Per impostazione predefinita, le cartelle di posta condivise vengono scaricate in modalità cache in Outlook 2010 e versioni successive

Si applica a: Outlook 2016Outlook 2013Microsoft Outlook 2010

Sintomi


Per impostazione predefinita, se un profilo di Microsoft Outlook 2010 o versioni successive è configurato in modalità cache e si aggiunge la cassetta postale o la cartella condivisa di un altro utente al profilo, tutti gli elementi in tutte le cartelle a cui si ha accesso nella cassetta postale condivisa vengono scaricati nella cache locale. Si tratta di una modifica rispetto a Microsoft Office Outlook 2007, in cui solo gli elementi della cartella non di posta elettronica condivisa vengono memorizzati nella cache per impostazione predefinita.Ad esempio, la figura seguente mostra la cartella Posta in arrivo condivisa di Marcelo Santos. Questa cartella Posta in arrivo viene memorizzata nella cache in Outlook 2010 perché la barra di stato viene visualizzato connesso quando questa cartella è selezionata nel riquadro di spostamento.
Connected

Causa


Questo problema è causato da una modifica nel comportamento di memorizzazione nella cache delle cartelle condivise predefinito che è stato introdotto in Outlook 2010 e persiste nelle versioni successive di Outlook.

Risoluzione


Per modificare il comportamento di memorizzazione nella cache delle cartelle condivise in Outlook 2010 o versioni successive in modo che corrisponda al comportamento predefinito in Office Outlook 2007, è necessario aggiungere i seguenti dati del Registro di sistema al client di Outlook. In questo caso, vengono memorizzate nella cache solo le cartelle non di posta elettronica, ad esempio le cartelle Calendario, Contatti e Attività.
Chiave: HKEY_CURRENT_USER software di Microsoft Officexx.0OHKEY_CURRENT_USER software di criteri di microsoft Officexx.0, Outlook e modalità cacheNota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013, 14,0 - Office 2010).Nome: CacheOthersMailTipo: DWORD:Valore: 0
Nota: Se si configura il valore del Registro di sistema nella chiave del Registro di sistema , la modifica viene applicata a tutti i profili di Outlook esistenti. Se si configura il valore del Registro di sistema nella chiave non-Policies, la modifica si applica solo ai nuovi profili di Outlook creati.È possibile utilizzare uno dei seguenti metodi per configurare questi dati del Registro di sistema per Outlook 2010 o versioni successive:
  • Modificare manualmente il Registro di sistema di Windows.
  • Configurare il Registro di sistema utilizzando un'impostazione di criteri di gruppo.
  • Distribuire l'impostazione Cache cartella di posta condivisa utilizzando lo Strumento di personalizzazione di Office.
Indipendentemente dal metodo utilizzato, se si disattiva la memorizzazione nella cache delle cartelle di posta condivise, la barra di stato di Outlook viene visualizzato in linea quando si seleziona una cartella di posta condivisa in un'altra cassetta postale nel riquadro di spostamento. Ciò è illustrato nella figura seguente.
Online
In questa configurazione, gli elementi nelle cartelle di posta non sono disponibili quando si lavora offline in Outlook. Tuttavia, gli elementi nelle cartelle non di posta elettronica sono ancora disponibili quando si lavora offline in Outlook.

