Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix pi¨ recente per System Center Data Protection Manager 2007: 29 marzo 2010

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 979970 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

INTRODUZIONE

In questo articolo vengono descritti i problemi in Microsoft System Center Data Protection Manager (DPM) 2007 corretti in Data Protection Manager 2007 hotfix rollup versione del pacchetto 2.0.8864.0 che dispone di una data di pubblicazione del 31 marzo 2010.

Nota Per determinare la versione attualmente installata, fare clic sull'icona informazioni che si trova sul lato superiore destro della barra dei menu principale di Administrator Console il 2007 Data Protection Manager sul DPM server.

Questo hotfix cumulativo risolve i problemi descritti di seguito:
  1. Quando si esegue un processo di nastro da un server protetto, Ŕ possibile che si verifichi un arresto anomalo nel motore di Data Protection Manager.
  2. Quando si utilizza Data Protection Manager Management Console per l'esplorazione di Microsoft SharePoint Server punti di ripristino o backup di SharePoint in un punto su nastro dal disco, viene visualizzato il seguente messaggio di errore:
    PrmDatasetDatasourceMismatchForArchiveOfSC (= 30132)
  3. Un punto di ripristino di SharePoint in un secondario Data Protection Manager dispone di un insieme diverso di DataSet rispetto al punto di ripristino corrispondente in primaria Data Protection Manager.
  4. In Microsoft Operations Manager non vengono visualizzati gli avvisi per i server di replica continua di standby (SCR).
  5. Allocazioni disco predefinite potrebbero aumentare in modo imprevisto per la protezione dello stato di sistema.
  6. Quando si ripristina un sito di SharePoint che contiene un'intestazione host WEB su un percorso alternativo, viene ripristinato il sito al sito predefinito.
  7. Condiviso provider di servizi (SSP) protezione database viene bloccato quando uno o pi¨ nomi di SSP iniziano con lo stesso nome SSP.
  8. Il server Ŕ lento ed errori di timeout possono verificarsi quando si esegue un processo backup-to-tape.
  9. ProprietÓ di Data Protection Manager nastri sono contrassegnati come non riconosciuto.
  10. Data Protection Manager non Ŕ possibile recuperare le informazioni sul catalogo di SharePoint. Pertanto, ripristino a livello di elemento non Ŕ possibile che alcuni database del contenuto. Inoltre, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente codice di errore:
    3103
  11. Quando i processi di massa a nastro non possono essere completati correttamente, viene visualizzato il seguente codice di errore dell'agente protezione dati:
    0x80990C27
  12. ╚ possibile che si verifichi un arresto anomalo del motore Data Protection Manager durante il backup su nastro.
  13. La Console di gestione di Data Protection Manager non vengono visualizzati punti di ripristino prima dell'anno 2010 in alcuni scenari.
Questo hotfix cumulativo include anche tutti i rollup di aggiornamento rapido (hotfix) rilasciato in precedenza per Data Protection Manager 2007 Service Pack 1 (SP1):
961502Potrebbe essere elencata una replica come incoerente dopo l'installazione di System Center Data Protection Manager 2007 Service Pack 1 in un computer che esegue una versione x 64 di Windows Server 2003
963102Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007: 16 febbraio 2009.
968579Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007: 14 aprile 2009
970867Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per System Center Data Protection Manager 2007: 4 giugno 2009
970868Un pacchetto cumulativo di hotfix Ŕ disponibile per System Center Data Protection Manager 2007: 28 agosto 2009
976542Un pacchetto cumulativo di hotfix Ŕ disponibile per System Center Data Protection Manager 2007: 23 ottobre 2009

Informazioni

Informazioni sull'aggiornamento cumulativo di hotfix

Informazioni sul download

Il seguente file Ŕ disponibile per il download dall'Area download Microsoft:
Pacchetto di hotfix di System Center Data Protection Manager 2007 (32 bit x 86 e a 64 bit-versioni basate su x 64)
Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Download
Download the System Center Data Protection Manager 2007 hotfix package now.

