Problemi noti che si verificano quando si sviluppano soluzioni personalizzate per Office Outlook 2007

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 929590 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene offerta una panoramica su alcuni problemi noti con la piattaforma di sviluppo per Outlook 2007. Tra tali problemi sono incluse le modifiche alla posizione dei comandi e alla modalitÓ di visualizzazione dei componenti aggiuntivi COM in Outlook. Inoltre, nel presente articolo vengono trattate le modifiche alla funzionalitÓ di Outlook 2007. I problemi noti menzionati in questo articolo non sono direttamente correlati con il modello a oggetti, con i moduli personalizzati in Microsoft Office Outlook 2003 o nelle versioni precedenti di Outlook oppure con le aree del modulo in Outlook 2007.

INTRODUZIONE

In questo articolo vengono descritti alcuni problemi noti che si presentano quando si sviluppano soluzioni personalizzate per Microsoft Office Outlook 2007.

Informazioni

Il comando "Elementi disattivati" si trova ora nel menu ?

In Outlook 2007, il comando Elementi disattivati Ŕ stato spostato dalla finestra Informazioni su Outlook al menu ?. Per accedere alla finestra di dialogo Elementi disattivati, utilizzare uno dei metodi riportati di seguito.

Metodo 1

Scegliere Elementi disattivati dal menu ?.

Metodo 2

  1. Scegliere Centro protezione dal menu Strumenti.
  2. Nel riquadro di spostamento fare clic su Componenti aggiuntivi.
  3. Nell'elenco Gestione selezionare Elementi disattivati, quindi scegliere Vai.

I componenti aggiuntivi COM sono disattivati quando si avvia Outlook 2007 con l'opzione /safe

╚ possibile avviare Outlook 2007 e le versioni precedenti di Outlook utilizzando l'opzione /safe. Nelle versioni precedenti di Outlook l'opzione /safe disattiva solo le estensioni client di Microsoft Exchange. In Outlook 2007, invece, l'opzione /safe impedisce anche il caricamento dei componenti aggiuntivi COM. Questo comportamento Ŕ caratteristico di altre applicazioni di Office sin da Office 2000.

Per accedere all'opzione Consenti esecuzione script in cartelle condivise e all'opzione Consenti esecuzione script in cartelle pubbliche in Outlook 2007, attenersi alla procedura seguente:
  1. Scegliere Centro protezione dal menu Strumenti.
  2. Nel riquadro di spostamento fare clic su Protezione posta elettronica.
Le opzioni Consenti esecuzione script in cartelle condivise e Consenti esecuzione script in cartelle pubbliche si trovano in Script nelle cartelle.

La nuova voce DontDisplayHKLMAddins del Registro di sistema nasconde i componenti aggiuntivi COM

In Outlook 2007 Ŕ possibile utilizzare la voce DontDisplayHKLMAddins del Registro di sistema per nascondere i componenti aggiuntivi COM registrati nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
. Se tali componenti aggiuntivi COM vengono nascosti, gli utenti non possono scaricarli. Se si attiva la voce DontDisplayHKLMAddins del Registro di sistema, Outlook 2007 si comporta come le versioni precedenti di Outlook.

Per aggiungere la voce DontDisplayHKLMAddins al Registro di sistema, attenersi alla procedura seguente:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedit nella casella Apri, quindi scegliere OK.
  2. Individuare la seguente sottochiave e farvi clic con il pulsante destro del mouse:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\12.0\Outlook\Security
  3. Scegliere Nuovo, quindi Valore DWORD.
  4. Digitare DontDisplayHKLMAddins, quindi premere INVIO.
  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse su DontDisplayHKLMAddins e scegliere Modifica.
  6. Nella casella Dati valore digitare 1 per nascondere i componenti aggiuntivi COM registrati nella chiave
    HKEY_LOCAL_MACHINE
    , quindi scegliere OK.

    Nota Se si digita 0 nella casella Dati valore o se la si lascia vuota, i componenti aggiuntivi COM vengono visualizzati.
  7. Chiudere l'editor del Registro di sistema e riavviare il computer.
Se la voce DontDisplayHKLMAddins del Registro di sistema Ŕ impostata su 1, tutti i componenti aggiuntivi COM vengono ancora visualizzati nel Centro protezione. Questa impostazione del Registro di sistema nasconde i componenti aggiuntivi COM registrati nella chiave HKLM solo nella finestra di dialogo Componenti aggiuntivi COM, che costituisce la sola posizione da cui Ŕ possibile caricare e scaricare i componenti aggiuntivi.

La nuova voce DisableCreateServices del Registro di sistema impedisce il caricamento di determinati servizi MAPI

Un amministratore pu˛ creare la voce DisableCreateServices del Registro di sistema nella chiave
HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\12.0\Outlook\Options
. Questa voce del Registro di sistema Ŕ una novitÓ in Outlook 2007. ╚ possibile utilizzare la voce DisableCreateServices del Registro di sistema per impedire il caricamento di determinati servizi MAPI.

