Come utilizzare Microsoft System Center Data Protection Manager 2006 per proteggere un database di SQL Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 910401 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo descrive come utilizzare Microsoft System Center Data protezione Manager (DPM) 2006 per proteggere un database di Microsoft SQL Server database. I metodi descritti in questo articolo sono per i prodotti seguenti:
  • Microsoft SQL Server 2005
  • Microsoft SQL Server 2000
  • Microsoft SQL Server 7.0
Data Protection Manager 2006 non Ŕ direttamente proteggere un database SQL Server. Prima di poter utilizzare Data Protection Manager 2006 per proteggere il database di SQL Server, Ŕ necessario eseguire il backup del database di SQL Server in un file. ╚ necessario archiviare il file in una condivisione o un volume che Ŕ un membro di un gruppo di protezione di DPM 2006. ╚ possibile eseguire un backup in linea del database di SQL Server utilizzando SQL Server Enterprise Manager o una soluzione di backup di terzi.

Nota I metodi descritti in questo articolo sono stati testati utilizzando SQL Server Enterprise Manager. Se si seleziona utilizza una soluzione backup di terze parti, procedure consigliate terze parti di backup e ripristino del database SQL Server prima di utilizzare Data Protection Manager 2006 per proteggere SQL Server database.

Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup di SQL Server database, vedere l'argomento "backup e ripristino di database" nella documentazione in linea di SQL Server oppure visitare i seguenti siti Web Microsoft:
SQL Server 2000 backup e ripristino
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc966495.aspx

Backup e ripristino di database
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa196685(SQL.80).aspx

Informazioni

Come eseguire il backup un file con estensione bak utilizzando SQL Server Enterprise Manager

Per utilizzare Data Protection Manager 2006 per proteggere il database di SQL Server, Ŕ necessario eseguire prima il backup del database di SQL Server in un file. Quindi, Ŕ necessario creare un gruppo di protezione per proteggere il volume, la cartella o la condivisione contenente il file di backup.

Eseguire il backup di SQL Server di database in un file

Consente di configurare SQL Server Enterprise Manager o una soluzione di backup di terzi in modo da eseguire un backup di pianificata tipico del database di SQL Server in un file in uno dei seguenti percorsi:
  • Un volume locale, ad esempio <drive>: \SQLBackups\TestdbBackup.bak

    Nota Per evitare una diminuzione delle prestazioni di SQL Server, il volume non deve essere stesso volume che contiene i registri del database SQL Server o il database di SQL Server.
  • Una condivisione di rete, ad esempio \\DumpFileServer\SQLDumps\Sqldb1.bak
Pianificare il processo di backup per eseguire in un momento preferito ogni notte. Ad esempio, Ŕ possibile pianificare il processo di backup per eseguire in 23:00.

Nota Questa pianificazione Ŕ solo un esempio. Se si decide di modificare il tempo, Ŕ necessario considerare il processo di backup da eseguire prima il tempo di sincronizzazione e di creare copie shadow di programmazione.

Per creare un processo di backup in SQL Server Enterprise Manager, attenersi alla seguente procedura:
  1. Accedere a SQL Server come utente amministrativo e quindi avviare SQL Server Enterprise Manager.
  2. Espandere il Gruppo SQL Server e quindi espandere l'istanza di SQL Server.
  3. Espandere Gestione e quindi espandere Agente SQL Server .
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul Nuovo e quindi fare clic su processi .
  5. Nella finestra di dialogo ProprietÓ nuovo processo , digitare un nome per il processo di backup.
  6. Selezionare la scheda passaggi e quindi fare clic su Nuovo .
  7. Digitare un nome per il passaggio.
  8. Nell'elenco Database selezionare il nome del database SQL Server che si desidera eseguire il backup.
  9. Nella casella comando digitare il comando di backup e quindi fare clic su OK .

    Ad esempio, se l'istruzione SQL Ŕ nome TestDB in database di server che si desidera eseguire il backup, digitare il seguente comando.
    BACKUP DATABASE Testdb TO DISK = '<drive>:\SQLBackups\Testdbbackup.bak' WITH INIT
    Nota poichÚ si esegue il backup completo del database, la rende opzione INIT verificare che il file di backup non Ŕ aggiunto al file utilizzato per il processo di backup precedente. Ad esempio, in questo articolo si presuppone che Data Protection Manager 2006 verrÓ essere configurato per proteggere il <drive>: \SQLBackups cartella del server di produzione. Se si esegue il backup il database di SQL Server in una cartella diversa, assicurarsi che che Data Protection Manager 2006 sia configurato per proteggere la cartella.
  10. Selezionare la scheda pianificazioni e quindi fare clic su Nuova pianificazione .
  11. Digitare un nome per la pianificazione, fare clic su Cambia e quindi specificare una pianificazione che differisce dalla pianificazione predefinita.
  12. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo pianificazione .
  13. Fare clic su OK per chiudere il nuovo processo proprietÓ nella finestra di dialogo.

