L'utilizzo di proprietÓ MAPI dispidHeaderItem per identificare lo stato di un messaggio che viene visualizzato in Outlook 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 912239 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come utilizzare la proprietÓ MAPI di dispidHeaderItem per identificare lo stato corrente di un messaggio che viene visualizzato in Microsoft Office Outlook 2003.

Informazioni

Quando Outlook 2003 Ŕ configurato per connettersi a un server di posta elettronica IMAP o POP3, i messaggi vengono scaricati in un file delle cartelle personali (pst). Quando Outlook 2003 Ŕ configurato per connettersi a un server Microsoft Exchange Server 2003, Ŕ inoltre possibile configurare Outlook 2003 per scaricare i messaggi in un file pst. Inoltre, Ŕ possibile configurare Outlook 2003 per funzionare in modalitÓ cache. In modalitÓ, i messaggi vengono scaricati in un file delle cartelle fuori (rete ost).

Quando Outlook 2003 Ŕ configurato per l'utilizzo in modalitÓ cache o configurato per la connessione a un server di posta elettronica IMAP, i messaggi che vengono scaricati i file con estensione ost o pst nel computer client sono possibile in uno dei seguenti stati:
  • L'intestazione viene solo scaricata
  • L'intestazione e corpo vengono entrambi scaricati
╚ possibile utilizzare per determinare se il messaggio nel file con estensione ost o pst Ŕ nel "intestazione solo viene scaricato" proprietÓ MAPI dispidHeaderItem o lo stato di "intestazione e corpo sono entrambi download". ProprietÓ MAPI dispidHeaderItem Ŕ un tipo di dati PT_LONG ed Ŕ nello spazio dei nomi PSETID_Common. ProprietÓ MAPI dispidHeaderItem restituisce un valore di un valore diverso da zero quando il messaggio proviene nello stato "intestazione solo viene scaricato".

Nota ProprietÓ MAPI dispidHeaderItem non si applica alle intestazioni di trasporto remoto. Possono distinguere le intestazioni di trasporto remoto dalla classe di messaggio IPM.Remote.

La proprietÓ MAPI dispidHeaderitem e il PSETID_Common dello spazio dei nomi sono definiti nel codice riportato di seguito:
#define dispidHeaderItem 0x8578
DEFINE_OLEGUID(PSETID_Common, MAKELONG(0x2000+(8),0x0006),0,0);
Sample code

Microsoft fornisce esempi di programmazione a scopo puramente illustrativo, senza alcuna garanzia espressa o implicita. Questo include, ma non Ŕ limitato a, le garanzie implicite di commerciabilitÓ o idoneitÓ per uno scopo specifico. Questo articolo si presuppone che conosca il linguaggio di programmazione in questione e gli strumenti utilizzati per creare ed eseguire il debug di procedure. Tecnici del supporto Microsoft possono spiegare la funzionalitÓ di una particolare procedura, ma in nessun sono caso a modificare questi esempi per fornire funzionalitÓ aggiuntive o creare procedure per soddisfare specifiche esigenze.

Seguito Ŕ riportato un esempio di utilizzo di proprietÓ MAPI dispidHeaderItem per identificare lo stato corrente di un messaggio: bIsHeader
BOOL bIsHeader(LPMESSAGE lpMessage)
{
	HRESULT         hRes = S_OK;
	BOOL            bRet = false;
	ULONG	          ulVal = 0;
	LPSPropValue    lpPropVal = NULL;
	LPSPropTagArray lpNamedPropTag = NULL;
	MAPINAMEID      NamedID = {0};
	LPMAPINAMEID    lpNamedID = NULL;

	NamedID.lpguid = (LPGUID) &PSETID_Common;
	NamedID.ulKind = MNID_ID;
	NamedID.Kind.lID = dispidHeaderItem;
	lpNamedID = &NamedID;

	hRes = lpMessage->GetIDsFromNames(1, &lpNamedID, NULL, &lpNamedPropTag);

	if (lpNamedPropTag && 1 == lpNamedPropTag->cValues)
	{
		lpNamedPropTag->aulPropTag[0] = CHANGE_PROP_TYPE(lpNamedPropTag->aulPropTag[0], PT_LONG);

		//Get the value of the property.
		hRes = lpMessage->GetProps(lpNamedPropTag, 0, &ulVal, &lpPropVal);
		if (lpPropVal && 1 == ulVal && PT_LONG == PROP_TYPE(lpPropVal->ulPropTag) && lpPropVal->Value.ul)
		{
			bRet = true;
		}
	}
	
	MAPIFreeBuffer(lpPropVal);
	MAPIFreeBuffer(lpNamedPropTag);
	return bRet;
}

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/bb820923.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 912239 - Ultima modifica: giovedý 22 novembre 2007 - Revisione: 2.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Office Outlook 2003
Chiavi:á
kbmt kbhowto kbinfo KB912239 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 912239
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com