Convenzioni di denominazione in Active Directory per computer, domini, siti e unitÓ organizzative

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 909264
á
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo vengono descritte le convenzioni di denominazione per gli account computer in Microsoft Windows, i nomi di dominio NetBIOS, nomi di dominio DNS, siti di Active Directory e unitÓ organizzative (OU) definiti nel servizio directory Active Directory. Gli argomenti trattati includono i caratteri validi per i nomi, lunghezze minime e massime nome, nomi riservati, i nomi non Ŕ consigliabile e raccomandazioni generali basati sul supporto di Active Directory nelle distribuzioni di piccole, medie e grandi dimensioni.

Tutti gli oggetti che sono denominati all'interno di Active Directory o Active Directory di ADAM e LDS sono soggette alla corrispondenza dei nomi in base all'algoritmo descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
938447 ╚ possibile aggiungere un nome utente o un nome di oggetto che differisce solo per un carattere con un segno di segni diacritico
In tale articolo, la convenzione di denominazione si applica a Computer, unitÓ Organizzativa e i nomi dei siti.

Nomi dei computer

Nomi di computer NetBIOS

Caratteri consentiti
Nomi di computer NetBIOS pu˛ contenere tutti i caratteri alfanumerici ad eccezione dei caratteri estesi che sono elencati nella sezione "Caratteri non consentiti". I nomi possono contenere un punto, ma i nomi non possono iniziare con un punto.
Caratteri non consentiti
Nomi di computer NetBIOS non possono contenere i seguenti caratteri:
  • barra rovesciata (\)
  • barra (/)
  • due punti (:)
  • asterisco (*)
  • punto interrogativo (?)
  • segno di virgolette doppie (")
  • minore di (segno<>
  • maggiore segno di maggiore (&gt;)
  • barra verticale (|)
I nomi possono contenere un punto (.). Tuttavia, il nome non pu˛ iniziare con un punto. L'utilizzo dei nomi DNS non con periodi Ŕ consentita in Microsoft Windows NT. Non utilizzati periodi in Microsoft Windows 2000 o versioni successive di Windows. Se si sta aggiornando un computer il cui nome NetBIOS contiene un punto, modificare il nome del computer. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Caratteri speciali".

In Windows 2000 e versioni successive di Windows, computer che sono membri di un server Active Directory dominio non pu˛ avere nomi composti da completamente i numeri. Questa limitazione dipende da DNS restrizioni.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
244412Windows 2000 non supporta i nomi di computer composte
Per ulteriori informazioni sulla sintassi del nome NetBIOS, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Informazioni generali sulla sintassi del nome NetBIOS

Lunghezza minima del nome
1 carattere.
Lunghezza massima consentita
15 caratteri.

Nota. Il sedicesimo carattere Ŕ riservato per identificare le funzionalitÓ che Ŕ installato nel dispositivo di rete registrati.
Nomi riservati
Vedere "Tabella delle parole riservate".
Caratteri speciali
Punto (.).

Un carattere punto separa il nome in un identificatore di ambito NetBIOS e il nome del computer. L'ambito NetBIOS identificatore Ŕ una stringa facoltativa di caratteri che identificano logico NetBIOS reti che utilizzano la stessa rete fisica TCP/IP. Per NetBIOS lavorare tra computer, il computer deve avere lo stesso identificatore di ambito NetBIOS e i nomi di computer univoco.

Avviso. L'utilizzo degli ambiti NetBIOS nei nomi Ŕ una configurazione preesistente e non deve essere utilizzato con insiemi di strutture di Active Directory. Per ulteriori informazioni sugli ambiti NetBIOS, visitare i seguenti siti Web non - Microsoft:
http://www.ietf.org/rfc/rfc1001.txt
http://www.ietf.org/rfc/rfc1002.txt

Nomi host DNS

Caratteri consentiti
I nomi DNS possono contenere solo caratteri alfabetici (A-Z), caratteri numerici (0-9), il segno meno (-) e il punto (.). Periodi caratteri sono consentiti solo quando vengono utilizzati per delimitare i componenti dei nomi di dominio stile.

In Windows 2000 domain name system (DNS) e in Microsoft Windows Server 2003 DNS Ŕ supportato l'utilizzo di caratteri Unicode. Eseguire le altre implementazioni di DNS non supporta caratteri Unicode. Evitare i caratteri Unicode, se le query verrÓ passato al server che utilizzano implementazioni non Microsoft di DNS.