Metodo 1: Modifica manuale del Registro di sistema di Windows

Importante: in questa sezione, metodo o attività viene illustrata la procedura per modificare il Registro di sistema. L'errata modifica del Registro di sistema può causare seri problemi. Di conseguenza, attenersi scrupolosamente alla procedura indicata. Per maggiore sicurezza, eseguire una copia di backup del Registro di sistema prima di modificarlo. In questo modo, sarà possibile effettuarne il ripristino in caso di problemi. Per ulteriori informazioni sull'esecuzione del backup e del ripristino del Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
322756 Come eseguire il backup e il ripristino del Registro di sistema in Windows
Per modificare il comportamento di memorizzazione nella cache delle cartelle condivise in Outlook 2010 o versioni successive in modo che corrisponda al comportamento predefinito in Office Outlook 2007, è necessario aggiungere un valore del Registro di sistema al client outlook. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Chiudere Outlook.
  2. Avviare l'Editor del Registro di sistema. A tale scopo, utilizzare una delle procedure seguenti, a seconda della versione di Windows in uso.
    • Windows 10 e Windows 8: Premere il tasto Windows e R per aprire una finestra di dialogo Esegui. Digitare regedit.exe e quindi premere OK.
    • Windows 7 e Windows Vista: fare clic su Start, digitare regedit.exe nella casella di ricerca e quindi premere INVIO.
  3. Individuare e selezionare la seguente chiave del Registro di sistema:
    HKEY_CURRENT_USER software di Microsoft Officexx.0
    Nota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013, 14,0 - Office 2010). Nota: Se la chiave in modalità cache non esiste, creare questa chiave attenendosi alla seguente procedura:
    1. Selezionare la chiave di Outlook.
    2. Scegliere Nuovo dal menu Modifica, quindi fare clic su Chiave.
    3. Digitare Modalità cache, quindi premere INVIO.
    4. Selezionare la chiave Cached Mode (Modalità cache) e quindi andare al passaggio 4.
  4. Scegliere Nuovo dal menu Modifica, quindi fare clic su Valore DWORD.
  5. Digitare CacheOthersMail, quindi premere INVIO.
  6. Scegliere Modifica nel menu Modifica.
  7. Digitare 0, quindi scegliere OK.
  8. Uscire dall'editor del Registro di sistema.
  9. Avviare Outlook.
Nota: Questo metodo ha effetto solo sui nuovi profili di Outlook creati. Per modificare il comportamento per tutti i profili di Outlook esistenti, aggiungere il valore del Registro di sistema nel seguente percorso della chiave del Registro di sistema:
HKEY_CURRENT_USER software di criteri di microsoft Officexx.0, Outlook e modalità cache
Nota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013, 14,0 - Office 2010).

Metodo 2: Configurare il Registro di sistema utilizzando un'impostazione di criteri di gruppo

Il valore della chiave del Registro di sistema necessario per modificare il comportamento predefinito di memorizzazione nella cache delle cartelle condivise in Outlook 2010 o versioni successive può essere configurato utilizzando un'impostazione di criteri di gruppo

Outlook 2013 o versioni successive

I file di modello di criteri di gruppo predefiniti per Outlook contengono l'impostazione di criteri che controlla questa funzionalità. Questi sono Outlk16.admx e Outlk16.adml per Outlook 2016, Outlook 2019 e Outlook per Office 365 e Outlk15.admx e Outlk15.adml per Outlook 2013.Per distribuire questa impostazione utilizzando il modello di criteri di gruppo di Outlook, attenersi alla seguente procedura:
  1. Scaricare il seguente file dall'Area download Microsoft:
    Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365: http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=49030
  2. Estrarre il file admintemplates_32bit.exe o admintemplates_64bit.exe in una cartella sul disco.
  3. Copiare il file appropriato per la versione di Outlook in uso nella cartella C:.
    Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 36: Outlk16.admx
    Office 2013: Outlk15.admx
  4. Copiare il file appropriato per la versione di Outlook in C:
    Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 36: Outlk16.adml
    Office 2013: Outlk15.adml
    dove xx-xx è un nome di lingua. Ad esempio, per l'inglese (Stati Uniti), il nome delle impostazioni cultura della lingua è en-us. Per ulteriori informazioni sui nomi delle impostazioni cultura della lingua, visitare il seguente sito Web Microsoft: http://technet.microsoft.com/library/ee797784(v .CS.20).aspxNota Il file ADML deve essere copiato dalla cartella della lingua corretta.
  5. Avviare l'Editor oggetti Criteri di gruppo o la Console Gestione Criteri di gruppo. Nota: Poiché è possibile che l'impostazione dei criteri sia a un'unità organizzativa e non all'intero dominio, i passaggi possono variare anche in questo aspetto dell'applicazione di un'impostazione dei criteri. Pertanto, controllare la documentazione di Windows per ulteriori informazioni.
  6. Nell'Editor oggetti Criteri di gruppo o nella Console Gestione Criteri di gruppo, in Configurazione utente, espandere Modelli amministrativi, espandere la versione di Microsoft Outlook, espandere Opzioni di Outlook, quindi fare clic sul nodo Delegati . Screenshot per Outlook 2016: The screen shot for this step Screenshot per Outlook 2013:
    Screenshot for Outlook 2013
  7. In Delegatifare doppio clic su Disabilita memorizzazione nella cache delle cartelledi posta condivise .
  8. Fare clic su Abilitatoe quindi su OK. A questo punto, l'impostazione dei criteri viene applicata alle workstation client di Outlook 2013 quando viene replicato l'aggiornamento delle impostazioni di criteri di gruppo. Per verificare questa modifica, al prompt dei comandi digitare il comando seguente e premere INVIO:
    gpupdate /force
Dopo aver eseguito questo comando, avviare l'Editor del Registro di sistema sulla workstation client per assicurarsi che il valore del Registro di sistema CacheOthersMail esista sul client e che abbia un valore pari a 0:
Chiave: HKEY_CURRENT_USER Software , Criteri di HKEY_CURRENT_USER , Microsoft Office xx.0 Outlook , modalità cacheNota Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013).Nome: CacheOthersMailTipo: DWORD:Valore: 0
Se questi dati del Registro di sistema vengono visualizzati nel Registro di sistema, l'impostazione di criteri di gruppo è già stata applicata a questo client. Avviare Outlook 2013 per verificare che questa modifica sia implementata. .

