Come personalizzare il profilo utente locale predefinito quando si prepara un'immagine di Windows Vista, Windows Server 2008, Windows XP o Windows Server 2003

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 959753 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come personalizzare le impostazioni predefinite del profilo utente locale quando si crea un'immagine in un computer che esegue uno dei seguenti sistemi operativi:
  • Windows Vista
  • Windows Server 2008
  • Windows Server 2008 R2
  • Windows XP
  • Windows Server 2003
Dopo aver distribuito l'immagine, queste impostazioni vengono applicate a tutti i nuovi utenti che accedono al computer.

Nota In questo articolo sostituisce tutte le procedure per la personalizzazione dei profili utente locali predefiniti quando si preparano le immagini pubblicate in precedenza.

Informazioni

Il profilo utente locale predefinito

Quando pi¨ utenti accedono localmente allo stesso computer, il profilo utente locale predefinito incorporato in Windows viene utilizzato come un modello per creare profili utente per ogni nuovo utente. ╚ possibile personalizzare il profilo utente predefinito quando si prepara un'immagine del sistema operativo. Dopo aver distribuito l'immagine, tutti i nuovi utenti del computer di riceveranno le impostazioni specificate.

Per precauzione

Quando la procedura in questo articolo, il profilo utente locale predefinito viene modificato in modo permanente. Pertanto, si consiglia di creare una copia di backup del profilo utente locale predefinito nei casi in cui si desidera utilizzarlo nuovamente. I file del profilo utente locale predefinito si trovano nelle cartelle indicate di seguito.

Windows Vista, Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2
Drive_Letter: \Users\Default
Windows XP e Windows Server 2003, edizioni a inglese u.s.a.
Drive_Letter: \Documents and Settings\Default User
Nota Il segnaposto Drive_Letter Ŕ l'unitÓ su cui Ŕ installato Windows.

Come personalizzare un profilo utente locale predefinito in Windows Vista, Windows Server 2008 o in Windows Server 2008 R2

╚ possibile personalizzare il profilo utente locale predefinito utilizzando il seguente parametro CopyProfile in un file di risposte Unattend.XML viene passato l'utilitÓ Sysprep.exe:
Microsoft Windows-Shell Setup\CopyProfile
Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura.

L'utilizzo di Sysprep per personalizzare un profilo utente locale predefinito

  1. Utilizzare l'account di amministratore o un account con credenziali amministrative per accedere al computer.
  2. Configurare le impostazioni che si desidera utilizzare nel profilo. Sono incluse le impostazioni del desktop, Preferiti e le opzioni del menu di avvio.
  3. Creare un file Unattend.XML contiene il parametro CopyProfile. Questo parametro deve essere impostato su true durante il passaggio specializzato. Ad esempio, il parametro deve essere come segue:
    <copyprofile>true</copyprofile>
  4. Al prompt dei comandi, digitare il comando riportato di seguito:
    sysprep.exe /generalize /unattend:unattend.xml
    Nota ╚ necessario utilizzare l'opzione per il parametro CopyProfile /generalize da utilizzare.
  5. Acquisire l'immagine.
  6. Distribuire l'immagine.
Note
  • Il profilo di account amministratore incorporato viene eliminato quando si esegue un'installazione pulita di Windows o quando si esegue lo strumento Sysprep. L'impostazione CopyProfile viene elaborato prima dell'eliminazione di account predefinito administrator. Di conseguenza, le eventuali personalizzazioni apportate verranno visualizzate nel nuovo profilo di account utente. Sono incluse le impostazioni del profilo di account predefinito administrator.
  • Non tutte le personalizzazioni verranno propagate nuovi profili. Alcune impostazioni vengono reimpostate tramite il nuovo processo di accesso dell'utente. Per configurare tali impostazioni, utilizzare le impostazioni dei criteri di gruppo o script.

Come personalizzare il profilo utente locale predefinito in Windows XP o in Windows Server 2003

In Windows XP e Windows Server 2003, gli aggiornamenti installati potrebbero cambiare il metodo da utilizzare per personalizzare il profilo utente locale predefinito. Per ulteriori informazioni, vedere le sezioni seguenti.

Windows XP Service Pack 2 (SP2)

Il comportamento predefinito consiste nel copiare automaticamente le personalizzazioni dal profilo di amministratore per il profilo utente predefinito. Di conseguenza, nessun ulteriore procedura Ŕ necessarie per personalizzare il profilo.

Windows Server 2003 Service Pack 1 (SP1) o Windows Server 2003 SP2

Il comportamento predefinito consiste nel copiare automaticamente le personalizzazioni dal profilo di amministratore per il profilo utente predefinito. Di conseguenza, nessun ulteriore procedura Ŕ necessarie per personalizzare il profilo. ╚ possibile disattivare questa funzionalitÓ impostando un parametro nel file Sysprep.inf. Questo parametro impedisce che il processo Minisetup personalizzazioni copiando il profilo amministratore. A tale scopo, impostare il parametro nella sezione "Automatica" del file Sysprep.inf come segue:
[UNATTENDED]
UpdateServerProfileDirectory=0

Viene applicato Windows XP Service Pack 3 (SP3) o hofix 887816

Hotfix 887816 disattiva la copia automatica delle personalizzazioni. Di conseguenza, Ŕ necessario configurare un parametro nel file Sysprep.inf per consentire al processo di Minisetup copiare le personalizzazioni dal profilo amministratore. A tale scopo, impostare il parametro nella sezione "Automatica" nel modo seguente:
[UNATTENDED]
UpdateServerProfileDirectory=1

Nota Windows XP SP3 include l'hotfix 887816.

