Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Il tuo browser non è supportato

Devi aggiornare il browser per usare il sito.

Esegui l'aggiornamento all'ultima versione di Internet Explorer

INFORMAZIONI: Unità Direct Access in Win32

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 100027
Sommario
Per aprire un disco rigido fisico per l'accesso diretto disco (I/O non elaborati) in un'applicazione basata su Win32, utilizzare un nome di periferica del modulo
\\.\PhysicalDriveN
dove N è 0, 1, 2 e così via, che rappresenta ognuna delle unità fisiche nel sistema.

Per aprire un'unità logica, accesso diretto è nella forma
\\.\X:
dove X: è una lettera della partizione del disco rigido, unità disco floppy o unità CD-ROM.
Informazioni
È possibile aprire un fisico o unità logica che utilizza il CreateFile() application programming interface (API) con questi nomi di periferica fornito che si dispone dei diritti accesso appropriato per l'unità (vale a dire, è necessario essere un amministratore). È necessario utilizzare flag FILE_SHARE_READ CreateFile() e di FILE_SHARE_WRITE per accedere alle unità.

Dopo l'unità logica o fisica è stato aperto, è possibile eseguire I/O diretto per i dati nell'intera unità. Durante l'esecuzione diretta I/O del disco, è necessario cercare, leggere e scrivere in multipli di dimensioni di settore della periferica e i limiti del settore. Chiamare DeviceIoControl() utilizzando IOCTL_DISK_GET_DRIVE_GEOMETRY per ottenere di byte per settore, numero di settori settori per traccia e così via, in modo che è possibile calcolare la dimensione del buffer che sarà necessario.

Nota che un'applicazione basata su Win32 non è possibile aprire un file utilizzando i nomi di oggetto Windows interni; ad esempio, tentare di aprire un'unità CD-ROM aprendo
\Device\CdRom0
non funziona perché non è un nome di periferica Win32 valido. Un'applicazione consente di eseguire l'API QueryDosDevice() ottenere un elenco di tutti i nomi di periferica Win32 validi e visualizzare il mapping tra un determinato nome di periferica Win32 e un nome di oggetto interno di Windows NT. Un'applicazione in esecuzione un livello di privilegi sufficienti può definire, ridefinire o eliminare il mapping di periferica Win32 chiamando l'API DefineDosDevice().

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 100027 - Ultima revisione: 05/06/2003 18:12:21 - Revisione: 2.0

  • Microsoft Win32 Application Programming Interface
  • kbmt kbapi kbfileio kbinfo kbkernbase KB100027 KbMtit
Feedback
mentsByTagName('head')[0].appendChild(m);" src="http://c1.microsoft.com/c.gif?">