Cartelle create nella directory principale dell'unità di sistema mancano le voci nel relativo descrittore di protezione, che possono causare alcuni problemi relativi all'applicazione nella versione inglese di Windows 7 Release Candidate a 32 bit Ultimate

Sintomi

Nella versione inglese di Ultimate 32 bit di Windows 7 Release Candidate (build 7100), la cartella che viene creata come cartella principale dell'unità di sistema (% SystemDrive %) mancano le voci nel relativo descrittore di protezione. Un effetto di questo problema è che gli utenti standard, ad esempio utenti non amministratori non possono eseguire tutte le operazioni per le sottocartelle create direttamente sotto la radice. Di conseguenza, le applicazioni che fanno riferimento a cartelle nella directory principale non venga installato correttamente o non è possono disinstallare correttamente. Inoltre, le operazioni o applicazioni che fanno riferimento a queste cartelle potrebbero non funzionare.

Ad esempio, se viene creata una cartella nella directory principale dell'unità di sistema da un prompt dei comandi con privilegi elevati, questa cartella non correttamente erediterà le autorizzazioni dalla cartella principale dell'unità. Di conseguenza, alcune operazioni specifiche, quali l'eliminazione della cartella, avrà esito negativo quando vengono eseguiti da un prompt dei comandi di privilegi non elevati. Inoltre, il seguente messaggio di errore viene visualizzato quando l'operazione ha esito negativo:
Accesso negato.
Inoltre, le voci di descrittore di protezione mancanti proteggono le operazioni di file senza privilegi di amministratore della directory radice.

Causa

Questo problema si verifica perché la versione inglese di Windows 7 Release Candidate a 32 bit Ultimate erroneamente Imposta accesso gli elenchi di controllo (ACL) nella directory principale.

Risoluzione

Per i clienti che sono interessati da questo problema, la correzione è disponibile tramite Windows Update:

Informazioni sull'hotfix

Un hotfix supportato è disponibile da Microsoft. Tuttavia, questo hotfix è destinato esclusivamente alla correzione del problema descritto in questo articolo. Applicare questo hotfix solo ai sistemi in cui si verificano questo problema specifico.

Prerequisiti

È necessario disporre di Windows 7 Release Candidate a 32 bit Ultimate per applicare questo hotfix.

Richiesta di riavvio

Non è necessario riavviare il computer dopo avere applicato questo hotfix.

Informazioni sulla sostituzione dell'aggiornamento rapido

Questo hotfix non sostituisce un aggiornamento rapido precedentemente rilasciato.

Informazioni sui file

La versione inglese di questo hotfix presenta gli attributi di file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e ore dei file sono elencate in base al formato UTC (Coordinated Universal Time Coordinated). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertito in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e ora locale, utilizzare la scheda fuso orario nell'elemento di Data e ora nel Pannello di controllo.
Nome del fileVersione del fileDimensione del fileDataOraPiattaforma
Cleanwin7rcroot.exe6.1.7100.1515,94404-May-200906:33x86
Il rilascio dell'hotfix tramite Windows Update.

Il pacchetto di hotfix

  • Il problema si verifica solo su x86 versioni di Windows 7 Release Candidate Ultimate. Solo un x86 versione dell'aggiornamento rapido è stata creata. Questo hotfix verrà installato solo su Ultimate 32 bit di Windows 7 Release Candidate (build 7100). Per evitare ulteriori complicazioni, offrendo l'hotfix verrà installato in tutte le versioni di cinque lingue del programma.
  • Se si installa correttamente l'aggiornamento rapido sul computer, un aggiornamento che fa riferimento a questo numero di articolo della Microsoft Knowledge Base (970789) verrà visualizzato in Installazione applicazioni. È possibile esaminare l'elenco degli aggiornamenti in Installazione applicazioni per verificare che l'installazione dell'hotfix ha avuto esito positivo.
  • È possibile disinstallare questo aggiornamento rapido e quindi reinstallarlo. Se si disinstalla l'aggiornamento rapido, gli ACL non tornano allo stato precedente. Ovvero, la modifica di questa correzione consente agli ACL non è invertita quando si disinstalla l'aggiornamento rapido.

