Alcuni o tutti i servizi di SQL Server 2005 non sono elencati in Gestione configurazione SQL Server o viene visualizzato un messaggio di errore "No SQL Server 2005 i componenti sono stati trovato" quando si eseguono operazioni di configurazione dell'area di SQL Server 2005

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 941823 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

In SQL Server 2005, è possibile aprire Gestione configurazione SQL Server. Nella finestra Gestione configurazione SQL Server si verifica uno dei seguenti problemi quando si fa clic su SQL Server 2005 Services:
  • Servizio non è elencato.
  • Non sono elencati alcuni servizi.
Quando si eseguono operazioni nella finestra di configurazione dell'area di SQL Server 2005, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Nessun componente di SQL Server 2005 sono stato trovato nel computer specificato. Non sono installati componenti oppure non dispone dei privilegi di amministratore su questo computer. (SQLSAC)

Cause

Questo problema si verifica perché l'account servizio di rete dispone di autorizzazioni insufficienti eseguire la query delle informazioni sui servizi SQL Server 2005.

Questo problema può verificarsi dopo l'applicazione di alcuni criteri di protezione per aggiornare le impostazioni di protezione per i servizi di SQL Server 2005. In particolare, questo problema può verificarsi dopo l'applicazione di criteri di gruppo per aggiornare le impostazioni di protezione.

Risoluzione

Per risolvere il problema, assicurarsi che l'account servizio di rete disponga dell'autorizzazione READ per eseguire la query delle informazioni sui servizi di SQL Server 2005. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Aprire una sessione nel server è installato SQL Server. Aprire la sessione utilizzando un account di Windows che fa parte del gruppo Domain Administrators.
  2. Scaricare e installare la Console Gestione criteri di gruppo se non si dispone già installata la console.
  3. Aprire la Console Gestione criteri di gruppo. Selezionare quindi l'unità organizzativa in cui si trova SQL Server.
  4. Creare un nuovo oggetto Criteri di gruppo o modificare l'oggetto Criteri di gruppo esistente associato a questa unità organizzativa. Per modificare l'oggetto Criteri di gruppo esistente, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'Oggetto Criteri e quindi fare clic su Modifica. Verrà visualizzata una nuova Group Policy Object Editor Microsoft Management Console (MMC).
  5. Nella colonna Nome servizio, fare doppio clic su SQL Server (Instance_Name).
  6. Nella finestra di dialogo Proprietà SQL Server (Instance_Name) fare clic per selezionare la casella di controllo Definisci questa impostazione, selezionare la modalità di avvio appropriato e quindi scegliere Modifica protezione.
  7. Nella finestra di dialogo protezione di SQL Server (Instance_Name) fare clic su Servizio di rete in utenti e gruppi.

    Nota Se l'account NETWORK SERVICE non è elencato, aggiungere l'account prima di eseguire questo passaggio.
  8. In autorizzazioni per il servizio di rete, fare clic per selezionare la casella di controllo lettura nella colonna Consenti e quindi fare clic su OK.
  9. Ripetere i passaggi da 5 a 9 per aggiungere l'autorizzazione di accesso in lettura all'account NETWORK SERVICE per altri servizi di SQL Server 2005.

Informazioni

Abbiamo una buona norma per evitare questo problema. Quando si applicano i criteri di protezione, assicurarsi sempre che non venga modificato l'elenco di controllo di accesso discrezionale (DACL) predefinito per i servizi SQL Server 2005. È possibile aggiungere account o gruppi per l'impostazione di protezione dei servizi di SQL Server 2005 se si desidera che gli account o gruppi dispongono dell'autorizzazione per eseguire una query le informazioni sul servizio.

È possibile eseguire il comando seguente al prompt dei comandi per estrarre informazioni riguardanti il DACL predefinito per un servizio di SQL Server 2005:
sc \\[servername] sdshow SQLService_Name
Quando si esegue lo strumento Gestione configurazione SQL Server o lo strumento di configurazione dell'area di SQL Server 2005, questi strumenti creano internamente un'istanza della classe ManagedComputer SMO (SQL Server Management Objects). Questi strumenti scorrere l'insieme di servizi per ottenere le informazioni sui servizi di SQL Server 2005. Quando questi strumenti scorrere l'insieme di servizi, questi strumenti generano le seguenti query di Strumentazione gestione Windows (WMI):
  • SELECT * FROM RegServices
  • SELECT * FROM SqlService
Quando questi strumenti generano query WMI, il provider SQL Server Web-Based Enterprise Management (WBEM) (Sqlmgmprovider.dll) viene caricato nel processo Wmiprvse.exe. Quindi, il provider SQL Server WBEM estrae ed elabora le informazioni sui servizi di ogni istanza di SQL Server 2005. Le informazioni sono relative ai seguenti servizi di SQL Server 2005:
  • Il servizio motore di database SQL Server
  • Il servizio SQL Server 2005 Reporting Services
  • Il servizio ricerca full-text di SQL Server 2005
  • Il servizio Agente SQL Server 2005
  • Il servizio SQL Server 2005 Integration Services
  • Il servizio SQL Server 2005 Analysis Services
Infine, l'oggetto SMO ManagedComputer restituisce l'elenco dei servizi di SQL Server 2005 a questi strumenti.

Il processo Wmiprvse.exe in cui viene caricato il file Sqlmgmprovider.dll viene eseguito nel contesto di protezione dell'account NETWORK SERVICE. Nel processo Wmiprvse.exe un thread esegue il codice nel file Sqlmgmprovider.dll. Quando si esegue questi strumenti, questo thread di processo Wmiprvse.exe rappresenta il contesto di protezione dell'utente che esegue questi strumenti.



Inoltre, informazioni su alcuni servizi SQL Server 2005 sono ancora estratti nel contesto di protezione dell'account NETWORK SERVICE. Se l'account servizio di rete dispone di autorizzazioni insufficienti per estrarre le informazioni sul servizio, le informazioni sui servizi di SQL Server 2005 non sono presente nel set di risultati per le query WMI indicate in precedenza. Pertanto, l'oggetto SMO ManagedComputer restituisce un elenco vuoto o un elenco parziale dei servizi di SQL Server 2005 a questi strumenti.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulla classe ManagedComputer, visitare il seguente sito Web MSDN (informazioni in lingua INGLESE):
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/microsoft.sqlserver.management.smo.wmi.managedcomputer.aspx
Per ulteriori informazioni sulla funzione QueryServiceConfig, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms684932.aspx
Per ulteriori informazioni su WMI, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa394572.aspx

Proprietà

Identificativo articolo: 941823 - Ultima modifica: martedì 9 febbraio 2010 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
Chiavi: 
kbmt kbsql2005tool kbexpertiseadvanced kbtshoot kbprb KB941823 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 941823
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com