16 luglio 2019 - KB4507459 (build del sistema operativo 14393.3115)

Si applica a: Windows 10, version 1607Windows Server 2016

Elementi di rilievo


  • Aggiornamento di un problema che interessa le applicazioni che gestiscono i file, le cartelle e le impostazioni del dispositivo.
  • Miglioramento della compatibilità con l'applicazione per la lettura dello schermo Window Eyes.

Miglioramenti e correzioni


Questo aggiornamento include miglioramenti qualitativi. Modifiche principali:

  • Risoluzione di un problema che potrebbe impedire la visualizzazione del prompt del PIN durante l'autenticazione in Internet Explorer. 
  • Risoluzione di un problema con la perdita di socket di notifica di Windows che causa l'esaurimento delle porte di Windows. 
  • Aggiornamento delle informazioni sul fuso orario per il Brasile. 
  • Risoluzione di un problema che visualizza il pulsante di alimentazione sullo schermo CTRL + ALT + CANC quando sono abilitati i criteri "Configurazione utente\Modelli amministrativi\Menu Start e Barra delle applicazioni\Rimuovi e impedisci accesso ai comandi Arresta il sistema, Riavvia il sistema, Sospensione e Ibernazione". 
  • Risoluzione di un problema che non riesce a bypassare l'accesso automatico quando si tiene premuto il tasto MAIUSC all'avvio. 
  • Risoluzione di un problema che potrebbe impedire al servizio Netlogon di stabilire un canale sicuro e segnala l'errore "0xC000007A – ERROR_PROC_NOT_FOUND". 
  • Risoluzione di un problema a causa del quale Controllo di applicazioni di Windows Defender genera troppi eventi correlati alla generazione del codice dinamico. 
  • Risoluzione di un problema a causa del quale le applicazioni che usano windows.storage.dll smettono di funzionare e viene visualizzato ExceptionCode c0000005 (violazione di accesso) alla chiusura del processo. 
  • Risoluzione di un problema a causa del quale il pool Storage Space Direct (S2D) perde il quorum del pool e impedisce l'accesso ai volumi S2D se si riavvia uno dei nodi del cluster S2D. 
  • Risoluzione di un problema in Accesso Web Desktop remoto Microsoft (RDWeb) che consente alle password degli utenti di essere aggiornate anche se si verifica un errore nel campo "Conferma nuova password". 
  • Risoluzione di un problema a causa del quale un server Desktop remoto si blocca quando un utente che usa il reindirizzamento delle unità si disconnette. 
  • Risoluzione di un problema che impedisce ad alcune applicazioni di essere eseguite come previsto nei client di Active Directory Federation Services 2016 (AD FS 2016) dopo l'installazione di KB4493473 nel server. Le applicazioni che possono presentare questo comportamento usano un IFRAME durante le richieste di autenticazione non interattive e ricevono X-Frame Options impostate su DENY.
  • Risoluzione di un problema che impedisce allo scripting di Microsoft Application Virtualization (App-V) di funzionare se lo esegui quando non sei connesso a controller di dominio. Lo scripting App-V non viene eseguito nemmeno quando lo si esegue in un ambiente contenente solo Microsoft Azure Active Directory.
  • Risoluzione di un problema con l'apertura o l'uso dell'utilità per la lettura dello schermo di Window Eyes che potrebbe causare un errore e alcune funzionalità potrebbero non funzionare come previsto.
  • Risoluzione di un problema che potrebbe causare la perdita dell'iscrizione a un cluster da parte di un nodo del cluster e il failover di tutti i relativi carichi di lavoro. Questo problema può verificarsi quando un nodo cluster crea un dump in tempo reale.
  • Risolve un problema che impedisce agli host gestiti da System Center Virtual Machine Manager (SCVMM) di enumerare e gestire i commutatori logici distribuiti negli host. Inoltre, se non segui le procedure consigliate, potrebbe verificarsi un errore di arresto in vfpext.sys negli host.

Se hai installato aggiornamenti precedenti, sul dispositivo saranno scaricate e installate solo le nuove correzioni contenute in questo pacchetto.

Problemi noti in questo aggiornamento


Sintomo Soluzione alternativa
Dopo l'installazione di KB4467684, l'avvio del servizio cluster potrebbe non riuscire e restituire l'errore "2245 (NERR_PasswordTooShort)" se l'opzione per i criteri di gruppo "Lunghezza minima password" è configurata su più di 14 caratteri.

Imposta i criteri "Lunghezza minima password" predefiniti del dominio su un numero di caratteri minore o uguale a 14.

Stiamo lavorando alla risoluzione del problema e forniremo un aggiornamento in una delle prossime versioni.

Alcune operazioni, ad esempio la ridenominazione di file o cartelle presenti in un'istanza di Volume condiviso cluster (CSV, Cluster Shared Volume), potrebbero non essere eseguite correttamente e restituire l'errore "STATUS_BAD_IMPERSONATION_LEVEL (0xC00000A5)". Ciò si verifica quando esegui l'operazione su un nodo proprietario del volume condiviso cluster da un processo che non dispone di privilegi di amministratore.

