Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Descrizione del pacchetto cumulativo di hotfix per il 2010 di System Center Data Protection Manager: marzo 2011

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2465832
Introduzione
In questo articolo vengono descritti i problemi in Microsoft System Center Data Protection Manager (DPM) 2010 sono stati corretti nel 2010 DPM hotfix rollup versione del pacchetto 3.0.7707.0 con una data di pubblicazione di marzo, 2011.

NotaPer determinare la versione attualmente installata, fare clic sulInformazioniicona che si trova sul lato superiore destro delMainbarra dei menu nel Console di amministrazione del 2010 DPM nel Server DPM.

Questo aggiornamento cumulativo risolve i seguenti problemi:
  • Quando si modificano le porte utilizzate dal servizio di accesso remoto di Data Protection Manager 2010, i processi di ripristino potrebbero non riuscire.
  • In alcuni computer client, il volume di sistema esaurisce lo spazio disponibile quando vengono create copie shadow locali e l'archivio delle copie shadow è impostata su UNBOUNDED.
  • Quando si tenta di utilizzare un server Data Protection Manager 2010 per proteggere i computer client più di 1000, è possibile che venga visualizzato un messaggio di avviso che informa che non è possibile proteggere i computer client più di 1000 utilizzando Data Protection Manager 2010. Questo messaggio viene visualizzato anche se 2010 Data Protection Manager è in grado di proteggere i computer client fino a 3000.
  • Quando si tenta di utilizzare un server Data Protection Manager 2010 per proteggere le origini dati di più di 1000 client, è possibile che venga visualizzato un messaggio di avviso non è possibile proteggere più di 1000 origini dati utilizzando Data Protection Manager 2010. Questo messaggio viene visualizzato anche se 2010 Data Protection Manager è in grado di proteggere fino a 3000 origini dati del client.
  • Data Protection Manager 2010 non supporta l'Autoloader per nastri TS2900 IBM System Storage, backup, ripristino o inventario dettagliato le operazioni. Il nastro viene tralasciato l'unità dopo queste operazioni.
  • Quando si utilizza l'agente di replica 2010 Data Protection Manager per proteggere un SQL server 1. 2 terabyte con numerosi file di dati secondari ndf, agente di replica 2010 Data Protection Manager si blocca.
  • Se non si è l'amministratore su un computer client, è possibile eseguire un ripristino gestito dall'utente dei dati protetti nel computer client.
  • Quando sono presenti molti computer client che attivano client eseguire il backup o operazioni di ripristino di client corrispondenti processi non vengono attivate sul server Data Protection Manager 2010. Quando il server Data Protection Manager 2010 entra in questo stato, qualsiasi successivo backup del client o le operazioni di ripristino di emergenza del client non verranno attivate sul server Data Protection Manager 2010.
  • Data Protection Manager 2010 esperienze rallentamento delle prestazioni se si tenta di proteggere più di 300 origini dati client su un server Data Protection Manager 2010 secondario.
  • Data Protection Manager 2010 non verrà inserito un punto di ripristino per un'origine dati di client che non è stata sincronizzata durante il periodo di memorizzazione.
  • Se sono presenti molte voci di elenco all'interno di un elenco di SharePoint in un Database del contenuto di SharePoint, la generazione di un catalogo di livello di elemento di SharePoint non verrà continuamente per il Database del contenuto di SharePoint.
Informazioni

Informazioni di rollup di aggiornamento rapido

Informazioni sul download

Il seguente file è disponibile per il download dall'area Download Microsoft.

System Center Data Protection Manager 2010, edizione a 64 bit

DownloadScaricare il 2010 in System Center Data Protection Manager, ora il pacchetto di aggiornamenti rapidi a 64 bit.

NotaQuesto pacchetto cumulativo di hotfix si applica a tutte le lingue supportate di System Center Data Protection Manager 2010.

Per ulteriori informazioni su come scaricare i file di supporto Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
119591Come ottenere file di supporto Microsoft dai servizi in linea
Microsoft analizzati in questo file per individuare eventuali virus. Microsoft ha utilizzato il software antivirus più recente che era disponibile alla data in cui il file è stato registrato. Il file viene memorizzato nei server con protezione avanzata che consentono di impedire modifiche non autorizzate per il file.

Prerequisiti

Di seguito sono elencati i prerequisiti per il pacchetto cumulativo di hotfix:
  • Per installarlo su un server di Data Protection Manager 2010 è in esecuzione Windows Server 2008 R2, è necessario disporre del seguente hotfix installati:
    2223201ID evento 82 può essere registrato nel Registro di sistema dopo aver esteso il volume dinamico protetto in un computer basato su Windows 7 o Windows Server 2008 R2
  • Per installare questo su un server di Data Protection Manager 2010 è in esecuzione Windows Server 2008 o Windows Server 2008 Service Pack 2, è necessario disporre del seguente hotfix installati:
    2279787ID evento 82 possono essere registrate nel Registro di sistema dopo aver esteso il volume dinamico protetto in un computer che esegue Windows Vista o Windows Server 2008

Istruzioni di installazione

Questo pacchetto cumulativo di Data Protection Manager 2010 è costituito da tre aggiornamenti separati. Per installare ogni aggiornamento, attenersi alla seguente procedura:
  1. Installare il pacchetto nel server che esegue Data Protection Manager 2010. A tale scopo, eseguire il file DataProtectionManager2010-KB2465832.exe sul server.

