L'utilizzo del mirroring di database per le transazioni tra il database o per le transazioni distribuite non si supporta in SQL Server 2005

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 926150 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Che bug #: 439.321 (SQLBUDT)
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

Il mirroring di database non Ŕ supportato per le transazioni tra il database o per le transazioni distribuite in Microsoft SQL Server 2005.

Informazioni

Microsoft SQL Server 2005 Service Pack 1 (SP1) ha introdotto la funzionalitÓ database-mirroring. Il mirroring di database tuttavia non Ŕ supportato per le transazioni tra il database o per le transazioni distribuite. Non Ŕ possibile che l'atomicitÓ di transazione e l'integritÓ di transazione garantiscano nei seguenti scenari:
  • Transazioni Cross-database

    In seguito a un failover, il database con il mirroring Ŕ in un'istanza di diverso server. Il database con il mirroring Ŕ in genere in un'istanza di server separato dal database non-mirror. Seppure il mirroring di entrambi database si esegue tra gli stessi due partner, non c'Ŕ alcuna garanzia che entrambi database non saranno riusciti oltre allo stesso tempo.
  • Transazioni Microsoft Distributed Transaction Coordinator (MS DTC)

    Impossibile che si connetta al MS DTC del server principale precedente che utilizza lo stesso ID di risorsa per il nuovo server principale in seguito a un failover. Pertanto non riesce a ottenere lo stato di transazione il nuovo server principale.

Scenario di esempio

Il seguente scenario di esempio illustra come un'incoerenza logica tra i database si pu˛ verificare che quando si utilizzi il mirroring di database alle transazioni tra il database. In questo esempio, un'applicazione utilizza una transazione tra il database per inserire due righe di dati. Verifica:
  • Una riga Ŕ inserita in una tabella di un database (database A:) con il mirroring.
  • L'altra riga Ŕ inserita in una tabella in un altro database (database B).
Il mirroring di database A: si esegue nella modalitÓ high-safety con il failover automatico. Mentre si esegue il commit della transazione, il database A: non Ŕ pi¨ disponibile e la sessione di mirroring non Ŕ riuscita automaticamente oltre al mirror di database R.

Si pu˛ eseguire correttamente il commit sopra il database B, sopra non il failed- oltre il database della transazione tra il database in seguito al failover. Questo comportamento si pu˛ verificare se non invia il server principale originale per il database A: il log di transazioni per la transazione tra il database al server mirror prima dell'errore. In seguito al failover, la transazione non esiste nel nuovo server principale. Il database A: e il database B pertanto non sono coerenti. Rimane intatto il dato che si inserisce nel database B. Si va perdere il dato che si inserisce nel database A:.

Uno scenario simile si pu˛ verificare che quando si utilizzi il mirroring di database alle transazioni MS DTC. Ad esempio, il nuovo server principale contatta il MS DTC in seguito a un failover. Il MS DTC tuttavia non presenta alcuna conoscenza del nuovo server principale. Il MS DTC pertanto interrompe tutte le transazioni che fanno la fase "preparing per eseguire il commit della fase" pur si considera il commit in altri database delle transazioni.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 926150 - Ultima modifica: venerdý 10 novembre 2006 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft SQL Server 2005 Service Pack 1áalle seguenti piattaforme
    • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
    • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
    • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
Chiavi:á
kbhowto kbinfo kbexpertiseadvanced KB926150 KbMtit kbmt
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica. Nel caso in cui si riscontrino degli errori e si desideri inviare dei suggerimenti, Ŕ possibile completare il questionario riportato alla fine del presente articolo.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 926150
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com