Lo strumento CleanWin7RCRoot.exe

  • Lo strumento CleanWin7RCRoot.exe esamina il descrittore di protezione completo nella radice dell'unità di sistema che è "bad noti" descrittore di protezione. Lo strumento sostituisce un descrittore di protezione non corrette con uno corretto. Dopo la sostituzione del descrittore di protezione, degli ACL corretti, ereditano le cartelle create nella cartella principale dell'unità di sistema e installano applicazioni.
  • L'aggiornamento rapido non è in grado di ripristinare le applicazioni già installate.
  • Se è stato modificato il descrittore di protezione principale, lo strumento di CleanWin7RCRoot.exe non apportare modifiche all'ACL. Per evitare potenziali problemi di compatibilità delle applicazioni.
Nota: Non è possibile applicare questo hotfix non in linea. Per informazioni su come applicare la modifica di immagini non in linea, vedere la sezione "Istruzioni non in linea" più avanti in questo documento.

Soluzione alternativa

Questo problema riguarda solo le immagini che si basano su Ultimate 32 bit di Windows 7 Release Candidate (build 7100). Per assicurarsi che questo aggiornamento non interessa con l'esperienza utente, è consigliabile effettuare le seguenti azioni:
  1. Eseguire il backup del sistema corrente.
  2. Avviare il computer dal DVD.
  3. Formattare la partizione in cui si desidera installare Windows 7.
  4. Una volta completata l'installazione di Windows 7, installare l'aggiornamento da Windows Update prima di ripristinare eventuali backup o installare qualsiasi altro software.
Se è già stato installato il sistema operativo senza la formattazione dell'unità, assicurarsi che le impostazioni siano corrette. A tale scopo, eseguire il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevati:
Cd \

Icacls \
Quando si esegue il comando, deve essere visualizzato il seguente testo:
\ BUILTIN\Administrators:(F)  BUILTIN\Administrators:(OI)(CI)(IO)(F)
NT AUTHORITY\SYSTEM:(F)
NT AUTHORITY\SYSTEM:(OI)(CI)(IO)(F)
BUILTIN\Users:(OI)(CI)(RX)
NT AUTHORITY\Authenticated Users:(OI)(CI)(IO)(M)
NT AUTHORITY\Authenticated Users:(AD)
Mandatory Label\High Mandatory Level:(OI)(NP)(IO)(NW)

Se il testo visualizzato è diverso dal testo e non precedentemente apportate altre modifiche previsti, è necessario installare l'hotfix.

Se si desidera applicare manualmente una correzione che consente di replicare la funzionalità dell'aggiornamento rapido, eseguire il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevato:
Cd \

cacls \ /S:D:PAI(A;; CESPITI;; BA) (A; OICIIO; GA;; BA) (A; CESPITI;; SY) (A; OICIIO; GA;; SY) (A; OICI; 0X1200A9;; BU) (A; OICIIO; SDGXGWGR;; AU) (A; LC;; AGGIORNAMENTI AUTOMATICI)

Icacls \ /setintegritylevel (OI)(NP) (IO) H
Se è già stato applicato l'hotfix descritto in questo articolo, ma sono presenti directory esistenti o le cartelle che sono state create fuori della cartella principale dell'unità di sistema e si desidera applicare la correzione in tali directory, eseguire il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevati:
Cd \

CD < directory che si desidera applicare le modifiche apportate a >

cacls < directory che si desidera applicare le modifiche apportate a > /S:D:AI
Nota: Non applicare il comando icacls alle sottodirectory della radice.

Questo problema riguarda solo le immagini che si basano su Ultimate 32 bit di Windows 7 Release Candidate (build 7100).

Istruzioni non in linea

Le istruzioni seguenti si applicano al tecnico che ha modificato le immagini non in linea prima della distribuzione e prima di installare le applicazioni nell'immagine.

