Come risolvere i problemi relativi a errori di accesso Distributed File System Namespace in Windows

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 975440 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

In un computer che esegue Windows XP o Windows Server 2003, quando si tenta di accedere a una basata su dominio Distributed File System Namespace (DFSN), viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
Nome \\<Domain Name> \<DFS Namespace> non Ŕ accessibile. Non si dispone dell'autorizzazione per l'utilizzo di questa risorsa di rete. Contattare l'amministratore del server per scoprire se hai autorizzazioni di accesso.

Impossibile leggere le informazioni di configurazione dal controller di dominio perchÚ il computer non Ŕ disponibile o accesso negato.
In Windows Vista e versioni successive di Windows, Ŕ possibile ricevere uno dei seguenti messaggi di errore:
Impossibile accedere \\<Domain Name> \<DFS Namespace>
Il percorso di rete non trovato

Cause

Questo errore si verifica in genere perchÚ il client DFSN Impossibile completare la connessione a un percorso DFSN.

La connessione potrebbe non riuscire a causa di uno qualsiasi dei seguenti motivi:
  • Errore durante la connessione a un controller di dominio per ottenere un riferimento di spazio dei nomi DFSN
  • Errore durante la connessione a un server DFSN
  • Errore del server DFSN per fornire un riferimento a cartella

Risoluzione

Per risolvere il problema, Ŕ necessario valutare la connettivitÓ di rete, la risoluzione dei nomi e configurazione del servizio DFSN. ╚ possibile utilizzare i metodi seguenti per valutare ciascuna di queste dipendenze.

ConnettivitÓ

In questo articolo "connettivitÓ" si riferisce alla capacitÓ del client di contattare un controller di dominio o un server DFSN. Se un client non Ŕ possibile completare una connessione di rete a un controller di dominio o a un server DFSN, la richiesta DFSN avrÓ esito negativo.

╚ possibile utilizzare i seguenti test per verificare la connettivitÓ.

Determinare se il client Ŕ stato in grado di connettersi a un controller di dominio per le informazioni relative al dominio utilizzando il comando DFSUtil.exe /spcinfo. L'output di questo comando vengono descritti i domini trusted e i controller di dominio vengono individuati dal client mediante le query di riferimento DFSN. Questo processo Ŕ noto come "Cache Domain".

Nell'esempio riportato di seguito, il nome di dominio DNS "contoso.com" e il nome NetBIOS del dominio "CONTOSO" vengono individuati dal client. Sono stati identificati due controller di dominio per il nome di dominio "CONTOSO": 2003server2 e 2003server1. Se il client accede al nome DNS "contoso.com" in una richiesta, le voci vengono visualizzate sotto la voce "contoso.com".
 [*][2003server1.contoso.com]
[*][CONTOSO]
[*][contoso.com]
 [+][CONTOSO]
        [-2003server2]
        [+2003server1]
[-][contoso.com]
I movimenti contrassegnati da un asterisco (*) sono stati ottenuti tramite il servizio Workstation. Le altre voci sono state ottenute tramite i riferimenti dal client DFSN. Le voci sono contrassegnate da un segno pi¨ (+) sono i controller di dominio attualmente utilizzati dal client. Per ulteriori informazioni sui processi di riferimento, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc782417(WS.10).aspx
Per valutare la connettivitÓ, provare il controller di dominio attiva una connessione di rete semplice utilizzando il relativo indirizzo IP. Ad esempio, digitare uno dei seguenti comandi:
  • avviare \\192.168.1.11
  • net view \\192.168.1.11
Una connessione vengono elencate tutte le condivisioni ospitate dal controller di dominio.

Se la connessione ha esito positivo, determinare se un valido riferimento DFSN viene restituito al client una volta a cui si accede mediante lo spazio dei nomi. ╚ possibile eseguire questa operazione, visualizzare la cache dei riferimenti (noto anche come la cache PKT) utilizzando il comando DFSUtil.exe /pktinfo.

L'output riportato di seguito descrive in dettaglio i movimenti previsti all'interno di cache dei riferimenti del client dopo che il client accede il percorso DFSN "\\contoso.com\dfsroot\link." Il principale dispone di due destinazioni ("rootserver1" e "rootserver2"). Il collegamento con una singola destinazione ("fileserver").
Entry: \contoso.com\dfsroot
ShortEntry: \contoso.com\dfsroot
Expires in 300 seconds
UseCount: 0 Type:0x81 ( REFERRAL_SVC DFS )
   0:[\ROOTSERVER1\dfsshare] State:0x119 ( ACTIVE )
   1:[\ROOTSERVER2\dfsshare] State:0x09 ( )

Entry: \contoso.com\dfsroot\link
ShortEntry: \contoso.com\dfsroot\link
Expires in 1800 seconds
UseCount: 0 Type:0x1 ( DFS )
   0:[\fileserver\data] State:0x131 ( ACTIVE )
se non Ŕ possibile trovare una voce per lo spazio dei nomi desiderato, si tratta di prova che il controller di dominio non ha restituito un riferimento. Errori del servizio DFSN sono descritti pi¨ avanti in questo articolo.

