Risoluzione dei problemi dello stato di host "Non risponde" nella finestra di SCVMM 2008 e in SCVMM 2008 R2

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 976640 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo viene descritto come risolvere lo stato di host "Non risponde" viene visualizzato nella Console di amministrazione di Microsoft System Center Virtual Machine Manager (VMM). Lo stato di host "Non risponde" indica che il server VMM non Ŕ in grado di comunicare con l'host. Se questa comunicazione viene interrotta, anche in modo discontinuo, Ŕ possibile prevedere lo stato di host per modificare nella Console di amministrazione VMM.

Gli errori pi¨ comuni che vengono registrati nella Console di amministrazione VMM nella visualizzazione processi quando lo stato di un Host Ŕ "Non risponde" includono le seguenti operazioni:
Errore (2911)
Le risorse sono sufficienti per completare questa operazione sul ServerName.NomeDominio Server.
(Non Ŕ sufficiente memoria insufficiente completare l'operazione (0x8007000E))
Errore (2912)
Interno errore tentando di contattare un agente sul ServerName.NomeDominio Server.
(╚ possibile creare altri thread del sistema (0x800700A4))
Errore (2916)
VMM Ŕ in grado di completare la richiesta. La connessione all'agente ServerName.NomeDominio Ŕ stata interrotta.
(Errore sconosciuto (0x80338012))
Errore (2915)
Il servizio WS-Management: Impossibile elaborare la richiesta. Oggetto non trovato sul ServerName.NomeDominio Server.
(Errore sconosciuto (0x80041002))
Messaggio di avviso (13926)
Cluster di host ServerName.NomeDominio non Ŕ stato completamente aggiornato poichÚ non tutti i nodi pu˛ essere contattati. Storage ad alta disponibilitÓ e le informazioni di rete virtuale segnalati per questo cluster siano accurate.

Informazioni

Passaggio 1: Utilizzo di Virtual Machine Manager Configuration Analyzer

Il Virtual Machine Manager Configuration Analyzer Ŕ uno strumento di diagnostica che Ŕ possibile utilizzare per valutare le impostazioni di configurazione importanti per i computer che servono o potrebbero servire i ruoli VMM o altre funzioni VMM. L'analizzatore di configurazione Virtual Machine Manager effettua le seguenti operazioni:
  • Analizza le configurazioni hardware e software dei computer che Ŕ possibile specificare
  • DÓ come risultato di queste configurazioni contro un set di regole predefinite
  • Visualizza i messaggi di errore e gli avvisi relativi a tutte le configurazioni che non sono ottimali per il ruolo VMM o per altre funzioni VMM specificato per il computer
Requisiti di sistema:

Prima di installare il Virtual Machine Manager Configuration Analyzer, Ŕ necessario scaricare e installare la versione a 64 bit di Microsoft Baseline Configuration Analyzer. Per scaricare il file MBCASetup64.msi, visitare il seguente sito Web Microsoft:
all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID = 97952
Nota I requisiti di sistema per Microsoft Baseline Configuration Analyzer indicano che Ŕ supportato solo in Windows Server 2003. Tuttavia, il Virtual Machine Manager Configuration Analyzer e Microsoft Baseline Configuration Analyzer sono stati testati e sono supportati nelle versioni a 64 bit di Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2.

╚ necessario installare ed eseguire l'analizzatore di configurazione Virtual Machine Manager nel computer in cui attualmente Ŕ o diventerÓ il server VMM. Per esaminare i requisiti di sistema per il server VMM, visitare il seguente sito Web Microsoft:
all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId = 133516
Per scaricare il Virtual Machine Manager Configuration Analyzer, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/downloads/details.aspx?FamilyID = d 02 83950-c03d-454e-803b-96d1c1d5be24 & displaylang = en

Passaggio 2: Controllo consigliato gli aggiornamenti rapidi

In tutti i server che ospitano un ruolo VMM o Hyper-V, verificare che siano installati gli aggiornamenti rapidi consigliati. Per ulteriori informazioni sulle correzioni rapide, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
2397711 Hotfix consigliati per System Center Virtual Machine Manager 2008 R2
962941 Hotfix consigliati per System Center Virtual Machine Manager 2008

Passaggio 3: Controllo dei contatori delle prestazioni danneggiato

Controllare il registro eventi dell'applicazione host per vedere se Ŕ stato registrato il seguente evento:

Nome registro: applicazione
Fonte: Microsoft-Windows-LoadPerf
ID evento: 3012
Descrizione:
Le stringhe di prestazioni nel valore del Registro di sistema di prestazioni Ŕ danneggiato quando si elabora il provider del contatore di prestazioni estensione. Il valore di BaseIndex dal Registro di sistema di prestazioni Ŕ il primo DWORD nella sezione dati, valore LastCounter secondo DWORD nella sezione dei dati e valore LastHelp nel terzo DWORD nella sezione dati.

