Descrizione dell'utilitÓ di migrazione gruppo Criteri di preferenza (GPPMIG)

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 959963 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

Group Policy preferenza Migration Tool (GPPMIG) Ŕ un'applicazione della riga di comando sviluppata con la versione 3.0 di .NET Framework. Un utente con credenziali amministrative di dominio pu˛ utilizzare GPPMIG per migrare PolicyMaker elementi agli elementi delle preferenze di criteri di gruppo nello stesso oggetto Criteri di gruppo (GPO) o in un altro oggetto.

Informazioni

Cosa

╚ possibile assegnare un unico GPO per la migrazione con GPPMIG, oppure selezionare tutti i GPO per la migrazione. In questa sezione sono elencati i passaggi che GPPMIG segue:
  1. GPPMIG esegue una query LDAP (Lightweight Directory Access Protocol) di paging per il controller di dominio primario (PDC) per recuperare un elenco di tutti i GPO nel dominio dell'utente.
  2. GPPMIG esclude qualsiasi oggetto nell'elenco non Ŕ configurato per elementi PolicyMaker.
  3. GPPMIG scorre ogni GPO nell'elenco finale cercando PolicyMaker determinate estensioni lato client in ogni GPO.
  4. Prima di passare all'oggetto successivo, viene valutato l'intero oggetto.
  5. Se un PolicyMaker impostazione viene trovato, GPPMIG assicura che non Ŕ equivalente configurazione preferenze di criteri di gruppo.
  6. La configurazione equivalente di preferenze di criteri di gruppo non verrÓ migrati PolicyMaker elementi in elementi preferenze di criteri di gruppo esistenti.
  7. Termine GPPMIG relativo cercare elementi PolicyMaker nel GPO, viene aggiornato l'oggetto Criteri di gruppo per includere le estensioni lato client preferenze di criteri di gruppo.
  8. GPPMIG aumenta il numero di versione per l'utente, il computer o per entrambi, in base agli elementi PolicyMaker migrato. Una migrazione non modifica gli elementi PolicyMaker del GPO. Tutti gli elementi PolicyMaker rimangono disponibili nel GPO e configurato.
  9. GPPMIG crea un registro di migrazione nella directory da cui Ŕ stato eseguito.


NotaGPPMIG non vengono migrati PolicyMaker applicazioni o dati di profilo posta poichÚ le preferenze di criteri di gruppo non includono estensioni lato client per tali elementi.

Nota importante:GPPMIG non Ŕ supportato dal servizio supporto tecnico Microsoft. ╚ "come-Ŕ" utilitÓ. Se Ŕ necessaria alcuna assistenza, inviare un messaggio di posta elettronica agppmsup@Microsoft.comPer ulteriori informazioni, vedere file Leggimi2.doc che si ottiene dopo l'installazione di GPPMIG.


Utilizzo

╚ possibile utilizzare GPPMIG per migrare gli elementi PolicyMaker preferenze di criteri di gruppo nell'approccio graduale oppure Ŕ possibile creare nuovi oggetti per contenere i nuovi elementi di preferenze di criteri di gruppo e migrare elementi PolicyMaker al nuovi GPO. L'approccio graduale Ŕ una strategia di migrazione pianificata. L'approccio graduale Ŕ descritta nella sezione seguente. Questa documentazione consente di modificare la strategia di migrazione pianificata per seme migliore le esigenze dell'ambiente. Gli elementi PolicyMaker migrare le preferenze di criteri di gruppo in tre fasi.
  1. Fase 1: Identificazione di GPO che contenga elementi PolicyMaker e utilizza GPMC 1.x per eseguire il backup di tali GPO.
  2. Fase 2: Migrazione PolicyMaker elementi agli elementi preferenze di criteri di gruppo nello stesso o in un nuovo GPO.
    • Distribuire le estensioni dei preferenze di criteri di gruppo lato client (CSE) sul computer client.
  3. Fase 3: Conferma di avere applicato gli elementi delle preferenze di criteri di gruppo per l'utente e il computer.
    • Use GPMC 6.0.0.1 to back up the GPOs (to a different back up location, then perform Stage 1.
    • If applicable, remove PolicyMaker items from the GPOs,

Commands

GPPMIG contains the following four basic commands:
  • Whatif: Display all the Group Policy objects that contain PolicyMaker items
  • Migrate: Migrates PolicyMaker items to Group Policy Preference items in the same GPO.
  • MigrateTo: Migrates PolicyMaker items to Group Policy Preference items to a different GPO.
  • Rimuovere: Removes PolicyMaker items from a GPO.

Requisiti

The installer must be running on a computer that is running Windows Vista or Windows Server 2008 with .Net 3.0.

To download GPPMIG for your operating system, visit the following Microsoft Web site:
http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=155566

ProprietÓ

Identificativo articolo: 959963 - Ultima modifica: lunedý 15 novembre 2010 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Vista Business
  • Windows Vista Enterprise
  • Windows Vista Ultimate
  • Windows Vista Business 64-bit edition
  • Windows Vista Enterprise 64-bit edition
  • Windows Vista Ultimate 64-bit edition
  • Windows Server 2008 Standard
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Standard without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Enterprise without Hyper-V
  • Windows Server 2008 Datacenter without Hyper-V
Chiavi:á
kbexpertiseinter kbinfo kbsurveynew kbmt KB959963 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 959963
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com