Se Ŕ presente una voce per lo spazio dei nomi (vale a dire "\contoso.com\dfsroot"), la voce si dimostra che il client Ŕ in grado di contattare un controller di dominio, ma eventuali destinazioni dello spazio dei nomi DFSN non ha raggiunto. Se uno qualsiasi delle destinazioni dello spazio dei nomi elencati sono designato come "ACTIVE", che indica che tutte le destinazioni sono stati non raggiungibile.

Tentare di accedere a ogni server dello spazio dei nomi utilizzando gli indirizzi IP. Per questo test, Ŕ necessario specificare solo l'indirizzo IP del server e non deve includere la condivisione dello spazio dei nomi ("net view \\192.168.1.11" ma non "\\192.168.1.11\dfsroot net view"). In caso contrario, Ŕ possibile inavvertitamente riferimento a un altro server di directory principale DFS. In questo caso, si riceverÓ i risultati pu˛ essere fuorvianti. Nota tutti i messaggi di errore che vengono segnalati durante queste operazioni.

╚ necessario indagare e risolvere eventuali errori di un controller di dominio o di comunicazioni server dello spazio dei nomi DFS. Per ulteriori informazioni sui dettagli di reti TCP/IP e di utilitÓ di risoluzione dei problemi, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc778264(WS.10).aspx

Risoluzione dei nomi

I client devono risolvere il nome dello spazio dei nomi DFS e di qualsiasi server che ospitano lo spazio dei nomi. Esaminare l'output generato dai comandi dfsutil /pktinfo e dfsutil /spcinfo. ╚ necessario risolvere i nomi dei server elencati dal client per gli indirizzi IP.

╚ possibile utilizzare i metodi riportati di seguito per verificare la funzionalitÓ di risoluzione dei nomi corretto.
  • Nomi NetBIOS e WINS

    Gli errori di risoluzione del nome NetBIOS possono verificarsi perchÚ mancano i record dei nomi o perchÚ si Ŕ ricevuto l'indirizzo IP errato per il nome. Per verificare ci˛, tenta di accedere ai controller di dominio utilizzando solo il nome computer NetBIOS (vale a dire utilizzando il comando net \\2003server1 visualizzazione). Verificare quindi che le condivisioni elencate sono quelle previste per essere ospitata dal server. Come amministratore, Ŕ possibile visualizzare la cache dei nomi NetBIOS dei client utilizzando il comando nbtstat - c per esaminare gli indirizzi IP e nomi risolti tutti. Si consideri l'esempio riportato di seguito.
                  NetBIOS Remote Cache Name Table
    Name                  Type      Host Address     Life [sec]
    -----------------------------------------------------------
    2003server1  <00>     UNIQUE    192.168.1.11     462 
    Esaminare i seguenti documenti per la risoluzione dei problemi di WINS:
    Risoluzione dei problemi relativi ai server WINS
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc738288(WS.10).aspx

    Risoluzione dei problemi relativi ai client WINS
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc776185(WS.10).aspx
  • Nomi DNS

    Per impostazione predefinita, DFSN memorizza i nomi NetBIOS per i server principali. DFSN pu˛ essere configurato anche per l'utilizzo di nomi DNS per gli ambienti senza server WINS. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    244380Come configurare un DFS per utilizzare completamente qualificati i nomi di dominio dei riferimenti
    ╚ possibile visualizzare la cache del resolver del client DNS per verificare i nomi DNS risolti. A tale scopo, aprire un prompt dei comandi e digitare il comando riportato di seguito:
    ipconfig /displaydns
    Si consideri l'esempio riportato di seguito.
    Windows IP Configuration
    
        2003server1
        ----------------------------------------
        Record Name . . . . . : 2003server1.contoso.com
        Record Type . . . . . : 1
        Time To Live  . . . . : 882
        Data Length . . . . . : 4
        Section . . . . . . . : Answer
        A (Host) Record . . . : 192.168.1.11
    Esaminare i seguenti documenti per la risoluzione dei problemi DNS:
    Risoluzione dei problemi relativi ai client DNS
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc736535(WS.10).aspx

    Risoluzione dei problemi relativi ai server DNS
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc787724(WS.10).aspx
  • Acquisizione di rete

    Un'acquisizione di rete possono risultare utili per diagnosticare un errore di risoluzione del nome. Prima di eseguire un'acquisizione, cancellare le informazioni di denominazione memorizzate nella cache sul client. In questo caso, non verrÓ esposto eventuali problemi presenti nell'acquisizione perchÚ i dati di riferimento memorizzati nella cache o nomi non verranno richiesta nuovamente in rete. Per svuotare le cache del nome, eseguire i comandi riportati di seguito nell'ordine indicato:
    • nbtstat - RR
    • ipconfig /flushdns
    • Dfsutil /pktflush
    • Dfsutil /spcflush
    Per ulteriori informazioni su Microsoft Network Monitor 3, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
    933741Informazioni su Network Monitor 3
    Per ulteriori informazioni sul traffico di rete Ŕ osservata tra un client e un ambiente DFS basato su dominio, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc782417(WS.10).aspx
    Per ulteriori informazioni su DNS e WINS, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc755374(WS.10).aspx

DFS e configurazione di sistema

Anche quando la connettivitÓ e risoluzione dei nomi funzioni correttamente, problemi di configurazione DFS potrebbero causare l'errore si verifica su un client. DFS si basa su dati di configurazione DFS aggiornati, le impostazioni di servizio configurato correttamente e configurazione del sito di Active Directory.

