Procedure ottimali da utilizzare per la sequenza in Microsoft SoftGrid

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 932137 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritte alcune procedure ottimali da utilizzare per la sequenza in Microsoft SoftGrid. Contiene inoltre alcune domande frequenti sul processo di sequenza.

Informazioni

Quando si preparano sequenza di un'applicazione viene utilizzata la seguente gerarchia di risorse:
  • Se esiste una ricetta, la soluzione sostituisce eventuali altri raccomandazione. Una ricetta è un documento che contiene istruzioni dettagliate che descrivono come pacchetto di un'applicazione utilizzando il sequencer di SoftGrid. La soluzione si basa su un insieme di istruzioni dettagliate creati quando si esegue un'installazione locale dell'applicazione da preparare per l'impostazione della sequenza l'applicazione.
  • Le procedure consigliate descritte in questo articolo.

Definizioni

Sono necessari due passaggi in cui è possibile specificare percorsi di installazione. In questo articolo vengono utilizzati i seguenti termini per descrivere i percorsi che è necessario immettere:
  • directory di installazione
    "Directory di installazione" è il percorso immesso nella finestra di dialogo specifiche dell'applicazione e nella finestra di dialogo generate da un'applicazione. Queste finestre di dialogo viene chiesto dove si desidera installare l'applicazione. Verranno visualizzate le finestre di dialogo all'inizio della fase di installazione sequencer.
  • directory di cespite
    "Attività directory" è il percorso immesso nella finestra di dialogo generato SoftGrid Sequencer viene chiesto dove installare le risorse dell'applicazione. Questa finestra di dialogo viene visualizzato come l'ultima parte della fase di installazione sequencer. Assicurarsi che questa directory viene creata in anticipo.
  • l'unità di destinazione del client
    il "unità di destinazione client" è l'unità del sistema operativo da cui l'applicazione di SoftGrid fornito è in esecuzione. L'unità è noto anche come l'unità di punto di montaggio di SoftGrid. Ogni applicazione verrà installati nel computer client come Q:\ Asset directory. In questo percorso, "D" è la lettera di unità tipica. Nel computer di SoftGrid Sequencer, è necessario ricreare l'unità di destinazione client utilizzando una partizione che utilizza la stessa lettera in sequenza.

