Problemi noti che potrebbero verificarsi quando si utilizza 3.1 ADMT per migrare a un dominio contenente controller di dominio Windows Server 2008 R2

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 976659 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sommario

Sebbene Active Directory Migration Tool (ADMT) 3.1 non è destinato a Windows Server 2008 R2 di destinazione, Microsoft ha verificato che questo strumento può essere utilizzato per eseguire la migrazione dei dati di Active Directory a un dominio ospitato da uno o più controller di dominio Windows Server 2008 R2. Tuttavia, esistono problemi noti con questo approccio. In questo articolo vengono descritte tali problemi e vengono fornite soluzioni alternative.

Informazioni

Nell'elenco seguente vengono descritti scenari supportati aggiornati per l'utilizzo di ADMT 3.1:
  • 3.1 ADMT deve essere eseguito da un computer basato su Windows Server 2008. Il computer deve essere un server membro o un controller di dominio.
  • ADMT può essere installato su qualsiasi computer che esegue Windows Server 2008, a meno che i computer sono i controller di dominio di sola lettura o in una configurazione di Server Core.
  • Il dominio di destinazione deve essere basato su Windows 2000 Server, Windows Server 2003, Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2.
  • Il dominio di origine deve essere basato su Windows 2000 Server, Windows Server 2003 o Windows Server 2008.
  • L'agente di ADMT, viene installato da ADMT sui computer nei domini di origine, può funzionare su computer che eseguono Windows 2000 Professional, Windows 2000 Server, Windows XP, Windows Server 2003, Windows Vista, Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2.
Per ulteriori informazioni su questo problema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
974625Non è possibile disinstallare ADMT 3.1 dopo aver eseguito un aggiornamento sul posto a Windows Server 2008 R2

Nota Se non è necessario Windows Server 2008 poiché si ugraded da Windows 2000 o Windows Server 2003 a Windows Server 2008 R2, è necessario effettuare il downgrade dei diritti. Per ottenere i codici "Product Key" e supporto per Windows Server 2008 R2, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/windowsserver2008/en/us/downgrade-rights.aspx

Problemi noti

Problemi noti seguenti possono verificarsi quando si utilizza 3.1 ADMT per migrare dati in un ambiente Windows Server 2008 Active Directory:
  • La migrazione guidata computer gestito Service Accounts sono elencate come oggetti selezionabili. Questi oggetti non è possibile eseguire la migrazione con ADMT 3.1. Sebbene sia possono selezionare questi oggetti, la procedura guidata avrà esito negativo (non bloccante) le migrazioni di questi oggetti e uscire da un errore.

    Account di servizio gestito è una nuova funzionalità di Windows Server 2008 R2. Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:
    http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd367859(WS.10).aspx
  • Conversione protezione sulle chiavi del Registro di sistema potrebbe non riuscire (non bloccante). Quando si verifica il problema, l'amministratore potrebbe essere visualizzato un messaggio di errore analogo a uno dei seguenti:
    Impossibile aprire la chiave del Registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Windows NT\CurrentVersion\Perflib\009, rc ERR3:7330 = 714 la chiave del Registro di sistema specificata fa riferimento a un handle predefinito.
    Impossibile aprire la chiave del Registro di sistema NT\CurrentVersion\Perflib\009 HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\Windows rc ERR3:7330 = 714 la chiave del Registro di sistema specificata fa riferimento a un handle predefinito.
    Impossibile enumerare la chiave del Registro di sistema HKEY_DYN_DATA, rc ERR3:7331 = 120 questa funzione non è supportata su questo sistema.
  • Per la prima password utente potrebbe non riuscire più migrazione di password utente in un batch. Quando si verifica questo problema, l'amministratore potrebbe essere visualizzato un messaggio di errore analogo al seguente:
    Impossibile stabilire una sessione con il server degli esperti di password: server RPC non è disponibile
    Per risolvere il problema, eseguire nuovamente la migrazione di password.
  • Migrazione di utenti per popolare il SID History tramite script non riesce quando viene eseguita su un server membro nel dominio di destinazione. Quando si utilizza lo strumento della riga di comando ADMT.EXE o lo script per eseguire la migrazione della cronologia SID, è necessario eseguire la migrazione in un controller di dominio basato su Windows Server 2008 nel dominio di destinazione.
  • Lo strumento Admtdb.exe non convalida la versione di un'istanza di database remoto. L'amministratore deve assicurarsi che il server di database remoto sia in esecuzione Microsoft SQL Server 2000 con Service Pack 4, SQL Server 2005 o versione successiva.
Per ulteriori informazioni sulla migrazione di account utente, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/cc974368(WS.10).aspx

Proprietà

Identificativo articolo: 976659 - Ultima modifica: lunedì 9 novembre 2009 - Revisione: 2.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Server 2008 R2 Standard
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Datacenter
Chiavi: 
kbmt kberrmsg kbexpertiseinter kbtshoot KB976659 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 976659
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com