Montare o applicare l'immagine di destinazione e quindi eseguire il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevati:
cacls < percorso della directory radice su wim montata > /S:D:PAI(A;; CESPITI;; BA) (A; OICIIO; GA;; BA) (A; CESPITI;; SY) (A; OICIIO; GA;; SY) (A; OICI; 0X1200A9;; BU) (A; OICIIO; SDGXGWGR;; AU) (A; LC;; AGGIORNAMENTI AUTOMATICI)

< percorso di unità principale su wim montata > icacls /setintegritylevel (OI)(NP) (IO) H
Se è necessario applicare impostazioni a tutte le cartelle create dall'utente indipendentemente dal livello principale nel file di immagine WIM, montare o applicare l'immagine di destinazione e quindi eseguire il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevati:
CD < percorso di directory in WIM che si desidera applicare le modifiche apportate a >

cacls < percorso di directory in WIM che si desidera applicare le modifiche apportate a / S:D:AI
Nota: Non applicare il comando icacls alle sottodirectory della radice.

Stato

Microsoft ha confermato che questo è un problema dei prodotti Microsoft elencati nella sezione "Si applica a".

Ulteriori informazioni

Questo hotfix non due elementi distinti, i dettagli di CleanWin7RCRoot.exe e i dettagli del pacchetto.

I dettagli CleanWin7RCRoot.exe

Si tratta di una correzione nell'ambito che tenta di risolvere il problema, il tentativo di evitare problemi di compatibilità futura e tenta di non assumere rischi aggiuntivi quando si tenta di unire le impostazioni utente modificato. La correzione risolve i problemi, impedendo la creazione di file nella directory principale di sistema di un utente standard o guest. Per qualsiasi computer che presenta il problema, il DACL risultante nella directory principale del sistema è identica a quella inclusa in unità di stockkeeping corretto.

La correzione

  • Il file eseguibile controlla il descrittore di protezione completo nella radice dell'unità di sistema che è "bad noti" descrittore di protezione.
  • Se lo strumento CleanWin7RCRoot.exe determina che il descrittore di protezione non è corretto, il descrittore di protezione viene sostituito con quello corretto.
    SDDL corretto: D:PAI(A;; CESPITI;; BA) (A; OICIIO; GA;; BA) (A; CESPITI;; SY) (A; OICIIO; GA;; SY) (A; OICI; 0X1200A9;; BU) (A; OICIIO; SDGXGWGR;; AU) (A; LC;; AU) S:P(ML;OINPIO; NW;; HI)
  • Lo strumento sostituisce un descrittore di protezione non corrette con uno corretto. Dopo la sostituzione del descrittore di protezione, le cartelle create nella cartella principale dell'unità di sistema ereditano degli ACL corretti e le installazioni delle applicazioni hanno esito positivo.

Problemi che riguardano l'aggiornamento rapido

Esistono due problemi principali che riguardano l'hotfix:
  • L'hotfix modifica il DACL predefinito nella directory principale del sistema in modo che sia lo stesso, come avviene in un computer basato su Windows 7 RTM o in un computer basato su Windows 7 Release Candidate. Tuttavia, questo hotfix non propaga le modifiche alle sottodirectory.
  • L'aggiornamento rapido non tentare di correggere qualsiasi radice descrittori di protezione che sono stati modificati dall'utente finale.

La disinstallazione

Il file eseguibile non supporta la disinstallazione. Le modifiche apportate con l'aggiornamento rapido sono permanenti. Anche se il pacchetto viene disinstallato, le modifiche apportate da CleanWin7RCRoot.exe non sono state ripristinate.

Casi di errore

I casi di errore per lo strumento sono errori solo quando il file eseguibile identifica il problema ma non è in grado di risolvere il problema. Se il file eseguibile determina che non riesce a correggere il problema in quanto l'ACL non è quello previsto, anche se è ancora errato, lo strumento restituirà l'esito positivo.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni su ACL e descrittori di protezione, visitare i seguenti siti Web Microsoft MSDN:Per ulteriori informazioni sulla terminologia degli aggiornamenti software, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
824684 descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft
Proprietà

ID articolo: 970789 - Ultima revisione: 31 gen 2017 - Revisione: 1

Feedback