Procedure ottimali

  • Prima di eseguire l'operazione di sequenza, verificare che come installare e come eseguire il programma. Assicurarsi di leggere tutte le istruzioni di installazione associati con il programma. Inoltre, se si desidera apprendere come il programma viene eseguito. E, che per i componenti del programma che l'utente dovrà. Per migliorare il processo di sequenza di un programma, documentare l'installazione e le procedure post-configuration per il processo. Quando si esegue questa operazione, è possibile impedire la necessità di risoluzione dei non necessari durante il processo di sequenziazione poiché non operazioni importanti verranno ignorati. Gli elementi del documento includono:
    • I componenti dell'applicazione sono necessari e i componenti che verranno installati
    • Di aggiornamenti, quali l'aggiunta di nuovi file al pacchetto, che devono essere eseguiti in SoftGrid Sequencer dopo l'installazione
    • Le operazioni di post-installazione configurazione che si verificano nel sequencer di SoftGrid
    • Gli utenti in genere operazioni con l'applicazione immediatamente dopo l'avvio
    • I tipi di file associati all'applicazione
    • Le soluzioni alternative per problemi che possono verificarsi se l'applicazione non qualcosa che SoftGrid attualmente non supporta.
  • Documentare sempre il processo di sequenziazione dettagliate per creare un "ricetta" che utilizza il modello standard. Quando si esegue questa operazione, è possibile assegnare la soluzione a un utente all'interno dell'organizzazione o a un utente esterno in modo che è possibile ricreare lo stesso pacchetto.
  • Utilizzare il campo di commenti in SoftGrid Sequencer, il tag abstract, per registrare la versione di SoftGrid Sequencer, per registrare il service pack di SoftGrid Sequencer e per registrare il sistema operativo con la data. Quando si esegue questa operazione, sarà necessario un record di queste informazioni quando la sequenza nuovamente in un secondo momento.
  • Sempre sequenza in un computer dotato di un sistema operativo "pulito". Assicurarsi che non le applicazioni superflue vengono installate. Il sistema operativo dovrebbe rispecchiare un client tipico in cui verranno eseguito di applicazioni in sequenza. Un computer client viene definito come computer in cui verrà eseguito il software client di SoftGrid. Il client può essere un client desktop Microsoft Windows, oppure può essere un server terminal. Dopo la sequenza sistema è impostato, apportare un'immagine utilizzando un prodotto di immagine disco, ad esempio Norton Ghost di Symantec. Dopo ogni sessione di sequenza, è necessario rigenerare il computer di sequenza oppure è necessario ricaricare un'immagine al computer. Potrebbe essere necessario sequenza l'applicazione per ogni sistema operativo di destinazione. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione di "È possibile sequenza di un'applicazione su un sistema operativo e quindi lo si flusso a un altro sistema operativo?".
  • Configurare il computer di SoftGrid Sequencer con almeno due partizioni primarie. Assicurarsi che la partizione che il primo, l'unità C, è installato il sistema operativo e che sia formattato come NTFS. La seconda partizione, unità D, viene utilizzata per memorizzare l'immagine di base duplicato. L'unità verrà utilizzata come percorso di destinazione per l'installazione dell'applicazione.
  • Sequenza all'unità di destinazione del client, in genere l'unità d assicurarsi che sia la directory di installazione sull'unità d e che la directory di attività si trova in unità D. SoftGrid Sequencer contiene funzionalità per la gestione delle eccezioni. Ad esempio, è possibile sequenza all'unità C per le applicazioni che verrà installato solo sull'unità c. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione di "Cosa devo fare se necessario installare un'applicazione all'unità C?".
  • Sequenza con un nome 8.3 directory univoco. Questo vale alla directory risorse e alla directory di installazione. Ad esempio, i seguenti nomi di directory siano corretti:
    • Q:\MYAPP
    • Q:\MYAPP.001
    Tuttavia, "Applicazione Q:\My" non è un nome di directory corretta. Vedere la sezione "Perché deve sequenza un'applicazione di una cartella principale con un nome univoco di otto caratteri o meno?" per ulteriori informazioni.
  • Sequenza in una cartella nella directory principale dell'unità. Non la sequenza in una sottocartella. Ad esempio, non è possibile sequenza nei seguenti percorsi:
    • Q:\
    • Q:\Temp_Files\ Folder name
    Se la suite dispone di più parti, è necessario installare ogni applicazione in una sottocartella della directory risorse. Ad esempio, se la directory di risorse è "Q:\AppSuite", utilizzare le seguenti sottocartelle:
    • Q:\AppSuite\Oracle
    • Q:\AppSuite\App
  • Utilizzare sempre percorsi univoci globale, i tag SUITE e nomi di pacchetto tutto il set di applicazione sequencings. Ad esempio, non installare più sequencings di Microsoft Office per lo stesso nome directory risorse e lo stesso tag SUITE. Utilizzare uno schema di denominazione standard per la directory di attività che può essere incrementata per le revisioni di nuove. Ad esempio, utilizzare uno dei seguenti nomi di directory:
    • Q:\OFFXP.v1
    • Q:\OFFXP.001
    Vedere la sezione "Perché deve sequenza un'applicazione di una cartella principale con un nome univoco di otto caratteri o meno?" per ulteriori informazioni.
  • Configurare l'applicazione in fase di installazione. Verificare quindi l'applicazione in fase di installazione. Dopo aver completato l'installazione di un'applicazione, potrebbe essere necessario eseguire diverse operazioni manuali che non fanno parte del processo di installazione dell'applicazione. Questa procedura potrebbe richiedere la configurazione di una connessione a un database di back-end, la copia dei file aggiornati o esecuzione di altre attività. Eseguire queste operazioni nella fase di installazione e quindi eseguire l'applicazione per assicurarsi che funzioni.
  • Eseguire l'applicazione fino a ottenere il programma in uno stato statico in fase di installazione. Potrebbe essere necessario eseguire l'applicazione più volte. Ad esempio, eseguire StarOffice o esecuzione di Acrobat più volte per completare tutte le richieste di registrazione e per completare la finestra di dialogo tutte le richieste. Queste applicazioni eseguire diverse attività, quando si avvia la prima volta, quando si avvia loro la seconda volta e in alcuni casi, ogni volta che avviarli in un secondo momento. Quando si avvia l'applicazione più volte, è possibile assicurarsi che codice dell'applicazione solo verrà installato in Feature Block 1 durante la fase di esecuzione.
  • Utilizzare la procedura guidata per avviare tutti i file eseguibili in una suite di applicazioni. Quando si esegue questa operazione, ogni applicazione dispone i dati di richiesta di avvio iniziale sul client SoftGrid.
  • Se un'applicazione richiede un riavvio valido, fare clic su Interrompi monitoraggio per attivare il sequencer di SoftGrid elaborare le operazioni di riavvio. Una volta completata l'attività di riavvio, fare clic su Interrompi monitoraggio e quindi fare clic su Installa nuovamente per continuare a installare l'applicazione se è necessario. Se il programma di installazione dell'applicazione viene chiesto di riavviare, scegliere . Molte applicazioni richiedono inutilmente un riavvio.
  • Sequenza come in un unico passaggio della fase di installazione. Non scegliere Interrompi monitoraggio dopo ogni programma di installazione a meno che l'applicazione disponga di essere riavviato. Non è necessario fare clic su Monitoraggio continua a meno che un'operazione di riavvio sia necessaria immettere di nuovo la fase di installazione.
  • Consente di scegliere Interrompi installazione solo se è necessario. SoftGrid Sequencer controlla l'installazione dell'applicazione utilizzando un processo in background. Esegue il monitoraggio il primo processo, il processo di Setup.exe o il processo di Install.exe e tutti i processi figlio che avvia l'installazione. SoftGrid Sequencer controlla anche alcuni servizi, come Windows Installer, che potrebbero essere coinvolte nell'installazione dell'applicazione. Una volta completato l'installazione, a volte SoftGrid Sequencer non rileverà l'applicazione perché l'installazione non terminare tutti i processi figlio. Quando si verifica questa situazione, fare clic su Installazione arresta per arrestare il processo di monitoraggio.
  • Disattivare l'opzione installazione al primo utilizzo . Alcune applicazioni presentano questa opzione per determinati componenti. Assicurarsi che nessun componente sono in sequenza con questa opzione. È necessario fare clic un' esecuzione dal computer locale per installare questo componente oppure occorre fare clic su Escludi non per installare questo componente. Non installare componenti dell'applicazione che non verranno utilizzati da qualsiasi gli utenti di destinazione.
  • Sequenza in un computer di Servizi Terminal, configurare quando il sistema di operativo di utilizzare la modalità di hosting di applicazioni invece di modalità amministrazione remota.
  • Quando la sequenza di applicazioni di grandi dimensioni, è necessario utilizzare due unità disco rigido. SoftGrid Sequencer utilizza % TMP %, % TEMP % e una propria directory scratch per file temporanei di grandi dimensioni. Se si reindirizza una directory sul disco rigido separato queste directory, è possibile abbreviare il tempo della sequenza. L'ambiente di % TMP % e di ambiente % TEMP % devono essere modificati nel Pannello di controllo sistema per l'account utente specifico verrà utilizzato per la sequenza. Per modificare la directory di lavoro di SoftGrid Sequencer, scegliere Opzioni dal menu Strumenti , fare clic sulla scheda percorso e quindi modificare la directory presenti Principale iniziale . Ad esempio, sull'unità disco rigido principale, si dispone di una partizione "C" e una partizione di "D". E, sull'unità secondaria, una partizione "E". Nella partizione di "E", è possibile reindirizzare le directory specificate per E:\SEQTMP.
  • Se si utilizza Windows Vista per sequenza l'applicazione e l'applicazione verrà trasmesso a un computer client SoftGrid che dispone di accesso controllo utente (UAC) attivata, il controllo dell'account utente deve attivata per il computer sequenza prima del processo di sequenza di.
  • Chiudere il servizio di Windows Defender e altri software di protezione software antivirus o dannoso (malware) per migliorare le prestazioni durante il processo di sequenza del sistema.