Se il 3012 ID evento viene registrato nel computer host, eseguire la procedura descritta nell'articolo della knowledge base riportato di seguito per ricostruire i contatori delle prestazioni:

2554336 -Come ricreare manualmente le prestazioni dei contatori per Windows Server 2008 64 bit o i sistemi Windows Server 2008 R2

Passaggio 4: Verificare il processo Svchost. exe del servizio Gestione remota Windows

Virtual Machine Manager dipende molto dal servizio Gestione remota di Windows per la comunicazione sottostante. Di conseguenza, lo stato "Non risponde" Ŕ molto probabile che si verifichi a causa di un errore nella comunicazione della gestione remota Windows sottostante tra il server VMM e il computer host. In questo caso, lo stato Ŕ "OK" subito dopo il riavvio del computer host. Lo stato cambia in "Non risponde" dopo tre o quattro ore e i processi sul server VMM esito negativo e restituiscono un errore analogo al seguente:
Errore (2927)
Si Ŕ verificato un errore di gestione dell'Hardware durante il tentativo di contattare il server server.contoso.com.
(Errore sconosciuto (0x803381a6))

Azione consigliata
Verificare che la gestione remota Windows sia installato e in esecuzione sul server server.contoso.com. Per ulteriori informazioni, utilizzare il comando "winrm helpmsg hresult".

Inoltre, se si interrompe il servizio di gestione remota Windows un prompt dei comandi, questo processo richiede molto pi¨ tempo rispetto al solito per essere completata. In alcuni casi, pu˛ richiedere fino a cinque minuti per interrompere.

Questo problema pu˛ verificarsi se il condiviso Svchost. exe processo che ospita il servizio di gestione remota Windows Ŕ stato eseguito il backup.

Per risolvere questo problema, configurare il servizio di gestione remota di Windows per l'esecuzione in un processo Svchost. exe separato. A tale scopo, aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati, digitare il comando seguente e quindi premere INVIO.
tipo di gestione remota Windows config c:\>SC = personalizzati

Nota Assicurarsi di digitare il comando esattamente come riportato di seguito. Si noti lo spazio dopo il simbolo del segno di uguale (=).
Se il comando Ŕ stato completato correttamente, viene visualizzato il seguente output:

[SC] ChangeServiceConfig successo

Passaggio 5: Aumentare il valore predefinito per il timeout di gestione remota Windows:

In ogni server, aprire un prompt dei comandi con privilegi elevati e quindi attenersi alla seguente procedura:
  1. Per i computer Windows 2008 R2 e Windows 2008 SP2, Ŕ possibile utilizzare il comando seguente per aumentare il valore predefinito per un timeout di gestione remota Windows:
    winrm set winrm/config @ {MaxTimeoutms = "1800000"}
  2. Per 2008R2 di Windows e i computer che eseguono Windows 2008 SP2, utilizzare il comando riportato di seguito. (Essere consapevoli che i server Windows 2008 R2 potrebbero segnalare che questo passaggio non Ŕ obbligatorio).
    winrm set winrm/config/Service @ {MaxConcurrentOperations = "200"}
  3. Per 2008R2 di Windows e i computer che eseguono Windows 2008 SP2, utilizzare il comando riportato di seguito. (Essere consapevoli che i server Windows 2008 R2 potrebbero segnalare che questo passaggio non Ŕ obbligatorio).
    winrm set winrm/config/Service @ {MaxConcurrentOperationsPerUser = "400"}
  4. Per 2008R2 di Windows e i computer che eseguono Windows 2008 SP2, Ŕ possibile utilizzare i seguenti comandi:
    Gestione remota Windows: net stop
    NET start gestione remota Windows:
    NET start vmmagent

Passaggio 6: Verificare l'account di computer del server VMM

Inoltre, questo problema si verifica perchÚ l'account computer del server VMM viene rimosso dal gruppo Administrators locale sul computer host. Questa impostazione pu˛ essere causata dall'impostazione di criteri di gruppo "Gruppi restrittiva".

Per ulteriori informazioni su questa causa, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
969164 Host Hyper-V o Server virtuale pu˛ avere lo stato "Non risponde" o "Richiede attenzione" a causa di gruppi con restrizioni impostazione criteri di gruppo

Per risolvere questo problema, spostare il server VMM e il computer host per una nuova unitÓ organizzativa (OU) l'ereditarietÓ blocchi di tutti gli oggetti Criteri di gruppo.

Passaggio 7: Disattivare offload TCP

╚ necessario disattivare TCP offload in Windows nel Registro di sistema e in qualsiasi scheda di rete teaming software di gestione Ŕ in uso. ╚ necessario archiviare tutti questi percorsi per assicurarsi che TCP offload Ŕ completamente disattivato. Questa operazione deve essere eseguita sul server VMM e sul computer host.

