Aggiornamento cumulativo per ramo corrente di System Center Configuration Manager, versione 1602

Riepilogo

In questo articolo vengono descritti i problemi risolti nell'aggiornamento cumulativo per Microsoft System Center Configuration Manager diramazione corrente, versione 1602.

Problemi risolti

Controllo remoto

  • Il processo di SccmRdpsystem.exe si interrompe in esecuzione su Windows Embedded client dopo che si tenta di avviare il controllo remoto.

Sistemi del sito

  • La versione di un criterio di client incorporato in modo non corretto viene aggiornata ogni ora. Questo comporta un carico aggiuntivo sul client e punti di gestione. Vengono registrati messaggi analoghi ai seguenti nel file PolicyAgent.log sul client.
    PolicyAgent.log file sul client.
    Stato dei criteri per [CCM_Policy_Policy5.PolicyID="FEC10000",PolicySource="SMS:PRI",PolicyVersion="243.00"] è attualmente PolicyAgent_PolicyDownload [attivo] 15/3/2016 8:56:43 AM
    Stato dei criteri per [CCM_Policy_Policy5.PolicyID="FEC10000",PolicySource="SMS:PRI",PolicyVersion="244.00"] è attualmente PolicyAgent_PolicyDownload [attivo] 15/3/2016 9:53:57 AM
    Stato dei criteri per [CCM_Policy_Policy5.PolicyID="FEC10000",PolicySource="SMS:PRI",PolicyVersion="245.00"] è attualmente PolicyAgent_PolicyDownload [attivo] 15/3/2016 11:28:25 AM

    Nota: I riferimenti PolicyID "FEC1000" e la versione verrà aggiornato ogni ora.



  • Il servizio SMS Executive potrebbe chiudersi improvvisamente se si verifica una condizione di errore all'interno del componente di Exchange Connector. ID evento 1026 viene registrato nel registro eventi applicazioni del server del sito, con i dettagli delle eccezioni che è simile al seguente.

    Nota: Nell'esempio seguente viene troncato per migliorare la leggibilità.
    Informazioni sull'eccezione: System. AccessViolationException
    Stack:
    in Microsoft.ConfigurationManager.ExchangeConnector.NativeMethods.EasLog(System.String)
    in Microsoft.ConfigurationManager.ExchangeConnector.NativeMethods.EasLog(System.String)
    in Microsoft.ConfigurationManager.ExchangeConnector.MyTraceListener.TraceEvent (System.Diagnostics.TraceEventCache, System. String, System.Diagnostics.TraceEventType, Int32, System. String)
    in System.Diagnostics.TraceSource.TraceEvent (System.Diagnostics.TraceEventType, Int32, System. String)
    in Microsoft.ConfigurationManager.ExchangeConnector.Connector.HostedDiscovery()
    in Microsoft.ConfigurationManager.ExchangeConnector.Connector.Discovery()


  • La tabella DBSchemaChangeHistory nel database del sito aumenta eccessivamente a causa di modifiche segnalate in modo errato.

    Nota: Gli amministratori possono utilizzare lo script SQL di esempio, DBSchemaChangeHistory_cleanup, che viene registrato nella Raccolta TechNet, come punto di partenza per ridurre le dimensioni della tabella. Lo script tronca la tabella sui siti secondari e nei siti in cui non è attivato il rilevamento delle modifiche. Per gli altri siti, vengono eliminati i record in batch per ridurre il traffico di replica. Questo script viene considerato non supportato e viene fornito un esempio che deve essere testato prima in un ambiente di prova. Per ulteriori informazioni, vedere criteri di supporto per la modifica manuale del database in un ambiente di gestione della configurazione .


Microsoft Intune e gestione dei dispositivi mobili

  • Il punto di connessione può richiedere 30 minuti per riconoscere una sottoscrizione Intune appena aggiunta.


  • È possono avviare alcune operazioni di gestione del dispositivo mobile, ad esempio una cancellazione remota, utilizzando i dati del certificato non corretto. In questo modo, tali azioni l'esito negativo.



  • Il punto di connessione potrebbe tentare di rinnovare il certificato corretto utilizzato per comunicare con Microsoft Intune se sono installati più certificati che hanno la stessa data di scadenza.



  • Quando si tenta di verificare lo stato di distribuzione di base di un profilo personalizzato IOS o Mac, viene visualizzato un messaggio di "Parametro non valido per l'impostazione di CIM".



  • La chiave del Registro di sistema SMS_DMP_Connector rimane dopo la rimozione di una sottoscrizione di Microsoft Intune. Successive tenta di aggiungere un nuovi errori autenticazione Microsoft Intune sottoscrizione trigger.

Informazioni sull'hotfix per System Center Configuration Manager, versione 1602

Questo hotfix è disponibile per l'installazione di aggiornamenti e gestione dei nodi della console di Configuration Manager. Se il punto di connessione è in modalità non in linea, è necessario importare nuovamente l'aggiornamento in modo che esso viene visualizzato nella console di Configuration Manager. Per ulteriori dettagli, fare riferimento a Installare gli aggiornamenti per System Center Configuration Manager .

