Come utilizzare il programma di backup per assegnare preventivamente i dati prima della sincronizzazione DFSR in Windows Server

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 947726 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Nota In questo articolo si applica anche ai seguenti prodotti:
  • Microsoft Windows Server 2008 Datacenter x 64
  • Microsoft Windows Server 2008 x 64 (Enterprise)
  • Microsoft Windows Server 2008 Standard Edition x 64
  • Microsoft Windows Server 2008 R2 Datacenter x 64
  • Microsoft Windows Server 2008 R2 Enterprise Edition x 64
  • Microsoft Windows Server 2008 Standard Edition
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

Replica DFS (File System) distribuito è una nuova tecnologia che è stato incluso in Microsoft Windows Server a partire da Microsoft Windows Server 2003 R2. Alcuni articoli di Microsoft TechNet illustrare il concetto di assegnazione preventiva per ridurre il traffico di rete durante la sincronizzazione iniziale dei dati DFS. Se i dati che si trova su ciascun partner di replica sono considerato quello dipende l'algoritmo hash che viene applicato al file, le autorizzazioni file (discretionary access control list), e si al file di controllo proprietà (elenchi di controllo accesso di sistema).

Gli hash dei dati assegnati preventivamente sono interessati da operazioni seguenti:
  • Autorizzazioni
  • Proprietà del controllo
  • Ereditarietà
  • La strumento di copia, ad esempio Robocopy.exe o Xcopy.exe, che viene utilizzato
Poiché le possibili combinazioni di questi fattori sono così vasta e diversi, è molto difficile prevedere il successo di operazioni di assegnazione preventiva. Tuttavia, il programma di backup in Windows Server è un meccanismo affidabile per assegnare preventivamente i dati.

In questo articolo viene illustrato come utilizzare il programma di backup per assegnare preventivamente i dati. In questo articolo include un metodo che è possibile utilizzare per verificare i dati assegnati preventivamente prima la sincronizzazione di replica (DFSR) DFS iniziale.

Informazioni

Come utilizzare il programma di backup per assegnare preventivamente i dati DFSR

  1. Il backup dei dati utilizzando il programma di backup. È possibile eseguire il backup su nastro o in un file.
  2. Trasferire il backup del server di destinazione.
  3. Ripristinare il backup al server di destinazione. Gli hash che vengono calcolati da DFSR per ciascun server devono essere identici per i file non sono stati modificati.

Come verificare i valori hash DFSR prima la sincronizzazione iniziale

Microsoft fornisce script per generare un file con estensione csv. Il file CSV Elenca i file presenti in una cartella di livello principale con gli hash.

Per ottenere gli script, contattare il servizio di supporto clienti Microsoft. Per un elenco completo di numeri di telefono del supporto tecnico clienti Microsoft e per informazioni sui costi dell'assistenza, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=fh;[LN];CNTACTMS
Nota in casi particolari, le spese normalmente addebitate per le chiamate al Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft potrebbero essere annullate qualora un addetto del Supporto Tecnico Microsoft dovesse determinare che uno specifico aggiornamento risolverà il problema. I normali costi del Servizio Supporto Tecnico Clienti verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico aggiornamento in questione.

Istruzioni per l'installazione

  1. Estrarre il file batch e script in una cartella temporanea.
  2. Copiare la versione più recente controllata del file dfsr.exe che è disponibile il checked service pack più recente nella stessa cartella.
  3. Rinominare il file dfsr.exe checked Dfsrut.exe.
  4. Eseguire il comando seguente dalla riga di comando in una cartella temporanea:
    passare root_level_folder
    Nota root_level_folder è la cartella livello di radice contenente dati che sono stato assegnato preventivamente.

    Dopo aver eseguito questo comando, lo script crea un file con estensione csv in una cartella di risultati nella cartella temporanea. Il file CSV verrà aperto sul desktop.
  5. Per determinare se l'assegnazione preventiva è stata eseguita correttamente, utilizzare lo strumento lo strumento di Windiff.exe, o altri strumenti simili, per confrontare file con estensione csv da ciascun server con una copia dei dati assegnati preventivamente. Ad esempio, dovrebbero corrispondere gli hash.

Proprietà

Identificativo articolo: 947726 - Ultima modifica: venerdì 10 luglio 2009 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition (32-Bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Datacenter Edition (32-Bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003 R2 Datacenter x64 Edition
  • Windows Server 2008 Standard
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 R2 Standard
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Datacenter
Chiavi: 
kbmt kbexpertiseinter kbhowto kbinfo KB947726 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 947726
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com