Linee guida e requisiti per componenti aggiuntivi che estendono Internet Explorer

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 973764 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto
Origine: supporto tecnico Microsoft

PUBBLICAZIONE RAPIDA

PUBBLICAZIONE RAPIDA DEGLI ARTICOLI CHE FORNISCONO INFORMAZIONI DIRETTAMENTE DALL'INTERNO DELL'ORGANIZZAZIONE DI SUPPORTO MICROSOFT. LE INFORMAZIONI QUI CONTENUTE SONO CREATE IN RISPOSTA AD ARGOMENTI SOLLEVATI OVVERO UNICI, OPPURE SONO INTESE AD INTEGRAZIONE DELLE ALTRE INFORMAZIONI DI KNOWLEDGE BASE.

Ulteriori informazioni

Linee guida e requisiti per componenti aggiuntivi che estendono Internet Explorer

Gli utenti di Internet Explorer 8 (IE8) dovrebbero avere il controllo completo del browser in uso e delle relative impostazioni, inoltre dovrebbero essere in grado di utilizzare tutte le funzionalitā di IE8.

Sono incluse, ad esempio:

·         La capacitā di utilizzare la home page e il provider di ricerca preferiti

·         La capacitā di avere il controllo completo di Internet Explorer e di qualsiasi software che abbia un impatto sulla sua funzionalitā

Microsoft consiglia di attenersi alle linee guida riportate di seguito per tutti i software dei componenti aggiuntivi di Internet Explorer:

Non limitare la capacitā dell'utente di utilizzare le funzionalitā di Internet Explorer

Gli utenti richiedono l'accesso all'intero set di funzionalitā di Internet Explorer comprese, ma non solo, quelle riportate di seguito: la barra degli indirizzi, la casella di ricerca, la pagina della nuova scheda, per navigare ed eseguire ricerche in Internet in modo facile e sicuro. Per supportare questa linea guida, il software del componente aggiuntivo deve rimuovere o limitare l'accesso alle funzionalitā di IE.

Non limitare la capacitā dell'utente di controllare le impostazioni di Explorer

Con le impostazioni predefinite, Internet Explorer č un browser veloce e sicuro. Gli utenti possono scegliere qualsiasi tecnica di ricerca e qualsiasi servizio di accelerazione Web nel browser, quindi impostare i servizi preferiti come predefiniti.

Per supportare queste linee guida, il software del componente aggiuntivo non deve modificare nessuna impostazione di IE senza informare l'utente, né deve rimuovere o limitare la capacitā dell'utente di visualizzarne e modificarne le impostazioni.

Utilizzare solo API supportate

I componenti aggiuntivi devono utilizzare solo API (application programming interface) Windows e Internet Explorer supportate. L'utilizzo di un metodo non supportato per estendere Internet Explorer o utilizzare i dettagli di implementazione in una versione specifica di IE, potrebbe causare problemi di stabilitā del browser all'aggiornamento di Internet Explorer. Il software che utilizza API Internet Explorer e Windows supportate non riscontrerā tali problemi all'aggiornamento del browser o del sistema operativo.

Microsoft consiglia di non consentire al software di limitare la capacitā dell'utente di controllare Internet Explorer nelle seguenti aree:

Rimozione e/o sostituzione delle funzionalitā di Internet Explorer

Il software non deve rimuovere o sostituire alcuna funzionalitā di Internet Explorer disabilitandone o limitandone l'accesso all'interfaccia utente in Internet Explorer.

Sono comprese, ma non solo, le funzionalitā quali la barra degli indirizzi di Internet Explorer, la casella di ricerca, la pagina della nuova scheda e il centro preferiti.

Dove il software duplica una funzionalitā di Internet Explorer (ad esempio, il filtro malware), il software puō richiedere all'utente di disattivare la funzionalitā di Internet Explorer manualmente.

