Cluster di failover di SQL Server in sequenza delle patch e service processo pack

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 958734 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come applicare un aggiornamento di Microsoft SQL Server a un'istanza di cluster di failover.

Importante
  • Se si aggiorna un'istanza del cluster di failover di SQL Server in un nodo attivo, sarÓ possibile arrestare i servizi di SQL Server. In questo modo, i tempi di inattivitÓ di SQL Server. Per evitare i tempi di inattivitÓ, installare un aggiornamento in sequenza sui nodi passivi come descritto in questo articolo.
  • Per evitare un misto di possibili nodi del proprietario nell'istanza di cluster di failover, utilizzare lo strumento di amministrazione Cluster (Cluadmin.exe), per rimuovere nodi dall'elenco di nodi proprietario possibile nell'istanza di cluster di failover. ╚ consigliabile evitare la disponibilitÓ di una versione mista dei possibili nodi del proprietario per evitare il danneggiamento di dati possibili.
  • In Microsoft SQL Server 2008 e versioni successive, il servizio cluster controlla la risorsa nome di rete di SQL per un elenco dei possibili proprietari. La risorsa nome di rete di SQL viene inoltre eseguito un checkpoint. Questo comportamento Ŕ diverso da Microsoft SQL Server 2005. In SQL Server 2005, la risorsa di SQL Server viene eseguito un checkpoint.

Informazioni

L'installazione di aggiornamenti senza interruzioni in un cluster di failover di SQL Server

Nota.áLe informazioni contenute in questa sezione si applicano a SQL Server 2008 e versioni successive.
  1. Prima di avviare gli aggiornamenti, assicurarsi che la raccolta di un elenco dei possibili proprietari per l'istanza cluster di SQL Server specifico. Per trovare uno specifico nome di risorsa di rete di SQL Server, eseguire il comando riportato di seguito:
    risorse cluster.exe
    Visualizzato un output simile al seguente:
    Resource                          Group                             Node              Status
    --------------------              --------------------              ----------        ------
    Cluster Disk 1                    Cluster Group                     NODE1             Online
    Cluster Disk 2                    SQL Server (INST1)                NODE1             Online
    Cluster Disk 3                    SQL Server (INST2)                NODE1             Online
    Cluster Disk 4                    Available Storage                 NODE1             Online
    Cluster IP Address                Cluster Group                     NODE1             Online
    Cluster Name                      Cluster Group                     NODE1             Online
    SQL IP Address 1 (SQLVS1)         SQL Server (INST1)                NODE1             Online
    SQL Network Name (SQLVS1)         SQL Server (INST1)                NODE1             Online
    SQL Server                        SQL Server (INST1)                NODE1             Online
    SQL Server Agent                  SQL Server (INST1)                NODE1             Online
    SQL IP Address 2 (SQLVS2)         SQL Server (INST2)                NODE1             Online
    SQL Network Name (SQLVS2)         SQL Server (INST2)                NODE1             Online
    SQL Server                        SQL Server (INST2)                NODE1             Online
    SQL Server Agent                  SQL Server (INST2)                NODE1             Online
    
    In questo esempio, Ŕ possibile utilizzare i comandi seguenti per creare un elenco dei possibili proprietari per ciascuna risorsa nome di rete SQL:
    • cluster.exe risorsa /listowners "Nome di rete SQL (SQLVS1)" > c:\SQLVS1_list_of_owners.txt
    • cluster.exe risorsa /listowners "Nome di rete SQL (SQLVS2)" > c:\SQLVS2_list_of_owners.txt
  2. Nello strumento di amministrazione Cluster, utilizzare la risorsa nome di rete SQL corrispondente per rimuovere la metÓ dei nodi dall'elenco dei possibili proprietari in istanze di cluster di failover in cui si desidera applicare gli aggiornamenti. Rimuovere i nodi passivi da possibili proprietari. Mantenere l'elenco dei nodi sia rimuovere i possibili proprietari per riferimento futuro durante il processo di aggiornamento.

