Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007: 14 aprile 2009

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 968579 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo vengono descritti i problemi di Microsoft System Center Data Protection Manager (DPM) 2007 risolti mediante il pacchetto cumulativo di hotfix di Data Protection Manager 2007 datato 14 aprile 2009.

INTRODUZIONE

Importante In questa sezione viene descritto l'aggiornamento rapido Ŕ incluso nell'aggiornamento descritto nel seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
979970Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix pi¨ recente per System Center Data Protection Manager 2007: 29 marzo 2010
Si consiglia di installare questo aggiornamento per risolvere il problema descritto in questo articolo e altri problemi relativi a DPM.

Questo aggiornamento cumulativo risolve i problemi descritti di seguito:

Problema 1
Se vengono protetti i server di HYPER-V mediante protezione primaria e secondaria, la console di amministrazione DPM potrebbe arrestarsi in modo anomalo se si tenta di proteggere altre origini dati.

Problema 2
DPM non riesce a enumerare le cassette postali quando gli utenti di Exchange e i server di Exchange si trovano in domini diversi.

Problema 3
Creazione o la modifica dell'allocazione del disco per un'origine dati in un gruppo di protezione potrebbe non riuscire in un server Data Protection Manager Ŕ in esecuzione una versione x 64 di Windows Server 2008. In questo caso, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Errore 360: Operazione non riuscita a causa di un errore del servizio dischi virtuali
Dettagli errore: errore sconosciuto (0x80042515)
Problema 4
Se si selezionano le impostazioni delle opzioni di versione del punto di ripristino "Recupera la posizione originale" e "Applica protezione" quando si ripristina una directory dal backup, le autorizzazioni NTFS file system sulla directory non vengono ripristinati correttamente.

Problema 5
Quando si tenta di proteggere origini dati in un cluster basato su Windows Server 2003 o basato su Windows Server 2008, i volumi condivisi nel cluster possono essere elencati in gruppi di risorse non corretto.

Problema 6
Se
FilesNotToBackup
chiave di registro FilesNotToBackup su un server protetto contiene valori pi¨ lunghi di 260 caratteri o dati che sono pi¨ lunghi di 8 KB, verrÓ visualizzato il seguente errore:
La replica del Volume G:\ sul nome del server < > non Ŕ coerente con la sorgente dati protetta. Tutte le attivitÓ di protezione per l'origine dati avrÓ esito negativo fino a quando la replica viene sincronizzata con verifica della coerenza. ╚ possibile recuperare dati da punti, ma ripristino nuovo punti non Ŕ possibile creare fino a quando la replica Ŕ coerente (ID 3106) Errore imprevisto durante l'esecuzione del processo ripristino esistente. (ID 104 dettagli: altri dati sono disponibile (0x800700EA))
Problema 7
Ripristino di un database del contenuto relativi a Windows SharePoint Services viene disconnesso dalla server farm ha esito negativo con un 0 x 80070003 errore.

Problema 8
Se Windows SharePoint Services 3.0 Ŕ configurato per la connessione al database del contenuto utilizzando un alias di Microsoft SQL Server e SharePoint pacchetto cumulativo 957691 Ŕ installato sul server SharePoint, Data Protection Manager non Ŕ in grado di proteggere i database del contenuto. In questa situazione viene visualizzato il seguente messaggio d'errore:
Questa farm non possono essere protetti perchÚ DPM non trovare database di dipendenti e degli indici per proteggere la ricerca di Windows SharePoint Services. (ID: 32008)
Problema 9
Generazione del catalogo SharePoint ha esito negativo con un messaggio "il numero di WaitHandles deve essere minore o uguale a 64".

Problema 10
Lo strumento della riga di comando DpmDriveMappingTool.exe non pu˛ essere eseguito in Windows Server 2008 e genera un 0x80070424 errore.

Problema 11
Se Ŕ attivata la condivisione della libreria e il server di database globale Ŕ inattivo, non pu˛ puntare al database locale utilizzando lo strumento SetSharedDpmDatabase.exe.

