Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Installazione di una libreria di collegamento dinamico del filtro ISAPI

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 150312
È vivamente consigliabile che tutti gli utenti eseguire l'aggiornamento per Microsoft Internet Information Services (IIS) 7.0 in esecuzione su Microsoft Windows Server 2008. IIS 7.0 aumenta notevolmente la protezione dell'infrastruttura Web. Per ulteriori informazioni su argomenti relativi alla protezione IIS, visitare il sito di Web di Microsoft:Per ulteriori informazioni su IIS 7.0, visitare il sito di Web di Microsoft:
Sommario
I filtri ISAPI utilizzabile con Internet Information Server per aggiungere funzionalità quali le transazioni HTTP monitoraggio o l'autenticazione. I filtri possono essere caricati al servizio W3SVC avvio se vengono aggiunti a una speciale chiave nel Registro di sistema per IIS 1.0 tramite IIS 3.0 o nella metabase per IIS 4.0 e IIS 5.0.
Informazioni
Avviso: Utilizzo non corretto scopo può causare gravi a livello di sistema problemi che comportano la reinstallazione del sistema operativo per correggerli. Microsoft non è in grado di garantire che qualsiasi problema derivante dall'utilizzo non corretto dell'editor del Registro di configurazione possa essere risolto. Utilizzare questo strumento avviene pertanto a rischio esclusivo dell'utente.

IIS 1.0 - IIS 3.0

Per installare un filtro ISAPI per l'utilizzo con Microsoft Internet Server, attenersi alla seguente procedura:
  1. Copiare la DLL di filtro in una sottocartella appropriata, ad esempio il SCRIPTS o una sottocartella BIN CGI.
  2. Eseguire Regedt32.exe.
  3. Aggiungere il percorso completo del filtro DLL HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\W3SVC\ Parameters\Filter dll
IIS 4.0, IIS 5.0

Per installare un filtro ISAPI per l'utilizzo con Microsoft Internet Information Server versione 4.0 o 5.0, attenersi alla seguente procedura:
  1. Copiare la DLL di filtro in una cartella appropriata, ad esempio il SCRIPTS o BIN CGI sottodirectory.
  2. Aprire Gestione servizi Internet (MMC).
  3. Selezionare il livello appropriato per il filtro ISAPI:
    • Per utilizzare il filtro ISAPI con tutti i siti Web, selezionare l'icona di nomeserver .
    • Per utilizzare il filtro ISAPI con un sito Web specifico, selezionare l'icona per il sito Web (ad esempio, il sito Web predefinito).
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse è stato selezionato il livello (icona).
  5. Fare clic sulla scheda Filtri ISAPI .

    Nota : fare clic per configurare un filtro ISAPI per tutti i siti Web, prima sul pulsante Modifica accanto a proprietà master del servizio Web.
  6. Fare clic su Aggiungi .
  7. Digitare un nome per il filtro ISAPI.
  8. Scegliere Sfoglia e selezionare il filtro ISAPI copiato nel passaggio 1.
  9. Fare clic su OK .
  10. Arrestare il servizio IISADMIN. Per effettuare questa operazione, digitare net stop iisadmin/y al prompt dei comandi oppure utilizzare l'applet Servizi che si trova nel Pannello di controllo (in Windows NT 4.0) o strumenti di amministrazione (in Windows 2000).
  11. Avviare il servizio pubblicazione sul Web, digitare net start w3svc al prompt dei comandi o utilizzando l'applet Servizi che si trova nel Pannello di controllo (in Windows NT 4.0) o strumenti di amministrazione (in Windows 2000).
  12. Ripetere il passaggio precedente per tutti i servizi che sono stati arrestati nel passaggio 11.
  13. Passare alla scheda Filtri ISAPI (seguendo i passaggi 1-5) e verificare che il filtro viene caricato correttamente. Verrà visualizzata una freccia verde è verso l'alto in stato colonna. Nota : la scheda Filtri ISAPI specifica di un ordine di caricamento con il filtro in cima all'elenco durante il caricamento prima. In genere Sspifilt.dll, il filtro ISAPI per SSL, viene visualizzata all'inizio dell'elenco per consentire di accedere ai dati prima di IIS consente di crittografare e trasmette o decrittografa e riceve il traffico TTPS qualsiasi altro filtro.
Nota La procedura per aggiungere un filtro ISAPI per IIS 6.0 è le stesse procedure per IIS 4.0 e IIS 5.0, ma se si utilizza un filtro ISAPI che implementa l'evento SF_NOTIFY_READ_RAW_DATA e, è necessario modificare IIS 6.0 rispetto alla configurazione predefinita.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito riportato:
327611IIS 6.0: I filtri ISAPI per le versioni precedenti di IIS potrebbero non essere caricata
prodiis iis4 BGI CGI iis 4.0: iis6 iis 6.0 per iis 5.0 iis5

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 150312 - Ultima revisione: 07/07/2008 21:16:06 - Revisione: 5.1

Microsoft Internet Information Server 1.0, Microsoft Internet Information Server 2.0, Microsoft Internet Information Server 3.0, Microsoft Internet Information Server 4.0, Microsoft Internet Information Services 5.0, Microsoft Internet Information Services 6.0

  • kbmt kbhowto kbusage KB150312 KbMtit
Feedback