Domande frequenti

Cosa occorre fare se necessario installare un'applicazione all'unità C?

Per semplificare il processo di sequenza, è consigliabile di utilizzare la stessa unità per la directory di installazione, per la directory risorse e per il montaggio di SoftGrid client. Per impostazione predefinita, SoftGrid etichette l'unità "Unità D." Perché alcune applicazioni devono essere installati sull'unità C o poiché un'applicazione deve essere eseguita dall'unità C:, SoftGrid Sequencer supporta questo requisito. In questo caso, non assegnare la directory di attività lo stesso nome della directory di installazione. Non è consigliabile tale sequenza è all'unità C per i seguenti motivi:
  • A seconda del modo in cui viene eseguita la sequenza, il processo può introdurre ridotto overhead di SoftGrid o un significativo sovraccarico di SoftGrid.
  • La lettera di unità specifica, "C", deve essere presente sul client SoftGrid.
Per gestire questa situazione, specificare una directory sull'unità C per la directory di installazione durante il processo di sequenza. Quindi, specificare una directory sull'unità d da utilizzare come la directory di attività. In questo modo l'intera applicazione deve essere eseguito sul file system virtuale di SoftGrid. Non modificare l'attributo FILENAME per puntare all'unità c. Il file eseguibile specificato in questo attributo deve puntare a unità D.

Cosa occorre fare se si dispone di sequenza un snap-in di MMC o un plug-in di Internet Explorer?

Nota Sono esempi di plug-in di Internet Explorer versioni diverse di Java Runtime, versioni diverse di componenti ActiveX, diverse versioni di runtime Flash e diverse versioni di runtime di Shockwave.

