Rimozione di condivisioni amministrative in Windows Server 2008

Introduzione

In questo articolo viene descritto come rimuovere condivisioni amministrative predefinite e come impedire la creazione automatica in Windows Server 2008 di queste condivisioni.

Ulteriori informazioni

Per impostazione predefinita, Windows Server 2008 consente di creare automaticamente speciali condivisioni amministrative nascoste che amministratori, programmi e servizi è possono utilizzare per gestire l'ambiente del computer o rete. Queste risorse condivise speciali non sono visibili in Esplora risorse o risorse del Computer. Tuttavia, è possibile visualizzarli utilizzando lo strumento cartelle condivise in Gestione Computer. A seconda della configurazione del computer, alcune o tutte le risorse condivise speciali potrebbero essere elencate nella cartella condivisioni in cartelle condivise:
  • $ LetteraUnità: si tratta di un volume o partizione radice condivisa. Volumi e partizioni principale vengono visualizzati come il nome della lettera dell'unità con il segno di dollaro ($). Ad esempio, quando le lettere di unità C e D sono condivisi, vengono visualizzati come $ C$ e D.
  • ADMIN$: si tratta di una risorsa utilizzata durante l'amministrazione remota di un computer.
  • IPC$: si tratta di una risorsa che condivide le named pipe a cui è necessario disporre per la comunicazione tra programmi. Questa risorsa non può essere eliminata.
  • Il servizio Accesso rete: si tratta di una risorsa utilizzata in controller di dominio.
  • SYSVOL: si tratta di una risorsa utilizzata in controller di dominio.
  • PRINT$: si tratta di una risorsa utilizzata durante l'amministrazione remota delle stampanti.
  • FAX$: si tratta di una cartella condivisa su un server che viene utilizzato dai client fax durante la trasmissione di fax.
Nota: NETLOGON e SYSVOL non sono condivisioni nascoste. Al contrario, si tratta di speciali condivisioni amministrative.



In genere, si consiglia di non modificare queste risorse condivise speciali. Tuttavia, se si desidera rimuovere le risorse condivise speciali e impedire che vengano create automaticamente, è possibile farlo modificando il Registro di sistema.

Rimuovere le condivisioni amministrative modificando il Registro di sistema

Per eseguire tale operazione, passare alla sezione "correzione". Se si preferisce risolvere il problema manualmente, andare alla sezione "Consenti correzione manuale".

Correzione automatica

Per risolvere il problema automaticamente, fare clic sul collegamento risolvere il problema . Quindi, fare clic su Esegui nella finestra di dialogo Download File e seguire la procedura guidata.





Note
  • Questa procedura guidata potrebbe essere in inglese. Tuttavia, la correzione automatica funziona anche per altre versioni di lingua di Windows.
  • Se non si è sul computer che presenta il problema, è possibile salvare la correzione automatica per un'unità memoria flash o su un CD e quindi eseguirla sul computer che presenta il problema.
Passare ora alla "il problema è stato risolto?" sezione.

Consenti la correzione manuale

Important
Questa sezione, metodo o attività contiene passaggi su come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, una modifica errata del registro di sistema potrebbe causare gravi problemi. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Cosicché sia possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756
Eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows
Per rimuovere le condivisioni amministrative e impedirne la creazione automatica in Windows, attenersi alla seguente procedura:
  1. Fare clic su Starte quindi fare clic su
    L'esecuzione.
  2. Nella casella Apri , digitare
    regedit, quindi scegliere OK.
  3. Individuare e fare clic sulla sottochiave del Registro di sistema seguente:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\LanmanServer\Parameters\AutoShareServer

    Nota: La sottochiave del Registro di sistema AutoShareServer deve essere impostato come tipo REG_DWORD. Quando questo valore è impostato su 0 (zero), Windows non crea automaticamente le condivisioni amministrative. Si tenga presente che ciò non si applica alla condivisione IPC$ o condivisioni create manualmente.
  4. Dal menu Modifica , fare clic su
    Modificare. Nella casella dati valore digitare
    0, quindi scegliere OK.
  5. Uscire dall'Editor del Registro di sistema.
  6. Arrestare e riavviare il servizio Server. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Starte quindi fare clic su
      L'esecuzione.
    2. Nella casella Apri , digitare
      cmd, quindi scegliere OK.
    3. Al prompt dei comandi, digitare le righe seguenti. Premere INVIO dopo ogni riga:
      net stop server
      net start server
    4. Digitare exit per chiudere la finestra del prompt dei comandi.
A questo punto Vai al "il problema è stato risolto?" sezione.

Il problema è stato risolto?

Controllare se il problema è risolto. Se il problema viene risolto, non è necessario continuare con questo articolo. Se il problema non viene risolto, è possibile contattare il supporto tecnico.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su come gestire le risorse condivise mediante cartelle condivise in Windows Server 2008, vedere la Guida di cartelle condivise. A tale scopo, fare clic su Start, scegliere Strumentidi amministrazione e quindi fare clic su Gestione Computer. Nella struttura della console, destro Cartelle condivisee quindi scegliere Guida in linea.
Proprietà

ID articolo: 954422 - Ultima revisione: 31 gen 2017 - Revisione: 1

Feedback