FIX: "il valore di attributo non valido 'id': attributo ID duplicato" messaggio di errore quando si utilizza la pipeline XMLReceive o la pipeline XMLTransmit per ricevere o inviare messaggi di BizTalk Server 2006 R2 o in BizTalk Server 2009

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 979709 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

Sintomi

In un server che esegue Microsoft BizTalk Server 2006 R2, viene visualizzato un "valore di attributo non valido 'id': attributo ID duplicato" messaggio di errore nei seguenti scenari.

Scenario 1

Si consideri il seguente scenario:
  • Creazione di un indirizzo di ricezione.
  • ╚ possibile utilizzare la pipeline XMLReceive nell'indirizzo di ricezione. In alternativa, si utilizza una pipeline di ricezione personalizzata che contiene il componente della pipeline del Disassembler XML nell'indirizzo di ricezione.
  • La pipeline di ricezione, impostare ilValidateDocumentproprietÓ diTrue.
  • L'indirizzo di ricezione arriva un messaggio.
In questo scenario, il messaggio viene sospesa. Inoltre, un messaggio di errore analogo al seguente viene registrato nel registro dell'applicazione:
Tipo di evento: errore
Origine evento: BizTalk Server 2006
Categoria evento: BizTalk Server 2006
ID evento: 5753
Descrizione:
Messaggi ricevuti dall'adapter"nome_scheda"indirizzo di ricezione via"receive_location"con l'URI"URI"Ŕ stata sospesa.
I dettagli dell'errore: si Ŕ verificato un errore l'esecuzione della pipeline di ricezione: "Microsoft.BizTalk.DefaultPipelines.XMLReceive, Microsoft.BizTalk.DefaultPipelines, versione = 3.0.1.0, Culture = neutral, PublicKeyToken = 31bf3856ad364e35" origine: "disassembler xml" porta di ricezione: "Receive_Port"URI:"URI"
Motivo: Valore di attributo non valido 'id': attributo ID duplicato.
Scenario 2

Si consideri il seguente scenario:
  • Creazione di una porta di trasmissione.
  • ╚ possibile utilizzare la pipeline XMLTransmit nella porta di trasmissione. In alternativa, si utilizza una pipeline di trasmissione personalizzata che contiene un componente della pipeline dell'Assembler XML nella porta di trasmissione.
  • Un messaggio in uscita arriva sulla porta di trasmissione.
In questo scenario, il messaggio viene sospesa. Inoltre, un messaggio di errore analogo al seguente viene registrato nel registro dell'applicazione:
Tipo di evento: errore
Origine evento: BizTalk Server 2006
Categoria evento: BizTalk Server 2009
ID evento: 5720
Descrizione:
Si Ŕ verificato un errore l'esecuzione della pipeline di trasmissione: "Microsoft.BizTalk.DefaultPipelines.XMLTransmit, Microsoft.BizTalk.DefaultPipelines, versione = 3.0.1.0, Culture = neutral, PublicKeyToken = 31bf3856ad364e35" origine: "assembler xml" porta di trasmissione: "send_port"URI:"URI"
Motivo: Valore di attributo non valido 'id': attributo ID duplicato.

Nota: Se si utilizza BizTalk Server 2009, l'origine e la categoria di eventi in precedenza gli eventi sono "2009 di BizTalk Server".

Cause

Questo problema si verifica a causa di un problema diXMLSchema.Compilemetodo. Questo metodo viene chiamato nel componente della pipeline del Disassembler XML e nel componente della pipeline dell'Assembler XML.

Risoluzione

Problema noto

Dopo l'installazione di BizTalk Server 2009 CU2, Ŕ possibile riscontrare i seguenti problemi noti:

-╚ possibile creare un progetto BizTalk Server 2009 in Visual Studio.
-╚ creare una pipeline di ricezione. Componente della pipeline "disassembler xml" Ŕ aggiungere allo stage disassembler della pipeline di ricezione.
-Selezionate il componente "disassembler xml", quindi si tenta di configurare lo schema del documento, fare clic sui puntini di sospensione accanto alla proprietÓ "Gli schemi del documento"

In questo scenario, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
á
Valore dell'attributo non valido 'id': attributo ID duplicato.

Per aggirare il problema, Ŕ possibile utilizzare uno dei due metodi seguenti:

-Evitare la creazione di una tubazione utilizzando Disassembler XML durante la convalida di uno schema.
-La pipeline predefinita XMLReceive invece utilizzare, quindi configurare la proprietÓ "Gli schemi di documento" nella Console di amministrazione di BizTalk Server

Informazioni sull'aggiornamento cumulativo

L'hotfix per risolvere questo problema Ŕ incluso nel pacchetto di aggiornamento cumulativo 2 per BizTalk Server 2009.

Per ulteriori informazioni su come ottenere il cumulativo pacchetto di aggiornamento, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
2497794Pacchetto di aggiornamento cumulativo 2 per BizTalk Server 2009
Importante: Dopo aver applicato il pacchetto di aggiornamento cumulativo 2 per BizTalk Server 2009, sarÓ possibile ricevere ancora "valore di attributo non valido 'id': attributo ID duplicato." errore quando si configura la proprietÓ "Gli schemi di documento" per il componente "disassembler xml". In questo caso, utilizzare la soluzione indicata inProblema notopacchetto 2 per BizTalk Server 2009 di aggiornamento della sezione di cumulativo.

L'hotfix per risolvere questo problema Ŕ incluso nel pacchetto di aggiornamento cumulativo 1 per BizTalk Server 2006 R2 Service Pack 1.

Per ulteriori informazioni su come ottenere il pacchetto di aggiornamento cumulativo, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
982061Pacchetto di aggiornamento cumulativo 1 per BizTalk Server 2006 R2 Service Pack 1

Status

Microsoft ha confermato che questo Ŕ un problema con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Informazioni

Per ulteriori informazioni sulla pipeline predefinite, visitare il seguente sito Web Microsoft Developer Network (MSDN):
Pipeline predefinite
Per ulteriori informazioni sugli aggiornamenti rapidi di BizTalk Server, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
2003907Informazioni sugli aggiornamenti rapidi di BizTalk Server

ProprietÓ

Identificativo articolo: 979709 - Ultima modifica: venerdý 18 marzo 2011 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft BizTalk Server 2006 R2 Branch
  • Microsoft BizTalk Server 2006 R2 Developer Edition
  • Microsoft BizTalk Server 2006 R2 Enterprise Edition
  • Microsoft BizTalk Server 2006 R2 Standard Edition
  • Microsoft BizTalk Server 2009 Branch
  • Microsoft BizTalk Server 2009 Developer
  • Microsoft BizTalk Server 2009 Enterprise
  • Microsoft BizTalk Server 2009 Standard
Chiavi:á
kbbiztalk2006r2sp1fix kbbiztalk2006r2presp2fix kbbtspipeline kbtshoot kbfix kberrmsg kbbug kbexpertiseinter kbsurveynew kbprb kbbiztalk2009presp1fix kbmt KB979709 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 979709
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com