Potrebbe incidere negativamente sulle prestazioni di un'applicazione Web e la larghezza di banda potrebbe aumentare dopo aver aggiunto un server Web che esegue IIS 5.0 a una Web farm che utilizza il bilanciamento del carico di rete

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 922733 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Si consideri lo scenario seguente. Aggiungere un server Web una Web farm che utilizza bilanciamento del carico di rete. Un browser Web client invia una richiesta a un server Web della farm Web. Questo server di Web Ŕ in esecuzione di Microsoft Internet Information Services (IIS) 5.0. In questo scenario, potrebbe incidere negativamente sulle prestazioni di un'applicazione Web, e pu˛ aumentare la larghezza di banda.

Questo problema si verifica se sono configurati server Web della farm Web dietro un meccanismo bilanciamento del carico. Microsoft Network Load Balancing e un bilanciatore del carico di rete di terze parti sono esempi di meccanismi di bilanciamento del carico.

Questo problema potrebbe diventare peggiore se la richiesta viene inviata dal browser Web client viene inviata tramite un server proxy prima che la richiesta raggiunge il Web server che esegue IIS 5.0.

Cause

Le informazioni di richiesta HTTP viene inviate dal browser Web client contengono un valore di ETag. Questo problema si verifica perchÚ il valore ETag la richiesta non corrisponde il valore ETag della risorsa richiesta sul server Web che esegue IIS 5.0. Se la richiesta viene inviata tramite un server proxy prima, questo problema si verifica perchÚ il valore ETag la richiesta non corrisponde il valore ETag della risorsa richiesta nella cache locale del server proxy.

Se il valore ETag la richiesta non corrisponde il valore ETag della risorsa richiesta, IIS 5.0 deve inviare una nuova versione della risorsa richiesta nel browser client. IIS 5.0 viene invece di inviare la risorsa richiesta dalla cache locale del server proxy o dalla cache locale del browser client. Se la risorsa richiesta viene inviata da una cache locale, i risultati vengono visualizzati pi¨ velocemente rispetto se la risorsa richiesta viene inviata dal server Web che esegue IIS 5.0 per l'utente.

Questo problema di prestazioni pu˛ aumentare di base sugli elementi seguenti:
  • Il numero di server Web in Web farm che utilizza bilanciamento del carico di rete
  • La quantitÓ del contenuto richiesto esiste giÓ nella cache locale del browser Web client

Risoluzione

Per risolvere il problema, sincronizzare i valori ETag tutti i server Web che eseguono IIS 5.0 in Web farm. Per effettuare questa operazione, Ŕ possibile utilizzare lo strumento Mdutil.exe per recuperare il valore ETag da uno dei server Web. Impostare quindi lo stesso valore ETag su tutti gli altri server Web.

Per impostazione predefinita, lo strumento Mdutil.exe viene installato insieme con Microsoft Windows 2000. Lo strumento di MDUTIL.exe si trova nel CD di Windows 2000 nella cartella I386. Il file Ŕ denominato Mdutil.ex_. ╚ necessario espandere il file Mdutil.ex_ prima di poter utilizzare lo strumento Mdutil.exe. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nell'unitÓ CD che contiene il CD di Windows 2000, individuare la cartella I386.
  2. Individuare il file Expand.exe e il file Mdutil.ex_.
  3. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK .
  4. Al prompt dei comandi, digitare il comando seguente, quindi premere INVIO:
    Expand.exe -R Mdutil.ex_ c:\ output
    Questo comando si espande il file Mdutil.ex_ compresso e copia il file MDUTIL.exe nella cartella di output C:\.

    Nota In questo comando, output Ŕ un segnaposto per il nome della cartella in cui il file di MDUTIL.exe viene copiato.
Per recuperare il valore ETag da uno dei server Web e impostare lo stesso valore ETag su tutti gli altri server Web, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK .
  2. Al prompt dei comandi, digitare il comando seguente, quindi premere INVIO:
    output di CD
  3. Digitare il seguente comando al prompt dei comandi in uno dei server Web e quindi premere INVIO:
    MDUTIL.exe get w3svc - prop 2039
    Questo comando recupera il valore di ETag dal server Web.
  4. Digitare il seguente comando al prompt dei comandi su tutti gli altri server Web e quindi premere INVIO:
    MDUTIL.exe set w3svc - prop 2039 ?value "entitytagvalue"
    Nota In questo comando entitytagvalue Ŕ un segnaposto per il valore ETag che recuperato nel passaggio 3.

    Questo comando imposta il valore di ETag stesso su tutti gli altri server Web.
  5. In tutti i Web server che eseguono IIS 5.0 in Web farm, Ŕ necessario riavviare IIS 5.0.
Nota Lo strumento Mdutil.exe non uno strumento supportato e non Ŕ documentato. Se Ŕ necessario consentono di utilizzare lo strumento Mdutil.exe, digitare mdutil.exe al prompt dei comandi.

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda i prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Tag di entitÓ (ETag valori) vengono utilizzati per confrontare due o pi¨ entitÓ dallo stesso richiede la risorsa. Un valore ETag dispone di due parti, il timestamp di file e il numero di modifica. Un valore ETag viene visualizzato nel seguente formato:
filetimestamp: changenumber
Quando Microsoft Internet Explorer invia un verbo HTTP GET richiesta di un server Web, HTTP GET richiesta include un'intestazione If-None--Match che dispone di un ETag valore analoghe alle seguenti.
HTTP: If-None-Match ="0222d5bffcbc41:301a"
IIS 5.0 invia una risposta di HTTP 200 OK che pu˛ avere un valore ETag leggermente diverso. Questo valore ETag analoghe alle seguenti.
HTTP: ETag ="0222d5bffcbc41:3246"
Il timestamp di file Ŕ lo stesso nella richiesta e la risposta. Di conseguenza, il server Web che esegue IIS 5.0 valuta la richiesta come il valore corrente per la risorsa richiesta. Tuttavia, i numeri di modifica sono diversi. Di conseguenza, il server di Web che esegue IIS 5.0 invia la versione corrente del file invece di instructing Internet Explorer per inviare la propria copia memorizzata nella cache del file. Questo comportamento si verifica perchÚ IIS 5.0 invia una risposta HTTP 200 OK e non un 304 non modificato di risposta.

Un server proxy potrebbe inoltre funzionare nello stesso modo. Il server di proxy riconosce che i numeri di modifica sono diversi. Inoltre, il server proxy valuta la richiesta come una risorsa che il server proxy non Ŕ presente nella cache locale.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
922703╚ possibile notare una riduzione delle prestazioni di Web quando si utilizza Internet Explorer 6 per tentare di accedere un'applicazione Web Ŕ ospitata in Internet Information Services 6.0

ProprietÓ

Identificativo articolo: 922733 - Ultima modifica: martedý 21 novembre 2006 - Revisione: 1.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Internet Information Services 5.0
Chiavi:á
kbmt kbexpertiseinter kbprb kbtshoot KB922733 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 922733
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Dichiarazione di non responsabilitÓ per articoli della Microsoft Knowledge Base su prodotti non pi¨ supportati
Questo articolo Ŕ stato scritto sui prodotti per cui Microsoft non offre pi¨ supporto. L?articolo, quindi, viene offerto ?cosý come Ŕ? e non verrÓ pi¨ aggiornato.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com