Ove applicabile: se un prodotto software aumenta l'esperienza utente in Internet Explorer, dovrebbe farlo in modo da non limitare l'accesso a una funzionalitā di Internet Explorer esistente.

L'utente deve avere il controllo completo del provider di ricerca predefinito

Il software deve utilizzare uno dei due modi seguenti per impostare il valore predefinito di ricerca:

·         Modificare la chiave del Registro di sistemaDefaultScopeutilizzando le API del Registro di sistema di Windows

·         Utilizzare l'API IOpenService::SetDefault (disponibile in IE8 e versioni successive)

Qualsiasi software che tenti di modificare il provider di ricerca predefinito di IE8 utilizzato dall'utente, deve consentire all'utente di visualizzare, esaminare e approvare qualsiasi modifica nella finestra di dialogo 'Internet Explorer - Provider di ricerca predefinito'.

·         Metodo DefaultScope

·         Metodo API IOpenService::SetDefault

L'utente deve essere in grado di approvare o rifiutare la richiesta di modifica del valore di ricerca predefinito in queste finestre di dialogo.

L'utente deve essere in grado di modificare il provider di ricerca predefinito in qualsiasi momento utilizzando l'interfaccia utente di Internet Explorer. Quando viene modificato il valore di ricerca predefinito, altri programmi potrebbero richiedere all'utente di modificare il valore di ricerca predefinito (tramite l'interfaccia utente di IE menzionata in precedenza).

L'utente deve essere in grado mantenere il valore di ricerca predefinito impostato sul provider di ricerca preferito.

Il seguente comportamento č improprio:

§ Errori di interpretazione del software relativi al valore predefinito di ricerca proposto quando viene visualizzata la finestra di dialogo.

Esempi:

o   Il software utilizza un nome di applicazione o aziendale diverso (dal sito Web di download o altri elementi di interfaccia software) quando mostra la finestra di dialogo.

o   Errori di interpretazione del software relativi al componente del sistema operativo di Windows quando si visualizzano le finestre di dialogo.

o   Il software interpreta erroneamente il nome o l'URL del nuovo motore di ricerca che sta proponendo.

·         Il software utilizza l'automazione dell'interfaccia utente o qualsiasi altro metodo per respingere automaticamente le finestre di dialogo predefinite del provider di ricerca.

·         Il software nasconde la casella di ricerca, il menu a discesa della casella di ricerca o la finestra di dialogo Gestione componenti aggiuntivi di IE8 (o ne modifica il comportamento).

·         Il software nasconde la barra degli indirizzi, il menu a discesa della barra degli indirizzi o la finestra di dialogo Gestione componenti aggiuntivi di IE8 (o ne modifica il comportamento), quando il provider di ricerca preferito non č impostato come predefinito.

·         Il software nasconde la pagina della nuova scheda di IE8 (o ne modifica il comportamento).

Le azioni improprie descritte sopra limitano la scelta dell'utente: Il software tenta di modificare il valore di ricerca predefinito dell'utente senza utilizzare l'interfaccia utente di IE8 utilizzata da altri software.

L'utente deve avere il controllo completo dei provider di accelerazione predefiniti.

Il software non puō modificare un acceleratore predefinito in una categoria esistente senza informare l'utente tramite un'interfaccia utente.

L'utente deve avere il controllo completo delle impostazioni di Internet Explorer

Il software non deve eliminare o modificare componenti aggiuntivi/attivitā/provider di ricerca da altri autori senza il consenso dell'utente.

Il software non deve abbassare le impostazioni di protezione di Internet Explorer.

L'utente deve avere il controllo completo della home page di IE

Il software deve informare chiaramente l'utente se vuole modificare la/le home page dell'utente.

L'utente deve avere il controllo completo dei componenti aggiuntivi di IE

Gli utenti devono essere in grado di disattivare completamente qualsiasi componente aggiuntivo nel proprio browser.

Il software non deve riattivare un componente aggiuntivo che l'utente abbia disabilitato.