Outlook 2010

Il modello di criteri di gruppo predefinito (Outlk14.adm) per Outlook 2010 non contiene l'impostazione di criteri che controlla questa funzionalità. Pertanto, è necessario utilizzare un modello di criteri di gruppo personalizzato per gestire questa funzionalità.Per distribuire questa impostazione utilizzando un modello di criteri di gruppo personalizzato, attenersi alla seguente procedura:
  1. Scaricare il seguente file dall'Area download Microsoft: Nota: Il modello adm personalizzato contiene il testo seguente.
    CLASS USER   CATEGORY !!L_MicrosoftOfficeOutlookCachedSharedMailFolders         POLICY !!L_TurnOnOffSharedMailFolderCaching             KEYNAME "Software\Policies\Microsoft\Office\14.0\Outlook\Cached Mode"             EXPLAIN !!L_TurnOnOffSharedMailFolderCachingExplain             VALUENAME "CacheOthersMail"             VALUEON NUMERIC 0             VALUEOFF NUMERIC 1         END POLICY      END CATEGORY[strings]L_MicrosoftOfficeOutlookCachedSharedMailFolders="Outlook 2010 Shared Mail Folder Caching"L_TurnOnOffSharedMailFolderCaching="Disable shared mail folder caching"L_TurnOnOffSharedMailFolderCachingExplain="This policy controls the caching of shared mail folders in Outlook 2010 \n \n By default, Outlook 2010 caches shared mail and non-mail (Calendar, Contacts, Tasks) to which you have access.\n \n Enable this policy to configure Outlook to only cache shared non-mail folders. This mirrors the default shared folder caching behavior in Outlook 2007.\n \n If you disable this policy or do not configure this policy, shared mail and non-mail folders to which you have access are cached in your .ost file when you add another mailbox to your profile." 
  2. Aggiungere il file Outlk14-DisableCachingSharedMailFolders.adm all'Editor oggetti Criteri di gruppo o alla Console Gestione Criteri di gruppo. Nota: La procedura per aggiungere il file adm all'Editor oggetti Criteri di gruppo o alla Console Gestione Criteri di gruppo varia a seconda della versione di Windows in esecuzione. Inoltre, poiché è possibile applicare l'impostazione dei criteri a un'unità organizzativa e non all'intero dominio, i passaggi possono variare anche in questo aspetto dell'applicazione di un'impostazione dei criteri. Pertanto, controllare la documentazione di Windows per ulteriori informazioni. Andare al passaggio 3 dopo aver aggiunto il modello ADM all'Editor oggetti Criteri di gruppo o alla Console Gestione Criteri di gruppo.
  3. Nell'Editor oggetti Criteri di gruppo o nella Console Gestione Criteri di gruppo, in Configurazione utente,espandere Modelli amministrativi classici (ADM) per individuare il nodo dei criteri per il modello personalizzato. Utilizzando il modello personalizzato con estensione adm fornito nel passaggio 1, questo nodo è denominato Outlook 2010 Shared Mail Folder Caching.
    Outlook 2010 Shared Mail Folder Caching
  4. In Memorizzazione nella cache delle cartelle di posta condivise di Outlook 2010fare doppio clic su Disabilita memorizzazione nella cache delle cartelledi posta condivise .
  5. Fare clic su Abilitatoe quindi su OK. A questo punto, l'impostazione dei criteri viene applicata alle workstation client di Outlook 2010 quando viene replicato l'aggiornamento delle impostazioni di criteri di gruppo. Per verificare questa modifica, al prompt dei comandi digitare il comando seguente e premere INVIO:
    gpupdate /force
Dopo aver eseguito questo comando, avviare l'Editor del Registro di sistema sulla workstation client per assicurarsi che il valore del Registro di sistema CacheOthersMail esista sul client e che abbia un valore pari a 0:
Chiave: HKEY_CURRENT_USER , software , Criteri di gruppo , Microsoft Office 14.0 , Outlook ,Nomemodalità cache : CacheOthersMailTipo: DWORD:Valore: 0
Se questi dati del Registro di sistema vengono visualizzati nel Registro di sistema, l'impostazione di criteri di gruppo è già stata applicata a questo client. Avviare Outlook 2010 per verificare che questa modifica sia implementata.

