Modifica del file Boot.ini in Windows Server 2003

Sommario

In questo articolo viene descritto come visualizzare e configurare manualmente il file Boot.ini in Microsoft Windows Server 2003.

In Windows Server 2003 è possibile individuare, in modo semplice e rapido, il file Boot.ini per verificare o modificare le configurazioni di avvio di Microsoft Windows e apportare modifiche al percorso ARC (Advanced RISC Computing) in base alle esigenze. È inoltre possibile aggiungere parametri al file Boot.ini.

Torna all'inizio

Modifica del file Boot.ini

Per visualizzare e modificare il file Boot.ini, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic sul menu Start, scegliere
    Impostazioni, quindi Pannello di controllo.
  2. Nel Pannello di controllo fare doppio clic su
    Sistema.
  3. Scegliere la scheda Avanzate, quindi fare clic su Impostazioni nella sezione Avvio e ripristino.
  4. In Avvio del sistema scegliere
    Modifica.
NOTA: in una configurazione del sistema operativo ad avvio multiplo selezionare l'avvio del sistema operativo predefinito facendo clic sull'opzione desiderata nella casella Sistema operativo predefinito.

Torna all'inizio

Scenari tipici

L'elenco riportato di seguito descrive alcuni scenari tipici in cui l'utente deve aggiornare manualmente il percorso ARC nel file Boot.ini dopo la modifica della configurazione di archiviazione.
  • Se si aggiunge un nuovo controller in cui il BIOS è disattivato, potrebbe essere necessario verificare e correggere manualmente il percorso ARC nel file Boot.ini.

    Nota Il controller aggiuntivo potrebbe influire anche sulla sezione relativa al controller del percorso ARC.
  • Ogni volta che viene inserito o rimosso un disco dal computer, si crea una situazione potenziale di aggiornamento del percorso ARC.
  • Anche se il sistema operativo potrebbe talvolta procedere all'aggiornamento del file Boot.ini, sarà comunque necessario aggiornare manualmente il percorso ARC. L'aggiornamento manuale del percorso ARC dipende dalla portata e dalla natura delle modifiche del file Boot.ini.

    Se la modifica al percorso ARC causa problemi all'avvio del computer, attenersi alla seguente procedura:
    1. Avviare la Console di ripristino ed eseguire il comando
      map ARC. Dai risultati dell'esecuzione del comando map ARC è possibile determinare il percorso ARC corretto.
    2. Creare un nuovo file Boot.ini in un altro computer.
    3. Copiare il nuovo file Boot.ini, utilizzando uno dei metodi seguenti:
      • Copiare il nuovo file Boot.ini su un disco floppy e utilizzare la Console di ripristino per copiare il nuovo file Boot.ini nel sistema.
      • Copiare il nuovo file Boot.ini su un disco floppy di avvio NT. Se necessario, copiare anche i file elencati di seguito sullo stesso disco floppy: Ntldr, Ntdetect.com e il driver della periferica di archiviazione di massa ridenominato come Bootdd.sys.
    In alternativa è possibile utilizzare la Console di ripristino e l'opzione /bootcfg per correggere il percorso ARC in Microsoft Windows XP o in Microsoft Windows Server 2003.
Torna all'inizio

Il percorso ARC non viene aggiornato automaticamente

Questa sezione spiega il motivo per cui il percorso ARC non viene aggiornato automaticamente dal sistema operativo quando vengono rilevate modifiche della configurazione di archiviazione.

Le modifiche della configurazione di archiviazione possono essere apportate in modo tale da rendere impossibile per il sistema operativo determinare se i problemi relativi al percorso ARC esistente nel file Boot.ini possano causare problemi al successivo riavvio. Dato che i percorsi ARC vengono aggiornati solo durante l'avvio (vale a dire quando vengono collegati dischi rigidi rimovibili), il sistema operativo non è in grado di determinare quali saranno i percorsi ARC dei dischi rigidi rimovibili. Non è altresì possibile determinare se il fatto che le unità siano presenti influisca sul percorso ARC esistente nel file Boot.ini. In modo simile se le modifiche alla configurazione di archiviazione vengono apportate in modalità non in linea, il sistema operativo non è in grado di saperlo.

Se ad esempio si arresta un computer, il sistema operativo non è in grado di scoprire i tipi di modifiche riportati di seguito fino al successivo riavvio:
  • L'aggiunta di un controller.
  • L'aggiunta di memoria.
  • La modifica del BIOS di un controller.
  • L'aggiunta di memoria a un controller esistente.
Il tentativo di avvio successivo del computer potrebbe non funzionare perché il processo di avvio non contiene alcun codice che modifichi il percorso ARC nel file Boot.ini.

Utilità di terzi

Alcune utilità di terze parti consentono di modificare partizioni o unità. Queste utilità possono creare situazioni in cui il sistema operativo non è in grado di rilevare modifiche che potrebbero influire sul percorso ARC utilizzato all'avvio.

Torna all'inizio

Il percorso ARC viene aggiornato automaticamente

Questa sezione elenca i casi in cui il percorso ARC nel file Boot.ini viene aggiornato automaticamente dal sistema operativo.
  • Modifiche a una partizione - Quando lo strumento Gestione dischi logici o Diskpart viene utilizzato per creare o eliminare una partizione.
  • Modifiche a un disco dinamico - Quando le modifiche sono apportate a un disco dinamico con una partizione su cui sia stato eseguito il comando "retain", potrebbe essere richiesto di aggiornare il percorso ARC. Ciò significa che le informazioni sulla partizione sono presenti nel settore 0 della tabella delle partizioni anche se si tratta di un disco dinamico. Questa situazione si verifica in presenza di una delle seguenti condizioni:
    • Se la partizione esisteva prima che il disco venisse convertito in un disco dinamico.
    • Se il comando /retain è stato eseguito in corrispondenza dello strumento Diskpart per assicurarsi che informazioni sulla partizione fossero aggiunte alla tabella delle partizioni.
Torna all'inizio

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, fare clic sui numeri degli articoli della Microsoft Knowledge Base riportati di seguito:
239780 Opzioni di avvio in modalità provvisoria per il file Boot.ini di Windows

148954 Configurazione di una sessione di debug remoto mediante un modem

Torna all'inizio
Proprietà

ID articolo: 317526 - Ultima revisione: 13 gen 2008 - Revisione: 1

Feedback