Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Caratteri jolly accettato utilizzati dai certificati server per l'autenticazione del server

Il supporto per Windows XP è terminato

Il supporto Microsoft per Windows XP è terminato l'8 aprile 2014. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Il supporto per Windows Server 2003 è terminato il 14 luglio 2015.

Microsoft ha sospeso il supporto per Windows Server 2003 in data 14 luglio 2015. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 258858
Sommario
L'implementazione di SSL/TLS nel provider di protezione SCHANNEL consente l'utilizzo di caratteri jolly nei certificati server in tutti i sistemi operativi, ad eccezione di Microsoft Windows 2000 service pack installati. Quando si installa Windows 2000 Service Pack 1 o versioni successive, questa funzionalità è già presente.
Informazioni
Quando viene utilizzato SCHANNEL per autenticare un server durante una sessione HTTPS, il server presenta un certificato. Certificato è un nome comune viene confrontato con il nome del server estratto dalla richiesta di risorsa remota. Ad esempio, se si seleziona il browser https://www.e-commerce.example.com/, SCHANNEL garantisce che il server presenta un certificato comune www.e-commerce.example.com di nome; in caso contrario lo segnala l'applicazione non è riuscita l'autenticazione del server.

Una variante di questo schema di corrispondenza certificato è stata documentata nella RFC 2595 e bozza RFC specifiche per gli altri protocolli. Questa funzionalità consente di disporre di un carattere jolly (*) nel nome comune (CN) il certificato del server. Con il carattere jolly può essere un singolo certificato (o solo una CN del certificato) installato in un gruppo di server con nomi simili in qualche modo. L'implementazione è stata progettata in modo che i duplicati dello stesso certificato con caratteri jolly che autentica un set di server dispongono di più server. Ad esempio, una società potrebbe avere tre SSL e-commerce server con i seguenti nomi:
www.e-commerce.example.com
commerce.example.com w3.e
commerce.example.com Secure.e
In questo esempio la società potrebbe acquistare un singolo certificato contenente il nome *.e-commerce.example.com.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di come caratteri jolly deve e non deve essere utilizzato per ottenere la massima interoperabilità.

Esempi di caratteri jolly accettato

  • www.esempio.com corrisponde a www.esempio.com
  • *. esempio.com corrisponde a www.esempio.com
  • w*.example.com corrisponde a www.esempio.com
  • ww*.example.com corrisponde a www.esempio.com
  • Www.Example.com corrisponde a www.examPle.cOm

Esempi di caratteri jolly nonaccepted

  • *www.example.com
  • *w.example.com
  • w*w.example.com
  • *ww.example.com non corrisponde a www.esempio.com
  • www.e*ample.com non corrisponde a www.esempio.com
  • www.*ample.com non corrisponde a www.esempio.com
  • www.ex*.com non corrisponde a www.esempio.com
  • www.*.com non corrisponde a www.esempio.com
  • non corrisponde a example.com *.com non corrisponde a www.esempio.com
  • www.example.abc.com non corrisponde a *. abc.com
  • example.com non corrisponde a *. *
  • non corrisponde ad esempio *
  • ABC.def.example.com non corrisponde un *.d.example.com
  • www.example.com.AU non corrisponde a *. *. com.au
  • www.example.com.AU non corrisponde a www.*.com.au

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 258858 - Ultima revisione: 01/22/2010 05:43:54 - Revisione: 8.0

Microsoft Windows 2000 Server, Windows 7 Enterprise, Windows 7 Home Basic, Windows 7 Home Premium, Windows 7 Professional, Windows 7 Starter, Windows 7 Ultimate, Windows Vista Business, Windows Vista Enterprise, Windows Vista Home Basic, Windows Vista Home Premium, Windows Vista Starter, Windows Vista Ultimate, Microsoft Windows XP Home Edition, Microsoft Windows XP Professional, Windows Server 2008 for Itanium-Based Systems, Windows Server 2008 R2 Datacenter, Windows Server 2008 R2 Enterprise, Windows Server 2008 R2 Standard, Windows Server 2008 Service Pack 2, Windows Server 2008 Datacenter, Windows Server 2008 Enterprise, Windows Server 2008 Standard, Microsoft Windows Server 2003 R2 Datacenter Edition (32-Bit x86), Microsoft Windows Server 2003 R2 Datacenter x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise Edition (32-Bit x86), Microsoft Windows Server 2003 R2 Enterprise x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003 R2 Standard x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003 Service Pack 1, Microsoft Windows Server 2003 Service Pack 2, Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition for Itanium-Based Systems, Microsoft Windows Server 2003, Datacenter x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition for Itanium-based Systems, Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86)

  • kbmt kbenv kbinfo KB258858 KbMtit
Feedback
&t=">'meta');m.name='ms.dqp0';m.content='true';document.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(m);" onload="var m=document.createElement('meta');m.name='ms.dqp0';m.content='false';document.getElementsByTagName('head')[0].appendChild(m);" src="http://c1.microsoft.com/c.gif?">