Metodo 3: Distribuzione dell'impostazione Cache cartella di posta condivisa utilizzando lo strumento di personalizzazione di Office

È possibile utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per distribuire l'impostazione Memorizzazione nella cache delle cartelle di posta condivise.

Outlook 2013 o versioni successive

Per distribuire questa impostazione in Outlook 2013 o versioni successive, utilizzare l'impostazione predefinita dello Strumento di personalizzazione di Office. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura: Nota: Per utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office, è necessario disporre di un'edizione Enterprise di Microsoft Office. Se si dispone di un'edizione Retail di Office, viene visualizzato il seguente errore quando si tenta di avviare lo Strumento di personalizzazione di Office:
I file necessari per eseguire lo Strumento di personalizzazione di Office non sono stati trovati. Eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di un prodotto idoneo.
  1. Fare clic su Start
    windows icon
    , digitare cmd nella casella Inizia ricerca e quindi premere INVIO.
  2. Al prompt dei comandi digitare il percorso dei file di installazione di Office seguito da " /admin", ad esempio il seguente, quindi premere INVIO:
    \\Server\share\Office\Setup.exe /admin
  3. Nella finestra di dialogo Seleziona prodotto fare clic su Crea un nuovo file di personalizzazione dell'installazione per il prodotto seguente.
  4. Selezionare il prodotto Office nella finestra di dialogo Seleziona prodotto e quindi fare clic su OK.
  5. Nel riquadro di spostamento dello Strumento di personalizzazione di Office fare clic su Modifica impostazioni utente, espandere la versione di Microsoft Outlook, espandere Opzioni di Outlooke quindi fare clic su Delegati.
  6. Fare doppio clic su Disattiva memorizzazione nella cache della cartelladi posta condivisa .
  7. Fare clic su Abilitatoe quindi su OK.
  8. Completare tutte le attività rimanenti nello Strumento di personalizzazione di Office e quindi salvare il file msp.
  9. Distribuire Office con questo file msp.
Nota: Questo metodo ha effetto solo sui nuovi profili di Outlook creati. Per modificare il comportamento per tutti i profili di Outlook esistenti, aggiungere il valore del Registro di sistema nel seguente percorso della chiave del Registro di sistema:
HKEY_CURRENT_USER software di criteri di microsoft Office xx.0 Outlook modalità cache
Nota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013).

Outlook 2010

Per distribuire questa impostazione in Outlook 2010, utilizzare l'opzione Aggiungi voci del Registro di sistema nello Strumento di personalizzazione di Office. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:Nota: Per utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office, è necessario disporre di un'edizione Enterprise di Microsoft Office 2010. Se si dispone di un'edizione Retail di Office 2010, viene visualizzato il seguente errore quando si tenta di avviare lo Strumento di personalizzazione di Office:
I file necessari per eseguire lo Strumento di personalizzazione di Office non sono stati trovati. Eseguire il programma di installazione dal punto di installazione di un prodotto idoneo.
  1. Fare clic su Start
    windows icon
    , digitare cmd nella casella Inizia ricerca e quindi premere INVIO.
  2. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:
    \\Server\share\Office2010\Setup.exe /admin
  3. Nella finestra di dialogo Seleziona prodotto fare clic su Crea un nuovo file di personalizzazione dell'installazione per il prodotto seguente.
  4. Selezionare il prodotto Office nella finestra di dialogo Seleziona prodotto e quindi fare clic su OK.
  5. Nel riquadro di spostamento dello Strumento di personalizzazione di Office fare clic su Modifica impostazioni utentee quindi su Aggiungi.
  6. Nella finestra di dialogo Aggiungi/Modifica voce del Registro di sistema apportare le modifiche seguenti e quindi fare clic su OK.
    1. Radice: HKEY_CURRENT_USER
    2. Tipo di data: REG_DWORD
    3. Chiave: Software Microsoft Office 14.0 Outlook Modalità cache
    4. Nome valore: CacheOthersMail
    5. Dati valore: 0
    Nella figura seguente vengono visualizzate le modifiche apportate nella finestra di dialogo Aggiungi/Modifica voce del Registro di sistema .
    Add/Modify Registry Entry
    Dopo aver fatto clic su OK nella finestra di dialogo Aggiungi/Modifica voce del Registro di sistema , lo Strumento di personalizzazione di Office visualizza questi dati del Registro di sistema. Questa modifica viene visualizzata nella figura seguente.
    Add/Modify Registry Entry
  7. Completare tutte le attività rimanenti nello Strumento di personalizzazione di Office e quindi salvare il file msp.
  8. Distribuire Office 2010 con questo file msp.
Nota: Questo metodo ha effetto solo sui nuovi profili di Outlook creati. Per modificare il comportamento per tutti i profili di Outlook esistenti, aggiungere il valore del Registro di sistema nel seguente percorso della chiave del Registro di sistema:
HKEY_CURRENT_USER software di criteri di microsoft Office 14.0 Outlook modalità cache