Nota Questo pacchetto cumulativo di hotfix si applica a tutte le versioni supportate di System Center Data Protection Manager 2007.

Per ulteriori informazioni sul download dei file di supporto Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
119591Come ottenere file di supporto Microsoft dai servizi in linea
Microsoft analizzati questo file per individuare eventuali virus. Microsoft ha utilizzato il software antivirus pi¨ recente disponibile alla data di pubblicazione del file. Il file Ŕ memorizzato sul server con protezione avanzata che impedisce modifiche non autorizzate.

Problemi noti

Dopo aver installato questo hotfix cumulativo, copie di backup potrebbe non essere completate. Inoltre, Ŕ possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:
DPM Ŕ stato rilevato che un'altra applicazione ha creato punti di ripristino sul volume del punto di ripristino per datasource_name per il server server_name. I futuri backup avrÓ esito negativo fino a quando non vengono eliminati i punti di ripristino.

Azione consigliata: Apri DPM Management Shell ed eseguire.\Delete-shadowcopy.ps1 "volume name" per eliminare i punti di ripristino creati esternamente sul volume del punto di ripristino.
Questo messaggio di errore indica che un'associazione di copie shadow sul server DPM Ŕ danneggiata e pu˛ causare la perdita di dati. Questo hotfix cumulativo consente di verificare che il backup riesce solo se l'associazione Ŕ corretta. Quando l'associazione di copie shadow Ŕ corretta, questa condizione non si verifica per i futuri backup.

Per correggere l'associazione di copie shadow, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito.

Metodo 1

Eseguire la migrazione dei dati diversi volumi utilizzando lo script della riga di comando MigrateDatasourceDataFromDPM. Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Microsoft TechNet Web:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/dd282970.aspx
Metodo 2

Ripetere la replica iniziale in un altro server Data Protection Manager per re-protect server protetto.

Metodo 3

Abilitare la sottochiave AllowBackupOnSCRemap nel Registro di sistema. Questo metodo consente di backup per continuare anche se l'associazione di copie shadow non Ŕ corretto. Non Ŕ consigliabile abilitare questa sottochiave del Registro di sistema. Tuttavia, se Ŕ necessario disporre di copie di backup per eseguire, Ŕ possibile farlo come misura temporanea.

Importante Questa sezione, metodo o attivitÓ contiene illustrato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, pu˛ causare seri problemi se si modifica il Registro di sistema in modo errato. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente questi passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Quindi, Ŕ possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
322756Come eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare regedit e quindi fare clic su OK.
  2. Individuare e quindi fare clic per selezionare la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Microsoft Data Protection Manager\Configuration\TaskExecutionOptions
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul AllowBackupOnSCRemap e quindi fare clic su Modifica.
  4. Nella casella dati valore digitare 1 e quindi fare clic su OK.
  5. Dal menu file scegliere Esci per chiudere l'editor del Registro di sistema.

Prerequisiti

Nell'elenco seguente sono contenuti i requisiti per l'aggiornamento cumulativo:
  • ╚ necessario disporre di System Center Data Protection Manager 2007 Service Pack 1 installato.
  • ╚ necessario disporre di aggiornamento critico KB962975 installato.
Per ulteriori informazioni su System Center Data Protection Manager 2007 Service Pack 1, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
959605Descrizione di System Center Data Protection Manager 2007 Service Pack 1
Per ulteriori informazioni sull'aggiornamento critico KB962975, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
962975I dischi dinamici sono contrassegnati come "Non valido" in un computer che esegue Windows Server 2008 o Windows Vista quando portare in linea i dischi, portare non in linea i dischi o riavviare il computer se Ŕ installato Data Protection Manager

Istruzioni di installazione

Questo pacchetto cumulativo di Data Protection Manager 2007 Ŕ costituito da tre aggiornamenti separati. Per installare ogni aggiornamento, attenersi alla seguente procedura:
  1. Installare il pacchetto cumulativo di in server che esegue Data Protection Manager 2007 Service Pack 1. A tale scopo, eseguire il file KB979970.exe DataProtectionManager2007 sul server.

