Installazione del file system distribuito (DFS) in Windows 2000

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I241452
Questo articolo è stato archiviato. L’articolo, quindi, viene offerto “così come è” e non verrà più aggiornato.
Sommario
Un file system distribuito (DFS, Distributed File System) fa sì che file distribuiti fisicamente su più server appaiano agli utenti come se risiedessero in un'unica posizione in rete. In questo modo gli utenti non dovranno più ricordare o specificare la posizione fisica effettiva dei file per potervi accedere. Un file system distribuito può essere implementato in modalità autonoma o a livello di dominio. In quest'ultimo caso si otterranno i seguenti vantaggi:
  • La topologia del file system distribuito verrà pubblicata automaticamente da Windows 2000 in Active Directory, rendendola visibile agli utenti di tutti i server del dominio.
  • L'amministratore avrà la possibilità di replicare le directory radice e le cartelle condivise del file system distribuito su più server del dominio. In questo modo gli utenti potranno accedere ai propri file anche se i server fisici su cui tali file risiedono non fossero momentaneamente disponibili.

Architettura del file system distribuito

Oltre al componente DFS basato su server di Windows 2000, esiste anche un componente DFS basato su client. Il client DFS memorizza nella cache un riferimento a una directory radice DFS o a un collegamento DFS per una certa durata definita dall'amministratore. Il computer che esegue il client DFS deve essere membro dello stesso dominio del server che ospita la directory radice DFS. Il componente client DFS può essere eseguito su piattaforme Windows diverse.

Piattaforma: DOS, Windows 3.x, Windows per Workgroup, NetWare
Client DFS host: No
Directory radice DFS host: No

Piattaforma: Windows 95
Client DFS host: Sì, richiede client per il componente aggiuntivo DFS 4.x e 5.0
Directory radice DFS host: No

Piattaforma: Windows 98
Client DFS host: Sì, compreso componente aggiuntivo DFS 4.x e 5.0 (autonomo). Richiede client per il componente aggiuntivo DFS 5.0 (basato su dominio)
Directory radice DFS host: No

Piattaforma: Windows NT 4.0 con Service Pack 3
Client DFS host: Sì, incluso client DFS 4.x e 5.0 (autonomo)
Directory radice DFS host: Sì, solo server indipendente

Piattaforma: Windows 2000
Client DFS host: Incluso client DFS 5.0
Directory radice DFS host: Sì, server autonomo e basato su dominio o controller di dominio
Informazioni
È possibile utilizzare un server membro o un controller di dominio per ospitare una directory radice DFS, tuttavia il server host è limitato a una sola directory radice DFS. La directory radice DFS potrebbe trovarsi in una partizione FAT, tuttavia una partizione NTFS offre anche il supporto per la sincronizzazione delle cartelle condivise DFS, oltre a indubbi vantaggi di protezione.

Per creare una directory radice DFS:

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione e infine File system distribuito.
  2. Scegliere Nuova directory principale DFS dal menu Azione, quindi scegliere Avanti.
  3. Nella finestra Seleziona tipo directory principale DFS selezionare Crea una directory principale DFS di dominio o Crea una directory principale DFS autonoma, quindi scegliere Avanti.
  4. Se si desidera creare una directory radice DFS basata su dominio, fare clic sul nome del dominio in cui si desidera crearla, quindi scegliere Avanti.
  5. Immettere il nome del computer host per la directory radice DFS oppure scegliere il pulsante Sfoglia per selezionare un nome di server, quindi scegliere Avanti.
  6. Nella finestra Seleziona condivisione per la directory principale DFS fare clic su una cartella condivisa esistente o specificare il percorso e il nome di una nuova cartella condivisa per creare, quindi scegliere Avanti.
  7. Accettare il nome predefinito per la directory radice DFS oppure specificarne uno nuovo, quindi scegliere Avanti.
  8. Fare clic su Fine per creare la nuova cartella radice DFS.
  9. Riavviare il computer.
NOTA: per aggiungere una condivisione di directory radice DFS, ripetere la procedura descritta sopra.

Per aggiungere una cartella condivisa DFS:

NOTA: la prima cartella condivisa viene aggiunta quando si crea il collegamento DFS.
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Strumenti di amministrazione e infine File system distribuito.
  2. Nella struttura della console fare clic con il pulsante destro del mouse sulla directory radice DFS a cui si desidera assegnare una cartella condivisa, quindi scegliere Nuovo collegamento DFS.
  3. Nella casella Nome collegamento immettere il nome logico per questa sottocartella.
  4. Nella casella Indirizza l'utente alla cartella condivisa immettere il nome di una cartella condivisa oppure scegliere Sfoglia per selezionarne una dall'elenco delle cartelle condivise disponibili, quindi scegliere OK.
Se la partizione DFS è di tipo NTFS, effettuare una delle seguenti operazioni:
  • Fare clic per selezionare la casella di controllo Replica automatica in modo che i file inseriti nella cartella radice DFS o il collegamento DFS selezionato vengano replicati automaticamente quando si verificano modifiche nel file di origine. Questa opzione richiede che il server host della directory radice DFS o del collegamento DFS sia un membro del dominio.
  • Fare clic per selezionare la casella di controllo Nessuna replica per fare in modo che il file di origine rimanga invariato.
NOTA: la replica automatica non è disponibile per i file system distribuiti autonomi.

Ora sarà possibile copiare i file da replicare dalla directory radice o dal collegamento DFS nella cartella DFS condivisa.
Proprietà

ID articolo: 241452 - Ultima revisione: 12/05/2015 15:52:12 - Revisione: 3.0

Microsoft Windows NT Server 4.0 Terminal Server, Microsoft Windows 2000 Server, Microsoft Windows 2000 Advanced Server

  • kbnosurvey kbarchive kbhowto kbnetwork KB241452
Feedback