Problema di 12
"Backup su nastro non riuscita" avvisi scompaiono Se DPM viene chiusa e riaperta console di amministrazione.

Problema di 13
Protezione secondario non funziona con il seguente errore:
DPM non Ŕ riuscito ad avviare un ripristino, controllo di coerenza o processo di creazione replica iniziale per < tipo di origine dati > < nome origine dati > via < server nome > del seguente motivo: (ID: 3170) Errore operazione non riuscita per < tipo di origine dati > sul nome del server < > perchÚ non Ŕ disponibile l'origine dati. (ID: 30169) ID di DPM: 3|Unable configurare protection|
Problema 14
Processo di sincronizzazione ha esito negativo con "0 x 80070057" Se il server protetto dispone di file o directory che utilizzano nomi riservati.

Informazioni

Informazioni sull'aggiornamento

Sono disponibili i file seguenti dall'Area download Microsoft:

Pacchetto di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007 (versioni a 32 bit e 64 bit)

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Download
Download the 968579 package now.

Nota Il pacchetto di aggiornamento si applica a tutte le lingue di Data Protection Manager 2007.

Prerequisiti

Per applicare questo aggiornamento, Ŕ necessario disporre di Data Protection Manager 2007 Service Pack 1 installato nel computer.

Nota ╚ necessario installare il pacchetto cumulativo nell'articolo della Knowledge Base riportato di seguito per applicare il pacchetto cumulativo di questo articolo:
963102Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007: 16 febbraio 2009.

NecessitÓ di riavvio

╚ necessario riavviare il server Data Protection Manager dopo l'installazione di questo pacchetto cumulativo.

Aggiornare le informazioni di sostituzione

Questo aggiornamento non sostituisce eventuali altri aggiornamenti.

Informazioni sui file

La versione inglese di questo hotfix presenta gli attributi di file (o successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e ore dei file elencate nel tempo universale coordinato (UTC). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertita in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e quella locale, utilizzare la scheda fuso orario dello strumento Data e ora nel Pannello di controllo.
Per la versione a 32 bit
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione del fileDimensioni fileDataOraPiattaforma
Clusterinquiry.dll2.0.8836.094,59214-Apr-200920: 10x 86
Clusterinquirylh.dll2.0.8836.096,12814-Apr-200920: 10x 86
Cpwrapper.dll2.0.8836.0611,71214-Apr-200920: 13x 86
Dpmac.exe2.0.8836.0744,83214-Apr-200920: 10x 86
Dpmdrivemappingtool.exe2.0.8836.074,63214-Apr-200920: 10x 86
Dpmla.exe2.0.8836.01,182,60014-Apr-200920: 10x 86
Dpmra.exe2.0.8836.02,376,06414-Apr-200920: 10x 86
Dpmwriterhelperplugin.dll2.0.8836.070,52814-Apr-200920: 10x 86
Dsmfs.dll2.0.8836.0301,44814-Apr-200920: 10x 86
Engineuicommon.dll2.0.8836.0358,27214-Apr-200920: 13x 86
Exchangecmdletswrapper.exe2.0.8836.039,29614-Apr-200920: 10x 86
ExchangeCmdletsWrapperProxy.dll2.0.8836.017.79214-Apr-200920: 10x 86
ExchangeWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0209,28814-Apr-200920: 10x 86
Filewriterhelperplugin.dll2.0.8836.0217,48014-Apr-200920: 10x 86
GenericDatasourceWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0121,73614-Apr-200920: 10x 86
GenericNonVssDatasourceHelperPlugin.dll2.0.8836.0134,52814-Apr-200920: 10x 86
Installagent.exe144,76814-Apr-200920: 10x 86
Installagentpatch.exe97.15214-Apr-200920: 10x 86
Intenttranslator.dll2.0.8836.0247,68014-Apr-200920: 13x 86
Microsoft.EnterpriseStorage.dls.prm.dll2.0.8836.0436,09614-Apr-200920: 13x 86
Microsoft.EnterpriseStorage.dls.PrmCatalog.dll2.0.8836.0386,94414-Apr-200920: 13x 86
Nativemethods.dll2.0.8836.092.03214-Apr-200920: 12x 86
Setshareddpmdatabase.exe2.0.8836.071,55214-Apr-200920: 13x 86
SpSearchWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0151,94414-Apr-200920: 10x 86
Sqlwriterhelperplugin.dll2.0.8836.0308,60814-Apr-200920: 10x 86
Storagepoolmanager.dll2.0.8836.0332,16014-Apr-200920: 13x 86
Vssrequestor.dll2.0.8836.0149,88814-Apr-200920: 10x 86
Vssrequestorxp.dll 2.0.8836.0141,18414-Apr-200920: 10x 86
Wsscmdlets.dll 2.0.8836.0108,41614-Apr-200920: 13x 86
Wsscmdletswrapper.exe2.0.8836.093,05614-Apr-200920: 10x 86
Wsscmdletswrapperproxy.dll 2.0.8836.018,81614-Apr-200920: 10x 86
Wsswriterhelperplugin.dll 2.0.8836.0207,23214-Apr-200920: 10x 86