Per ulteriori informazioni, visitare i seguenti siti Web non - Microsoft:
http://www.ietf.org/rfc/rfc952.txt
http://www.ietf.org/rfc/RFC1123.txt
Caratteri non consentiti
Nomi host DNS non possono contenere i seguenti caratteri:
  • virgola ()
  • tilde (~)
  • due punti (:)
  • punto esclamativo (!)
  • simbolo di chiocciola (@)
  • simbolo di cancelletto (#)
  • segno di dollaro ($)
  • % completamento.
  • accento circonflesso (^)
  • e commerciale (&)
  • apostrofo (')
  • punto (.)
  • parentesi (())
  • parentesi graffe ({})
  • carattere di sottolineatura (_)
  • spazio vuoto (vuoto).
Il carattere di sottolineatura ha un ruolo speciale, come Ŕ consentito per il primo carattere nel record SRV per definizione RFC, ma i server DNS pi¨ recenti possono anche consentire al di fuori di un nome. Per ulteriori informazioni, vedere:http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc959336.aspx.

Ulteriori regole sono:
  • Tutti i caratteri Mantieni maiuscole o minuscole, ad eccezione di American Standard Code di formattazione per i caratteri Information Interchange (ASCII).
  • Il primo carattere deve essere alfabetico o numerico.
  • L'ultimo carattere non deve essere un segno meno o un periodo.

In Windows 2000 e versioni successive di Windows, computer che sono membri di un server Active Directory dominio non pu˛ avere nomi composti da completamente i numeri. Questa limitazione dipende da DNS restrizioni.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
244412Windows 2000 non supporta i nomi di computer composte
Nota.áRegistrazione del nome Host DNS sostituisce un carattere di trattino (-) per i caratteri non validi. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
149044 Nome Host DNS sostituisce "-" caratteri non validi
Lunghezza minima del nome
2 caratteri.
Lunghezza massima consentita
63 caratteri.

La lunghezza massima del nome host e del nome di dominio completo (FQDN) Ŕ di 63 byte per etichetta e 255 byte per FQDN.

Nota.áWindows non supporta i nomi di computer superiore a 15 caratteri e non Ŕ possibile specificare un nome host DNS diverso dal nome host NETBIOS. ╚ tuttavia possibile creare intestazioni host per un sito web ospitato su un computer ed Ŕ quindi soggetto a questa raccomandazione.

In Windows 2000 e in Windows Server 2003, il nome host massimo e il nome FQDN utilizzare le limitazioni di lunghezza standard indicate in precedenza, con l'aggiunta del supporto UTF-8 (Unicode). PoichÚ alcuni caratteri UTF-8 superano un ottetto di lunghezza, Ŕ possibile determinare la dimensione contando i caratteri.

Controller di dominio devono avere un nome FQDN di meno di 155 byte.
Nomi riservati per RFC 952
  • -GATEWAY
  • GW-
  • -TAC
Per ulteriori informazioni, visitare i seguenti siti Web non - Microsoft:
http://Tools.ietf.org/html/rfc952
Nomi riservati in Windows
Vedere "Tabella delle parole riservate".
Le procedure consigliate
Quando si creano nomi per i computer DNS in un nuovo Infrastruttura DNS di Windows Server 2003, attenersi alle seguenti indicazioni:
  • Scegliere nomi di computer facili da ricordare.
  • Identificare il proprietario del computer il nome del computer.
  • Scegliere un nome che descrive lo scopo del computer.
  • Per i caratteri ASCII, utilizzare lettere maiuscole per indicare il proprietario o lo scopo di un computer. Per i caratteri ASCII, DNS non Ŕ tra maiuscole e minuscole e le applicazioni Windows e windows non sono mantenuta in tutti i luoghi.
  • Corrisponde al nome di dominio Active Directory per il suffisso DNS primario del nome del computer. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "nomi di dominio non contigue".
  • Utilizzare un nome univoco per ogni computer nell'organizzazione. Evitare lo stesso nome di computer per i computer in domini DNS differenti.
  • Utilizzare caratteri ASCII. Ci˛ garantisce l'interoperabilitÓ con computer che eseguono versioni di Windows sono precedenti a Windows 2000.
  • Nei nomi di computer DNS, utilizzare solo i caratteri elencati in RFC 1123. Questi caratteri includono a ? z, a ? z, 0-9 e il trattino (-). In Windows Server 2003, DNS consente la maggior parte dei caratteri UTF-8 nei nomi. Tuttavia, non utilizzare ASCII esteso o a meno che non tutti i server DNS nell'ambiente in uso supportano i caratteri UTF-8 li.

