Il tag "Pragma: No-cache" può impedire che una pagina venga memorizzata nella cache

Dichiarazione di non responsabilità per contenuto KB ritirato

Il contenuto di questo articolo è riferito a prodotti per cui Microsoft non offre più il supporto. Questo articolo viene pertanto offerto "così com'è" e non sarà più aggiornato.

Sintomi

Quando viene utilizzato il metatag <HTTP-EQUIV="PRAGMA" CONTENT="NO-CACHE"> nella sezione dell'intestazione all'inizio di una pagina Web HTML, è possibile che la pagina Web sia ancora memorizzata nella cache nella cartella File temporanei Internet.

Cause

Una pagina visualizzata in Internet Explorer non viene memorizzata nella cache finché non viene riempito metà del buffer da 64 KB. In genere, i metatag vengono inseriti nella sezione dell'intestazione di un documento HTML, visualizzata all'inizio del documento. Quando viene analizzato, il codice HTML viene letto dall'alto verso il basso. Quando viene letto il metatag <HTTP-EQUIV="PRAGMA" CONTENT="NO-CACHE">, Internet Explorer controlla contemporaneamente la presenza della pagina nella cache. Se la pagina è presente, verrà rimossa.

Risoluzione

Per evitare che la pagina Web venga inserita nella cache, inserire un'altra sezione di intestazione al termine del documento HTML. Ad esempio:

<HTML>

<HEAD>

<META HTTP-EQUIV="REFRESH" CONTENT="5">
<TITLE> Pragma No-cache </TITLE>
<HEAD>

<BODY>

Questo è un esempio di dove inserire la seconda sezione di intestazione<br>
in modo che il metatag "Pragma, No-Cache" funzioni correttamente.<br>

</BODY>

<HEAD>

<META HTTP-EQUIV="PRAGMA" CONTENT="NO-CACHE">
</HEAD>

</HTML>

Informazioni

Il metatag <HTTP-EQUIV="PRAGMA" CONTENT="NO-CACHE"> non può essere utilizzato con Internet Explorer 5. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

234067 HOWTO: Impedire la memorizzazione nella cache in Internet Explorer
Proprietà

ID articolo: 222064 - Ultima revisione: 14 dic 2005 - Revisione: 1

Feedback