Risoluzione dei problemi che impediscono un utente di visualizzare informazioni sulla disponibilità degli altri utenti in Office Outlook 2007 e in Outlook 2010 in Office 365

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2581088
INTRODUZIONE
Importante In questo articolo si applica solo agli utenti di organizzazioni che utilizzano esclusivamente in linea di Exchange e che non dispone di una distribuzione di ibrido tra Exchange Online in Office 365 e di Microsoft Exchange Server locale. Se si dispone di una distribuzione ibrido, vedere il seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
2667844 Utente non può visualizzare le informazioni disponibilità di un utente remoto in un'ibrido di distribuzione locale di Exchange Server ed Exchange Online in Office 365
In questo articolo contiene informazioni sulla risoluzione dei problemi che impediscono a un utente di visualizzazione delle informazioni di disponibilità degli altri utenti in Microsoft Office Outlook 2007 e Microsoft Outlook 2010 in Microsoft Office 365. Esistono diversi scenari in cui un utente potrebbe non essere possibile visualizzare le informazioni sulla disponibilità:
  • L'utente tenta di pianificare una richiesta di riunione nel calendario.
  • L'utente tenta di visualizzare la disponibilità di altri utenti di Outlook.
In questi scenari, l'utente potrebbe essere Impossibile visualizzare le informazioni di disponibilità, poiché è Impossibile connettersi al servizio disponibilità di Exchange e per il servizio di individuazione automatica di Exchange.

Prima risolvere i problemiLa risoluzione del problemaAltri metodi di risoluzione dei problemi
PROCEDURA

Prima risolvere i problemi

Prima risolvere il problema, assicurarsi che entrambe le seguenti condizioni sono vere.

Torna all'inizio

Assicurarsi che l'utente ha eseguito lo strumento di installazione di Office 365 Desktop

Per ulteriori informazioni su come impostare il desktop per Office 365, visitare il seguente sito Web Microsoft:


Torna all'inizio

Assicurarsi che il computer soddisfi i requisiti di sistema per Office 365

Per ulteriori informazioni sui requisiti di sistema per Office 365, visitare il seguente sito Web Microsoft:


Se viene aggiornato l'installazione di Office, eseguire il test per determinare se il problema è risolto quando si tenta di recuperare informazioni sulla disponibilità. Se non si risolve il problema, utilizzare i metodi nella sezione "Risolvere il problema".

Torna all'inizio

La risoluzione del problema

Per risolvere questo problema, utilizzare uno o più dei seguenti metodi, come appropriato alla situazione.

Torna all'inizio

Risoluzione dei problemi di accesso al servizio disponibilità

Passaggi da 1 a 3 in questa sezione sono operazioni che è possibile utilizzare per isolare l'origine del problema. In base ai risultati di questi metodi, deve essere possibile isolare il problema sul computer locale o per la configurazione dell'organizzazione.

Torna all'inizio
Passaggio 1: Verificare se l'account utente può accedere al servizio di disponibilità in linea di Exchange
Per recuperare informazioni sulla disponibilità di Exchange Online, è necessario avere accesso al servizio disponibilità. Gli endpoint del servizio di disponibilità vengono forniti dal servizio di individuazione automatica quando viene impostato un profilo di Outlook. A seconda della configurazione utilizzata dall'organizzazione, il servizio di individuazione automatica può essere configurato per puntare all'ambiente locale o direttamente al server di Exchange Online. È importante verificare che il servizio di individuazione automatica risponde alle richieste dagli utenti che non possono recuperare informazioni sulla disponibilità. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare un browser web e quindi passare a https://testconnectivity.microsoft.com/ Per accedere allo strumento di Microsoft Remote Connectivity Analyzer.
  2. Fare clic sulla scheda Office 365 .
  3. In Test di connettività di Microsoft Office Outlook, fare clic su Individuazione automatica di Outlooke quindi fare clic su Avanti.
  4. La pagina di individuazione automatica di Outlook, completare le informazioni nel modulo e quindi Eseguire Test.
  5. Una volta completato il test, espandere ogni passo del test nella pagina dettagli Test per isolare il problema. Se il test ha esito positivo, vedere i risultati di una query di individuazione automatica ha esito positivo. I risultati indicano l'elenco degli URL forniti dal servizio di individuazione automatica. Risultati di successo sono simili a quelli che vengono visualizzati nella schermata riportata di seguito.

    Schermata della pagina dettagli Test che mostra i risultati del test di individuazione automatica nell'analizzatore di connettività remota

    Se il test ha esito negativo, l'amministratore di Office 365 deve assicurarsi che il servizio di individuazione automatica sia installato correttamente all'interno dell'organizzazione. Per ulteriori informazioni su come effettuare questa operazione, vedere il "passaggio 3: creare o modificare il record DNS di Autodiscover" sezione.

Torna all'inizio
Passaggio 2: Utilizzare lo strumento di configurazione automatica di posta elettronica di prova per determinare se Outlook è possibile connettersi al servizio di individuazione automatica
Dopo la conferma che il servizio di individuazione automatica funzioni dall'esterno dell'organizzazione, determinare se il servizio di individuazione automatica funziona correttamente dal computer locale. Utilizzare lo strumento di configurazione automatica di posta elettronica di prova per determinare se il servizio Autodiscover e Availability sta da Outlook. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare Outlook.
  2. Premere e tenere premuto il tasto Ctrl, pulsante destro del mouse sull'icona di Outlook nell'area di notifica e quindi fare clic su Configurazione automatica di posta elettronica di prova.
  3. Verificare che l'indirizzo email corretto nella casella Indirizzo di posta elettronica .
  4. Nella finestra di Configurazione automatica di posta elettronica di Test , fare clic per deselezionare la casella di controllo Usa Guessmart e autenticazione di protezione Guessmart casella di controllo.
  5. Fare clic per selezionare la casella di controllo Usa individuazione automatica e quindi fare clic su Test.
Assicurarsi che il test abbia esito positivo e che Outlook possa recuperare l'URL corretto per il servizio disponibilità. Risultati di successo sono simili a quelli che vengono visualizzati nella schermata riportata di seguito.

