Problemi con la connessione Wi-Fi e disposizione della casa

Si applica a: Windows 10

La disposizione della tua casa può causare problemi con la connessione Wi-Fi ed è uno degli aspetti più trascurati. Ecco alcuni misure che potrebbero migliorare la connessione Wi-Fi.

Scegli la banda di rete appropriata per i tuoi dispositivi

Per le reti Wi-Fi per gli utenti finali sono disponibili due bande di frequenza: 2,4 GHz e 5 GHz. L'elenco seguente include i pro e i contro per ognuna.

2,4 GHz

  • Pro: portata più estesa, migliore attraversamento degli ostacoli (come le pareti), migliore supporto (più dispositivi wireless supportano la frequenza da 2,4 GHz rispetto a quella da 5 GHz).
  • Contro: velocità effettiva più lenta, meno canali che non si sovrappongono, maggiore congestione rispetto alle reti da 5 GHz perché gli elettrodomestici (ad esempio, microonde e telefoni) e i dispositivi Bluetooth usano la banda di rete da 2,4 GHz.

5 GHz

  • Pro: velocità effettiva maggiore, canali meno congestionati, più canali che non si sovrappongono.
  • Contro: portata minore rispetto alle reti da 2,4 GHz, supporto meno efficiente dell'attraversamento di pareti e ostacoli rispetto alle reti da 2,4 GHz, uso non altrettanto diffuso in altri dispositivi.

In alcuni casi, la rete da 2,4 GHz è altrettanto valida per l'esecuzione di operazioni di base, come l'esplorazione del Web o l'uso dell'e-mail in tablet, PC o telefoni. Per eseguire operazioni che usano più dati in un dispositivo che supporta reti da 5 GHz (ad esempio, la trasmissione in streaming di film su una Xbox One), tuttavia, l'uso della frequenza da 5 GHz può portare a miglioramenti notevoli delle prestazioni Wi-Fi.

Scegli nomi di rete diversi (SSID)

Se il router trasmette sia sulla banda di rete da 2,4 GHz che su quella da 5 GHz, devi usare nomi di rete diversi (chiamati anche SSID). In questo modo saprai a quale rete sei connesso. Puoi apportare questa modica tramite il software per il tuo punto di accesso.

Evita canali congestionati

La maggior parte dei punti di accesso per gli utenti finali, come i router wireless, usano un canale preimpostato in fabbrica che non viene cambiato. Ciò può portare alla congestione dei canali, con potenziale rallentamento delle prestazioni della rete Wi-Fi. Si tratta di un problema particolarmente evidente in presenza di numerose reti Wi-Fi nelle vicinanze.

Prima di cambiare il canale, è importante esaminare le prestazioni della rete in luoghi diversi della tua casa per scegliere il canale migliore. Uno dei modi per farlo consiste nell'ottenere un'app analizzatore di rete Wi-Fi da Microsoft Store, aprire l'app e quindi trovare la funzionalità che ti consente di creare un grafico della rete. Se l'app che hai scelto non include questa funzionalità, provane un'altra. Per trovare un'app analizzatore di rete, apri l'app Microsoft Store nel tuo PC Windows 10 e quindi cerca "analizzatore Wi-Fi" o qualcosa di simile.

Per una rete con frequenza da 2,4 GHz, il grafico di rete sarà simile al seguente.


Immagine dell'analisi della rete da 2,4 GHz
 

 

 

  1. Punto di accesso
  2. Segnale basso più forte
  3. Punto di accesso su un canale sovrapposto
  4. Segnale basso più debole

 

 

Per la scelta di un canale per le reti con frequenza da 2,4 GHz:

  1. Seleziona il canale 1, 6 o 11. Questi canali non si sovrappongono e offriranno la migliore affidabilità.
  2. Per la scelta tra i canali 1, 6 o 11, scegli il segnale basso più forte dal punto di accesso o dal router. Nell'immagine precedente, ad esempio, questo sarebbe il canale 1.
  3. Scegli un canale con meno punti di accesso, a meno che non si tratti del canale con il segnale basso più debole.
  4. Se tutti e tre i canali sono più o meno uguali per numero di punti di accesso e intensità del segnale, scegli il canale con il minor numero di punti di accesso su canali sovrapposti.

