INFORMAZIONI: Consente di impedire la finestra della console da scomparire

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 99115 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

All'avvio un'applicazione console da file Manager, il Program Manager, Windows NT Explorer oppure digitando start <progname> dal prompt dei comandi, viene eseguito nella relativa console. Questa console scomparirà appena termina l'applicazione e pertanto l'utente non può leggere quanto scritto sullo schermo tra i pausa ultima e di uscita del programma. Esistono due approcci per impedire che la finestra della console che scompaiono.

Informazioni

Metodo 1: Pausa se il processo è in esecuzione nella console separato

Il primo metodo è per l'implementazione di un'applicazione console non terminare immediatamente quando è in esecuzione in una finestra separata di console. Non è probabile che sarà necessario sempre pausa dopo la visualizzazione delle informazioni nella finestra della console all'avvio dal prompt di un'applicazione. Tuttavia, non vi è alcuna API (application programming interface) che direttamente determina o meno l'applicazione condivide una console con Cmd.exe. Questo metodo ricerca nella posizione corrente del cursore console e se è (0,0), quindi il programma presuppone che viene eseguito in una finestra di console distinta.

Codice di esempio

   #include <windows.h>
   #include <stdio.h>
   #include <conio.h>

   CONSOLE_SCREEN_BUFFER_INFO csbi;
   HANDLE hStdOutput;
   BOOL bUsePause;

   void main(void)
   {
      hStdOutput = GetStdHandle(STD_OUTPUT_HANDLE);
      if (!GetConsoleScreenBufferInfo(hStdOutput, &csbi))
      {
         printf("GetConsoleScreenBufferInfo failed: %d\n", GetLastError());
         return;
      }

      // if cursor position is (0,0) then use pause
      bUsePause = ((!csbi.dwCursorPosition.X) &&
                   (!csbi.dwCursorPosition.Y));

      printf("Interesting information to read.\n");
      printf("More interesting information to read.\n");

      // only pause if running in separate console window.
      if (bUsePause)
      {
         int ch;
         printf("\n\tPress any key to exit...\n");
         ch = getch();
      }
   }
				
Nota: Questo metodo non funzionerà se l'utente combina una schermata deselezionare (CLS) e l'esecuzione dell'applicazione in un passaggio (ad esempio, CLS [C:\] & <progname>), poiché posizionare il cursore verrà essere (0, 0), ma l'applicazione utilizza la console, che appartiene a cmd.exe.

Metodo 2: Avvia la console con cmd.exe /K

Questo metodo è per avviare un'applicazione console in una finestra separata e imporre la finestra per rimanere dopo l'applicazione è terminata. Un'applicazione è di utilizzare la seguente riga di comando con WinExec(), CreateProcess(), o in un file batch:
cmd /K consoleapp.exe
Al termine di consoleapp.exe, l'opzione /K consente la finestra di console dallo schermo. L'utente dell'applicazione può digitare il comando exit per chiudere la finestra della console.

Proprietà

Identificativo articolo: 99115 - Ultima modifica: martedì 21 novembre 2006 - Revisione: 4.1
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Win32 Application Programming Interface alle seguenti piattaforme
    • Microsoft Windows NT Advanced Server 3.1
    • Microsoft Windows NT 4.0
    • Microsoft Windows NT 3.51 Service Pack 5
    • Microsoft Windows NT 4.0
    • the operating system: Microsoft Windows 2000
    • the operating system: Microsoft Windows XP
Chiavi: 
kbmt kbconsole kbinfo kbkernbase kbprogramming KB99115 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 99115
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com