Nomi di dominio

Nomi di dominio NetBIOS

Caratteri consentiti
Nomi di dominio NetBIOS possono contenere tutti i caratteri alfanumerici ad eccezione dei caratteri estesi sono elencati nella sezione "Caratteri non consentito". I nomi possono contenere un periodo, ma i nomi non possono iniziare con un punto.
Caratteri non consentiti
Non possono contenere i seguenti nomi di computer NetBIOS caratteri:
  • barra rovesciata (\)
  • barra (/)
  • due punti (:)
  • asterisco (*)
  • punto interrogativo (?)
  • segno di virgolette doppie (")
  • minore di (segno<>
  • maggiore segno di maggiore (&gt;)
  • barra verticale (|)
I nomi possono contenere un punto (.). Tuttavia, il nome non pu˛ iniziare con un punto. L'utilizzo dei nomi DNS non con periodi Ŕ consentita in Microsoft Windows NT. Tuttavia, periodi non devono essere utilizzati nei domini Active Directory. Se si sta aggiornando un dominio il cui nome NetBIOS contiene un punto, modificare il nome per la migrazione del dominio in una nuova struttura di dominio. Non utilizzare periodi di nuovi nomi di dominio NetBIOS.

In Windows 2000 e versioni successive di Windows, computer che sono membri di un server Active Directory dominio non pu˛ avere nomi composti da completamente i numeri. Questa limitazione dipende da DNS restrizioni.
Lunghezza minima del nome
1 carattere.
Lunghezza massima consentita
15 caratteri.

Nota. Il sedicesimo carattere Ŕ riservato per identificare le funzionalitÓ che Ŕ installato nel dispositivo di rete registrati.
Nomi riservati in Windows
Vedere "Tabella delle parole riservate".

I nomi di un dominio aggiornato possono includere una parola riservata. Tuttavia, le relazioni con altri domini di trust esito negativo quando questo Ŕ vero. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
836182Non Ŕ possibile stabilire una relazione di trust a un altro dominio di Windows 2000 in Windows 2000 Server se il dominio Ŕ denominato "Internet"
Caratteri speciali
Punto (.).

Un carattere punto separa il nome in un identificatore di ambito NetBIOS e il nome del computer. L'ambito NetBIOS identificatore Ŕ una stringa facoltativa di caratteri che identificano logico NetBIOS reti che utilizzano la stessa rete fisica TCP/IP. Per NetBIOS lavorare tra computer, il computer deve avere lo stesso identificatore di ambito NetBIOS e i nomi di computer univoco.

Avviso. áL'utilizzo degli ambiti NetBIOS nei nomi Ŕ una configurazione precedente e non deve essere utilizzato con insiemi di strutture di Active Directory. Non esiste alcun problema inerente, ma potrebbero esserci le applicazioni che consentono di filtrare il nome e si presuppongono un DNS nome quando un "." viene trovato.

Nomi di dominio DNS

Caratteri consentiti
I nomi DNS possono contenere solo caratteri alfabetici (A-Z), caratteri numerici (0-9), il segno meno (-) e il punto (.). Periodi caratteri sono consentiti solo quando vengono utilizzati per delimitare i componenti dei nomi di dominio stile.

In Windows 2000 domain name system (DNS) e in Microsoft Windows Server 2003 DNS Ŕ supportato l'utilizzo di caratteri Unicode. Eseguire le altre implementazioni di DNS non supporta caratteri Unicode. Evitare i caratteri Unicode, se le query verrÓ passato al server che utilizzano implementazioni non Microsoft di DNS.