La voce DisableCreateServices del Registro di sistema contiene un valore stringa costituito da un elenco di servizi MAPI separati da punti e virgole. I nomi dei servizi sono i nomi MAPI che compaiono nel file Mapisvc.inf. Se ad esempio quanto riportato di seguito Ŕ un sottoinsieme del file Mapisvc.inf, Ŕ possibile utilizzare un valore stringa MSOMS;OMSAB nella voce DisableCreateServices del Registro di sistema per impedire agli utenti di aggiungere tali due servizi.
[Services]
MSOMS=Outlook Mobile Service
OMSAB=Mobile Address Book
 
[Default Services]
MSOMS=Outlook Mobile Service
OMSAB=Mobile Address Book
Nell'ambito delle soluzioni personalizzate, gli sviluppatori devono essere consapevoli che le organizzazioni possono ora distribuire criteri che possono limitare l'utilizzo del servizio MAPI.

Le proprietÓ personalizzate non vengono propagate in alcuni scenari

La chiave
AllowNamedProps
del Registro di sistema Ŕ stata introdotta in Microsoft Office Outlook 2003 Service Pack 2 (SP2). In tale chiave viene memorizzato l'elenco delle proprietÓ personalizzate utilizzabili in Outlook. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
907985 Modifiche apportate alle proprietÓ personalizzate in Outlook
Nell'articolo 907985 della Microsoft Knowledge Base vengono inoltre descritte le seguenti chiavi del Registro di sistema:
  • AllowTNEFtoCreateProps
  • AllowMSGFilestoCreateProps
  • DisallowTNEFPreservation
Queste tre chiavi del Registro di sistema non sono pi¨ supportate in Outlook 2007.

Outlook oggi sta per diventare obsoleto

Gli sviluppatori sono caldamente invitati a non personalizzare la pagina Outlook oggi in quanto questa funzionalitÓ sta per diventare obsoleta. Viene conservata solo per motivi di compatibilitÓ con le versioni precedenti.

I controlli MAPI di Visual Basic 6.0 non sono pi¨ supportati

In Microsoft Visual Basic 6.0 sono inclusi due controlli MAPI che utilizzano Simple MAPI per fornire l'integrazione con le applicazioni di posta elettronica basate su MAPI. Tali controlli non sono stati testati con Outlook 2007. Tuttavia esiste almeno un considerevole problema noto con questi controlli in Outlook 2007. L'utilizzo di tali controlli con Outlook 2007 non Ŕ supportato.

Il protocollo Outlook non funziona pi¨ al di fuori di Outlook

Il protocollo Outlook (Outlook://) Ŕ stato modificato. Funziona solo quando lo si utilizza in Outlook. Pu˛ essere utilizzato nella home page di una cartella, nella barra degli strumenti Web o nel corpo di un elemento di Outlook.

Nota Outlook non riconosce automaticamente il protocollo Outlook quando lo si digita nel corpo di un elemento. Il protocollo tuttavia funziona se lo si imposta come collegamento ipertestuale.

Collaboration Data Objects 1.2.1 non Ŕ incluso in Office System 2007

Collaboration Data Objects (CDO) 1.2.1 Ŕ un pacchetto che consente di accedere agli oggetti compatibili con Outlook tramite un'API basata su COM. AnzichÚ utilizzare CDO 1.2.1, gli sviluppatori sono invitati a utilizzare il modelli a oggetti di Outlook laddove possibile. Per ottenere CDO 1.21, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=2714320d-c997-4de1-986f-24f081725d36
Nota Questa versione di CDO Ŕ stata creata per Microsoft Exchange Server, pertanto non genera avvisi di protezione per il modello a oggetti di Outlook quando si utilizza CDO per accedere alle informazioni sui destinatari o per inviare messaggi di posta elettronica a livello di programmazione. A causa di questo comportamento, il supporto per i nuovi criteri di gruppo per le impostazioni di protezione in Outlook 2007 non si applica a CDO.

Outlook 2007 consente di visualizzare l'anteprima di determinati tipi di file allegati quando si visualizzano i messaggi di posta elettronica. Outlook e le altre applicazioni di Office System 2007 utilizzano la stessa architettura API adottata per Windows Vista. Per informazioni su come creare un gestore di anteprime, visitare il seguente sito Web MSDN (informazioni in lingua inglese):
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/bb776865.aspx

La funzionalitÓ dei moduli Web Ŕ stata rimossa

Non Ŕ possibile utilizzare Outlook 2007 per connettersi a Microsoft Exchange Server 5.5. Inoltre, la funzionalitÓ di rendering dei moduli Web di Exchange Server 5.5 Ŕ stata rimossa dalla finestra di dialogo Opzioni. Per accedere a questa funzionalitÓ, attenersi alla procedura seguente:
  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti, quindi fare clic sulla scheda Altro.
  2. In Generale fare clic su Opzioni avanzate.
  3. In In tutte le applicazioni di Microsoft Office fare clic su Moduli personalizzati.