Crea un gruppo di protezione

Per proteggere il file di backup creato nella sezione "Backup database di SQL Server in un file", Ŕ necessario utilizzare la creazione guidata nuovo gruppo di protezione per creare un nuovo gruppo di protezione. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Aprire Administrator Console di DPM 2006.
  2. Fare clic sul menu protezione e quindi fare clic su Crea dal menu Azioni .
  3. Nella pagina Selezione pianificazione protezione dati della procedura guidata gruppo protezione dati, fare clic su Imposta pianificazione e quindi pianificare una copia shadow da creare un'ora dopo il processo di backup deve essere completata.

    Il tempo che si pianifica visualizzata sotto Sincronizza e crea copie shadow alle .
  4. Pianificare una seconda copia shadow da creare diverse ore, dopo aver creata la prima copia shadow.

    Consentire per diverse ore in quanto Ŕ necessario pianificare una verifica della coerenza tra le copie due shadow. Ad esempio, se il processo di backup viene avviato alle 23: 00, pianificare la prima copia shadow da creare in su 01: 00. Il processo di backup deve essere completata da 01: 00. Quindi, Ŕ possibile pianificare la seconda copia shadow da creare alle 06: 00. La verifica della coerenza descritto nel passaggio successivo deve essere terminato da 06: 00.
  5. Nella pagina Selezione pianificazione protezione dati, fare clic su Opzioni avanzate e quindi pianificare la verifica della coerenza giornaliera . Specificare un'ora inizio per il controllo della coerenza che almeno un'ora dopo la copia shadow nel passaggio 3 e di almeno quattro ore prima la copia shadow nel passaggio 4. Impostare la durata massima come quattro ore.

    Questo passaggio si presuppone che il controllo di coerenza finirÓ in quattro ore. Se si determina che il controllo di coerenza richiede pi¨ tempo, aumentare di conseguenza la durata massima e modificare la pianificazione della copia shadow nel passaggio 4. Basata sull'esempio nel passaggio 4, pianificare la verifica della coerenza per l'avvio al 02: 00.
note
  • Puoi ricevere due messaggi ogni giorno, una per una sincronizzazione non riuscita e l'altra di una copia shadow non riuscita. Questi messaggi indicano che la replica Ŕ stato utilizzato per proteggere il file di backup non Ŕ valido dopo aver creata la prima copia shadow. Tuttavia, questo comportamento Ŕ previsto. Questi messaggi diventano inattivi automaticamente dopo la verifica della coerenza viene eseguita e completata.
  • Nel passaggio 4, pianificare la seconda copia shadow da creare un'ora dopo la verifica della coerenza deve essere completata. Per verificare che la sincronizzazione della cartella o della condivisione Ŕ terminata, attenersi alla seguente procedura:
    1. Aprire Administrator Console di DPM 2006.
    2. Fare clic su monitoraggio e quindi fare clic su processi .
    3. Visualizzare l'elenco di sincronizzazioni e verificare che la sincronizzazione della cartella o della condivisione Ŕ terminata.
  • Assicurarsi che la voce di Area di copia shadow nell'allocazione del disco per il gruppo di protezione sia sufficiente per contenere pi¨ copie shadow. Se questa voce Ŕ insufficiente, si potrebbero perdere le copie shadow precedenti.
╚ possibile utilizzare questo processo, se si desidera eseguire il backup di SQL Server database una volta ogni giorno. Se si esegue il necessario backup dei database di SQL Server con maggiore frequenza, Ŕ possibile modificare la pianificazione di backup e la pianificazione per la sincronizzazione e copie shadow in base alle esigenze del gruppo di protezione.

Come ripristinare il database di SQL Server

Se Ŕ necessario ripristinare il file di backup del database SQL Server viene protetto, attenersi alla seguente procedura:
  1. Data Protection Manager 2006 Administrator Console di aprire e quindi scegliere .
  2. Nella scheda Sfoglia , trovare la copia shadow del file di backup desiderato. Ad esempio, trovare il Sqldb1.bak file.
  3. Dopo aver individuato il file di backup desiderato, fare clic su Recupera e ripristinare quindi il file di backup nella destinazione.

    Se il file di backup Sqldb1.bak originale esiste ancora sul server di destinazione di ripristino, verrÓ rinominata la copia recuperata. Ad esempio, la copia recuperata potrebbe essere denominata copia di Sqldb1.bak.
  4. Dopo aver ottenuto il file di backup, Ŕ possibile eseguire Ripristino del database SQL Server, utilizzare gli strumenti di SQL Server o una soluzione di backup di terze parti.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come ripristinare SQL Server database, visitare i seguenti siti Web Microsoft:
Consulente pocket dell'amministratore di SQL Server 2000: database di backup e ripristino: "Ripristino di un database"
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc917637.aspx

SQL Server 2000 backup e ripristino
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc966495.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 910401 - Ultima modifica: venerdý 2 novembre 2007 - Revisione: 1.6
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Express Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Personal Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2000 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 7.0 Standard Edition
  • Microsoft System Center Data Protection Manager 2006
Chiavi:á
kbmt kbhowto KB910401 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 910401
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com