste IRP.

Nota Quando il messaggio informativo viene scritto nel log degli errori SQL Server, l'operazione di I/O non è bloccato o bloccato.
Questo messaggio informativo indica che potrebbe essersi verificato il carico corrente uno o più delle seguenti condizioni:
  • Il carico di lavoro è che superano le funzionalità del percorso di I/O.
  • Il carico di lavoro è che superano la capacità del sistema corrente.
  • Il percorso di I/O include il software che non funziona correttamente, ad esempio un firmware o un problema di driver.
  • Il percorso di I/O include i componenti hardware non funziona correttamente.
Per ulteriori informazioni sui modelli di I/O di SQL Server 2000, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc966500.aspx

Informazioni

I/O bloccato e I/O bloccato

I/O bloccato

I/O bloccato viene definito come una richiesta di I/O che non viene completata. I/O bloccato è spesso un IRP bloccata. Per risolvere un problema di I/O bloccato, è in genere necessario riavviare il computer oppure eseguire un'azione simile. Una condizione di I/O bloccata indica in genere uno o più delle seguenti operazioni:
  • Hardware difettoso.
  • Un bug in un componente del percorso di I/O.

I/O bloccato

I/O bloccato viene definito come una richiesta di I/O viene completata. Tuttavia, l'operazione di I/O ha tempo eccessivo per il completamento. Comportamento I/O bloccato si verifica in genere a causa di uno dei seguenti motivi:
  • La configurazione hardware.
  • Le impostazioni del firmware.
  • Un problema di driver di filtro che richiede assistenza da parte dell'hardware o il fornitore del software per la traccia e risolvere.

SQL Server bloccato I/O e bloccati di I/O, registrazione e report

Supporto di Microsoft SQL Server gestisce molti casi ogni anno che comportano problemi di I/O bloccati o bloccati. Descritto più avanti, questi problemi di I/O visualizzate in modi diversi. Problemi di I/O sono alcuni dei problemi più difficili per diagnosticare ed eseguire il debug. Problemi di I/O richiedono molto tempo e risorse per il debug di Microsoft e dal cliente. Le funzionalità di reporting che sono stati aggiunti a SQL Server 2000 SP4 e versioni successive in modo significativo riducono il tempo necessario per identificare un problema di I/O.

Il reporting e la registrazione di richieste di I/O sono progettati in base al file. Il rilevamento e la segnalazione delle richieste I/O bloccate e bloccate sono due operazioni distinte.

Registrazione

Esistono due percorsi in SQL Server in cui viene eseguita azione record. Si verifica la prima posizione in cui la registrazione, è in cui viene completata effettivamente l'operazione di I/O. Se una richiesta I/O richiede più di 15 secondi, si verifica un'operazione di record. Si verifica il secondo percorso in cui la registrazione, è quando viene eseguito il Lazywriter. Quando viene eseguito il Lazywriter, Lazywriter verifica tutti i dati in sospeso e tutti i log in sospeso le richieste di I/O di file. Se è stato superato il limite di 15 secondi, si verifica un'operazione di record.

Creazione di report

Creazione di report generato in intervalli sono distanza di 5 minuti o più. Creazione di report, si verifica quando viene effettuata la successiva richiesta di I/O nel file. Se si è verificato un azione record e 5 minuti o più sono trascorsi dall'ultima relazione si è verificato, con il log degli errori di SQL Server viene scritto il messaggio informativo menzionato nella sezione "Sommario".

La soglia di 15 secondi non è regolabile. Tuttavia, è possibile disattivare bloccato e bloccato I/O il rilevamento utilizzando il flag di traccia 830 ma non è consigliabile eseguire questa operazione.

Per disattivare il rilevamento all'avvio di SQL Server, utilizzare il - parametro di avvio T830. Utilizzando l'opzione-T830 parametro di avvio verrà disattivato il rilevamento ogni volta che SQL Server viene avviato. Per disattivare il rilevamento di un'istanza di SQL Server è attualmente in esecuzione, utilizzare l'istruzione seguente:

DBCC traceoff (830, -1)

Questa impostazione è possibile solo per la durata del processo di SQL Server.

