Introduzione alle espressioni inline ASP.NET in .NET Framework

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 976112 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo contiene un'introduzione alle espressioni inline ASP.NET seguenti:
  • <% ... %>
  • <%= ... %>
  • <%@ ... %>
  • <%# ... %>
  • <%$ ... %>
  • <%-- ... %>
  • <%@ ... %>

Informazioni

<%... % > incorporato blocchi di codice

Il blocco di codice incorporato viene utilizzato per mantenere la compatibilitÓ con le versioni precedenti con ASP classico. Il codice nel blocco pu˛ eseguire istruzioni di programmazione e chiamare le funzioni nella classe della pagina corrente durante la fase di rendering della pagina.

Nell'esempio riportato di seguito viene illustrata una pagina ASP.NET che dispone di esempio codice Microsoft Visual Basic .NET in un blocco di codice incorporato per visualizzare i risultati di un ciclo:
<%@ Page Language="VB" %>
<html>
<body>
    <form id="form1" runat="server">
    <% For i As Integer = 16 To 24 Step 2%>
    <div style="font-size: <% Response.Write(i)%>">
        Hello World<br />
    </div>
    <% Next%>
    </form>
</body>
</html>
PerchÚ un blocco di codice incorporato Ŕ sempre misto con l'origine HTML, Ŕ difficile per gli sviluppatori di lettura e la loro gestione.

Per ulteriori informazioni sui blocchi di codice incorporato nelle pagine ASP.NET Web, visitare il seguente sito Web MSDN (informazioni in lingua INGLESE):
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ms178135.aspx

<% =... % > visualizzazione espressione

Il < % =... % > la visualizzazione di espressione Ŕ un equivalente del blocco di codice incorporato che contiene solo l'istruzione Response.Write(?). Questo Ŕ il modo pi¨ semplice per visualizzare le informazioni ad esempio una singola stringa, una variabile int o una costante.

Ad esempio, nell'esempio di codice riportato di seguito consente di visualizzare l'ora corrente:
<%@ Page Language="VB" %>
<html>
<body>
    <form id="form1" runat="server">
    <%=DateTime.Now.ToString() %>
    </form>
</body>
</html>
Ricordare che l'espressione di visualizzazione non pu˛ essere utilizzato negli attributi dei controlli server. Infatti, .NET Framework direttamente compila l'espressione intera anzichÚ il visualizzazione contenuto come valore all'attributo.

Per ulteriori informazioni su come visualizzare le informazioni da ASP.NET, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/6dwsdcf5.aspx

<% @... % > direttiva espressione

L'espressione direttiva Ŕ la sintassi specifica le impostazioni utilizzate dalla pagina e dai compilatori del controllo utente durante l'elaborazione delle pagine Web Form di ASP.NET (aspx) e i file del controllo utente (ascx).

Il Framework di pagine ASP.NET supporta le direttive riportate di seguito:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
@ PageDefinisce gli attributi specifici della pagina vengono utilizzati dal compilatore e dal parser di pagine ASP.NET. Possono essere inclusi solo nei file aspx.
* Questo nome di direttiva pu˛ essere utilizzato solo nelle pagine Web Form di ASP.NET.
@ ControlloDefinisce gli attributi specifici del controllo vengono utilizzati dal compilatore e dal parser di pagine ASP.NET. Possono essere inclusi solo nei file ASCX (controlli utente).
* Questo nome di direttiva pu˛ essere utilizzato solo nella finestra di dialogo utente controllare i file.
@ ImportImporta in modo esplicito uno spazio dei nomi in una pagina o in un controllo utente.
@ ImplementsIndica in modo dichiarativo che una pagina o un controllo utente implementa un'interfaccia .NET Framework specificata.
@ RegisterAssocia alias agli spazi dei nomi e con i nomi di classe. In questo modo i controlli utente e controlli server personalizzati deve essere eseguito il rendering vengono inclusi in una pagina richiesta o un controllo utente.
@ AssemblyCollega un assembly alla pagina corrente durante la compilazione. Rende le classi e interfacce tutti dell'assembly disponibili per l'utilizzo nella pagina.
@ MasterIdentifica una pagina master ASP.NET.
@ WebHandlerIdentifica una pagina ASP.NET IHttpHandler.
@ PreviousPageTypeFornisce un modo per ottenere la tipizzazione forte alla pagina precedente quando vi si accede tramite la proprietÓ PreviousPage.
@ MasterTypeAssegna un nome di classe per la proprietÓ master di una pagina ASP.NET. Fornisce un modo per creare un riferimento fortemente tipizzato alla pagina master ASP.NET.
@ OutputCacheControlla in modo dichiarativo i criteri di una pagina o di un controllo utente di inserimento nella cache di output.
@ RiferimentoCollega in modo dichiarativo una pagina o un controllo utente per il controllo di pagina o utente corrente.
Per ulteriori informazioni sulla sintassi delle direttive, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/xz702w3e.aspx

<% #... % > di associazione dati espressione

L'espressione di associazione dati crea l'associazione tra una proprietÓ del controllo server e un'origine dati quando viene chiamato il metodo DataBind del controllo di questo controllo server nella pagina.