Fattori da tenere in considerazione quando si utilizza build automatico di immagini e sistemi di distribuzione

Il comportamento e l'istanza quando vengono copiate le impostazioni personalizzate per il profilo utente predefinito sono state modificate in Windows Vista, Windows Server 2008 e in Windows Server 2008 R2. Di conseguenza, la posizione dell'impostazione nel file di risposta che controlla l'istanza di copia profilo deve essere un diversa.

Windows XP o Windows Server 2003

Per utilizzare questa impostazione CopyProfile in Windows XP SP2 con hotfix 887816, Windows XP SP3 o Windows Server 2003 SP1, l'impostazione UpdateServerProfileDirectory deve essere presente nel file Sysprep.inf quando si esegue lo strumento Sysprep. Di conseguenza, quando si utilizzano gli strumenti di distribuzione, ad esempio il Microsoft Deployment Toolkit o System Center Configuration Manager e generazione automatica immagine l'impostazione UpdateServerProfileDirectory deve essere incluso durante la generazione di immagine di riferimento e processo di acquisizione.

Windows Vista, Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2

In Windows Vista e in computer basati su Windows Server 2008, l'impostazione CopyProfile deve essere presente durante la fase di questo. Vale a dire l'impostazione CopyProfile deve essere presente all'avvio del sistema operativo per la prima volta dopo avere eseguito la Sysprep /generalize comando. Di conseguenza, l'impostazione CopyProfile deve essere impostata su true nel file Unattend.XML durante il processo di distribuzione dell'immagine.

Quando si utilizzano strumenti quali la Microsoft Deployment Toolkit o System Center Configuration Manager, l'impostazione CopyProfile non Ŕ necessaria quando si esegue il comando Sysprep. In genere, questi strumenti sostituire o modificare il file Unattend.XML dopo che Ŕ stata distribuita l'immagine sul disco ma prima che il sistema operativo Ŕ stato avviato per la prima volta dopo l'esecuzione del comando Sysprep. Pertanto, il file Unattend.XML utilizzato nel processo di distribuzione di Microsoft Deployment Toolkit o System Center Configuration Manager deve contenere l'impostazione CopyProfile.

Nota Se si imposta l'impostazione CopyProfile su true quando si esegue il programma di installazione da Windows Vista o Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2 supporti di installazione durante l'immagine processo di generazione, le impostazioni del profilo amministratore possono essere copiate accidentalmente nel profilo utente predefinito. Le impostazioni del profilo amministratore sono in genere presenti nel file Install.wim sul supporto di installazione.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come configurare le impostazioni del profilo utente locale predefinito, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://blogs.technet.com/deploymentguys/archive/2008/02/18/configuring-default-user-and-computer-settings-for-windows-image-deployment.aspx

Informazioni

La procedura descritta in questo articolo sostituisce tutte le procedure per la personalizzazione dei profili utente locali predefiniti quando si preparano le immagini pubblicate in precedenza. Questo comportamento si applica ai seguenti sistemi operativi:
  • Windows Server 2008
  • Windows Server 2008 R2
  • Windows Vista
  • Windows Server 2003
  • Windows XP
Procedure pubblicate in precedenza si basavano su un meccanismo di copia di file. Queste procedure causato informazioni lasciate nel profilo utente predefinito che ha causato la shell di Windows per comportarsi in modo non corretto. Ha portato a problemi di compatibilitÓ delle applicazioni e l'esperienza dell'utente. Pertanto, non avvertire i clienti per copiare il profilo utente predefinito profili. Questo metodo non Ŕ pi¨ supportato.

Come configurare il profilo di rete predefinito

Installare la versione di Windows per il quale si desidera utilizzare il profilo. Seguire le procedure descritte in questo articolo per configurare il profilo utente predefinito locale. Riavviare il computer dopo l'esecuzione del comando Sysprep. Quando il sistema operativo termina Minisetup/specialize processo di accesso come amministratore locale. Utilizzare il profilo utente predefinito locale appena configurata come origine per il profilo di rete predefinito.

Come configurare le impostazioni utente predefinite per i desktop giÓ distribuiti

Implementare le impostazioni necessarie nuove o modificate come script di accesso e configurarlo per eseguire una sola volta. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
284193Come eseguire uno script di accesso una sola volta quando un nuovo utente accede
╚ possibile automatizzare la procedura nell'articolo della Knowledge Base 284193 utilizzando il comando Reg.exe. Per una soluzione alternativa, vedere la sezione ? Cambia personalizzati per le cartelle di hive e profilo Default User Registry ? sul seguente sito Web Microsoft:
http://blogs.technet.com/deploymentguys/archive/2009/10/29/configuring-default-user-settings-full-update-for-windows-7-and-windows-server-2008-r2.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 959753 - Ultima modifica: venerdý 19 dicembre 2008 - Revisione: 1.4
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Vista Enterprise
  • Windows Vista Business
  • Windows Vista Ultimate
  • Microsoft Windows XP Professional
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Standard
  • Windows Server 2008 R2 Datacenter
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Standard
  • Windows Web Server 2008 R2
Chiavi:á
kbmt kbsurveynew kbprofiles kbuserprofile kbexpertiseadvanced kbinfo kbhowto KB959753 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 959753
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com