Per la versione a 64 bit
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione del fileDimensioni fileDataOraPiattaforma
Clusterinquiry.dll2.0.8836.0128,38414-Apr-200920: 17x 64
Clusterinquirylh.dll2.0.8836.0130,94414-Apr-200920: 17x 64
Cpwrapper.dll2.0.8836.0853,37614-Apr-200920: 21x 64
Dpmac.exe2.0.8836.01,036,68014-Apr-200920: 17x 64
Dpmdrivemappingtool.exe2.0.8836.083,32814-Apr-200920: 17x 64
Dpmla.exe2.0.8836.01,720,71214-Apr-200920: 17x 64
Dpmra.exe2.0.8836.03,505,54414-Apr-200920: 17x 64
Dpmwriterhelperplugin.dll2.0.8836.084,87214-Apr-200920: 17x 64
Dsmfs.dll2.0.8836.0397,69614-Apr-200920: 17x 64
Engineuicommon.dll2.0.8836.0358,28014-Apr-200920: 21x 86
Exchangecmdletswrapper.exe2.0.8836.049,53614-Apr-200920: 17x 64
ExchangeCmdletsWrapperProxy.dll2.0.8836.018,31214-Apr-200920: 17x 64
ExchangeWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0292,23214-Apr-200920: 17x 64
Filewriterhelperplugin.dll2.0.8836.0287,11214-Apr-200920: 17x 64
GenericDatasourceWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0157,57614-Apr-200920: 17x 64
GenericNonVssDatasourceHelperPlugin.dll2.0.8836.0181,64014-Apr-200920: 17x 64
Installagent.exe134,53614-Apr-200920: 17x 64
Installagentpatch.exe104,32014-Apr-200920: 17x 64
Intenttranslator.dll2.0.8836.0247,68014-Apr-200920: 21x 86
Microsoft.EnterpriseStorage.dls.prm.dll2.0.8836.0436,09614-Apr-200920: 21x 86
Microsoft.EnterpriseStorage.dls.PrmCatalog.dll2.0.8836.0386,94414-Apr-200920: 21x 86
Nativemethods.dll2.0.8836.092.03214-Apr-200920: 21x 86
Setshareddpmdatabase.exe2.0.8836.071,55214-Apr-200920: 21x 86
SpSearchWriterHelperPlugin.dll2.0.8836.0206,20814-Apr-200920: 17x 64
Sqlwriterhelperplugin.dll2.0.8836.0418,17614-Apr-200920: 17x 64
Storagepoolmanager.dll2.0.8836.0416,64814-Apr-200920: 21x 64
Vssrequestor.dll2.0.8836.0205,69614-Apr-200920: 17x 64
Vssrequestorxp.dll 2.0.8836.0193,41614-Apr-200920: 17x 64
Wsscmdlets.dll 2.0.8836.0108,42414-Apr-200920: 21x 86
Wsscmdletswrapper.exe2.0.8836.0114,56014-Apr-200920: 17x 64
Wsscmdletswrapperproxy.dll 2.0.8836.019,32814-Apr-200920: 17x 64
Wsswriterhelperplugin.dll 2.0.8836.0268,68014-Apr-200920: 17x 64