Nota Richiesta di I/O che diventa bloccata o bloccata solo viene segnalata una sola volta. Se il messaggio indica che le richieste di I/O 10 sono bloccate, è possibile che i 10 rapporti non verranno eseguita nuovamente. Se il messaggio successivo indica che le richieste di I/O 15 sono bloccate, ciò significa che sono diventano bloccate 15 nuove richieste di I/O.

Verifica il pacchetto di richiesta di I/O (IRP)

SQL Server utilizza chiamate API di Windows di Microsoft standard per leggere e scrivere i dati. Ad esempio, SQL Server utilizza le funzioni riportate di seguito:
  • WriteFile
  • ReadFile
  • WriteFileScatter
  • ReadFileGather
La lettura o la richiesta di scrittura viene gestita da Windows come un pacchetto di richiesta di I/O (IRP). Per determinare lo stato dell'IRP, è possibile utilizzare entrambe le seguenti operazioni:
  • Risorse di Microsoft Platform Support.
  • Il debugger del kernel.
Per ulteriori informazioni su IRP e IRP analisi, visitare il seguente sito Web Microsoft e cercare la parola chiave "IRP":
http://support.microsoft.com
Nota Il debug del kernel è un processo invasivo, poiché il debug del kernel può richiedere arrestare il sistema per completare le operazioni di debug. Si consiglia che verificare se esistono tutti gli aggiornamenti disponibili per i seguenti elementi:
  • Il BIOS
  • Il firmware
  • Eventuali altri componenti del percorso I/O
Contattare i fornitori di hardware prima di eseguire operazioni di debug aggiuntive. La sessione di debug che comporta un driver di terze parti, firmware o un componente del driver di filtro.

Le prestazioni del sistema e di query prevede azioni

In generale le prestazioni del sistema possono eseguire l'un ruolo fondamentale in elaborazione I/O. Quando si siano indagando segnalazioni di operazioni di I/O bloccate o bloccate, si dovrebbe considerare lo stato generale del sistema. Carichi eccessivi è in possono di costringere il sistema generale lenta. Ciò include l'elaborazione di I/O. Il funzionamento del sistema al momento che si verifica il problema può essere un fattore chiave per determinare la causa principale del problema. Ad esempio, se diventa elevato utilizzo della CPU o se l'utilizzo della CPU rimane elevato quando si verifica il problema, può indicare ciò che un processo nel sistema utilizza molte CPU che altri processi sono subisca.

Contatori delle prestazioni

Per monitorare le prestazioni di I/O, esaminare i seguenti contatori di prestazioni per informazioni specifiche di percorso I/O:
  • Media disco sec/trasferimento
  • Lunghezza media coda del disco
  • Lunghezza corrente coda del disco
Ad esempio, il tempo di Media disco sec/trasferimento in un computer che esegue SQL Server è in genere inferiore a 15 millisecondi. Se il valore Media disco sec/trasferimento climbs, significa che il sottosistema di I/O è non ottimale mantenersi la richiesta di I/O.

Prestare molta attenzione con i contatori delle prestazioni poiché SQL Server si avvale di funzionalità di I/O asincrona push di molto le lunghezze di coda disco. Pertanto, più lunghe di coda disco solo non indicano un problema.