Per ulteriori informazioni, visitare i seguenti siti Web non - Microsoft:
http://www.ietf.org/rfc/rfc952.txt
http://www.ietf.org/rfc/RFC1123.txt
Caratteri non consentiti
Nomi di dominio DNS non possono contenere i seguenti caratteri:
  • virgola ()
  • tilde (~)
  • due punti (:)
  • punto esclamativo (!)
  • simbolo di chiocciola (@)
  • simbolo di cancelletto (#)
  • segno di dollaro ($)
  • % completamento.
  • accento circonflesso (^)
  • e commerciale (&)
  • apostrofo (')
  • punto (.)
  • parentesi (())
  • parentesi graffe ({})
  • carattere di sottolineatura (_)
  • spazio vuoto (vuoto).
Il carattere di sottolineatura ha un ruolo speciale, come Ŕ consentito per il primo carattere nel record SRV per definizione RFC, ma i server DNS pi¨ recenti possono anche consentire al di fuori di un nome. Per ulteriori informazioni, vedere: http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc959336.aspx.

Durante la promozione di un nuovo dominio, viene visualizzato un avviso che un carattere di sottolineatura potrebbe causare problemi con alcuni server DNS, ma consente di creare il dominio.

Ulteriori regole sono:
  • Tutti i caratteri Mantieni formattazione ad eccezione dei caratteri ASCII maiuscole o minuscole.
  • Il primo carattere deve essere alfabetico o numerico.
  • L'ultimo carattere non deve essere un segno meno o un periodo.

Lunghezza minima del nome
2 caratteri.
Lunghezza massima consentita
255 caratteri.

La lunghezza massima del nome host e del nome di dominio completo (FQDN) Ŕ di 63 byte per etichetta e 255 caratteri per il nome FQDN. Quest'ultimo si basa sulla lunghezza massima del percorso con un nome di dominio di Active Directory con i percorsi necessari in SYSVOL e deve rispettare per il limite di 260 caratteri MAX_PATH.

Contiene un esempio di percorso in SYSVOL: \ \ \sysvol\<FQDNádomain name=""><FQDN domain="" name="">\[user|machine]\ \policies\ {<policy guid="">}<CSE-specific path="">. "Percorso di specifiche CSE" potrebbe contenere l'input dell'utente, ad esempio il nome di file script di accesso, che pertanto pu˛ raggiungere anche un periodo prolungato.

Il nome FQDN di Active Directory nome appare nel percorso due volte, per cui la lunghezza di un nome di dominio Active Directory FQDN Ŕ limitata a 64 caratteri.

In Windows 2000 e in Windows Server 2003, il nome host massimo e il nome FQDN utilizzare le limitazioni di lunghezza standard indicate in precedenza, con l'aggiunta del supporto UTF-8 (Unicode). PoichÚ alcuni caratteri UTF-8 superano un ottetto di lunghezza, Ŕ possibile determinare la dimensione contando i caratteri.

</CSE-specific></policy></FQDN></FQDNádomain>Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
245809Nomi di dominio completo di Windows 2000 supporta fino a 64 byte UTF-8
Spazi dei nomi di dominio con etichetta singola
Nomi DNS con etichetta singola sono nomi che non contengono un suffisso, ad esempio. com, corp, .NET,. org o CompanyName. Ad esempio, "host" Ŕ un nome DNS con etichetta singola. La maggior parte dei registri Internet non consente la registrazione di nomi DNS con etichetta singola.

In genere, si consiglia di registrare i nomi DNS per gli spazi dei nomi interni ed esterni con un'autoritÓ di registrazione Internet. Inclusi i nomi DNS dei domini di Active Directory a meno che tali nomi non siano sottodomini di nomi DNS vengono registrati mediante il nome dell'organizzazione. Ad esempio, "corp.example.com" Ŕ un sottodominio di "esempio.com". Registrazione del nome DNS con un'autoritÓ di registrazione Internet potrebbe Per evitare un conflitto di nomi. Un conflitto di nomi pu˛ verificarsi se si tenta di registrare un'altra organizzazione di stesso nome DNS o se un'organizzazione viene unita con un'altra organizzazione che utilizza lo stesso nome DNS.

