La dimensione della cartella ConflictAndDeleted può superare il limite configurato in Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 951010 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

In Windows Server 2003, la dimensione della cartella ConflictAndDeleted potrebbe superare il limite configurato. Per impostazione predefinita, la limitazione della cartella ConflictAndDeleted è 660 megabyte (MB). Quando si verifica questo problema, la cartella ConflictAndDeleted potrebbe esaurire spazio disco disponibile sul volume su cui risiede la cartella. Inoltre, il servizio Replica File System distribuito (DFS) non può replicare tutti i file.

Cause

Questo problema si verifica perché il file ConflictAndDeletedManifest.xml è danneggiato. Questo file memorizza informazioni sul contenuto corrente della cartella ConflictAndDeleted. Il servizio Replica DFS scrive nel file ConflictAndDeletedManifest.xml quando i file vengono aggiunti o rimossi dalla cartella ConflictAndDeleted.

Risoluzione

Per risolvere il problema , eliminare il contenuto della cartella ConflictAndDeleted e il file ConflictAndDeletedManifest.xml da che utilizzando i comandi WMIC. Per do questo dump il GUID della cartella replicata che p contains il corru Antonio file .
  1. Eseguire il dump il GUID delle cartelle replicata nel membro contenente il file ConflictAndDeletedManifest.xml danneggiato. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK .
    2. Digitare il seguente comando al prompt dei comandi:
      wmic /namespace:\\root\microsoftdfs path dfsrreplicatedfolderconfig get replicatedfolderguid,replicatedfoldername
      Nota se non è stato eseguito nel server prima di un comando WMIC, una breve pausa si verifica quando è installato WMIC.
    3. Dopo aver eseguito il comando, si otterrà un output simile al seguente:
      Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
      ReplicatedFolderGuidReplicatedFolderName
      BB42F08D-BEBC-4331-90E1-786F80CBA30BSampleFolder1
      DCC81DB4-F90F-4084-819F-A190B54C8FC2SampleFolder2
      D11358E6-CD3A-4B2D-8C4A-6A73A44CBF99SampleFolder3
      Individuare il GUID della cartella replicata contenente il file ConflictAndDeletedManifest.xml danneggiato.
  2. Eliminare il contenuto della cartella ConflictAndDeleted, incluso il file ConflictAndDeletedManifest.xml. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start , scegliere Esegui , digitare cmd e quindi fare clic su OK .
    2. Digitare il seguente comando al prompt dei comandi:
      wmic /namespace:\\root\microsoftdfs path dfsrreplicatedfolderinfo where "replicatedfolderguid='<GUID>'" call cleanupconflictdirectory
      Nota sostituire <GUID> con il GUID della cartella replicata che presenta il problema. Le altre modifiche sono necessari per questo comando.

      Ad esempio, se è necessario correggere la cartella replicata "SampleFolder1" dal passaggio c, si utilizzerà il seguente comando:
      wmic /namespace:\\root\microsoftdfs path dfsrreplicatedfolderinfo where "replicatedfolderguid='BB42F08D-BEBC-4331-90E1-786F80CBA30B'" call cleanupconflictdirectory
      in base alle dimensioni della directory ConflictAndDeleted, questo potrebbe richiedere alcuni minuti. Se non è in conflitto o l'eliminazione si verificano quando si esegue il comando, la directory ConflictAndDeleted verrà essere vuota e verrà eliminato il ConflictAndDeletedManifest.xml. Se i conflitti o eliminazioni, si verificano quando si esegue il comando, alcuni file si rimarrà nella cartella ConflictAndDeleted, incluso il file ConflictAndDeletedManifest.xml. Tuttavia, saranno minori le dimensioni e la dimensione totale della cartella ConflictAndDeleted si sarà sotto il segno di quota elevato d'acqua.

Status

Microsoft ha confermato che questo problema riguarda i prodotti sono elencati nella sezione "Si applica a".

Proprietà

Identificativo articolo: 951010 - Ultima modifica: mercoledì 22 ottobre 2008 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
Chiavi: 
kbmt kbexpertiseinter kbtshoot kbprb KB951010 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 951010
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com