    Nota. Si consiglia di rimuovere la metÓ dei nodi da possibili proprietari per mantenere un'elevata disponibilitÓ.
  3. Dopo aver rimosso i nodi dall'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover, Ŕ necessario applicare l'aggiornamento di SQL Server sui nodi rimossi nel passaggio 2. Per applicare l'aggiornamento su ciascun nodo Ŕ stato rimosso da proprietari possibili, vedere la documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.

    Nota. Se questa Ŕ la prima volta che si desidera applicare l'aggiornamento in un'istanza di un nodo, spostare i gruppi di risorse attive in un altro nodo prima di applicare l'aggiornamento. Ci˛ consente di evitare i tempi di inattivitÓ o di un'operazione di riavvio che pu˛ verificarsi quando vengono aggiornati i componenti condivisi utilizzati.
  4. Una volta applicato l'aggiornamento sui nodi che sono stati rimossi da possibili proprietari, utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere nodi aggiornati torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.

    Per essere certi che potrÓ aggiungere nodi posteriori per le istanze di SQL Server corrette, utilizzare l'elenco dei possibili proprietari raccolti prima di eseguire l'aggiornamento. Assicurarsi di contrassegnare i nodi che sono stati giÓ aggiornati nel tuo elenco.
  5. Basato sulla risorsa nome di rete SQL, individuare il gruppo di risorse corretto, applicazioni o servizi in Windows Server 2008 e quindi spostare tale gruppo, applicazione o servizio in uno dei nodi Ŕ stata aggiornata.
  6. Verificare che tutte le risorse di SQL Server siano in linea nel nodo attualmente attivo.
  7. Nello strumento di amministrazione Cluster, utilizzare la risorsa nome di rete di SQL per rimuovere i nodi che non sono stati aggiornati da possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
  8. Applicare l'aggiornamento di SQL Server per i nodi rimossi al passaggio 7.
  9. Ripetere il passaggio 4 per aggiungere tutti i nodi che sono stati aggiornati ai possibili proprietari per l'istanza di cluster di failover Ŕ stato aggiornato.
  10. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.

Disinstallazione delle patch di SQL Server in un cluster di failover in uno scenario di aggiornamento in sequenza

Nota. Le informazioni contenute in questa sezione si applicano a SQL Server 2008 e versioni successive.

Utilizzare la procedura Ŕ applicabile alla propria situazione:

Scenario 1: ╚ applicata la patch in tutti i nodi del cluster

In questo scenario, la procedura per disinstallare la patch Ŕ opposta a quella di installazione della patch descritta nella sezione precedente. La procedura dettagliata sarÓ il seguente:
  1. Prima di rimuovere gli aggiornamenti, assicurarsi che la raccolta di un elenco dei possibili proprietari per l'istanza cluster di SQL Server specifico. Per trovare uno specifico nome di risorsa di rete di SQL Server, eseguire il comando riportato di seguito:
    cluster.exe resource 
    Visualizzato un output simile al seguente:
    Stato del nodo del gruppo di risorse-----------
    Disco del cluster in linea 1 nodo gruppo Cluster Nodo1 Online Cluster disco 2 di SQL Server (INST1) 1
    Nodo cluster disco 3 spazio di archiviazione disponibile sul disco del Cluster in linea di SQL Server (INST2) nel nodo 1 4 1 Online
    Gruppo di Cluster di cluster IP Address Nodo1 Online Cluster nome Cluster Nodo1 in linea SQL indirizzo IP di gruppo 1 (SQLVS1)
    SQL Server SQL in linea nel nodo 1 (INST1) (SQLVS1) del nome di rete SQL Server (INST1) nel nodo 1 di SQL Server in linea di SQL Server
    (INST1) Nodo 1 In linea di SQL Server agente SQL Server (INST1) Nodo1 in linea SQL indirizzo IP 2 nel nodo 1 di SQL Server (SQLVS2) (INST2) in linea
    Nodo SQL rete nome (SQLVS2) di SQL Server nel nodo 1 di SQL Server in linea di SQL Server (INST2) (INST2) 1 in linea
    Nodo SQL Server agente SQL Server (INST2) 1 in linea