Anche se non è in grado di sequenza componenti del sistema operativo di base ad esempio Windows Internet Explorer, è possibile creare più ambienti virtuali per ciascuna di queste applicazioni. Assicurarsi che non installare queste applicazioni durante il processo di sequenza. Vedere invece la copia locale dell'applicazione. In questo modo l'applicazione locale da estrarre in un ambiente virtuale che include la versione desiderata del plug-in che è stato sequenziale. Le versioni corrette dei componenti principali del sistema operativo sui client SoftGrid devono corrispondere alle versioni nel sequencer di SoftGrid.

Per creare la sequenza, attenersi alla seguente procedura:
  1. Creare una cartella vuota sull'unità D.
  2. Scegliere questa cartella quando SoftGrid Sequencer richiesto in cui è stata installata l'applicazione durante la fase di installazione.
  3. Installare il plug-in in questa posizione sull'unità d durante la fase di installazione.
  4. Durante la fase di esecuzione, verificare l'applicazione tramite le scelte rapide locale. Quindi, salvare la sequenza.
  5. Modificare il file OSD per puntare al file eseguibile del sistema operativo di base locale utilizzando i parametri appropriati.

    Ad esempio, se si sono impostazione della sequenza un plug-in di Internet Explorer, utilizzare i seguenti parametri:
    Explorer\IExplore.exe FILENAME="%CSIDL_PROGRAM_FILES%\Internet"
    Se si sono impostazione della sequenza un snap-in MMC, è possibile utilizzare i seguenti parametri:
    FILENAME="%CSIDL_SYSTEM%\MMC.EXE"
    PARAMETERS="%SFT_MNT%\ Asset directory name \ path to an .msc file"

Perché è necessario sequenza un'applicazione di una cartella principale con un nome univoco di otto caratteri o meno?

È necessario utilizzare un nome univoco a livello globale, poiché ogni applicazione è installato sull'unità d come "Asset folder name Q:\." Si consiglia di utilizzare otto caratteri o meno per assicurarsi che i nomi di percorso breve dei file vengono mantenuti correttamente sul client. Alcuni componenti del sistema operativo richiedono nomi brevi. Ad esempio, quando è installato Microsoft Office XP nel computer di SoftGrid Sequencer, viene assegnato il nome del percorso breve "MICROS ~ 1". Quando Microsoft Office 2000 è installato nel computer di SoftGrid Sequencer, dopo che il computer è stato ospitato allo stato originale, viene assegnato il nome del percorso breve "MICROS ~ 1".

Se Microsoft Office XP viene inviato a un nuovo client, viene assegnato il nome di percorso breve di "MICROS ~ 1". Se Microsoft Office 2000 viene quindi inviato al client stesso, viene assegnato il nome di percorso breve di "Micros ~ 2". Questo determina l'esito negativo poiché scegliere chiavi di registro non analizzato dell'applicazione "MICROS ~ 1".

Se è possibile impostare come hardcoded due applicazioni di Q:\Office, quindi si tenta di flusso della seconda versione di Office quando la prima versione di Office viene già inviata, è possibile che il client SoftGrid sarà Impossibile installare correttamente la seconda versione di Office nell'unità D.

È possibile un'applicazione su un sistema operativo di sequenza e quindi lo si flusso a un altro sistema operativo?

Sì, SoftGrid consente la sequenza su un sistema operativo e quindi lo si flusso a un altro sistema operativo. Tuttavia, l'applicazione potrebbe non funzionare se viene rilevato la versione del sistema operativo durante l'applicazione è installata. L'applicazione è possibile selezionare componenti diversi a seconda di rilevamento. Questo può causare problemi in base la compatibilità dei componenti con altri sistemi operativi. Prima di tentare il flusso di un'applicazione di un altro sistema operativo, determinare se sequencings aggiuntive sono necessari per ciascun sistema operativo. Potrebbe essere necessario contattare il fornitore dell'applicazione.

Che cosa sono le limitazioni correnti della salvare - nome funzione?

La versione corrente della salvare SoftGrid Sequencer - nome funzione richiede che la directory principale pacchetto, la directory del bene, essere modificati durante il processo di. Ciò può causare applicazioni che dispongono di percorsi hard-coded o che dispongono di alcune forme di protezione copia esito negativo dopo un salvataggio, come operazione. Per risolvere questo problema, resequence l'applicazione senza utilizzare Salva - come funzione.

I prodotti di terze parti che in questo articolo viene descritto sono forniti da produttori indipendenti. Microsoft non rilascia alcuna garanzia, implicita o esplicita, sulle prestazioni o all'affidabilità di questi prodotti.

Proprietà

Identificativo articolo: 932137 - Ultima modifica: giovedì 19 luglio 2007 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SoftGrid for Terminal Services
  • Microsoft SoftGrid for Windows Desktops
Chiavi: 
kbmt kbtshoot kbexpertiseinter KB932137 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 932137
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com