Problemi correlati gli spazi dei nomi con etichetta singola sono i seguenti:
  • Nomi DNS con etichetta singola non possono essere registrati mediante un AutoritÓ di registrazione Internet.
  • Domini con nomi DNS con etichetta singola richiedono ulteriore configurazione.
  • Il servizio Server DNS non pu˛ essere utilizzato per individuare il dominio controller di domini con nomi DNS con etichetta singola.
  • Per impostazione predefinita, i membri di dominio basato su Windows Server 2003 I membri del dominio basato su XP di Windows e i membri del dominio basato su Windows 2000 non eseguire aggiornamenti dinamici alle zone DNS con etichetta singola.
Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articolo riportato di seguito per visualizzare gli articoli della Microsoft Knowledge Base:
285983Considerazioni per la progettazione di spazi dei nomi in un dominio basato su Windows 2000
300684 Informazioni sulla configurazione di Windows per domini con etichetta singola DNS
Per ulteriori informazioni sulla singola etichetta domini, visitare il seguente sito web Microsoft: Spazio dei nomi DNS Microsoft Planning Solution Center

Spazi dei nomi disgiunti

Definizione di uno spazio dei nomi disgiunto
Uno spazio dei nomi disgiunto si verifica quando un computer principale della suffisso DNS non corrisponde al dominio DNS di cui Ŕ membro. Ad esempio, uno spazio dei nomi disgiunto si verifica quando un computer il DNS con nome di dc1.contosocorp.com Ŕ in un dominio con il nome DNS del Contoso.com.

ModalitÓ di spazi dei nomi disgiunti
  1. ╚ un controller di dominio primario Windows NT 4.0 aggiornato a un controller di dominio Windows 2000 utilizzando il versione originale di Windows 2000. Nell'elemento di rete nel Pannello di controllo sono definiti pi¨ suffissi DNS.
  2. Il dominio viene rinominato quando l'insieme di strutture si trova il Livello funzionalitÓ insieme di strutture di Windows Server 2003 e il suffisso DNS primario non Ŕ modificati per riflettere il nuovo nome di dominio DNS.
Effetti di uno spazio dei nomi disgiunto
Si supponga che un controller di dominio denominato DC1 si trova in un dominio di Windows NT 4.0 con nome NetBIOS del dominio contoso. Questo controller di dominio per Windows 2000. Quando si verifica questo aggiornamento, il dominio DNS Ŕ contoso.com rinominato. Nella versione finale originale di Windows 2000, la routine di aggiornamento Cancella la casella di controllo che collega il suffisso DNS primario del dominio controller per il nome di dominio DNS. Di conseguenza, il suffisso DNS primario del controller di dominio Ŕ il suffisso DNS che Ŕ stato definito nel suffisso di Windows NT 4.0 elenco di ricerca. In questo esempio, il nome DNS Ŕ DC1.northamerica.contoso.com.

Il controller di dominio in modo dinamico della zona che registra nel DNS i record posizione servizio (SRV) corrisponde al nome di dominio DNS. Tuttavia, il controller di dominio registra i record host nella zona DNS corrispondente per il suffisso DNS primario.

Per ulteriori informazioni sullo spazio dei nomi diskjoint, vedere i seguenti articoli:
258503 ID evento 5788 e 5789 ID evento che si verificano quando il nome di dominio DNS e il nome di dominio di Active Directory sono diversi in un computer basato su Windows
http://support.microsoft.com/kb/258503/en-us

aspx (v=WS.10) http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc731929

Nomi riservati
Vedere "Tabella delle parole riservate".

Non utilizzare nomi di dominio di primo livello Internet della rete Intranet, ad esempio. com, .net e. org. Se si utilizzano nomi di dominio di primo livello Internet della rete Intranet, computer della rete intranet che sono connesso a Internet potrebbero verificarsi errori di risoluzione.