    In questo esempio, Ŕ possibile utilizzare i comandi seguenti per creare un elenco dei possibili proprietari per ciascuna risorsa nome di rete SQL:
    • cluster.exe risorsa /listowners "Nome di rete SQL (SQLVS1)" > c:\SQLVS1_list_of_owners.txt
    • cluster.exe risorsa /listowners "Nome di rete SQL (SQLVS2)" > c:\SQLVS2_list_of_owners.txt
  2. Nello strumento di amministrazione Cluster, utilizzare la risorsa nome di rete SQL corrispondente per rimuovere la metÓ dei nodi dall'elenco dei possibili proprietari in istanze di cluster di failover in cui si desidera rimuovere gli aggiornamenti. Rimuovere i nodi passivi da possibili proprietari. Mantenere l'elenco dei nodi sia rimuovere i possibili proprietari per riferimento futuro durante questo processo di rimozione di aggiornamento.
    Nota. Si consiglia di rimuovere la metÓ dei nodi da possibili proprietari per mantenere un'elevata disponibilitÓ.
  3. Dopo aver rimosso i nodi dall'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover, rimuovere l'aggiornamento di SQL Server nei nodi rimossi nel passaggio 2. Per rimuovere l'aggiornamento su ciascun nodo Ŕ stato rimosso da proprietari possibili, vedere la documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.

    Nota. Se questa Ŕ la prima volta che si desidera rimuovere l'aggiornamento in un'istanza di un nodo, spostare i gruppi di risorse attive in un altro nodo prima di rimuovere l'aggiornamento. Ci˛ consente di evitare i tempi di inattivitÓ o di un'operazione di riavvio che pu˛ verificarsi quando vengono aggiornati i componenti condivisi utilizzati.
  4. Dopo l'aggiornamento Ŕ stato rimosso nei nodi che sono stati rimossi da possibili proprietari, utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere i nodi declassati torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.

    Per essere certi che potrÓ aggiungere nodi posteriori per le istanze di SQL Server corrette, utilizzare l'elenco dei possibili proprietari raccolti prima di eseguire l'aggiornamento. Assicurarsi di contrassegnare i nodi che giÓ sono stati declassati nel tuo elenco.
  5. Basato sulla risorsa nome di rete SQL, individuare il gruppo di risorse corretto, applicazioni o servizi in Windows Server 2008 e quindi spostare tale gruppo, applicazione o servizio in uno dei nodi che Ŕ stato effettuato il downgrade.
  6. Verificare che tutte le risorse di SQL Server siano in linea nel nodo attualmente attivo.
  7. Nello strumento di amministrazione Cluster, utilizzare la risorsa nome di rete di SQL per rimuovere i nodi che non sono stati declassati da possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
  8. Rimuovere l'aggiornamento di SQL Server per i nodi rimossi al passaggio 7.
  9. Ripetere il passaggio 4 per aggiungere tutti i nodi che sono stati declassati i possibili proprietari per l'istanza di cluster di failover Ŕ effettuato il downgrade.
  10. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.

Scenario 2: ╚ ancora in corso il ripristino dello stato del processo di aggiornamento e vengono aggiornati solo alcuni nodi.


Potrebbe essere permutazioni per questo come descritto di seguito:

Nota. L'esempio seguente si suppone che si sta seguendo la procedura descritta nella sezione "Installing SQL Server in sequenza gli aggiornamenti in un cluster di failover" del presente articolo e che Ŕ ancora in corso l'aggiornamento del primo semestre o secondo la metÓ dei nodi.

Scenari per la prima metÓ-(la prima metÓ dei nodi vengono rimossi da possibili proprietari)

Caso 1A: si decide di non procedere ulteriormente con patch di aggiornamento del processo.
Attenersi alla seguente procedura:
  1. Rimuovere l'aggiornamento su ciascun nodo Ŕ stato corretto e utilizzando il nome di rete SQL risorsa per lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungerli nuovamente all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
  2. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.