Informazioni sull'installazione

Si tenga presente che questo aggiornamento non attualmente vengono applicate ai siti secondari.

Note sull'installazione

Dopo aver installato questo aggiornamento cumulativo, le versioni di client pre-produzione e produzione possono eseguire il rollback a Configuration Manager versione 1511, 8325.1000 di generazione. Ciò si verifica quando sono vere le seguenti condizioni:
  • L'impostazione di convalida nell'insieme di pre-produzione è selezionata in Opzioni di aggiornamento Client durante l'aggiornamento da Configuration Manager versione 1511 alla versione 1602.
  • Il client 1602 non viene promosso a produzione, lasciando il client 1511 come la versione di produzione.

Questo aggiornamento cumulativo non è una versione completa del client. Di conseguenza, gestione gerarchia rimuoverà il rollup dopo rileva che non sia applicabile al client 1511. Quindi, la produzione e i client pre-produzione verranno sincronizzati alla versione 1511. Per evitare questo scenario, assicurarsi di promuovere il client 1602 dalla pre-produzione per la produzione prima di installare questo rollup.

Nota: Questo scenario non si applica alle versioni future di Configuration Manager, a partire dalla versione 1606.

Se si verifica questo problema di installazione, è possibile eseguire la procedura seguente per ripristinare le versioni client 1602 nella gerarchia. Questi passaggi, un sito di amministrazione centrale (CA) e diritti amministrativi per i server del sito. Passaggio 1 è possibile applicare anche a un sito principale autonomo. In questo caso, il passaggio 4 non è obbligatorio. Uno script di esempio per automatizzare i passaggi da 1 a 4 è disponibile in Raccolta TechNet qui.
  1. Ripristinare i file di client e l'aggiornamento per le CA. Language Pack vengono recuperati nel passaggio 5:
    Robocopy "CodiceSito \\{CAS_Servername}\SMS_{CAS} \CMUStaging\609f1263-04e0-49a8-940b-09e0e34de2d2\SMSSETUP\CLIENT" "\CMUClient \\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito}" client. msi ccmsetup.exe ccmsetup.cab /S
    copia di "\CMUClient\i386 \\{CAS_Servername}\SMS{CAS CodiceSito}" /y "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS SiteCode}\CMUStaging\609f1263-04e0-49a8-940b-09e0e34de2d2\redist\Silverlight.exe"

    Robocopy "CodiceSito \\{CAS_Servername}\SMS_{CAS} \CMUStaging\59BCA34E-DF87-4041-B9B7-F53395849E81\SMSSETUP\CLIENT" *.msp "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito} \CMUClient" /S

    xcopy /s /y "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito} \CMUClient" "\StagingClient \\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito}"
    xcopy /s /y "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito} \CMUClient" "\Client \\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito}"

  2. Creare un file vuoto trigger per aggiornare il pacchetto client:
    eco. 2 > "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS SiteCode}\inboxes\hman.box\client.acu"

  3. Controllare lo stato utilizzando il nodo di distribuzione Client di Monitoring\Overview\Client Status\Production della Console di amministrazione. La versione client dovrebbe essere 5.00.8355.1306.
  4. Ripristinare i file del client su qualsiasi sito primario figlio tramite le autorità di certificazione come origine e quindi creare un file vuoto trigger per aggiornare i punti di gestione remota:
    xcopy /s /y "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito} \CMUClient" "\\{Primary_Servername}\SMS_{PRI CodiceSito} \\Client"
    xcopy /s /y "\\{CAS_Servername}\SMS_{CAS CodiceSito} \CMUClient" "\CMUClient \\{Primary_Servername}\SMS_{PRI CodiceSito}"

  5. Rimuovere e reinstallare qualsiasi language pack client sia presso le autorità di certificazione e tutti i siti primaria figlio. Per ulteriori informazioni, vedere Language Pack in System Center Configuration Manager.

Per ulteriori informazioni, vedere come verificare gli aggiornamenti client in una raccolta di preproduzione in System Center Configuration Manager.

Informazioni sul riavvio

Non è necessario riavviare il computer dopo avere applicato questo aggiornamento.

Informazioni sulla sostituzione dell'aggiornamento

Questo hotfix non sostituisce eventuali hotfix precedentemente rilasciato.

Informazioni sui file

Ulteriori informazioni

Per un riepilogo delle modifiche apportate nel ramo corrente di System Center Configuration Manager, 1602, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
3168240 di riepilogo delle modifiche apportate nella diramazione corrente di System Center Configuration Manager, versione 1602

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, vedere l'argomento di Installare gli aggiornamenti per System Center Configuration Manager (versione 1602) sul sito Web Microsoft TechNet.

Informazioni sulla terminologia utilizzata da Microsoft per descrivere gli aggiornamenti software.

Si applica a

Questo articolo si applica a:
  • Diramazione corrente System Center Configuration Manager, versione 1602
Proprietà

ID articolo: 3155482 - Ultima revisione: 30 gen 2017 - Revisione: 1

Microsoft System Center Configuration Manager (current branch - version 1602) - released March 2016

Feedback