Altri fattori

Insiemi di strutture che sono connessi a Internet
Uno spazio dei nomi DNS connesso a Internet deve essere un sottodominio del dominio di primo livello o secondo livello di DNS Internet spazio dei nomi.
Numero massimo di domini in un insieme di strutture
In Windows 2000, il numero massimo di domini in un insieme di strutture Ŕ 800. In Windows Server 2003, il numero massimo di domini di livello 2 livello funzionalitÓ insieme di strutture Ŕ 1200. Questa limitazione Ŕ una limitazione di attributi multivalore non collegato in Windows Server 2003.
Le procedure consigliate
  • PoichÚ i nomi DNS di tutti i nodi che richiedono la risoluzione dei nomi includono il nome di dominio DNS Internet per l'organizzazione, scegliere un nome di dominio DNS Internet Ŕ breve e facile da ricordare. PoichÚ DNS Ŕ gerarchico, nomi di dominio DNS aumentano quando si aggiungono sottodomini all'organizzazione. Nomi di dominio brevi assicurarsi che i nomi di computer facili da ricordare.
  • Se l'organizzazione dispone di una presenza su Internet, utilizzare nomi relativi al nome di dominio DNS Internet registrato. Ad esempio, se Ŕ stato registrato il nome di dominio DNS Internet contoso.com, Ŕ possibile utilizzare un nome di dominio DNS quale corp.contoso.com per il nome di dominio intranet.
  • Non utilizzare il nome di un prodotto o una societÓ esistente come nome di dominio. ╚ possibile eseguire in un conflitto di nomi in un secondo momento.
  • Evitare un nome molto generico come forse domain.localhost. Unire con pochi anni in un'altra societÓ pu˛ seguire la stessa attenzione.
  • Non utilizzare un acronimo o un'abbreviazione come un nome di dominio. Gli utenti possono avere difficoltÓ a riconoscere la business unit che rappresenta un acronimo.
  • Evitare l'utilizzo di caratteri di sottolineatura (_) nei nomi di dominio come applicazioni potrebbero essere molto RFC obedient e rifiutare il nome e verrÓ non installare o lavorare nel proprio dominio e potrebbero verificarsi problemi con i server DNS precedente.
  • Non utilizzare il nome di una business unit o di una divisione come un nome di dominio. Business Unit e altre divisioni cambierÓ e questi nomi di dominio possono essere fuorvianti o diventano obsoleti.
  • Non utilizzare nomi geografici difficili da scrivere e Tenere presente.
  • Evitare di estendere la gerarchia del nome di dominio DNS pi¨ di cinque livelli del dominio principale. ╚ possibile ridurre amministrativo costi limitando l'estensione della gerarchia del nome di dominio.
  • Se si distribuisce il DNS in una rete privata e non si prevede Per creare uno spazio dei nomi esterno, registrare il nome di dominio DNS creato per il dominio interno. In caso contrario, Ŕ probabile che il nome non Ŕ disponibile se si tenta di utilizzarlo su Internet, o se ci si connette per una rete connessa a Internet.

Nomi dei siti

Si consiglia di utilizzare un nome DNS valido quando si crea un nuovo nome del sito. In caso contrario, il sito sarÓ disponibile solo se viene utilizzato un server DNS Microsoft. Per ulteriori informazioni sui nomi DNS validi, vedere la sezione "Nomi host DNS".
Caratteri consentiti
I nomi DNS possono contenere solo caratteri alfabetici (A-Z), caratteri numerici (0-9), il segno meno (-) e il punto (.). Periodi caratteri sono consentiti solo quando vengono utilizzati per delimitare i componenti dei nomi di dominio stile.

In Windows 2000 domain name system (DNS) e in Microsoft Windows Server 2003 DNS Ŕ supportato l'utilizzo di caratteri Unicode. Eseguire le altre implementazioni di DNS non supporta caratteri Unicode. Evitare i caratteri Unicode, se le query verrÓ passato al server che utilizzano implementazioni non Microsoft di DNS.

Per ulteriori informazioni, visitare i seguenti siti Web non - Microsoft:
http://www.ietf.org/rfc/rfc952.txt
http://www.ietf.org/rfc/RFC1123.txt
Caratteri non consentiti
I nomi DNS non possono contenere i seguenti caratteri:
  • virgola ()
  • tilde (~)
  • due punti (:)
  • punto esclamativo (!)
  • simbolo di chiocciola (@)
  • simbolo di cancelletto (#)
  • segno di dollaro ($)
  • % completamento.
  • accento circonflesso (^)
  • e commerciale (&)
  • apostrofo (')
  • punto (.)
  • parentesi (())
  • parentesi graffe ({})
  • carattere di sottolineatura (_)
  • spazio vuoto (vuoto).
Il carattere di sottolineatura ha un ruolo speciale, come Ŕ consentito per il primo carattere nel record SRV per definizione RFC, ma i server DNS pi¨ recenti possono anche consentire al di fuori di un nome. Per ulteriori informazioni, vedere: http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc959336.aspx.

Ulteriori regole sono:
  • Tutti i caratteri Mantieni formattazione ad eccezione dei caratteri ASCII maiuscole o minuscole.
  • Il primo carattere deve essere alfabetico o numerico.
  • L'ultimo carattere non deve essere un segno meno o un periodo.
Lunghezza minima del nome
1 carattere.
Lunghezza massima consentita
63 caratteri.