    Nota ╚ necessario riavviare il server Data Protection Manager dopo l'installazione di questo pacchetto cumulativo.
  2. Aggiornare l'installazione di Microsoft SQL Server remoto che ospita il database DPMDB. A tale scopo, eseguire il file KB979970.msp SqlPrep sul computer che esegue SQL Server.

    Nota Questo passaggio non Ŕ necessaria se si esegue un DPMDB server SQL istanza nel server Data Protection Manager 2007.
  3. In DPM Administrator Console, aggiornare gli agenti protezione dati. Per effettuare questa operazione, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito:

    Metodo 1: aggiorna gli agenti protezione dati dal DPM Administrator Console
    1. Aprire Console di amministrazione DPM.
    2. Fare clic sulla scheda Gestione e quindi fare clic sulla scheda agenti.
    3. Selezionare un computer dall'elenco Computer protetto e quindi fare clic su Aggiorna nel riquadro azioni.
    4. Fare clic su e quindi fare clic su Aggiorna agenti.
    5. Quando viene visualizzato nella finestra di dialogo Immettere credenziali e opzione di riavvio, immettere le credenziali, selezionare l'opzione riavviare manualmente in seguito i server selezionati e quindi fare clic su OK.

      Nota Non Ŕ necessario riavviare il computer per aggiornare l'agente. Questo Ŕ il motivo per cui Ŕ stata selezionata l'opzione manuale riavviare i server selezionati in un secondo momento.
    Metodo 2: aggiorna gli agenti protezione dati su computer protetti
    1. Ottenere il pacchetto di aggiornamento per la protezione dell'agente dalla directory "location\DPM\Agents\RA\2.0.8836.0 Installazione Data Protection Manager" sul server Data Protection Manager 2007.
      • Per x 86 aggiornamenti: i386\1033\DPMAgentInstaller_KB979970.exe
      • Per x 64 aggiornamenti: amd64\1033\DPMAgentInstaller_KB979970_AMD64.exe
      Nota Il pacchetto DPMAgentInstaller.exe si applica a tutte le lingue.
    2. Eseguire il pacchetto DPMAgentInstaller.exe appropriato su ciascun computer protetto.
    3. Aprire DPM Administrator Console sul server Data Protection Manager 2007.
    4. Fare clic sulla scheda Gestione e quindi fare clic sulla scheda agenti.
    5. Selezionare i computer protetti e verificare che la versione dell'agente sia elencata come 2.0.8864.0.
  4. Eseguire il file KB979970.msp DPMManagementShell2007.

    Nota Questo passaggio non Ŕ necessaria se si esegue la shell di gestione di Data Protection Manager sul server Data Protection Manager 2007.

Informazioni sul riavvio

Se DPM Management Shell Ŕ aperta quando si installa il pacchetto cumulativo di hotfix, Ŕ necessario riavviare il computer. In caso contrario, non Ŕ necessario un riavvio.

Informazioni sui file

La versione in lingua inglese di questo hotfix presenta gli attributi del file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e ore dei file sono elencate in UTC (Coordinated Universal Time). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertita in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e quella locale, utilizzare la scheda fuso orario nell'elemento di Data e ora nel Pannello di controllo.
System Center Data Protection Manager 2007, versioni basate su 86 x
<<<TABELLA FILE >>>
System Center Data Protection Manager 2007, versioni x 64
<<<TABELLA FILE >>>

ProprietÓ

Identificativo articolo: 979970 - Ultima modifica: martedý 6 aprile 2010 - Revisione: 5.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft System Center Data Protection Manager 2007
Chiavi:á
kbmt kbdownload atdownload kbexpertiseinter kbhotfixrollup kbfix kberrmsg kbbug kbsurveynew kbqfe kbhotfixserver KB979970 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 979970
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com