Verificare innanzitutto che il servizio DFS Ŕ stato avviato in tutti i controller di dominio e nei server dello spazio dei nomi/directory principale DFS. Se il servizio viene avviato in tutti i percorsi, assicurarsi che nessun errore di DFS sono indicato nei registri degli eventi di sistema dei server.

Quando un amministratore apporta una modifica allo spazio dei nomi basato su dominio, la modifica viene effettuata sul master emulatore del controller di dominio primario (PDC). I controller di dominio e server di directory principale DFS eseguire periodicamente il polling PDC per le informazioni di configurazione. Se il PDC non Ŕ disponibile o se la "ModalitÓ di scalabilitÓ Root" Ŕ attivata, le latenze di replica di Active Directory e non riusciti possono impedire server emette i riferimenti corretti. Per ulteriori informazioni su "ModalitÓ di scalabilitÓ Root", visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc776068(WS.10).aspx
╚ un metodo per la valutazione dello stato di replica per interrogare lo stato dell'ultimo tentativo di replica in ingresso per ogni controller di dominio. A tale scopo, eseguire il comando repadmin.exe. La sintassi richiesta per questo comando Ŕ la seguente:
repadmin /showrepl * DN_of_domain
Nota In questo comando, "*"rappresenta tutti i controller di dominio su cui eseguire la query e "DN_of_domain" rappresenta il nome distinto del dominio, ad esempio"dc = contoso, dc = com."

Esaminare lo stato e l'ora dell'ultima replica completata per assicurarsi che le modifiche alla configurazione DFSN abbiano raggiunto tutti i controller di dominio. ╚ necessario indagare su eventuali errori vengono segnalati per la replica in ingresso a un controller di dominio.

Problemi di configurazione DFSN possono anche impedire l'accesso allo spazio dei nomi. Uno scenario comune in cui in questo caso Ŕ un client appartenente a un sito contenente nessuna destinazione dello spazio dei nomi o la cartella. Se lo spazio dei nomi Ŕ configurata per emettere le destinazioni di riferimento solo all'interno di sito del client (l'opzione "insite"), DFSN non fornirÓ un riferimento. Per valutare se l'opzione "insite" Ŕ configurata su uno spazio dei nomi, opena un prompt dei comandi, quindi digitare il comando riportato di seguito:
Dfsutil /path:\\contoso.com\dfs /insite /display
Analogamente, problemi di configurazione del sito di Active Directory potrebbero impedire DFSN server determinare correttamente il sito client. Di conseguenza, questi problemi possono causare errori di riferimento se "insite" Ŕ configurato. Il servizio DFSN esegue il mapping del client a un sito analizzando l'indirizzo IP di origine della richiesta di riferimento del client. Il servizio DFS associa inoltre i server target principale a un sito dalla risoluzione del nome del server di destinazione in un indirizzo IP. Per valutare se un controller di dominio o una directory principale DFS Ŕ in grado di determinare il sito corretto di un sistema, eseguito uno dei seguenti comandi localmente nei controller di dominio e sul server dello spazio dei nomi DFS:
  • Dfsutil /sitename:root_target_name
  • Dfsutil /sitename:client_ip_address

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come limitare i riferimenti a destinazioni sono solo all'interno di sito del client, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/kb/947724
Per informazioni sulla progettazione e la topologia del sito di Active Directory, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc787284(WS.10).aspx
Per ulteriori informazioni sugli spazi dei nomi DFS, visitare i seguenti siti Web Microsoft:
Funzionamento di DFS
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc782417(WS.10).aspx

File system distribuito: Domande frequenti
http://www.microsoft.com/windowsserver2003/techinfo/overview/dfsfaq.mspx

Terminologia aggiornato dello spazio dei nomi:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc786243(WS.10).aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 975440 - Ultima modifica: venerdý 12 marzo 2010 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows XP Professional
  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • Windows Vista Business
  • Windows Vista Enterprise
  • Windows Vista Home Basic
  • Windows Vista Home Premium
  • Windows Vista Starter
  • Windows Vista Ultimate
  • Windows 7 Enterprise
  • Windows 7 Home Basic
  • Windows 7 Home Premium
  • Windows 7 Professional
  • Windows 7 Starter
  • Windows 7 Ultimate
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Datacenter x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86)
  • Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition
  • Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 Standard
  • Windows Server 2008 R2 Datacenter
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Standard
Chiavi:á
kbmt kbexpertiseadvanced kbtshoot kbsurveynew kbprb KB975440 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 975440
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com