    NotaNon è necessario riavviare il server Data Protection Manager dopo l'installazione di questo pacchetto cumulativo.
  2. Aggiornare l'installazione remota di Microsoft SQL Server che ospita il database DPMDB. A tale scopo, se del caso, è possibile eseguire a 32 bit o 64 bit KB2465832.msp SqlPrep file sul computer che esegue SQL Server.

    NotaQuesto passaggio non è necessaria se si esegue un'istanza di SQL Server DPMDB sul server Data Protection Manager 2010.
  3. In Console di amministrazione di Data Protection Manager, aggiornare gli agenti di protezione. A tale scopo, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito.

    Metodo 1: Aggiornare gli agenti di protezione dal Console di amministrazione di Data Protection Manager
    1. Aprire la Console di amministrazione di Data Protection Manager.
    2. Scegliere ilGestionescheda, quindi Scegliere ilGli agentischeda.
    3. NelProtected Computerelenco, selezionare un computer e quindi fare clic suAggiornamentonelAzioneriquadro.
    4. Fare clic su, quindi fare clic suAggiornare gli agenti.
    5. NelImmettere le credenziali e Opzione di riavvioNella finestra di dialogo visualizzata, immettere le credenziali, selezionare laRiavviare manualmente i server selezionati in un secondo momentoopzione, quindi Fare clic suOK.

      NotaNon è necessario riavviare il computer per aggiornare l'agente. In questo è per questo motivo ilRiavviare manualmente i server selezionati in un secondo momentoopzione è stato selezionato.
    Metodo 2: Aggiornare gli agenti protezione nei computer protetti
    1. Ottenere il pacchetto di aggiornamento per la protezione dell'agente dalla directory "location\DPM\Agents\RA\3.0.7707.00 di installazione di Data Protection Manager" sul server Data Protection Manager 2010.
      • Per aggiornamenti basati su processore x86: i386\1033\DPMAgentInstaller_KB2465832.exe
      • Per aggiornamenti basate su x64: amd64\1033\DPMAgentInstaller_KB22465832_AMD64.exe
      NotaIl pacchetto di DPMAgentInstaller.exe si applica a tutti lingue.
    2. Eseguire il pacchetto DPMAgentInstaller.exe corretto in ogni computer protetto.
    3. Aprire la Console di amministrazione di Data Protection Manager sul server Data Protection Manager 2010.
    4. Scegliere ilGestionescheda, quindi Scegliere ilGli agentischeda.
    5. Selezionare i computer protetti e quindi verificare che la versione dell'agente è elencata come 3.0.7707.00.
  4. Eseguire il file DPMManagementShell2007-KB2465832.msp su qualsiasi computer che consente di gestire il server Data Protection Manager 2010.

    NotaQuesto passaggio non è necessaria se si esegue la Shell di gestione di Data Protection Manager sul server Data Protection Manager 2010.

Informazioni sul riavvio

Se DPM Management Shell è aperta quando si installa il pacchetto cumulativo di hotfix, è necessario riavviare il computer. In caso contrario, non è necessario un riavvio.

Informazioni di installazione aggiuntive

Dopo aver riavviato il server, è possibile utilizzare questi metodi per inizializzare il pacchetto di hotfix:
  • Perporte DPMRA personalizzate:Eseguire il setAgentCfg.exe sul server Data Protection Manager 2010 utilizzando un nome FQDN del server di produzione e il numero di porta.
  • Per la libreria di IBM e altri utenti:Aggiungere la seguente chiave del Registro di sistema e il valore:
    Chiave del Registro di sistema:
    Hkey_Local_Machine\Software\Microsoft\Microsoft Data Protection Manager\Agent
    DWORD:RSMCompatMode
    Valore:29(Decimale)
  • L'amministratore di un computer client deve impostare il nome degli utenti non amministratori che dispongono di autorizzazioni per eseguire il ripristino gestito dall'utente dei dati protetti di un computer client. A tale scopo, l'amministratore deve aggiungere la seguente chiave del Registro di sistema e il valore per ciascuno di questi utenti non amministratori. Si tratta di singola chiave che contiene un elenco delimitato da virgole di utenti del client. Non è necessario aggiungere questa chiave separatamente per ciascun utente senza privilegi di amministratore.
    Chiave del Registro di sistema:
    Hkey_Local_Machine\Software\Microsoft\Microsoft Data Protection Manager\Agent\ClientProtection
    REG_SZ:ClientOwners
    Valore: I nomi degli utenti senza privilegi di amministratore. Deve trattarsi di un elenco delimitato da virgole di nomi di utente senza spazi iniziali o finali, come illustrato nell'esempio riportato di seguito: Dominio1\utente1, domain1\user2, domain1\user3 (e così via)