Case 2A. Dopo aver applicato la patch su alcuni nodi, si scopre, eseguendo una ricerca sul web o quando si lavora con i CSS di Microsoft, che ci sono problemi noti con la patch e pertanto non pu˛ proseguire ulteriormente.
  1. Se Ŕ disponibile una versione pi¨ recente dell'aggiornamento che risolve il problema, utilizzarlo in combinazione con i passaggi da 3 a 10 della procedura descritta nella sezione "Installazione di SQL Server 2008 in sequenza gli aggiornamenti in un cluster di failover" del presente articolo per continuare il processo di aggiornamento.
  2. Se una versione pi¨ recente non Ŕ disponibile o non Ŕ possibile aggiornare alla versione pi¨ recente immediatamente, attenersi alla procedura documentata per Case 1A sopra riportato.

Case 3A. Non sono in grado di applicare la patch in uno o pi¨ nodi:

In questo caso la raccomandazione sarebbe un'ulteriore risoluzione dei problemi per questo motivo l'aggiornamento non funziona correttamente su tale nodo e continuare l'installazione di patch gli altri nodi con l'aggiornamento. Quando si aggiungono i nodi come proprietari possibili a risorsa di SQL Server, lasciare la problematica o pi¨ nodi di fuori di tale elenco.

Se la risoluzione dei problemi non Ŕ un'opzione ed Ŕ necessario che tutti i nodi siano disponibili per il funzionamento del cluster, Ŕ possibile utilizzare la procedura documentata per Case 1A sopra riportato.

Scenari per il secondo semestre: (la prima metÓ dei nodi sono giÓ aggiornati e aggiunti all'elenco Proprietari possibili e si trovano nel processo di rimozione oppure era giÓ stato rimosso il secondo semestre dall'elenco dei possibili proprietari):

Caso 1B: si nota che non si Ŕ in grado di spostare il gruppo di SQL Server ai nodi aggiornati (passaggio #5 del processo di aggiornamento) a causa di un possibile problema con la patch (SQL server gruppo esegue essenzialmente un nodo che non Ŕ stato aggiornato).

Attenersi alla seguente procedura:

  1. Verificare se Ŕ disponibile una nuova versione della patch che risolve il problema. Se Ŕ disponibile, utilizzare che in combinazione con la procedura descritta nella sezione "Installazione di SQL Server 2008 in sequenza gli aggiornamenti in un cluster di failover" del presente articolo per procedere con il processo di aggiornamento intero.

    Nota. Non Ŕ necessario rimuovere la patch regredita dal primo semestre. ╚ sufficiente rimuovere la prima metÓ dei nodi che vengono aggiornati, nell'elenco di possibili proprietari per l'istanza di SQL Server e quindi procedere come se si sta aggiornando l'intero cluster con una nuova patch utilizzando il processo di aggiornamento in sequenza illustrato all'inizio di questo articolo.
  2. Se una versione pi¨ recente non Ŕ disponibile o non Ŕ possibile aggiornare alla versione pi¨ recente immediatamente, attenersi alla procedura seguente:
    1. Utilizzando l'elenco raccolti all'inizio del processo di aggiornamento, rimuovere la prima metÓ dei nodi che vengono applicate le patch come possibili proprietari per il nome di rete di SQL Server.
    2. Aggiungere la seconda metÓ dei nodi "rimosso" nuovamente i possibili proprietari del nome di rete di SQL Server.
      Nota. Il failover non Ŕ riuscita, ma Ŕ possibile che sono stati rimossi alcuni o tutti i nodi nella seconda metÓ. Si noti inoltre che nessuno dei nodi nel secondo semestre aggiornato ancora.
    3. Dopo l'aggiornamento Ŕ stato rimosso, utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere questi nodi torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
    4. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.
Caso 2B: dopo aver applicato la patch su alcuni nodi, si scopre, eseguendo una ricerca sul web o quando si lavora con i CSS di Microsoft, che ci sono problemi noti con la patch e pertanto non pu˛ proseguire ulteriormente.(Gruppo di SQL Server Ŕ in linea su uno dei nodi del primo mezzo che sono stati aggiornati).