Per le reti da 5 GHz la sovrapposizione è un problema minore, quindi scegli il canale con il minor numero di punti di accesso per la potenza del segnale.

Controlla la potenza del segnale

Se il segnale non è abbastanza forte, non potrai connetterti in modo affidabile alla rete Wi-Fi, indipendentemente dal canale scelto. Anche in questo caso, puoi usare un'app analizzatore della rete Wi-Fi per determinare la potenza del segnale (più il valore è vicino a -10 dBm, più potente è il segnale). Un segnale più forte corrisponde con maggiore probabilità a una connessione Wi-Fi affidabile. Il segnale più potente sarà di solito a più o meno un metro dal punto di accesso e non molto vicino.

Se hai un segnale Wi-Fi debole, prova a eseguire queste operazioni:

  • Sposta il punto di accesso se possibile, per ridurre il numero di pareti o altri ostacoli che si frappongono tra il punto di accesso e il tuo PC. Minori sono gli ostacoli e le pareti, meglio è.
  • Sposta il tuo PC più vicino al punto di accesso, se possibile. È meglio che sia più vicino, anche se non troppo.
  • Sposta il punto di accesso verso la parte centrale della casa o della stanza, se possibile, e il più in alto possibile. Il posizionamento in un angolo o sotto una scrivania può ridurre la potenza del segnale Wi-Fi.
  • Controlla se sono presenti elementi che possono causare interferenze, ad esempio un armadietto in metallo.
  • Controlla l'orientamento del tuo dispositivo durante l'uso della connessione Wi-Fi. La tua posizione può causare la perdita di potenza del segnale.

Se avvicinarsi al punto di accesso o spostare il punto di accesso non è una soluzione praticabile, puoi provare con un amplificatore di rete per migliorare il segnale Wi-Fi. Gli amplificatori di rete sono in genere piccoli dispositivi che puoi collegare a una presa elettrica in qualsiasi posizione nella tua casa.

Controlla la larghezza del canale

Anche se meno comune, l'impostazione della larghezza del canale per una rete Wi-Fi da 2,4 GHz può causare problemi. Le reti con banda da 2,4 GHz supportano due larghezze di canale, ovvero 20 MHz e 40 MHz (la larghezza 40 MHz è stata introdotta in seguito con la specifica IEEE 802.11n). Anche se la banda del canale 40 MHz offre una velocità effettiva più alta, alcune schede di rete Wi-Fi meno recenti e relativi driver non funzionano bene con questa banda. Se la connessione Wi-Fi non è affidabile, ma il segnale è potente e il canale Wi-Fi è libero, accedi al punto di accesso per controllare l'impostazione della larghezza del canale. In genere, l'impostazione predefinita è Auto o 20/40 MHz o qualcosa di simile. Se il punto di accesso o il router è impostato su una di queste opzioni, prova a impostarlo invece su 20 MHz.

Evita di usare tipi di sicurezza meno recenti o non supportati

Con i progressi della tecnologia, i tipi di sicurezza più vecchi diventano meno sicuri e non sono più supportati. Anche se alcuni di questi tipi di sicurezza più vecchi sono ancora disponibili per consentire il funzionamento dei dispositivi meno recenti, è consigliabile evitarli e usare i nuovi tipi di sicurezza quando possibile.

Lo standard corrente è WPA2-AES. I nuovi dispositivi certificati per il Wi-Fi supportano questo standard da un po' di tempo.

Evita di usare WEP o un SSID nascosto, perché questi tipi non sono sicuri. Se possibile, prova a evitare di usare WPA+WPA2 come tipo di sicurezza per la tua rete. Quando il tuo punto di accesso o il tuo router è impostato su questo tipo, il tuo PC o un altro dispositivo wireless proverà prima di tutto a usare WPA2 e quindi eseguirà il fallback a WPA se non riesce a connettersi con WPA2. Alcune delle schede di rete Wi-Fi meno recenti, tuttavia, non gestiscono il fallback da WPA2 a WPA in modo affidabile e a volte potresti non riuscire a connetterti.

 

Argomento successivo: Analizzare il report sulla rete wireless

Torna a Panoramica