Esegui una di queste operazioni:

  • Esegui l'operazione da un processo che dispone di privilegi di amministratore.
  • Esegui l'operazione da un nodo che non dispone della proprietà del volume condiviso cluster.
Stiamo lavorando alla risoluzione del problema e forniremo un aggiornamento in una delle prossime versioni.
L'avvio di dispositivi che utilizzano immagini PXE (Preboot Execution Environment) da Servizi di distribuzione Windows (WDS) o System Center Configuration Manager (SCCM) potrebbe non riuscire visualizzando l'errore "Stato: 0xc0000001, Info: Un dispositivo necessario non è connesso o è inaccessibile" dopo l'installazione di questo aggiornamento in un server WDS.

Per istruzioni sulla prevenzione, vedi KB4512816.

Stiamo lavorando alla risoluzione del problema e forniremo un aggiornamento in una delle prossime versioni.

È possibile che i dispositivi connessi a un dominio configurato per l'utilizzo di aree di autenticazione MIT Kerberos non vengano avviati o continuino a essere riavviati dopo l'installazione di questo aggiornamento. Il problema riguarda i dispositivi configurati come controller di dominio o membri di dominio.

Se non si ha la certezza che il dispositivo in uso sia interessato dal problema, contattare l'amministratore. Gli utenti esperti possono verificare se esiste la chiave del registro di sistema HKLM\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies\System\Kerberos\MitRealms o possono controllare l'impostazione dei criteri "Definisci impostazioni per le aree di autenticazione interoperative Kerberos V5" in Configurazione computer -> Criteri -> Modelli amministrativi > Sistema -> Kerberos.

Al momento, è consigliabile evitare di installare questo aggiornamento per i dispositivi in un ambiente interessato. Microsoft sta lavorando al problema e prevede che a metà agosto sarà disponibile una soluzione.
In Internet Explorer 11 è possibile che il rendering di alcuni elementi di codice JavaScript non venga eseguito correttamente dopo l'installazione di questo aggiornamento. Potrebbero anche riscontrarsi problemi con le app che usano JavaScript o il controllo WebBrowser, ad esempio la presente funzionalità PowerPoint di Skype Meeting Broadcast.

Per evitare il problema, dovrai attivare il debug degli script in uno dei modi seguenti.

Puoi configurare la chiave del Registro di sistema seguente:

Impostazione del Registro di sistema: HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Microsoft\Internet Explorer\Main

Valore: Disattiva debug degli script

Tipo: REG_SZ

Dati: no

In alternativa, puoi selezionare Attiva debug script in Impostazioni Internet. Puoi aprire Impostazioni Internet digitando Impostazioni Internet nella casella di ricerca in Windows o selezionando Opzioni Internet in Internet Explorer. Una volta aperta, seleziona Avanzate quindi Esplorazione e infine Attiva debug script.

Stiamo lavorando alla risoluzione del problema e forniremo un aggiornamento in una delle prossime versioni.
Le applicazioni e gli script che chiamano l'API NetQueryDisplayInformation o l'equivalente del provider WinNT possono non restituire risultati dopo la prima pagina di dati, spesso 50 o 100 voci. Quando richiedi pagine aggiuntive, è possibile che venga visualizzato l'errore "1359: si è verificato un errore interno". Stiamo lavorando alla risoluzione del problema e forniremo un aggiornamento in una delle prossime versioni.

Come ottenere questo aggiornamento


Prima di installare questo aggiornamento

Microsoft consiglia vivamente di installare l'ultimo aggiornamento dello stack di manutenzione per il sistema operativo prima di installare l'aggiornamento cumulativo più recente. Gli aggiornamenti dello stack di manutenzione migliorano l'affidabilità del processo per ridurre i potenziali problemi durante l'installazione dell'aggiornamento cumulativo più recente. Per ulteriori informazioni, vedi Aggiornamento dello stack di manutenzione.

Se usi Windows Update, l'aggiornamento dello stack di manutenzione più recente (KB4509091) sarà disponibile automaticamente. Per ottenere il pacchetto autonomo dell'aggiornamento dello stack di manutenzione più recente, accedi al sito Web Microsoft Update Catalog

Installa questo aggiornamento

Canale di rilascio Disponibile Passaggio successivo
Windows Update o Microsoft Update Vai a Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update e seleziona Verifica la disponibilità di aggiornamenti.
Microsoft Update Catalog Per scaricare il pacchetto autonomo per questo aggiornamento, accedi al sito Web Microsoft Update Catalog.
Windows Server Update Services (WSUS) No

Puoi importare questo aggiornamento in WSUS manualmente. Per istruzioni, vedi Microsoft Update Catalog.

Informazioni sui file

Per un elenco dei file forniti in questo aggiornamento, scarica le informazioni sui file per l'aggiornamento cumulativo 4507459.