Il software non deve impedire all'utente la disattivazione di un componente aggiuntivo che l'utente desidera disabilitare.

Il software puō informare l'utente che č necessario abilitare un componente aggiuntivo per consentirgli di svolgere determinate attivitā.

L'utente deve avere il controllo delle barre degli strumenti

·         Il software non deve oscurare il pulsante Chiudi [x]

·         Il software (i) non deve nascondere od oscurare la finestra di dialogo di chiusura della barra degli strumenti o (ii) deve fornire la propria finestra di dialogo di chiusura che consenta all'utente di disabilitare la barra degli strumenti. Se il software fornisce la propria finestra di dialogo di chiusura, l'opzione di disattivazione deve essere (i) neutrale rispetto a qualsiasi altra opzione offerta dal software e deve avere almeno la stessa diffusione, inoltre (ii) una volta selezionata, deve richiamare la finestra di dialogo di chiusura di IE e applicare le selezioni dell'utente.

Per le istruzioni su come richiamare la finestra di dialogo di chiusura della barra degli strumenti IE, fare clic qui.

·         Il software non deve utilizzare interfaccia utente di automazione per respingere automaticamente la finestra di dialogo.

·         Il software aggiuntivo deve presentare la voce Aggiungi/Rimuovi nell'elenco programmi.

·         Gli utenti devono essere in grado di disinstallare completamente i componenti aggiuntivi.

Tempi di caricamento del componente aggiuntivo

Gli utenti possono utilizzare la finestra di dialogo 'Gestione componenti aggiuntivi' in Internet Explorer per visualizzare il tempo di caricamento di un componente aggiuntivo all'apertura di una nuova scheda o finestra. Il tempo medio impiegato per caricare un componente aggiuntivo viene memorizzato nel Registro di Windows.

I componenti aggiuntivi non devono modificare i tempi medi di caricamento nel Registro di sistema.

L'utente deve avere il controllo della barra dei comandi (interfaccia utente aggiuntiva)

Il software non puō riorganizzare o nascondere le icone della barra dei comandi di IE.

DECLINAZIONE DI RESPONSABILITĀ

MICROSOFT E/O I PROPRI FORNITORI NON RILASCIANO ALCUNA DICHIARAZIONE O GARANZIA IN MERITO ALLA ADEGUATEZZA, AFFIDABILITĀ O ESATTEZZA DELLE INFORMAZIONI CONTENUTE NEI DOCUMENTI E DEI GRAFICI RELATIVI PUBBLICATI SU QUESTO SITO WEB (IL "MATERIALE") PER QUALUNQUE SCOPO. IL MATERIALE PUŌ COMPRENDERE INESATTEZZE DI NATURA TECNICA O ERRORI TIPOGRAFICI E PUŌ ESSERE RIVISTO IN QUALUNQUE MOMENTO SENZA PREAVVISO.

NELLA MASSIMA MISURA CONSENTITA DALLE LEGGI VIGENTI, MICROSOFT E/O I PROPRI FORNITORI DISCONOSCONO ED ESCLUDONO QUALUNQUE DICHIARAZIONE, GARANZIA E CONDIZIONE, SIA ESPLICITA, IMPLICITA CHE OBBLIGATORIA, IVI COMPRESE, A TITOLO DI ESEMPIO, LE DICHIARAZIONI, GARANZIE O CONDIZIONI DI TITOLARITĀ, NON VIOLAZIONE, CONDIZIONE SODDISFACENTE O QUALITĀ', COMMERCIABILITĀ' ED ADEGUATEZZA AD UNO SCOPO PARTICOLARE, IN RELAZIONE AL MATERIALE.
Nota: questo č un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "cosė come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapiditā con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo.

Proprietā

Identificativo articolo: 973764 - Ultima modifica: lunedė 16 maggio 2011 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Internet Explorer 9
  • Windows Internet Explorer 8
Chiavi: 
kbrapidpub kbnomt KB973764
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com