I moduli MAPI non vengono pi¨ aperti per impostazione predefinita

Per impostazione predefinita in Outlook 2007 non vengono aperti i moduli MAPI creati con C++. Per attivare questa funzionalitÓ, attenersi alla procedura seguente:
  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti, quindi fare clic sulla scheda Altro.
  2. In Generale fare clic su Opzioni avanzate.
  3. In In tutte le applicazioni di Microsoft Office fare clic su Moduli personalizzati.
  4. Selezionare la casella di controllo Consenti moduli che ignorano Outlook.

La chiave di criterio DisableAddinBtns non Ŕ pi¨ supportata

Nelle versioni precedenti di Outlook Ŕ supportata la chiave di criterio
DisableAddinBtns
. Tale chiave pu˛ essere utilizzata per disattivare i pulsanti dei componenti aggiuntivi. Se si disattivano i pulsanti, gli utenti non possono caricare o scaricare le estensioni client di Exchange in Outlook. Outlook 2007 non supporta pi¨ questa chiave di criterio.

I componenti aggiuntivi COM registrati nella chiave HKEY_LOCAL_MACHINE non vengono pi¨ nascosti per impostazione predefinita

I componenti aggiuntivi COM possono essere registrati nella chiave
HKEY_CURRENT_USER
o nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
. Nelle versioni precedenti di Office i componenti aggiuntivi registrati nella chiave
HKEY_CURRENT_USER
compaiono nella finestra Componenti aggiuntivi COM mentre quelli registrati nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
non vi compaiono. Ci˛ consente agli sviluppatori e agli amministratori di registrare un componente aggiuntivo nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
in modo che gli utenti non possano rimuoverlo.

In Microsoft Office System 2007 Ŕ stato modificato questo comportamento predefinito. Il Centro protezione e la finestra Componenti aggiuntivi COM mostrano tutti i componenti aggiuntivi registrati. Se gli amministratori desiderano nascondere i componenti aggiuntivi registrati nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
, possono distribuire una chiave di criterio per attivare il comportamento precedente.

Per nascondere i componenti aggiuntivi registrati nella chiave
HKEY_LOCAL_MACHINE
, attenersi alla procedura seguente:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedit nella casella Apri, quindi scegliere OK.
  2. Individuare la seguente sottochiave e farvi clic con il pulsante destro del mouse:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\12.0\Outlook\Security
  3. Scegliere Nuovo, quindi Valore DWORD.
  4. Digitare DontDisplayHKLMAddins, quindi premere INVIO.
  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse su DontDisplayHKLMAddins e scegliere Modifica.
  6. Nella casella Dati valore digitare 1 per nascondere i componenti aggiuntivi registrati nella chiave
    HKEY_LOCAL_MACHINE
    . Scegliere OK.
  7. Chiudere l'editor del Registro di sistema e riavviare il computer.

La gestione degli script di Exchange Server sul lato server non Ŕ pi¨ supportata

Nelle versioni precedenti di Outlook Ŕ possibile gestire gli script di Exchange Server nella scheda Agenti delle proprietÓ di una cartella. In Exchange Server 5.5 e nelle versioni successive di Exchange Server sono supportati questi script sul lato server. La scheda Agenti Ŕ resa disponibile da un'estensione client di Exchange (Scrptxtn.dll) installata da Outlook. Questi script, inoltre, dipendono dalla libreria AEsconf.dll di Microsoft Exchange Server.

I file Scrptxtn.dll ed Esconf.dll non sono inclusi in Outlook 2007, pertanto non Ŕ possibile installare, disinstallare e gestire gli script di Exchange Server sul lato server in Outlook 2007. Se occorre questa funzionalitÓ, Ŕ necessario utilizzare una versione precedente di Outlook.

Nota GiÓ in Exchange 2000 Server Ŕ stata introdotta la pi¨ solida funzionalitÓ di event sink progettata per sostituire gli script di Exchange Server. La scheda Agenti non Ŕ correlata a tale funzionalitÓ e inoltre, poichÚ essa Ŕ disponibile giÓ da tempo, l'effetto di questa modifica della progettazione dovrebbe risultare ridotto.

Le estensioni client di Exchange stanno per diventare obsolete

L'architettura delle estensioni client di Exchange era originariamente supportata dal client Exchange Server in Microsoft Windows 95. Anche Outlook 97 supportata le estensioni client di Exchange. Le versioni successive di Outlook, incluso Outlook 2007, supportano ancora le estensioni client di Exchange per motivi di compatibilitÓ con le versioni precedenti. Tuttavia, gli sviluppatori sono invitati a utilizzare l'architettura dei componenti aggiuntivi COM per creare nuovi componenti aggiuntivi per Outlook. Molte delle modifiche apportate in Outlook 2007 sono state implementate come funzionalitÓ compensative delle estensioni client di Exchange. Dal momento che ora Outlook dispone di queste funzionalitÓ, il supporto per le estensioni client di Exchange pu˛ essere eliminato.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 929590 - Ultima modifica: mercoledý 30 gennaio 2008 - Revisione: 2.2
Le informazioni in questo articolo si applicano a
  • Microsoft Office Outlook 2007
Chiavi:á
kbhowto kbinfo kbexpertiseadvanced KB929590
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com