╚ disponibile un hotfix che consente di ottimizzare automaticamente le impostazioni RequireSSL e IIS SSLRequireCert con relative impostazioni di WCF nel.NET Framework 3. 5 SP1

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 976566 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sintomi

Che si verifichi uno o pi¨ dei seguenti problemi su un computer che ospita Microsoft.NET Framework 3. 5, basato su Windows Communication Foundation (WCF) servizio in Internet Information Services (IIS).

Problema 1

Se il servizio WCF dispone di un endpoint HTTP e l'applicazione virtuale di IIS Ŕ attivato ilRichiedere SSLl'impostazione, viene visualizzato il seguente messaggio di errore quando si tenta di eseguire il servizio WCF:
Impossibile trovare un indirizzo di base corrispondente schema http per l'endpoint con l'associazione BasicHttpBinding. Le combinazioni di indirizzo di base registrati sono [https].

Problema 2

NelImpostazioni SSLpagina di IIS, Ŕ necessario impostare ilCertificati clientarea╚ necessario. Consente di impostare ilSslRequireCertProtezione IIS se il flag viene impostato su TRUE. Inoltre, uno degli endpoint del servizio WCF che utilizza ilHttpsTransportBindingElementelemento dispone diRequireClientCertificatechiave Ŕ impostata su FALSE. In questo scenario, viene visualizzato il seguente messaggio di errore quando si tenta di eseguire il servizio:
Le impostazioni SSL per il servizio 'None' non corrispondono a quelle di IIS "ssl, sslnegotiatecert, sslrequirecert".

Risoluzione

Service Pack 2 (SP2) per Windows Vista e Windows Server 2008 Service Pack 2

Per risolvere il problema in Windows Vista Service Pack 2 o Windows Server 2008 SP2, scaricare e applicare l'aggiornamento rapido descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base 981001. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
981001Un hotfix cumulativo Ŕ disponibile per Windows Communication Foundation nel.NET Framework 3. 5 SP1 per Windows Vista Service Pack 2 e Windows Server 2008 Service Pack 2

Windows 7 e Windows Server 2008 R2

Per risolvere questo problema in Windows 7 o in Windows Server 2008 R2, scaricare e applicare l'aggiornamento rapido descritto nell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
981002Un hotfix cumulativo Ŕ disponibile per Windows Communication Foundation nel.NET Framework 3. 5 SP1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2

Note di aggiornamento rapido

Questo hotfix consente l'amministrazione delle impostazioni di protezione del Server Web IIS per i servizi Web WCF. Ci˛ elimina la necessitÓ di modificare manualmente i file di configurazione di servizi del servizio WCF. L'aggiornamento rapido consente di ottimizzare automaticamente laRichiedere SSLeSslRequireCertLe impostazioni di IIS con relative impostazioni di WCF nel.NET Framework 3. 5 SP1.

L'applicazione di questo hotfix ha i seguenti effetti:
  • Per il problema descritto nella sezione "Problema 1" nella sezione "Sintomi", il servizio viene eseguito correttamente. Inoltre, ilRichiedere SSLimpostazione di IIS esegue l'override della configurazione della protezione del servizio WCF. Di conseguenza, i client non possono accedere endpoint HTTP.
  • Per il problema descritto nella sezione "Problema 2" nella sezione "Sintomi", il servizio viene eseguito correttamente. Inoltre, ilRequireClientCertificatechiave nelHttpsTransportBindingElementelemento del servizio WCF Ŕ impostato su TRUE.
Tuttavia, questo hotfix non consente di risolvere il problema in cui il servizio non pu˛ eseguire quando sono vere entrambe le seguenti condizioni:
  • IlSslRequireCertflag Ŕ impostato su false in IIS.
  • IlRequireClientCertificatechiave nelHttpsTransportBindingElementelemento del servizio WCF Ŕ impostata su false.

Informazioni

Diversi comandi di configurazione di IIS Ŕ che Professionisti IT utilizzare per amministrare e gestire le applicazioni. Esempi include le manopole applicazione virtuale impostazioni di autenticazione e HTTP impostazioni di limitazione. Quando un servizio WCF ospitato in IIS, il configurazione di un'applicazione o di un servizio necessario corrispondenza con le impostazioni dell'host. Questo requisito non Ŕ soddisfacente per i professionisti IT per i seguenti motivi:
  • In molti ambienti IT, Professionisti IT gestire e amministrare le applicazioni da directory virtuali e da una visualizzazione dell'applicazione. Sono in genere non hanno dimestichezza con l'implementazione delle tecnologie che vengono utilizzati per generare l'applicazione. Di conseguenza, Ŕ difficile per i professionisti IT razionalizzare la configurazione dell'host e dell'applicazione.
  • Anche se IT i professionisti hanno familiari con l'implementazione delle tecnologie, I professionisti IT devono gestire un'attivitÓ amministrativa complessa. Oltre a configurare l'host, i professionisti IT devono anche modificare la configurazione del servizio.
  • In molte organizzazioni, I professionisti IT sono in genere sconsigliati di modificare i file di configurazione dell'applicazione in un ambiente di produzione.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 976566 - Ultima modifica: martedý 12 aprile 2011 - Revisione: 2.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft .NET Framework 3.5
  • Microsoft .NET Framework 3.5 Service Pack 1
Chiavi:á
kbexpertiseadvanced kbsurveynew kbqfe kbmt KB976566 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 976566
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com