La lunghezza massima del nome DNS Ŕ di 63 byte per ogni etichetta.

In Windows 2000 e in Windows Server 2003, il nome host massimo e il nome FQDN utilizzare le limitazioni di lunghezza standard indicate in precedenza, con l'aggiunta del supporto UTF-8 (Unicode). PoichÚ alcuni caratteri UTF-8 superano un ottetto di lunghezza, Ŕ possibile determinare la dimensione contando i caratteri.

Per ulteriori informazioni sui limiti di carattere del nome dominio completo, vedere l'articolo MSKB 245809

Nomi di unitÓ Organizzativa

Caratteri consentiti
Sono consentiti tutti i caratteri, caratteri estesi anche. Tuttavia, sebbene consenta di Active Directory Users and Computers denominare un UnitÓ Organizzativa con caratteri estesi, si consiglia di utilizzare nomi che descrivono lo scopo dell'unitÓ Organizzativa e che sono sufficientemente breve da gestire con facilitÓ. Lightweight Directory Access Protocol (LDAP) non dispone di eventuali restrizioni PoichÚ il CN dell'oggetto viene inserito tra virgolette.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
886689L'operazione di ripristino autorevole di Ntdsutil non ha esito positivo se il percorso del nome distinto contiene caratteri estesi in Windows Server 2003 e in Windows 2000
Caratteri non consentiti
Caratteri non consentiti.
Lunghezza minima del nome
1 carattere.
Lunghezza massima consentita
64 caratteri.
Problemi speciali
Quando l'unitÓ Organizzativa a livello di radice di dominio ha lo stesso nome come dominio figlio future, potrebbero verificarsi problemi di database.Per illustrare questo concetto, si consideri uno scenario in cui Ŕ possibile eliminare un'unitÓ Organizzativa denominata "marketing" per creare un dominio figlio con lo stesso nome, ad esempio, marketing.contoso.com (etichetta all'estrema sinistra del nome FQDN dominio figlio ha lo stesso nome).

L'unitÓ Organizzativa viene eliminato e durante la durata di rimozione dell'unitÓ Organizzativa che si crea un dominio figlio con lo stesso nome creato, eliminato e ricreato. In questo scenario, il nome di un record duplicati nel database ESE causa un conflitto di nomi fantasma fantasma quando viene ricreato il dominio figlio. Questo problema impedisce il contenitore della configurazione di replica.

Nota un conflitto di nomi simili potrebbe verificarsi anche con altri tipi di nome RDN in determinate condizioni, non Ŕ limitati ai tipi di nome di controller di dominio e unitÓ Organizzativa:

951323 Messaggio di errore quando si aggiunge un gruppo come membro di un altro gruppo da un altro dominio in Active Directory di Windows Server 2003: "Il servizio Directory Ŕ troppo occupato"

http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=KB;EN-US; 951323

Indice delle parole riservate

Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Parole riservate per nomiWindows NT 4.0Windows 2000Windows Server 2003 e versioni successive
ANONIMOXXX
UTENTE AUTENTICATOXX
BATCHXXX
BUILTINXXX
GRUPPO CREATOREXXX
SERVER GRUPPO CREATOREXXX
CREATOR OWNERXXX
SERVER CREATOR OWNERXXX
CONNESSIONE REMOTAXXX
AUTENTICAZIONE DEL DIGESTX
INTERATTIVOXXX
INTERNETXX
LOCALEXXX
SISTEMA LOCALEX
RETEXXX
SERVIZIO DI RETEX
NT AUTHORITYXXX
DOMINIO NTXXX
AUTENTICAZIONE NTLMX
NULLXXX
PROXYXX
INTERATTIVO REMOTOX
LIMITATOXX
AUTENTICAZIONE SCHANNELX
SELFXX
SERVERXX
SERVIZIOXXX
SISTEMAXXX
TERMINAL SERVERXX
QUESTA ORGANIZZAZIONEX
UTENTIX
MONDOXXX

ProprietÓ

Identificativo articolo: 909264 - Ultima modifica: lunedý 22 luglio 2013 - Revisione: 3.0
Chiavi:á
kbhowto kbinfo kbmt KB909264 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 909264
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com