Un flusso di lavoro non viene riattivato automaticamente quando un'attivitā delay viene attivata in Windows SharePoint Services 3.0

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 953630 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Un flusso di lavoro viene scaricato quando viene attivata un'attivitā delay non viene riattivato automaticamente anche dopo che č trascorso il periodo pianificato in Microsoft Windows SharePoint Services 3.0. Lo stato del flusso di lavoro č visualizzato nella pagina stato flusso di lavoro SharePoint Services rimane ? in corso".

Cause

Questo problema puō verificarsi a causa delle seguenti cause:

Causa 1

L'aggiornamento rapido descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base 932394 non č installato nel computer.

Causa 2

Un flusso di lavoro Scarica a volte prima che un evento del timer č pianificato per riprendere il flusso di lavoro. Se non č pianificato un evento timer, il flusso di lavoro non verrā ripresa.

Causa 3

Un problema si verifica con il servizio Timer di SharePoint. Č possibile verificare il problema verificando altre funzionalitā del servizio Timer. Ad esempio, verificare la posta elettronica in arrivo per la creazione di una voce di elenco.

Causa 4

Il timer di SharePoint non č configurato per eseguire nell'ora corretta. Attivitā delay nei flussi di lavoro viene elaborato dal servizio Timer di SharePoint, e riprendere in flussi di lavoro in base alla pianificazione del processo di timer flusso di lavoro. Per impostazione predefinita, il processo timer č configurato per eseguire ogni 5 minuti. Ad esempio, i flussi di lavoro sono configurati per riprendere in 5 minuti puō riprendere dopo 9 minuti e 59 secondi.

Causa 5

L'assembly nella Global Assembly Cache (GAC) di flusso di lavoro viene sovrascritto. Questo problema si verifica quando si aggiorna l'assembly del flusso di lavoro e si sovrascrive un assembly flusso di lavoro esistente. In questo caso, il processo timer utilizza la versione precedente della definizione del flusso di lavoro. Il flusso di lavoro non viene riattivato perché la versione precedente dell'assembly del flusso di lavoro viene sovrascritta e non esiste pių.

In genere, il flusso di lavoro nella Global Assembly Cache viene sovrascritto nelle seguenti circostanze:
  • Si utilizza il GACUtil strumento per copiare l'assembly.
  • L'assembly č copiare manualmente utilizzando Esplora risorse.
  • Č possibile utilizzare Visual Studio Tools per la funzione distribuzione di flusso di lavoro di Microsoft Office System (VSTO) incluso in Microsoft Visual Studio 2008.

Causa 6

Lo stato del flusso di lavoro viene visualizzato in SharePoint Services rimane ? stato ? anche se il flusso di lavoro non viene riattivato.

Causa 7

  • I flussi di lavoro contengono cicli che non termina. Ad esempio, i flussi di lavoro potrebbe contenere cicli che non incrementare i contatori While.
  • Attivitā Replicator il flusso di lavoro non č necessario impostare la proprietā di InitialChildData .

Risoluzione

Risoluzione per la causa 1

Per risolvere il problema, attenersi alla seguente procedura:
  1. Installare l'hotfix descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    932394Un timer non riprende a operazione dopo il ricaricamento di un flusso di lavoro in Microsoft Windows Workflow Foundation

    In alternativa, č possibile installare Microsoft .NET Framework 3 Service Pack 1 (SP1) o .NET Framework 3.5. Per ulteriori informazioni su .NET Framework 3 SP1, visitare il sito di Web di Microsoft:
    http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID=EC2CA85D-B255-4425-9E65-1E88A0BDB72A&displaylang=en
    Per ulteriori informazioni su .NET Framework 3.5, visitare il sito di Web di Microsoft:
    http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyId=333325FD-AE52-4E35-B531-508D977D32A6&displaylang=en
  2. Reimpostare Internet Information Services (IIS).
  3. Riavviare il servizio Timer di SharePoint.

Risoluzione per la causa 2

Installare l'aggiornamento di Windows SharePoint Services 3.0 descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato:
953749Problemi risolti dall'aggiornamento di infrastruttura di Windows SharePoint Services 3.0 in Windows SharePoint Services 3.0

L'aggiornamento dell'infrastruttura di Windows SharePoint Services 3.0 consente di risolvere questo problema pianificando un evento timer.

Risoluzione per la causa 3

Č possibile utilizzare i metodi riportati di seguito per risolvere i problemi che riguardano il servizio Timer di:
  • Riavviare il servizio Timer di SharePoint.
  • Utilizzare il programma di monitoraggio (Taskmon.exe) di attivitā per verificare che il servizio Timer di SharePoint (Owstimer.exe) sia in esecuzione.
  • Verificare che i log unificata registrazione Service (ULS) contengano voci di errore servizio Timer e quindi risolvere il problema di conseguenza.
  • Assicurarsi che il programma antivirus non causa i problemi del servizio Timer.

    Per ulteriori informazioni sulla ricerca di virus in Windows SharePoint Services 3.0 e in Office SharePoint Server 2007, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
    952167Cartelle potrebbero dover essere escluso dall'analisi antivirus quando si utilizza un programma antivirus a livello di file in Windows SharePoint Services 3.0 o SharePoint Server 2007

Risoluzione per la causa 4

Per aggirare il problema, eseguire il comando seguente per impostare l'intervallo corretto per il processo timer del flusso di lavoro e riavviare il servizio Timer di SharePoint:
Stsadm ? o setproperty ?pn processo-flusso di lavoro ?pv interval for running the workflow timer job

Risoluzione per la causa 5

Riavviare il servizio Timer di SharePoint.

Nota Questa soluzione si applica a solo nuove istanze del flusso di lavoro creato. Le istanze del flusso di lavoro esistenti giā interessati non puō essere corretto. Č possibile utilizzare un numero di versione per ogni assembly che viene creato per tenere traccia le istanze del flusso di lavoro vecchi e nuovi.

Risoluzione per la causa 6

Verificare i log ULS (unificata registrazione Service) per i messaggi di errore e quindi risolvere il problema di conseguenza. Questo problema si verifica in genere, se il flusso di lavoro non gestisce un'eccezione e si blocca.

Risoluzione per la causa 7

Verificare problemi di costrutto di ciclo in definizioni di flusso di lavoro. Assicurarsi che la proprietā InitialChildData attivitā di replica č associata a un oggetto dati.

Proprietā

Identificativo articolo: 953630 - Ultima modifica: martedė 15 luglio 2008 - Revisione: 1.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows SharePoint Services 3.0
Chiavi: 
kbmt kbexpertiseadvanced kbtshoot KB953630 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo č stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non č sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pių o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non č la sua. Microsoft non č responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 953630
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com