Nel Monitor di sistema di Windows, è possibile esaminare i contatori "disco fisico: disco byte/sec"per ogni disco e confrontare la frequenza di attività con i contatori"processo: IO byte dati/sec"e ? processo: IO altri byte/sec ? per ogni processo determinare se un insieme specifico di processi è generare I/O di un numero eccessivo di richieste. Esistono diversi altri I/O relativi contatori disponibili nel processo di oggetto che fornisce informazioni più dettagliate. Se si stabilisce che un'istanza di SQL Server è responsabile di eccessivo carico di I/O sul server, consultare la sezione successiva sulla ? indici e parallelismo ?. Per informazioni dettagliate sul rilevamento e risoluzione dei colli di bottiglia di I/O sulla, controllare il sezione ? colli di bottiglia I/O ? nel white paper MSDN Troubleshooting Performance Problems in SQL Server 2008 o la Troubleshooting Performance Problems in SQL Server 2005.

Gli indici e parallelismo

Spesso, picchi di I/O verificarsi perché un indice è manca. Questo comportamento può inserire il percorso I/O molto. Una sessione di ottimizzazione guidata con l'indice Attivazione guidata (INDICI) può contribuire a risolvere la pressione di I/O nel sistema. In caso di una query dei vantaggi di un indice anziché da una scansione della tabella o forse utilizza anche un ordinamento o di un hash, il sistema può ottenere i seguenti vantaggi:
  • Riduzione dei / O fisico per completare l'azione che corrisponde direttamente ai vantaggi di prestazioni per la query.
  • È essere attivati le pagine meno nella cache di dati. Di conseguenza, tali pagine nella cache di dati rimangono rilevanti per la query attive.
  • Ordina e gli hash vengono utilizzati perché un indice è manca o perché le statistiche non sono aggiornate. È possibile ridurre utilizzo di tempdb e conflitto aggiungendo uno o più indici.
  • Una riduzione delle risorse, una riduzione di operazioni parallele o entrambi. Poiché SQL Server non garantisce l'esecuzione parallela di query e poiché è considerato il carico sul sistema, è preferibile ottimizzare tutte le query per l'esecuzione seriale. Per ottimizzare una query, aprire Query Analyzer e impostare il valore di sp_configure dell'opzione max degree of parallelism su 1. Se tutte le query sono ottimizzate per eseguire immediatamente come un'operazione seriale, l'esecuzione parallela è spesso un ottenere migliori risultati. Molte volte l'esecuzione parallela è selezionata, tuttavia, poiché la quantità di dati è solo di grandi dimensioni. Per un indice manca, una sorta di grandi dimensioni potrebbe essere necessario si verificano. Più thread di lavoro che sta eseguendo l'operazione di ordinamento verrà creata una risposta più rapida. Tuttavia, questa azione è possibile aumentare notevolmente la pressione sul sistema. Richieste di lettura grandi dimensioni da molti utenti possono causare un burst di I/O con maggiore utilizzo della CPU da più utenti. Numero di volte che una query può essere ottimizzata per velocizzare l'esecuzione e di utilizzare meno risorse se viene aggiunto un indice o se si verifica un'altra azione di ottimizzazione.

Esempi pratici dal supporto tecnico di Microsoft SQL Server

Negli esempi riportati di seguito sono stati gestiti dal supporto di Microsoft SQL Server e supporto di escalation di piattaforme. Questi esempi sono progettati per fornire un frame di riferimento e di un set di Guida in linea le aspettative circa bloccato e bloccati di situazioni di I/O e su come un sistema potrebbe essere interessato o potrebbe rispondere. Non esiste un hardware specifico o insieme di driver che consente di rappresentare qualsiasi rischio specifico o un aumento del rischio rispetto a un altro. Tutti i sistemi sono uguali in questo senso.

Esempio 1: Una scrittura di registro che è bloccato per 45 secondi

Un tentativo di scrittura del file registro SQL Server è diventato bloccato periodicamente per circa 45 secondi. La scrittura del registro non è stato fine in modo tempestivo. Questo comportamento viene creata una condizione di blocco che ha causato i timeout dei client di 30 secondi.