Nell'esempio seguente viene illustrato come utilizzare l'espressione di associazione dati per associare la stringa di una funzione per la proprietÓ Text di un'etichetta:
<%@ Page Language="VB" %>
<script runat="server">
    Protected Function SayHello() As String
        Return "Hello World"
    End Function

    Protected Sub Page_PreRender(ByVal sender As Object, ByVal e As System.EventArgs)
        lblHello.DataBind()
    End Sub
</script>
<html>
<body>
    <form id="form1" runat="server">
    <asp:Label ID="lblHello" runat="server" Text="<%# SayHello%>"></asp:Label>
    </form>
</body>
</html>
Per ulteriori informazioni sulla sintassi di espressioni di associazione dati, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/bda9bbfx.aspx

<$ %... % > Generatore di espressioni

Il Generatore di espressioni viene utilizzato per impostare i valori delle proprietÓ del controllo in base alle informazioni contenute in configurazione di un'applicazione o i file di risorse. Di seguito Ŕ riportato la sintassi di base di generatore di espressioni:
< % $ Espressione Prefix: Espressione Valore % >
Il segno di dollaro ($) indica ad ASP.NET, che l'espressione riportata di seguito Ŕ un generatore di espressioni. Il prefisso di espressione definisce il tipo di espressione, ad esempio AppSettings, ConnectionStrings o risorse. Inoltre, Ŕ possibile creare e definire il proprio Generatore di espressioni. Il valore dell'espressione che segue i due punti (:) Ŕ ci˛ che ASP.NET verrÓ effettivamente utilizzato come valore di una determinata proprietÓ.

La demo riportato di seguito viene illustrato come utilizzare il Generatore di espressioni per ottenere il copyright di un sito Web dal nodo AppSettings nel file Web.config e quindi impostare le informazioni sul copyright come valore della proprietÓ Text del Literal.

Il nodo AppSettings nel file Web.config:
<appSettings>
    <add key="copyright" value="(c) Copyright 2009 WebSiteName.com"/>
</appSettings>
Il Generatore di espressioni nella pagina Web Form di ASP.NET:
<div id="footer">
    <asp:Literal ID="Literal1" runat="server" Text="<%$ AppSettings: copyright %>"></asp:Literal>
</div>
Per ulteriori informazioni sulle espressioni ASP.NET, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/d5bd1tad.aspx

<%--...--commenti % > lato server, bloccano

Il blocco di commenti del lato server consente agli sviluppatori di incorporare commenti di codice in qualsiasi posizione dell'origine HTML delle pagine Web Form di ASP.NET (tranne all'interno di blocchi di codice <script>). Qualsiasi contenuto tra i tag di apertura e chiusura del blocco di commenti del lato server non verrÓ elaborato sul server o viene eseguito il rendering nella pagina risultante.

Nell'esempio di codice riportato di seguito viene illustrato come utilizzare il blocco di commenti del lato server in una pagina ASP.NET:
<%@ Page Language="VB" %>
<script runat="server">
    Protected Sub Page_Load(ByVal sender As Object, ByVal e As System.EventArgs)
        Dim strName As String
        strName = Session("userName")
        lblUserName.Text = strName
    End Sub
</script>
<html>
<body>
    <form id="form1" runat="server">
    <%-- Label for UserName --%>
    <asp:Label ID="lblUserName" runat="server" Text=""></asp:Label>
    </form>
</body>
</html>
Per ulteriori informazioni sui commenti del lato server, visitare il seguente sito MSDN Web:
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/4acf8afk.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 976112 - Ultima modifica: martedý 20 ottobre 2009 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft .NET Framework 2.0
  • Microsoft .NET Framework 3.0
  • Microsoft .NET Framework 3.5
Chiavi:á
kbmt kbsurveynew kbinfo kbhowto kbexpertiseadvanced KB976112 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 976112
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com