Istruzioni di installazione

Questo pacchetto cumulativo di Data Protection Manager 2007 Ŕ costituito da tre aggiornamenti separati. Per installare ogni aggiornamento, attenersi alla seguente procedura:
  1. Installare il pacchetto cumulativo di in server che esegue Data Protection Manager 2007 Service Pack 1. A tale scopo, eseguire il file KB968579.exe DataProtectionManager2007 sul server.

    Nota ╚ necessario riavviare il server Data Protection Manager dopo l'installazione di questo pacchetto cumulativo.
  2. Aggiornare l'installazione di Microsoft SQL Server remoto che ospita il database DPMDB. A tale scopo, eseguire il file KB968579.msp SqlPrep sul computer che esegue SQL Server.

    Nota Questo passaggio non Ŕ necessaria se si esegue un DPMDB server SQL istanza nel server Data Protection Manager 2007.
  3. In DPM Administrator Console, aggiornare gli agenti protezione dati. Per effettuare questa operazione, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito:
    • Metodo 1: aggiorna gli agenti protezione dati dal DPM Administrator Console
      1. Aprire Console di amministrazione DPM.
      2. Fare clic sulla scheda Gestione e quindi fare clic sulla scheda agenti.
      3. Selezionare un computer dall'elenco Computer protetto e quindi fare clic su Aggiorna nel riquadro azioni.
      4. Fare clic su e quindi fare clic su Aggiorna agenti.
      5. Quando viene visualizzato nella finestra di dialogo Immettere credenziali e opzione di riavvio, immettere le credenziali, selezionare l'opzione riavviare manualmente in seguito i server selezionati e quindi fare clic su OK.

        Nota Non Ŕ necessario riavviare il computer per aggiornare l'agente. Questo Ŕ il motivo per cui Ŕ stata selezionata l'opzione manuale riavviare i server selezionati in un secondo momento.
    • Metodo 2: aggiorna gli agenti protezione dati su computer protetti
      1. Ottenere il pacchetto di aggiornamento per la protezione dell'agente dalla directory "location\DPM\Agents\RA\2.0.8836.0 Installazione Data Protection Manager" sul server Data Protection Manager 2007.
        • aggiornamento x 86
          i386\1033\DPMAgentInstaller_KB968579.exe
        • aggiornare x 64
          amd64\1033\DPMAgentInstaller_KB968579_AMD64.exe
        Nota Il pacchetto DPMAgentInstaller.exe si applica a tutte le lingue.
      2. Eseguire il pacchetto DPMAgentInstaller.exe appropriato su ciascun computer protetto.
      3. Aprire DPM Administrator Console sul server Data Protection Manager 2007.
      4. Fare clic sulla scheda Gestione e quindi fare clic sulla scheda agenti.
      5. Selezionare i computer protetti e verificare che la versione dell'agente sia elencata come 2.0.8836.0.
  4. Eseguire il file KB968579.msp DPMManagementShell2007.

    Nota Questo passaggio non Ŕ necessaria se si esegue la shell di gestione di Data Protection Manager sul server Data Protection Manager 2007.

Status

Microsoft ha confermato che si tratta di un problema con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
824684Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft

ProprietÓ

Identificativo articolo: 968579 - Ultima modifica: sabato 3 aprile 2010 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft System Center Data Protection Manager 2007
Chiavi:á
kbmt atdownload kbexpertiseinter kbsurveynew kbbug kbhotfixserver kbqfe kbpubtypekc KB968579 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 968579
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com