Schermata della finestra Configurazione automatica posta elettronica di prova, selezionate la casella di controllo Usa Guessmart e il risultato del test ha esito positivo.

Se questo test non riesce, il computer locale potrebbe essere Impossibile connettersi al servizio di individuazione automatica. Di seguito sono indicate le cause che possono causare questo problema:
  • Un firewall locale Blocca Outlook di connettersi al servizio di individuazione automatica.
  • Non è stato eseguito lo strumento di installazione di Office 365 Desktop del computer.
Inoltre, vedere la sezione "Altri metodi" per ulteriori informazioni su altri metodi che è possibile utilizzare per risolvere il problema.

Torna all'inizio

Passaggio 3: Creare o modificare il record DNS di Autodiscover
Un dominio personalizzato si intende qualsiasi dominio diverso da quello predefinito DomanName. onmicrosoft.com che viene aggiunto a Office 365. Se l'organizzazione utilizza domini personalizzati Exchange Online e tutti gli utenti sono state migrate a Office 365, i record DNS devono essere configurati per reindirizzare gli utenti migrati gli endpoint del servizio di individuazione automatica in linea di Exchange. È necessario creare un record CNAME per l'individuazione automatica.Contoso.com Per fare riferimento a autodiscover.outlook.com.

In questo caso, Contoso.com è un segnaposto per il nome di dominio della società.

Il record CNAME di Autodiscover deve contenere le seguenti informazioni:
  • Alias: individuazione automatica
  • Destinazione: autodiscover.outlook.com

Per ulteriori informazioni, vedere Record Domain Name System esterni per Office 365.

Nota Se si dispone di un'implementazione ibrida di Exchange, consente di impostare i record DNS pubblici di individuazione automatica per i domini SMTP esistenti in modo che punti all'ambiente locale. Per ulteriori informazioni, vedere Prerequisiti per la distribuzione di ibrido.

Torna all'inizio

Altri metodi di risoluzione dei problemi

I seguenti metodi possono anche risolvere comuni problemi di disponibilità.

Esecuzione di Outlook con l'opzione /cleanfreebusy

Outlook dispone di numerose opzioni della riga di comando che è possibile utilizzare per risolvere i problemi. Per ripristinare la disponibilità, procedere come segue:
  1. Chiudere Outlook.
  2. Per determinare il percorso del Outlook.exe, attenersi alla seguente procedura:
    1. Fare clic su Start, scegliere Trovae quindi fare clic su file o cartelle.
    2. Nella casella nome , digitare Outlook.exe, quindi fare clic su Trova.
    3. Prendere nota del percorso del file eseguibile di Outlook per riferimento.
      • Per Outlook 2007, il percorso predefinito è \Programmi\Microsoft Office\Office12\Outlook.exe.
      • Per Outlook 2010, il percorso predefinito è \Programmi\Microsoft Office\Office14\Outlook.exe.
    4. Dal menu File , fare clic su Chiudi.
  3. Fare clic su Start e quindi fare clic su Esegui.
  4. Nella casella Apri digitare il percorso di Outlook (includere il nome del file nel percorso), premere la barra spaziatrice una volta e quindi digitare /cleanfreebusy.

    Ad esempio, la riga di comando per Outlook 2007 è come segue:
    "C:\Programmi\Microsoft Office\Office12\Outlook.exe" /Cleanfreebusy
    Nota Il percorso completo deve essere racchiuso tra virgolette per mantenere i nomi di file lunghi.
  5. Determinare se il problema persiste.
Torna all'inizio

Determinare se il valore del Registro di sistema UseLegacyFB è configurato

Importante Questo metodo contiene passaggi viene spiegato come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, può causare seri problemi la modifica del Registro di sistema in modo non corretto. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Cosicché sia possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
322756 Eseguire il backup e ripristino del Registro di sistema in Windows

Se l'organizzazione recentemente migrate a Office 365, Outlook 2007 potrebbe ancora essere configurato per utilizzare una voce del Registro di sistema che deriva dall'ambiente precedente. Questa voce forza Outlook per utilizzare il messaggio di disponibilità del conto per la cartella pubblica "Schedule". Le cartelle pubbliche non sono utilizzate da Exchange Online per i dati sulla disponibilità. Per determinare l'esistenza di questa configurazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Avviare l'Editor del Registro di sistema.
  2. Individuare ed espandere la seguente sottochiave del Registro di sistema:
    HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Offlice\12.0\Outlook\Options\Calendar
  3. Individuare la voce del Registro di sistema UseLegacyFB. Se la voce del Registro di sistema UseLegacyFB non esiste, eliminare la voce. In alternativa, è possibile modificare il valore della voce del Registro di sistema UseLegacyFB su 0.

Torna all'inizio

Nota Se l'utente può visualizzare informazioni sulla disponibilità per tutti gli altri utenti ad eccezione di un utente, il problema è con l'utente il cui l'utente non può visualizzare le informazioni sulla disponibilità. Risoluzione dei problemi perché il client di Outlook dell'utente non può pubblicare informazioni sulla disponibilità per l'utente.

Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 sito Web.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2581088 - Ultima revisione: 04/09/2016 05:45:00 - Revisione: 20.0

Microsoft Exchange Online

  • o365 o365a o365e o365p kbgraphxlink o365m o365022013 kbtshoot kbgraphic kbmt KB2581088 KbMtit
Feedback