Informazioni sui file

La versione inglese (Stati Uniti) di questo hotfix cumulativo viene utilizzato un pacchetto di Microsoft Windows Installer per installare l'aggiornamento cumulativo. Le date e le ore dei file elencate nella tabella che segue UTC (Coordinated Universal Time). Quando si visualizzano le informazioni sui file, la data viene convertita in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e l'ora locale, utilizzare ilFuso orarioscheda in data e ora nel Pannello di controllo.
Nome del fileVersione del fileDimensione del fileDataOraPiattaforma
AccessManager.dll3.0.7707706/1/20116:01 AMx64
ACM.dll3.0.7707546/1/20116:01 AMx64
AlertHealthProvider.dll3.0.77071066/1/20116:01 AMx64
AmServiceProxy.dll3.0.7707306/1/20116:01 AMx64
AMTE.dll3.0.77072586/1/20116:01 AMx64
AutoDeployment.dll3.0.770756/1/20116:01 AMx64
ConfigClasses.xsdNA4627/10/201016. 53.-
AutoDeployment-UpdateProtection.ps1NA7027/10/201016. 53.-
AutoHeal.dll3.0.77071516/1/20116:01 AMx64
ClusterInquiry.dll3.0.77071696/1/20115:53 AMx64 / x86
ClusterInquiryLH.dll3.0.770736/1/20115:53 AMx64 / x86
ConfigurationPage.dll3.0.77078506/1/20116:01 AMx64
CPWrapper.dll3.0.770711216/1/20116:01 AMX64
DataProtectionWizard.dll3.0.770718186/1/20116:01 AMx64
DPMac.exe3.0.770712666/1/20115:53 AMx64 / x86
DPMClientService.exe3.0.77074796/1/20115:53 AMx64 / x86
DPMLA.exe3.0.770719216/1/20115:53 AMx64
DPMRA. exe3.0.770741656/1/20115:53 AMx64 / x86
EngineUICommon.dll3.0.7707a 478 pin6/1/20116:01 AM64 x86
GroupingListViewControl.dll3.0.77071146/1/20116:01 AMx64
Inspect.dll3.0.77071706/1/20116:01 AMx64
installagentpatch.exe3.0.77071086/1/20115:53 AMx64 / x86
INTENTTRANSLATOR.dll3.0.77073546/1/20116:01 AMx64
launchpatch.exe3.0.7707236/1/20115:53 AMx64
Microsoft.EnterpriseStorage.DLS.PRM.dll3.0.77076346/1/20116:01 AMx64
Microsoft.EnterpriseStorage.DLS.PrmCatalog.dll3.0.77076226/1/20116:01 AMx64
Microsoft.EnterpriseStorage.DLS.PrmCatalogAccess.dll3.0.7707186/1/20116:01 AMx64
Microsoft.EnterpriseStorage.DLS.PrmCommon.dll3.0.77071426/1/20116:01 AMx64
Microsoft.Internal.EnterpriseStorage.DLS.UI.ObjectModel.Exchange.dll3.0.7707626/1/20116:01 AMx64
Microsoft.Internal.EnterpriseStorage.DLS.UI.ObjectModel.SharePoint.dll3.0.7707626/1/20116:01 AMx64
MSDPM. exe3.0.7707156/1/20116:01 AMx64
msdpmdll.dll3.0.77074336/1/20116:01 AMx64
msdpmPS.dll3.0.7707296/1/20115:53 AMx64 / x86
RACommands.xsdNA10069/12/201018. 25.-
ObjectModel.dll3.0.77072946/1/20116:01 AMx64
objectmodelcmdlet.dll3.0.7707336/1/20116:01 AMx64
TaskDefinitions.xsdNA299/12/201018. 25.-
ServiceProxy.dll3.0.77072956/1/20116:01 AMx64
setagentcfg.exe3.0.77071526/1/20115:53 AMX64
setupUtilv2.dll3.0.77074966/1/20115:53 AMX64 / x86
StopProtectionOfStaleClients.ps1NA227/10/201016. 54.-
StoragePoolManager.dll3.0.77074506/1/20116:01 AMx64
SummaryTE.dll3.0.7707546/1/20116:01 AMx64
TERuntime.dll3.0.77071186/1/20116:01 AMx64
UICommon.dll3.0.7707946/1/20116:01 AMx64
Utils.dll3.0.77078026/1/20116:01 AMx64 / x86
WSS4Cmdlets.dll3.0.77071306/1/20116:01 AMx64 / x86
WSSCmdlets.dll3.0.77071466/1/20116:01 AMX64 / x86

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2465832 - Ultima revisione: 03/21/2011 17:52:00 - Revisione: 8.0

Microsoft System Center Data Protection Manager 2010

  • kbqfe kbfix kbexpertiseinter kbsurveynew atdownload kbdownload kbmt KB2465832 KbMtit
Feedback