Individuare tutte le schede di rete nella seguente sottochiave del Registro di sistema:

HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Control\Class\ {4D36E972-E325-11CE-BFC1-08002BE10318}

Vi sono sottochiavi aggiuntive sotto questa sottochiave, denominate con quattro cifre, che iniziano con "0000". Individuare le sottochiavi che visualizzano i nomi di scheda di rete fisica nel riquadro dei dettagli. Trovare il valore di "DriverDesc" nel riquadro dei dettagli. Questo valore deve contenere il nome di una scheda di rete, ad esempio "HP NC360T scheda Server PCIe Gigabit". Per ciascuna di queste sottochiavi, effettuare le seguenti modifiche:

Disattivare il carico di tutte le specifiche del fornitore. Impostare i valori per tutte le voci che contengono la parola "Offload" a zero (0). Questo valore disattiva la ripartizione carico di lavoro specifici del fornitore. Ad esempio, queste voci comprendono:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
VoceDescrizione
* Il controllo di flussoNessuna descrizione disponibile
* IPChecksumOffloadIPv4Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo del checksum IPv4
* TCPChecksumOffloadIPv4Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo del Checksum TCP rispetto ai pacchetti IPv4
* TCPChecksumOffloadIPv6 Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo del Checksum TCP rispetto ai pacchetti IPv6
* UDPChecksumOffloadIPv4 Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo del Checksum UDP rispetto ai pacchetti IPv4
* UDPChecksumOffloadIPv6Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo del Checksum UDP rispetto ai pacchetti IPv6
* LsoV1IPv4 Descrive se il dispositivo abilitato o disabilitato la segmentazione di pacchetti TCP di grandi dimensioni su IPv4 per l'offload invio di grandi dimensioni
* LsoV2IPv4 Descrive se il dispositivo abilitato o disabilitato la segmentazione di pacchetti TCP di grandi dimensioni su IPv4 per l'offload invio di grandi dimensioni
* LsoV2IPv6Descrive se la periferica attivata o disattivata la segmentazione di pacchetti TCP di grandi dimensioni su IPv6 per offload invio di grandi dimensioni
* IPsecOffloadV1IPv4In questo articolo viene descritto se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo delle intestazioni IPsec su IPv4.
* IPsecOffloadV2In questo articolo viene descritto se la periferica attivata o disattivata IPsec offload versione 2 (IPsecOV2).
* IPsecOffloadV2IPv4In questo articolo viene descritto se il dispositivo attivato o disattivato solo IPsecOV2 per IPv4.
* RSSReceive-side scaling
* TCPUDPChecksumOffloadIPv4 Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo di TCP o UDP Checksum su IPv4
* TCPUDPChecksumOffloadIPv6Descrive se il dispositivo attivato o disattivato il calcolo di TCP o UDP Checksum su IPv6

Per disattivare TCP offload in Windows, Ŕ possibile utilizzare la seguente voce del Registro di sistema per attivitÓ ripartizione carico di lavoro per il protocollo TCP/IP:

Sottochiave:
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\TCPIP\Parameters
Voce:
DisableTaskOffload
Tipo:
REG_DWORD
╚ possibile impostare questa voce del Registro di sistema su 1 per disattivare tutte le attivitÓ-Offload dal trasporto TCP/IP.

Numerosi fornitori hanno qualche forma di offload funzionalitÓ incorporate nella loro teaming software di gestione. Tale ripartizione carico di lavoro possono essere visualizzati in molte forme e viene in genere specifici del fornitore.

Per ulteriori informazioni sulle attivitÓ offload, visitare il seguente sito Web Microsoft Developer Network:
aspx http://msdn.microsoft.com/en-us/library/ff570925 (v=VS.85)

Passaggio 8: Verificare la presenza di altre cause

Alcune possibili cause di questo problema includono le seguenti operazioni:
  • L'agente VMM non Ŕ in esecuzione.
  • Alcuni software antivirus sta analizzando le porte o protocolli.

Appartenenza degli account VMM

╚ possibile inserire gli account VMM nei gruppi appropriati in base a quanto segue:

Account computer del server VMM:
  • Il gruppo Administrators sul server VMM e su tutti i computer host
  • Il gruppo locale Virtual Machine Manager Server sul server VMM
L'account per le azioni in VMM:
  • Il gruppo di amministratori locale sul server VMM e su tutti i computer host

ProprietÓ

Identificativo articolo: 976640 - Ultima modifica: giovedý 12 gennaio 2012 - Revisione: 3.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft System Center Virtual Machine Manager 2008
  • Microsoft System Center Virtual Machine Manager 2008 R2 Workgroup Edition
Chiavi:á
kberrmsg kbhowto kbexpertiseinter kbsurveynew kbinfo kbmt KB976640 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 976640
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com