Attenersi alla seguente procedura:
  1. Verificare se Ŕ disponibile una nuova versione della patch che risolve il problema. Se Ŕ disponibile, utilizzare la casella di controllo che in combinazione con la procedura descritta nella sezione "Installing SQL Server in sequenza gli aggiornamenti in un cluster di failover" del presente articolo per procedere con l'intera update processo, ma a partire da completa seconda metÓ dell'elenco.

    Nota. In pratica, una volta completato il processo di aggiornamento, tutti i nodi dai primi nodi metÓ, nonchÚ quelli che vengono aggiornati nella seconda metÓ dell'elenco verranno visualizzato due serie di aggiornamenti - il primo con la patch che presentano problemi e la seconda con una patch corretta.
  2. Se una versione pi¨ recente non Ŕ disponibile o non Ŕ possibile aggiornare alla versione pi¨ recente immediatamente, attenersi alla procedura seguente:
    1. Rimuovere la patch in tutti i nodi che vengono aggiornati nella seconda metÓ facendo riferimento alla documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.
    2. Utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere la seconda metÓ dei nodi torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.

      Per essere certi che potrÓ aggiungere nodi posteriori per le istanze di SQL Server corrette, utilizzare l'elenco dei possibili proprietari raccolti prima di eseguire l'aggiornamento. Assicurarsi di contrassegnare i nodi che sono stati giÓ aggiornati nel tuo elenco.
    3. Basato sulla risorsa nome di rete SQL, individuare il gruppo di risorse corretto, applicazioni o servizi in Windows Server 2008 e poi, tale gruppo, applicazione o servizio in uno dei nodi dalla seconda metÓ.
    4. Utilizzando l'elenco raccolti all'inizio del processo di aggiornamento, rimuovere la prima metÓ dei nodi che vengono applicate le patch come possibili proprietari per il nome di rete di SQL Server.
    5. Rimuovere l'aggiornamento su ciascuno di questi nodi, fare riferimento alla documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.
    6. Dopo l'aggiornamento Ŕ stato rimosso, utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere questi nodi torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
    7. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.
Caso 3B: si decide di non procedere ulteriormente con patch di aggiornamento del processo: utilizzare la procedura riportata di seguito.
  1. Rimuovere la patch in tutti i nodi siano giÓ stati aggiornati nella seconda metÓ facendo riferimento alla documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.
  2. Utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere la seconda metÓ dei nodi torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
  3. Per essere certi che potrÓ aggiungere nodi posteriori per le istanze di SQL Server corrette, utilizzare l'elenco dei possibili proprietari raccolti prima di eseguire l'aggiornamento. Assicurarsi di contrassegnare i nodi che sono stati giÓ aggiornati nel tuo elenco.
  4. Basato sulla risorsa nome di rete SQL, individuare il gruppo di risorse corretto, applicazioni o servizi in Windows Server 2008 e poi, tale gruppo, applicazione o servizio in uno dei nodi dalla seconda metÓ.
  5. Utilizzando l'elenco raccolti all'inizio del processo di aggiornamento, rimuovere la prima metÓ dei nodi che vengono applicate le patch come possibili proprietari per il nome di rete di SQL Server.
  6. Rimuovere l'aggiornamento su ciascuno di questi nodi, fare riferimento alla documentazione fornita all'interno del pacchetto di aggiornamento che si desidera applicare.
  7. Dopo l'aggiornamento Ŕ stato rimosso, utilizzare la risorsa nome di rete SQL lo strumento di amministrazione Cluster per aggiungere questi nodi torna all'elenco dei possibili proprietari nell'istanza di cluster di failover.
  8. Verificare che il cluster sia in esecuzione senza problemi. Provare a spostare l'istanza di SQL Server tra i nodi del cluster.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 958734 - Ultima modifica: venerdý 18 gennaio 2013 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 Standard
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise Evaluation
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Standard
  • Microsoft SQL Server 2012 Business Intelligence
  • Microsoft SQL Server 2012 Developer
  • Microsoft SQL Server 2012 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2012 Standard
Chiavi:á
kbexpertiseadvanced kbinfo kbmt KB958734 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 958734
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com