INFORMAZIONI: Come attivare il pool di connessioni in un'applicazione OLE DB

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 166083
Questo articolo è stato archiviato. L’articolo, quindi, viene offerto “così come è” e non verrà più aggiornato.
Sommario
In questo articolo viene descritto come attivare la connessione ODBC pool in un'applicazione OLE DB.
Informazioni
Un'applicazione OLE DB è possibile attivare il pool di connessioni ODBC se l'applicazione OLE DB utilizza il provider OLE DB per ODBC. L'applicazione di OLE DB che utilizza il provider ODBC equivale a un'applicazione ODBC poiché il provider ODBC chiama internamente l'API ODBC per la manipolazione dei dati.

Il provider ODBC non espone le proprietà per consentire un'applicazione OLE DB attivare il pool di connessioni. Per attivare il pool di connessioni, l'applicazione di OLE DB deve utilizzare l'API ODBC per attivare prima di utilizzare il provider ODBC del pool di connessioni. Poiché il pool di connessioni è un attributo a un livello di processo, tutte le connessioni successive effettuate tramite il provider ODBC verranno utilizzato il pool di connessioni.

Nell'esempio di codice seguente viene illustrato come un'applicazione OLE DB può attivare il pool di connessioni:
   SQLAllocEnv(&henv);   //enable connection pooling      SQLSetEnvAttr(         NULL,         SQL_ATTR_CONNECTION_POOLING,         (SQLPOINTER)SQL_CP_ONE_PER_DRIVER,         SQL_IS_INTEGER);   SQLAllocConnect(henv,&hdbc);   // connect to the OLE DB ODBC provider         OleInitialize(NULL);...      hr = CoCreateInstance( CLSID_MSDASQL, NULL, CLSCTX_INPROC_SERVER,         IID_IDBInitialize, (void **)&pIDBInit );...      CoUninitialize();   //finish OLE DB stuff     SQLFreeConnect(hdbc);     SQLFreeEnv(henv);   //disable connection pooling      SQLSetEnvAttr(         NULL,  // make process level cursor pooling         SQL_ATTR_CONNECTION_POOLING,         (SQLPOINTER)SQL_CP_OFF,         SQL_IS_INTEGER);				
Viper asp pool ado

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 166083 - Ultima revisione: 12/04/2015 16:41:57 - Revisione: 2.0

Microsoft Open Database Connectivity 3.0, Microsoft OLE DB 1.1

  • kbnosurvey kbarchive kbmt kbhowto kbprogramming KB166083 KbMtit
Feedback