Messaggio di errore quando si esegue il comando "Adprep /rodcprep" in Windows Server 2008: "Adprep Impossibile contattare una replica di partizione DC = DomainDnsZones, DC = Contoso, DC = com"

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 949257 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

Quando si esegue il comando Adprep /rodcprep su Windows Server 2008, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Adprep Impossibile contattare una replica di partizione DC = DomainDnsZones, DC = Contoso, DC = com
Impossibile l'operazione sulla partizione DC = DomainDnsZones, DC = Contoso, DC = com ignorata per la partizione successiva.

Adprep Impossibile contattare una replica per la partizione DC = ForestDnsZones, DC = Contoso, DC = com
Si è verificato un errore LDAP in Adprep. Codice di errore: 0 x 0. Server esteso il codice di errore: 0 x 0, il messaggio di errore server: (null).

Impossibile l'operazione sulla partizione DC = ForestDnsZones, DC = Contoso, DC = com ignorata per la partizione successiva.
Adprep completata con errori. Non tutte le partizioni vengono aggiornate.

Cause

Questo problema si verifica quando il comando Adprep /rodcprep tenta di contattare il master infrastrutture per ogni partizione di applicazione nell'insieme di strutture. Il comando consente di impostare le autorizzazioni necessari per la replica Read-Only Domain Controller (RODC). Il comando Adprep /rodcprep non riesce se una delle seguenti condizioni è vera:
  • La partizione o le partizioni citati nel messaggio di errore non esistono.
  • Il master infrastrutture per partizione a cui viene fatto riferimento o partizioni in modo forzato abbassato o è in modalità non in linea.

Risoluzione

Per risolvere il problema se la partizione non più presente, eseguire la pulitura dei metadati per la partizione isolata utilizzando il parametro "Rimuovi nc" dello strumento Dsmgmt. Per ulteriori informazioni, visitare il sito di Web di Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc730970(WS.10).aspx
Se la partizione specificata esiste, è necessario specificare un proprietario del ruolo infrastruttura è in linea per la partizione. Per farlo modificando manualmente l'attributo fSMORoleOwner nell'oggetto, come descritto nella sezione "Informazioni".

Informazioni

Nell'esempio di script riportato di seguito consente di modificare l'attributo fSMORoleOwner nell'oggetto infrastruttura dello specificato non di dominio Naming Context (NDNC) a un server attivo o contattabile. È il NDNC in questo esempio il DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com NDNC contesto dei nomi. Lo script utilizza il seguente comando:
cscript fixfsmo.vbs DC = DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com
-------fixfsmo.vbs------------------
const ADS_NAME_INITTYPE_GC = 3
const ADS_NAME_TYPE_1779 = 1
const ADS_NAME_TYPE_CANONICAL = 2

set inArgs = WScript.Arguments

if (inArgs.Count = 1) then
    ' Assume the command line argument is the NDNC (in DN form) to use.
    NdncDN = inArgs(0)
Else
    Wscript.StdOut.Write "usage: cscript fixfsmo.vbs NdncDN"
End if

if (NdncDN <> "") then

    ' Convert the DN form of the NDNC into DNS dotted form.
    Set objTranslator = CreateObject("NameTranslate")
    objTranslator.Init ADS_NAME_INITTYPE_GC, ""
    objTranslator.Set ADS_NAME_TYPE_1779, NdncDN
    strDomainDNS = objTranslator.Get(ADS_NAME_TYPE_CANONICAL)
    strDomainDNS = Left(strDomainDNS, len(strDomainDNS)-1)
     
    Wscript.Echo "DNS name: " & strDomainDNS

    ' Find a domain controller that hosts this NDNC and that is online.
    set objRootDSE = GetObject("LDAP://" & strDomainDNS & "/RootDSE")
    strDnsHostName = objRootDSE.Get("dnsHostName")
    strDsServiceName = objRootDSE.Get("dsServiceName")
    Wscript.Echo "Using DC " & strDnsHostName

    ' Get the current infrastructure fsmo.
    strInfraDN = "CN=Infrastructure," & NdncDN
    set objInfra = GetObject("LDAP://" & strInfraDN)
    Wscript.Echo "infra fsmo is " & objInfra.fsmoroleowner

    ' If the current fsmo holder is deleted, set the fsmo holder to this domain controller.

    if (InStr(objInfra.fsmoroleowner, "\0ADEL:") > 0) then

        ' Set the fsmo holder to this domain controller.
        objInfra.Put "fSMORoleOwner",  strDsServiceName
        objInfra.SetInfo

        ' Read the fsmo holder back.
        set objInfra = GetObject("LDAP://" & strInfraDN)
        Wscript.Echo "infra fsmo changed to:" & objInfra.fsmoroleowner

    End if

End if
Per determinare il master infrastrutture per una partizione, eseguire una query l'attributo fSMORoleOwner nell'oggetto infrastruttura nella radice di contesto dei nomi in questione. Query, ad esempio, l'attributo fSMORoleOwner sul CN = Infrastructure, DC = DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com denominazione radice di contesto per determinare il master infrastrutture per il DC = DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com partizione. Query in modo analogo, l'attributo fSMORoleOwner sul CN = Infrastructure, DC = ForestDnsZones, DC = contoso, DC = com denominazione radice di contesto per determinare il master infrastrutture per il DC = ForestDnsZones, DC = contoso, DC = com partizione.

È possibile utilizzare strumenti quali lo strumento LDP, lo strumento Modifica ADSI (Active Directory Service INTERFACES) e lo strumento ldifde per eseguire queste query. Ad esempio, la query seguente utilizza lo strumento Idifde:
ldifde -f Infra_DomainDNSZones.ldf -d "CN = Infrastructure, DC = DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com" -l fSMORoleOwner
Questa query restituisce il proprietario del ruolo di master infrastruttura per il DC = DomainDnsZones, DC = contoso, DC = com partizione per il file Infra_DomainDNSZones.ldf.

Nota È possibile eseguire il comando Adprep /rodcprep più volte senza danneggiando l'insieme di strutture. Operazioni che sono state completate in esecuzioni precedenti del comando rodcprep non vengono ripetute.

Se si tenta di eseguire il comando rodcprep in un ambiente isolato, il master infrastrutture per ciascun dominio e per ogni partizione di directory applicativa deve essere disponibile all'interno dell'ambiente eseguire l'operazione.

Proprietà

Identificativo articolo: 949257 - Ultima modifica: mercoledì 16 settembre 2009 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Server 2008 for Itanium-Based Systems
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Datacenter without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Enterprise without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Standard without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Standard
Chiavi: 
kbmt kbtshoot kbprb KB949257 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 949257
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com