Viene inviato un commit a SQL Server e il commit è diventato bloccato come di scrittura del log in sospeso. Questo comportamento causato la query per continuare a gestendo dei blocchi e bloccare le richieste in ingresso da altri client. Quindi, altri client avviato per timeout. Questo composto il problema, poiché l'applicazione non è stato progettato per rollback di transazioni aperte quando si è verificato un timeout di query. Questo creato centinaia di transazioni aperte che sono stati gestendo dei blocchi. Di conseguenza, si è verificato una grave situazione di blocco.

Per ulteriori informazioni sulla transazione la gestione e il blocco, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
224453Comprensione e la risoluzione di SQL Server 7.0 o 2000 problemi di blocco
L'applicazione Servizi di un sito Web utilizzando il pool di connessioni. Come è diventato bloccate ulteriori connessioni, creato ulteriori connessioni il sito Web. Queste connessioni sono bloccate e il ciclo continua.

Dopo circa 45 secondi, la scrittura di log completata. Tuttavia, a questo punto, centinaia di connessioni sono state backup. I problemi di blocchi ha causato alcuni minuti di tempo di ripristino per SQL Server e per l'applicazione. Quando in combinazione con i problemi di applicazione, la condizione di I/O bloccata era un effetto molto negativo sul sistema.
Risoluzione
Il problema è stato rilevato a una richiesta I/O bloccata in un driver di adattatore bus host (HBA). Il computer dispone di più schede HBA con supporto di failover. Quando un HBA è stata dietro o non è stato comunicano con SAN (Storage Area Network), il valore di timeout "nuovo tentativo prima di failover" è stato configurato per 45 secondi. Quando è stato superato il timeout, la richiesta di I/O è stata indirizzata a HBA secondo. Il secondo HBA gestito la richiesta e rapidamente terminata. Per impedire che tali condizioni posto, il produttore dell'hardware consigliabile 5 secondi l'impostazione "nuovo tentativo prima di failover".

Esempio 2: L'intervento di driver filtro

Molti programmi di software antivirus e prodotti di backup utilizzano driver di filtro di I/O. Questi driver di filtro I/O diventano parte dello stack di richiesta di I/O, e hanno accesso alla richiesta di IRP. Servizio supporto tecnico clienti Microsoft ha rilevato alcuni problemi da bug creati bloccato condizioni di I/O o bloccato condizioni di I/O in un'implementazione di driver di filtro.

Una tale condizione non è un driver di filtro per l'elaborazione backup consentito un backup dei file che risultavano aperti quando si è verificato il backup. L'amministratore di sistema era racchiuse le directory di file di dati di SQL Server per le opzioni di backup di file. Quando si è verificato il backup, il backup è cercato di ottenere l'immagine corretta del file all'avvio il backup. In questo modo ritardato le richieste di I/O. Le richieste di I/O erano possibile eseguire solo una alla volta come questi sono stati gestiti dal software.

Quando viene avviato il backup, le prestazioni di SQL Server notevolmente ignorati perché I/o di SQL Server sono stati dover completare uno alla volta. Composto il problema, la logica di "uno alla volta" era tale che l'operazione di I/O non è possibile eseguire in modo asincrono. Di conseguenza, quando SQL Server per inviare una richiesta di I/O e continuare, il processo di lavoro è stato bloccato in lettura o la chiamata di scrittura fino al completamento della richiesta I/O. Le operazioni di elaborazione, ad esempio un server SQL processo di lettura sono stati effettivamente disattivate dalle operazioni del driver di filtro. Inoltre, un altro bug nel driver di filtro lasciato le azioni "uno alla volta" processo, anche quando il backup è stato completato. L'unico modo per ripristinare le prestazioni di SQL Server era per chiudere e riaprire il database o per riavviare SQL Server in modo che l'handle di file è stato rilasciato e riacquisito senza l'interazione di driver filtro.
Risoluzione
Per risolvere il problema, i file di dati di SQL Server sono stati rimossi dal processo di backup di file. Il produttore del software corretto anche il problema che il file in modalità "uno alla volta".

