Configurazione del firewall aziendale per la tecnologia Direct Push di Exchange ActiveSync

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 905013 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

Dopo avere installato Microsoft Exchange Server 2003 Service Pack 2 (SP2), nel registro eventi applicazioni viene registrato un avviso simile al seguente:

Tipo evento: Avviso
Origine evento: Server ActiveSync
Categoria evento: Nessuna
ID evento: 3033
Data:
Ora:
Utente:
Computer:
Nome_computer
Descrizione:
La media dei [200] intervalli di heartbeat più recenti utilizzati dai client è inferiore o uguale a [9]. Assicurarsi che la configurazione del firewall sia impostata per funzionare correttamente con Exchange ActiveSync e la tecnologia Direct Push. Assicurarsi in modo specifico che il firewall sia configurato per fare in modo che le richieste a Exchange ActiveSync non scadano prima che abbiano l'opportunità di essere elaborate. Per ulteriori informazioni sulla configurazione delle impostazioni del firewall durante l'utilizzo di Exchange ActiveSync, vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base 905013, relativo alla configurazione del firewall aziendale per la tecnologia Direct Push di Exchange ActiveSync (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=3052&kbid=905013).

Questo problema potrebbe verificarsi se il firewall non è stato configurato per consentire che le richieste HTTP(S) abbiano una durata superiore all'intervallo di heartbeat minimo configurato nel server in cui è in esecuzione Exchange Server 2003 SP2. Per impostazione predefinita, l'intervallo di heartbeat minimo in cui il server di Exchange genera questo evento è pari a nove minuti.

Informazioni

Per risolvere questo problema, modificare i valori di timeout del firewall perché le connessioni HTTP(S) al server di Exchange abbiano un limite di timeout superiore a quello predefinito di otto minuti.

Nota Questa connessione non fa riferimento al campo Timeout connessione disponibile nello snap-in MMC di IIS. In alternativa modificare l'intervallo di heartbeat minimo. È consigliabile che il valore di timeout del firewall sia impostato su almeno 15 minuti perché la funzionalità AUTD (Always-up-to-date) della tecnologia Direct Push di Exchange venga eseguita in modo ottimale.

L'intervallo di heartbeat è la quantità di tempo calcolata da un dispositivo portatile che deve passare tra i ping al server dal dispositivo portatile. La sessione tra il server e il dispositivo portatile termina se si verifica una delle seguenti condizioni:
  • Nessun messaggio di posta elettronica arriva nella cassetta postale per iniziare una notifica.
  • Non c'è risposta dal server prima della scadenza dell'intervallo di heartbeat.
La tecnologia Direct Push di Exchange utilizza questo intervallo di heartbeat per fare in modo che il server e il dispositivo portatile possano mantenere la connettività. Di conseguenza si apre una sessione che il server utilizza per notificare al dispositivo portatile quando arriva un messaggio di posta elettronica.

In Exchange Server 2003 viene conservata una finestra scorrevole degli intervalli di heartbeat più recenti forniti al server dai client portatili. Il valore predefinito per questa finestra scorrevole è pari a 200 intervalli di heartbeat. È possibile configurare questo valore nella chiave del Registro di sistema
HbiSampleSize
. Tuttavia non è previsto che il valore predefinito debba essere modificato. Vedere la tabella disponibile in questa sezione per i valori della chiave del Registro di sistema
HbiSampleSize
.

Un evento viene registrato nel registro eventi applicazioni quando entrambe le condizioni riportate di seguito sono vere:
  • La media degli intervalli di heartbeat di questa finestra scorrevole è inferiore o uguale alla soglia di avviso.
  • Ci sono esempi della chiave del Registro di sistema HbiSampleSize.
Il valore predefinito della soglia di avviso è 540 secondi (9 minuti). Tuttavia è possibile configurare la soglia di avviso nella chiave del Registro di sistema
HbiAlertThreshold
. Vedere la tabella disponibile in questa sezione per i valori della chiave del Registro di sistema
HbiAlertThreshold
. L'evento non verrà registrato più di una volta all'ora. Non è previsto che il valore predefinito debba essere modificato.

È consigliabile aumentare i valori di timeout del firewall per le richieste HTTP(S) alla directory virtuale Microsoft-Server-ActiveSync di Exchange Server per un funzionamento ottimale della funzionalità "always-up-to-date". Il metodo utilizzato per aumentare i valori di timeout del firewall dipende dal firewall in uso. Fare riferimento alla documentazione del firewall per informazioni su come aumentare i valori di timeout del firewall.

Per configurare i valori di timeout della sessione inattiva di Microsoft Internet Security and Acceleration Server (ISA) 2004 per la tecnologia Direct Push di Exchange

  1. Nella struttura della console di Gestione di ISA Server fare clic sull'opzione relativa ai criteri firewall.
  2. Nella scheda Casella degli strumenti fare clic su Oggetti di rete.
  3. Espandere il nodo relativo ai listener Web e visualizzare le proprietà del listener Web applicabile.
  4. Fare clic sulla scheda Preferenze, quindi scegliere Avanzate.
  5. Modificare Timeout connessione da 120 secondi (2 minuti) a 1800 secondi (30 minuti).
  6. Scegliere OK due volte per accettare le modifiche.
  7. Scegliere Applica.
La tabella riportata di seguito contiene i valori che possono essere modificati perché correlati all'intervallo di heartbeat. Questi valori del Registro di sistema non sono presenti in una nuova installazione di Exchange Server 2003 SP2. Il server ripristina i valori predefiniti hardcoded se questi valori del Registro di sistema risultano mancanti. L'amministratore deve creare manualmente questi valori del Registro di sistema se desidera impostare i valori. Tali valori possono essere impostati nella seguente chiave del Registro di sistema:
HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\MasSync\Parameters
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
NomeTipo di datiValoriValore predefinitoDescrizione
MinHeartbeatIntervalDWORD1 - MaxHearbeatInterval60 secondiIntervallo di heartbeat minimo
MaxHeartbeatIntervalDWORDMinHeartbeatInterval - 35402700 secondi (45 minuti)Intervallo di heartbeat massimo
HbiSampleSizeDWORD1 o superiore200 esempiDimensione di esempio dell'intervallo di heartbeat
HbiAlertThresholdDWORD1 o superiore480 secondiSoglia di avviso dell'intervallo di heartbeat
Note
  • In questa tabella il valore "1 - MaxHearbeatInterval" indica qualsiasi valore compreso tra 1 e il valore di MaxHearbeatInterval. Inoltre il valore "MinHeartbeatInterval - 3540" indica qualsiasi valore compreso tra il valore di MinHeartbeatInterval e 3540.
  • Se uno qualsiasi di questi valori è impostato nel Registro di sistema e il valore specificato non rientra tra i valori elencati per tale parametro, l'inizializzazione di Exchange ActiveSync ripristinerà i valori predefiniti. Nel registro eventi applicazioni viene inoltre registrato un evento. L'evento non viene tuttavia registrato se il valore è impostato su zero. In tal caso il comportamento è simile alla situazione in cui il valore è assente. In altri termini viene utilizzato il valore predefinito previsto.
  • All'avvio di Exchange ActiveSync si verifica la lettura di questi valori, uno per volta. Di conseguenza se un amministratore decide di modificare i valori, il Sevizio Amministrazione di IIS deve essere riavviato perché le modifiche abbiano effetto.

Proprietà

Identificativo articolo: 905013 - Ultima modifica: mercoledì 21 novembre 2007 - Revisione: 3.3
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Exchange Server 2003 Service Pack 2
Chiavi: 
kbexchmobility KB905013
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com