Ulteriori informazioni


Disattiva download di tutte le cartelle condivise

È possibile disabilitare la memorizzazione nella cache di tutte le cartelle condivise quando si utilizza un profilo in modalità cache. Sono incluse le cartelle di posta condivise e le cartelle condivise non di posta. Questa impostazione è disponibile nello Strumento di personalizzazione di Office e nel modello Criteri di gruppo.
Ottobre
Nello Strumento di personalizzazione di Office per Outlook 2010 e versioni successive, l'impostazione che controlla la memorizzazione nella cache di tutte le cartelle condivise si trova in Modifica impostazioni utente, la versione di Microsoft Outlook, Impostazioni account, Exchange, Modalità cachee l'impostazione è denominata Scarica cartelle condivise non di postaelettronica .Nella figura seguente viene illustrata questa impostazione nello Strumento di personalizzazione di Office di Outlook 2010.
The following figure shows this setting in the Outlook 2010 OCT
Quando si utilizza lo Strumento di personalizzazione di Office per disattivare questa impostazione, il seguente valore della chiave del Registro di sistema viene configurato nel client di Outlook.
Chiave: HKEY_CURRENT_USER software di Microsoft Officexx.0Nota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013, 14,0 - Office 2010).Nome: DownloadSharedFoldersTipo: DWORDValore: 0
Modello Criteri di gruppo
Nel modello di criteri di gruppo per Outlook 2010 e versioni successive, l'impostazione che controlla la memorizzazione nella cache di tutte le cartelle condivise si trova in Configurazione utente, Modelli amministrativi, la versione di Microsoft Outlook, Impostazioni account, Exchange, Modalità cachee l'impostazione è denominata Scarica cartelle condivise non di postaelettronica .Nella figura seguente viene illustrato l'Editor Gestione criteri di gruppo che controlla questa impostazione in Outlook 2010.
The following figure shows the Group Policy Management Editor that controls this setting in Outlook 2010
Quando si utilizza un'impostazione di criteri di gruppo per disattivare questa impostazione, il seguente valore della chiave del Registro di sistema viene configurato sul client outlook 2010.
Chiave: HKEY_CURRENT_USERNota: Il segnaposto xx.0 rappresenta la versione di Office (16,0 - Office 2016, Office 2019 o Outlook per Office 365, 15,0 - Office 2013, 14,0 - Office 2010).Nome: DownloadSharedFoldersTipo: DWORDValore: 0

Effetto sulle dimensioni del file di dati di Outlook offline (ost)

Se Outlook è configurato per scaricare le cartelle condivise, il contenuto delle cartelle condivise viene archiviato nel file di dati di Outlook fuori rete (ost) locale. Se le cartelle condivise contengono molti elementi o allegati di grandi dimensioni, le dimensioni del file ost potrebbero aumentare in modo significativo.Inoltre, Outlook 2013 ha introdotto il supporto per le cassette postali del sito. La funzionalità Cassette postali del sito richiede Exchange Server 2013 o versioni successive e SharePoint 2013 o versioni successive. Se si lavora in uno di questi ambienti e viene concessa l'autorizzazione per una cassetta postale del sito, la cassetta postale del sito viene aggiunta automaticamente a Outlook 2013 o versioni successive. Se l'opzione Scarica cartelle condivise è abilitata, il contenuto della cassetta postale del sito viene sincronizzato con il file ost locale. Ciò può comportare un file ost significativamente più grande.Per ulteriori informazioni sui file di dati di Outlook di grandi dimensioni e le prestazioni, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
2759052 potrebbero verificarsi pause dell'applicazione se si dispone di un file di dati di Outlook di grandi dimensioni
Se la dimensione del file ost è limitata dai criteri, la memorizzazione nella cache delle cartelle condivise può comportare il raggiungimento del limite di dimensione del file ost. Per ulteriori informazioni sui criteri che gli amministratori possono utilizzare per limitare la dimensione dei file di dati di Outlook, fare clic sul seguente numero di articolo per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
832925 come configurare il limite di dimensione per i file (pst) e (ost) in Outlook