Esempio 3: Nascosti gli errori

Molti sistemi di fascia superiori è necessario gestire bilanciamento del carico o attività simili a canali multipli percorsi di I/O. Servizio supporto tecnico clienti Microsoft ha rilevato problemi con il software bilanciamento del carico in cui la richiesta di I/O non è riuscita, ma il software non gestisce correttamente la condizione di errore. Il software possibile infiniti di tentativi. Diventa bloccato l'operazione di I/O e di SQL Server non è in grado di fine l'azione specificata. Come il registro scrivere condizione descritto in precedenza, molti comportamenti di sistema insufficienti possono verificarsi dopo tale condizione wedges il sistema.
Risoluzione
Per risolvere il problema, riavviare SQL Server è spesso necessario. Tuttavia, talvolta è necessario riavviare l'elaborazione di ripristinare il sistema operativo. È inoltre consigliabile richiedere un aggiornamento software il fornitore di I/O.

Esempio 4: Archiviazione remota, mirroring e RAID unità

Molti sistemi di utilizzano il mirroring oppure eseguire operazioni simili per evitare la perdita di dati. Parte i sistemi che utilizzano il mirroring sono software e alcuni sono hardware. La situazione in genere rilevata dal servizio supporto tecnico per questi sistemi è incremento di latenza.

Un aumento del tempo complessivo di I/O si verifica quando l'i/O deve essere completata per il mirror prima che l'i/O sia considerato completo. Per le installazioni remota mirror, tentativi di rete possono diventare coinvolti. Quando si verificano errori di unità e sta ricreando il sistema raid, il modello di I/O può anche essere interrotta.
Risoluzione
Impostazioni di configurazione Strict sono necessarie per ridurre la latenza per mirror o per le operazioni di rigenerazione raid.

Esempio 5: compressione

Microsoft non supporta Microsoft SQL Server 7.0 o file di dati di Microsoft SQL Server 2000 e file di registro nelle unità compresse. La compressione NTFS non è sicura per SQL Server, poiché la compressione NTFS interruzioni protocollo write ahead registrazione (WAL). La compressione NTFS richiede inoltre una maggiore elaborazione per ogni operazione di I/O. Compressione crea "uno alla volta" come comportamento che causa problemi di prestazioni gravi si verifica.
Risoluzione
Per risolvere il problema, è possibile decomprimere i dati e i file di registro.

Punti dati aggiuntivi

Le informazioni del tipo di attesa fornito nella tabella sysprocesses di sistema possono essere utili per diagnosticare i colli di bottiglia I/O. Tipi di attesa latch di buffer di I/O e writelog attese sono gli indicatori chiave per analizzare le prestazioni del percorso di I/O.

Per ulteriori informazioni sui tipi di attesa, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
822101Descrizione delle colonne waittype e lastwaittype nella tabella master.dbo.sysprocesses in SQL Server 2000 e SQL Server 2005

Riferimenti

231619Come utilizzare l'utilità SQLIOStress per sottolineare un sottosistema di disco, ad esempio SQL Server
826433Aggiunta a rilevare problemi di I/O ulteriori diagnostica di SQL Server
230785La registrazione di SQL Server 7.0, SQL Server 2000 e SQL Server 2005 e gli algoritmi di archiviazione di dati consente di estendere l'affidabilità dei dati
SQL Server richiede i sistemi supportano ? garantire il recapito al supporto stabile ? come descritto nel programma di Microsoft SQL Server Always-On archiviazione soluzioni revisione. FOPer ulteriori informazioni sui requisiti di input e outpui per il motore di database di SQL Server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
967576Requisiti di Microsoft SQL Server Database Engine input/output

Proprietà

Identificativo articolo: 897284 - Ultima modifica: mercoledì 5 agosto 2009 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2000 Service Pack 4
  • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2008 Developer
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 Express
  • Microsoft SQL Server 2008 Standard
Chiavi: 
kbmt kbinfo kbtshoot kbsqlserv2000sp4fea KB897284 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 897284
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com