Come applicare un hotfix per SQL Server in una replica transazionale e la topologia di mirroring del database

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 977051 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo sono contenute procedure che Ŕ possibile seguire per installare i service pack e aggiornamenti rapidi in un'istanza di Microsoft SQL Server con le seguenti caratteristiche:
  • L'istanza di SQL Server dispone di uno o pi¨ database che fa parte di un mirroring del database e la topologia di replica transazionale.
  • Il database fa parte come server di pubblicazione, come un server di distribuzione o come un server di sottoscrizione.
Nota. Non Ŕ possibile eseguire il mirroring del database di distribuzione. Tuttavia, essa pu˛ coesistere con il database principale/editore o con il testimone di mirroring del database.

Informazioni

La procedura per applicare gli aggiornamenti rapidi a un SQL Server che fa parte di un mirroring del database o la replica transazionale Ŕ documentata nei seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base (KB).
  • 941232 Come applicare un hotfix per SQL Server 2005 in una topologia di replica
  • 926824 Come installare i service pack e aggiornamenti rapidi in un'istanza di SQL Server 2005 Ŕ configurato per utilizzare il mirroring del database
In un ambiente in cui un SQL Server Ŕ configurato per partecipare al mirroring del database e la topologia di replica transazionale, se il controllo del mirroring e il server di distribuzione sono sulla stessa istanza di server, la procedura di installazione Ŕ i seguenti:
  1. Il mirror
  2. Il server di controllo e di distribuzione
  3. L'oggetto principal/editore
  4. I server di sottoscrizione
Se il controllo del mirroring e il server di distribuzione non sono sullo stesso server, la procedura di installazione Ŕ i seguenti:
  1. Il mirror
  2. Il controllo del mirroring
  3. Il server di distribuzione
  4. L'oggetto principal/editore
  5. I server di sottoscrizione

Procedura


  1. Se un server di controllo Ŕ in sessione di mirroring del database, Ŕ necessario disattivare la funzionalitÓ di failover automatico durante il processo di aggiornamento. Per effettuare questa operazione, rimuovere il server di controllo dalla sessione di mirroring del database. Se il server non Ŕ un server partner di alcune altre sessioni di mirroring del database, attenersi alla seguente procedura per disattivare il failover automatico sul server di controllo:
  2. Eseguire un backup completo del database nel database principale/publisher e quindi eseguire il ISTRUZIONE DBCC CHECKDB comando sul database principale.
    Nota. Questo passaggio Ŕ facoltativo, tuttavia, Ŕ consigliabile. .
    Nota. Questo passaggio verrÓ ostacolare l'attivitÓ di produzione. Pertanto, Ŕ consigliabile pianificare un periodo di manutenzione per questo passaggio.
  3. Installare il service pack o l'aggiornamento rapido sul server mirror. Tenere presente che potrebbe essere necessario aggiornare pi¨ server a questo punto.
  4. Installare il service pack o l'aggiornamento rapido nel server di controllo.
  5. Installare il service pack o hotfix nel server di distribuzione. Se il server di distribuzione si trova sulla stessa istanza di server come server di controllo, i ruoli del server verranno aggiornati contemporaneamente.
    Nota. La replica verrÓ sospesa temporaneamente durante l'applicazione dell'aggiornamento. Le transazioni rimarranno nel log delle transazioni del server di pubblicazione durante l'aggiornamento e quindi verranno replicate non appena viene riavviato il servizio SQL nel server di distribuzione.
  6. Riprendere le sessioni di mirroring del database.

    Per ulteriori informazioni su come ripristinare un sessione di mirroring del database, visitare il seguente sito Web MSDN:
    Procedura: ripristinare un sessione (Transact-SQL) di Mirroring del Database
  7. Eseguire un failover manuale al server mirror in modo che il server mirror riprende il ruolo di principale e server di pubblicazione.

    Per ulteriori informazioni su come eseguire manualmente il failover del server mirror, vedere l'argomento "Manualmente mancata rispetto a un secondario Database" nella documentazione in linea di SQL Server 2008 o di SQL Server 2005.
  8. Eseguire il comando DBCC CHECKDB sul server principale.
    Nota. Questo passaggio Ŕ facoltativo ma consigliato.
  9. Sospendere le sessioni di mirroring del database.
  10. Installare il service pack o l'aggiornamento rapido nel nuovo server mirror.

    Nota. Il nuovo server mirror corrisponde a quello del server principale/server di pubblicazione originale. Tenere presente che potrebbe essere necessario aggiornare pi¨ server a questo punto.
  11. Riprendere le sessioni di mirroring del database.
  12. Se il sessione di mirroring del database dispone di un server di controllo, Ŕ necessario annullare le modifiche apportate nel passaggio 1.

    Per ulteriori informazioni su come eseguire questa operazione, visitare il seguente sito Microsoft Web Developer Network (MSDN):


    Nota. Quando si annulla le modifiche apportate al punto 1, il server di controllo viene aggiunto nella sessione di mirroring del database.
  13. Installare il service pack o hotfix sui server di sottoscrizione. Durante questo processo di replica dal server di distribuzione per i server di sottoscrizione verrÓ temporaneamente sospesa e verranno messo in coda le transazioni nel database di distribuzione. Se il server di sottoscrizione viene eseguito il mirroring e viene utilizzato un server di riferimento diverso, seguire i passaggi da 1 a 3 per aggiornare il server mirror in primo luogo, seguito dal server di controllo.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 977051 - Ultima modifica: venerdý 18 gennaio 2013 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft SQL Server 2012 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2012 Standard
  • Microsoft SQL Server 2012 Developer
  • SQL Server 2012 Enterprise Core
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Standard
  • Microsoft SQL Server 2008 R2 Developer
  • Microsoft SQL Server 2008 Standard
  • Microsoft SQL Server 2008 Enterprise
  • Microsoft SQL Server 2008 Developer
  • Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition
  • Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition
Chiavi:á
kbexpertiseadvanced kbinfo kbsurveynew kbhowto kbmt KB977051 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 977051
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com